Strani Ratings

Slug

Nuovo Utente
Registrato
12/4/00
Messaggi
152
Punti reazioni
5
29/03/06

CHE DIRE DEI RATINGS E TARGET PRICES EMESSI OGGI SU BPU??

--Per Lehman Brothers il Titolo è buy con TP a 24,5

--Per B.ca Leonardo il Titolo è sell con TP a 17,5.


Chi dei due è imparziale??

Non certo LEONARDO,controllata e collaboratrice di BPM che vede di malocchio la sua rivale BPU, antagonista sulla piazza lombarda.

Ciao.Slug
 

Next_One

Nuovo Utente
Registrato
7/7/04
Messaggi
2.684
Punti reazioni
102
Nulla di nuovo sotto il sole ... l'importante è non considerarli !
 

LucioTrader

The Last Frontier
Sospeso dallo Staff
Registrato
17/7/01
Messaggi
6.813
Punti reazioni
512
Bpu sale al 71% di IW Bank «Ora la Borsa»

di Cheo Condina del 13-04-2006
da Finanza&Mercati del 13-04-2006
[Nr. 73 pagina 7]

Centrobanca rileva per 9,3 milioni il 20% in mano a Banca Imi. Parla il numero uno Casale: «Nessuna fretta, ma entro un anno sbarcheremo sul listino di Piazza Affari»

IW Bank prepara lo sbarco a Piazza Affari. Ieri è arrivato un passo fondamentale e propedeutico per la quotazione: il gruppo Banche popolari unite, attraverso la controllata Centrobanca, ha rilevato da Banca Imi (per 9,2 milioni) il 20% di IW Bank, salendo al 71% del capitale. Il restante 29% delle quote del primo operatore italiano di trading online è rimasto invece in capo a Qwerty, società controllata da amministratori e manager della stessa IW Bank. «L’operazione rientra nell’ambito delle linee strategiche di valorizzazione delle partecipazioni del gruppo - ha sottolineato un comunicato diffuso dalla banca guidata da Giampiero Auletta Armenise - Adesso il piano industriale 2006-2008 prevede la quotazione di IW Bank». Quali i tempi per lo sbarco sul listino milanese? «Non abbiamo fretta - spiega a Finanza & Mercati l’amministratore delegato Pasquale Casale - Abbiamo rilevato IW Bank nel 2002 e nel primo triennio l’abbiamo rafforzata e riportata in utile. Adesso parte la seconda fase del progetto: arriveremo a Piazza Affari tra quest’anno e il 2007. Ma comunque entro i prossimi dodici mesi». Lo studio propedeutico alla quotazione, insomma, è appena iniziato. Sono ancora da definire le modalità dell’operazione, che - per concludersi - necessiterà anche dell’autorizzazione di Bankitalia. E al momento è difficile anche ipotizzare una valutazione di IW Bank. Stando alla transazione chiusa ieri tra Centrobanca e Banca Imi, l’intera società dovrebbe valere 46 milioni. Ma è possibile che, in sede di quotazione, la cifra possa lievitare in modo rilevante.
A prescindere da Piazza Affari, il futuro di IW Bank - stando a Casale - sarà concentrato soprattutto sullo sviluppo e al rafforzamento. «Non solo del trading online - aggiunge l’amministratore delegato - Ma anche del banking, che da due anni offre ottimi servizi a costi accessibili, e dei fondi d’investimento». La società, del resto, ha chiuso un 2005 in crescita. I clienti hanno superato quota 60mila (+20% rispetto all’anno precedente) e l’operatività è aumentata del 12%, con complessivi 5,7 milioni di negoziazioni eseguite. La raccolta totale è salita a 1,5 miliardi (+30%), con un buon apporto sia dalla componente diretta sia da quella indiretta. Mentre l’utile al lordo delle imposte ha raggiunto 5,7 milioni contro i 3,4 milioni registrati nel 2004.