Sui nuovi punti reazioni

bomba84

Kansei Dorifto
Registrato
4/1/14
Messaggi
22.399
Punti reazioni
1.353
Scusate un attimo, mi era sfuggita questa novita'.
Non ci sono piu' bollini rossi?
Quindi se posto le foto artistiche di nudita' femminili che armeggiano lingotti d'oro, nessuno mi segnalera' o mi mettera' piu' il bollino rosso?

Il tasto segnala però c'è ancora..okkio :o:D
 

Foster

Staff
Registrato
6/11/15
Messaggi
7.270
Punti reazioni
725
Scusate un attimo, mi era sfuggita questa novita'.
Non ci sono piu' bollini rossi?
Quindi se posto le foto artistiche di nudita' femminili che armeggiano lingotti d'oro, nessuno mi segnalera' o mi mettera' piu' il bollino rosso?

.... le segnalazioni sono una cosa.
I bolli rossi un'altra e sono equiparati alla faccina arrabbiata che trovi tra i pulsanti reazioni (Like, Love, ecc), MA non sottrarrà punti reputazione.
in ogni caso sai che postare foto erotiche in pubblico è violazione del regolamento, :cautious: quindi non sperare di postarle senza rischiare il ban.
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.629
Punti reazioni
515
Che peccato 🥺😢😭
 

Blacksmith.

AoK Heaven
Registrato
26/4/16
Messaggi
6.676
Punti reazioni
471
forse non è stato digerito il passaggio repentino dalla reputazione che permetteva un'esplicitazione più chiara del perchè di un certo punto dato a qualcuno e il like che è semplicemente un simbolo di apprezzamento molto più elementare quasi onomatopeico :o
Qualche mese fa si discusse delle possibili modifiche al sistema di reputazione e fu proposto di attribuire ai moderatori la possibilità di dare voti "pesanti" fino a cento volte quelli degli utenti normali.

Se i moderatori potessero dare pesanti voti negativi dopo ogni ban, i pluribannati diverrebbero evidenti a tutti e gli utenti più corretti potrebbero scegliere di starne alla larga.

L'approccio "uno vale uno" fa tendere alla banalità dei social media, che un po' alla volta diventa sempre più un inno a fake news e hate speech.
 

bomba84

Kansei Dorifto
Registrato
4/1/14
Messaggi
22.399
Punti reazioni
1.353
Qualche mese fa si discusse delle possibili modifiche al sistema di reputazione e fu proposto di attribuire ai moderatori la possibilità di dare voti "pesanti" fino a cento volte quelli degli utenti normali.

Se i moderatori potessero dare pesanti voti negativi dopo ogni ban, i pluribannati diverrebbero evidenti a tutti e gli utenti più corretti potrebbero scegliere di starne alla larga.

L'approccio "uno vale uno" fa tendere alla banalità dei social media, che un po' alla volta diventa sempre più un inno a fake news e hate speech.

effettivamente il rischio di questa deriva c'è .. si spera che lo staff sappia apportare le opportune misure a tal proposito
 

Foster

Staff
Registrato
6/11/15
Messaggi
7.270
Punti reazioni
725
Qualche mese fa si discusse delle possibili modifiche al sistema di reputazione e fu proposto di attribuire ai moderatori la possibilità di dare voti "pesanti" fino a cento volte quelli degli utenti normali.

Se i moderatori potessero dare pesanti voti negativi dopo ogni ban, i pluribannati diverrebbero evidenti a tutti e gli utenti più corretti potrebbero scegliere di starne alla larga.

L'approccio "uno vale uno" fa tendere alla banalità dei social media, che un po' alla volta diventa sempre più un inno a fake news e hate speech.
I ban vengono dati anche per altri motivi che non per forza devono ledere la reputazione di un utente. Non è così semplice. I pluribannati a lungo andare incontrano il ban permanente e sembra che già sappiate riconoscerli anche senza i punti like ridotti.
Non attribuiremo punti negativi in questo forum ragazzi.
 

torre1

Un passo alla volta
Registrato
15/5/08
Messaggi
44.912
Punti reazioni
2.681
Sul forum americano (e credo anche nelle versioni locali, italiana, francese, ecc, ce ne sono in tutto il mondo) English nella vecchia piattaforma i like (li chiamavano karma) avevano un fine pratico.

In quanto forum a domande-risposte, i karma arrivavano automaticamente quando una soluzione proposta era accettata dall'utente che aveva aperto la discussione ponendo un problema, oppure quanto un utente trovava interessante un quesito proposto o uno specifico commento.

Il numero di karma di ogni utente e la relativa posizione nella classifica generale erano noti. Oltre a quantificare la credibilità (non la competenza, per quanto in certi casi implicita), il numero di karma attribuiva diritti crescenti di moderazione, non essendo esplicitamente nominati i moderatori
Oltre un certo livello di karma si potevano cancellare messaggi di altri utenti, o modificarli

Con la nuova piattaforma il principio è simile, solo che la classifica individuale non esiste più, gli utenti sono raccolti in gruppi (4 o 5, non ricordo) in base a raggruppamenti di punteggio, ognuno con poteri di moderazione diversi.

Tuttavia, i karma o like avevano e hanno un senso perché quel forum è monotematico, si parla solo di problemi inerenti a libreoffice.
Qui su FOL mi sembra impossibile, se la piattaforma non lo supporta, perché questo è un forum multitematico per definizione.

In realtà, piuttosto che confrontare in assoluto i like di due utenti qualsiasi, andrebbe letto in funzione di dove scrive.

Se un gruppo di utenti frequentano essenzialmente le sezioni finanziarie e non le altre (lo si vede dal motore di ricerca) il numero di like e la velocità con cui crescono ha ancora un senso "relativo", chi all'interno di questo gruppo ha i like più alti si può ipotizzare che ne sappia più degli altri o che abbia maggiormente contribuito alla trasmissione di conoscenza tecnica

Comunque, chi frequenta con una certa assiduità una sezione impara in fretta a capire chi sia più credibile o più informato o più disponibile e chi no. Voglio ben sperare, soprattutto nelle sezioni finanziarie, dove sono in gioco i propri risparmi, che si dia più importanza a ciò che uno scrive e non piuttosto al suo numero di like

Se poi vuole credere al primo venuto in base ai like o a chi gli racconta le favole che vuole sentirsi raccontare, sarà bene una sua responsabilità, visto che siamo tutti adulti e qualcuno anche discretamente stagionato ...., :D
 
Ultima modifica:

torre1

Un passo alla volta
Registrato
15/5/08
Messaggi
44.912
Punti reazioni
2.681
bello me la vado a cercare :o:D
le perle più spettacolari che ricordo sono della Signora Marisa :bow:
non penso proprio che fosse un moderatore, quasi ogni post era da incorniciare per come interagiva con i formatori che venivano a pubblicizzarsi sul FOL e con gli utenti che millantavamo trading systems e tecniche speciali varie

La teoria è quando nulla funziona e tutti sanno perchè
La pratica è quando tutto funziona e nessuno sa perchè
In realtà manca la parte finale, ancora più gustosa ...... :D

Albert Einstein
 

Blacksmith.

AoK Heaven
Registrato
26/4/16
Messaggi
6.676
Punti reazioni
471
Per tornare in argomento ho passato una mattina in treno a ridere leggendo questo tred :o:D

Domanda da un principiante
Secondo me è proprio un peccato che a causa della migrazione gli utenti storici del forum vengano definiti Nuovi Utenti solo perché non avevano mai inserito un sottonick personalizzato.

Se non ho visto male, nei primi giorni gli utenti più anziani erano diventati well-known-members, ma poi è stata cambiata la traduzione.

Se poi vuole credere al primo venuto in base ai like o a chi gli racconta le favole che vuole sentirsi raccontare, sarà bene una sua responsabilità
Secondo te un lettore del forum propenderà a credere ad un messaggio sotto il quale vede una lunga sequenza di Like oppure ad un altro che lo smentisce che però non ha ricevuto Like?

Di fronte ai bias non esistono "adulti".
 

bomba84

Kansei Dorifto
Registrato
4/1/14
Messaggi
22.399
Punti reazioni
1.353
Secondo me è proprio un peccato che a causa della migrazione gli utenti storici del forum vengano definiti Nuovi Utenti solo perché non avevano mai inserito un sottonick personalizzato.

effettivamente non ha molto senso
 

torre1

Un passo alla volta
Registrato
15/5/08
Messaggi
44.912
Punti reazioni
2.681
Secondo me è proprio un peccato che a causa della migrazione gli utenti storici del forum vengano definiti Nuovi Utenti solo perché non avevano mai inserito un sottonick personalizzato.

Se non ho visto male, nei primi giorni gli utenti più anziani erano diventati well-known-members, ma poi è stata cambiata la traduzione.


Secondo te un lettore del forum propenderà a credere ad un messaggio sotto il quale vede una lunga sequenza di Like oppure ad un altro che lo smentisce che però non ha ricevuto Like?

Di fronte ai bias non esistono "adulti".
Le sezioni finanziarie di questo e altri forum sono piene di lapidi di utenti che sono stati messi in guardia da utenti di lungo corso, di cui potevano ampiamente almeno sospettare le competenze e l'esperienza, anche senza bisogno del supporto o degli "attestati di credibilità" dei like, e hanno sistematicamente inseguito i loro sogni cercando facili scorciatoie invece di studiare e, almeno, avere l'umiltà di praticare un minimo di money management per tutelare il loro portafoglio all'inizio della loro carriera di investitori
Sono quegli utenti che compravano perché la quotazione non poteva scendere di più o shortavano quando la quotazione era (per loro) troppo alta per salire ancora.

I like non cambiano l'incoscienza o l'arroganza di saperne più degli altri, e continuare a credere nelle scorciatoie fino a quando non ci lasciano la camicia.

Ognuno si assume le proprie responsabilità quando investe. Se non vuole o non la sa fare o non investe o ne accetta le conseguenze.
E se non vuole accettarne le conseguenze ci pensa comunque il mercato a fargliele accettare
 

Foster

Staff
Registrato
6/11/15
Messaggi
7.270
Punti reazioni
725
Secondo me è proprio un peccato che a causa della migrazione gli utenti storici del forum vengano definiti Nuovi Utenti solo perché non avevano mai inserito un sottonick personalizzato.
Se non ho visto male, nei primi giorni gli utenti più anziani erano diventati well-known-members, ma poi è stata cambiata la traduzione.
Secondo te un lettore del forum propenderà a credere ad un messaggio sotto il quale vede una lunga sequenza di Like oppure ad un altro che lo smentisce che però non ha ricevuto Like?

Si ma prima anche i nuovi iscritti con 0 e 1 messaggio erano well-known-member.
Se io applico un sottonick adesso, lo cambio a tutti quanti, anche quelli che ne hanno uno personalizzato. Quindi non posso farlo io.
Mi sembra il minimo che un utente anziano perda 15/20 secondi per personalizzarsi il suo proprio sottonick. Se non lo fa significa che non gli interessa la cosa.

Per la rep, io non ho mai guardato la reputazione di un utente prima di scrivergli.
 

FogOnLine

sigà sigà
Registrato
26/2/14
Messaggi
14.617
Punti reazioni
1.848
[...]

Secondo te un lettore del forum propenderà a credere ad un messaggio sotto il quale vede una lunga sequenza di Like oppure ad un altro che lo smentisce che però non ha ricevuto Like?

Di fronte ai bias non esistono "adulti".

È vero, però è un problema che c'è sempre stato, con l'aggravante che prima venivano definiti "punti reputazione", con una connotazione di "attendibilità" non sempre corretta, che i "Like" hanno meno.

Detto questo, da antica utente di BBS in cui la frequentazione di pochi e molto "specializzati" aiutava a valutare la reciproca attendibilità, l'accesso allargato ai forum mi sembra rendere impossibile la messa a punto di criteri e indicatori di attendibilità realmente funzionanti, resta il buon senso e la capacità del singolo di informarsi, studiare e valutare il "cosa" e il "come" viene scritto e le fonti a supporto.
 
Ultima modifica:

bomba84

Kansei Dorifto
Registrato
4/1/14
Messaggi
22.399
Punti reazioni
1.353
È vero, però è un problema che c'è sempre stato, con l'aggravante che prima venivano definiti "punti reputazione", con una connotazione di "attendibilità" non sempre corretta, che i "Like" hanno meno.

Detto questo, da antica utente di BBS in cui la frequentazione di pochi e molto "specializzati" aiutava a valutare la reciproca attendibilità, l'accesso allargato ai forum mi sembra rendere impossibile la messa a punto di criteri e indicatori di attendibilità realmente funzionanti, resta il buon senso e la capacità del singolo di informarsi, studiare e valutare il "cosa" e il "come" viene scritto e le fonti a supporto.

Condivido :o
 

Abaddon

lazy FOoLish
Registrato
15/6/18
Messaggi
2.174
Punti reazioni
563
Come avevo scritto all'inizio della discussione, al netto di eventuali vincoli tecnici, credo che si tratti semplicemente di scelta politica da parte del forum.
Come tutte le scelte politiche possono essere condivise oppure no.
Credo che il FOL abbia scelto ...

Per quanto riguarda un maggiore potere ai moderatori sono d'accordo anche se credo che potrebbe davvero essere molto difficile da applicare.

Per quanto riguarda un possibile metodo per distinguere un poco l'utenza, rinnovo la proposta che avevo fatto ad inizio 3D della differenziazione dei like a seconda della sezione, magari con classifiche separate. Il vantaggio sarebbe anche per i nuovi utenti che a colpo d'occhio potrebbere capire se sia più o meno probabile che il FOLista X con 5000 like ne sappia qualcosa di quello specifico argomento finanziario oppure no, se non altro dal punto di vista dell'esperienza maturata in sezione. Concordo con black quando parla di bias in tal senso e ricordo anche che ci sono persone che si fanno fregare in tutti i modi per cui bisogna anche capire che 5000 like possono effettivamente influenzare di più un certo tipo di utenza piuttosto di un'altra.

Infine, ulteriore piccola osservazione. Oltre alla reputazione nel vecchio FOL c'erano anche le menzioni che, a mio modo di vedere, valevano di più della reputazione se non altro per gli utenti più datati. Personalmente triangolavo parecchio tra reputazione, menzioni e anzianità di servizio per valutare un utente oltre, ovviamente, a quello che scriveva, guardando anche il modo in cui lo scriveva... Adesso anche le menzioni sono sparite.

Insomma, il passaggio all'1 vale 1 schietto non mi convince per niente. Qualcosina farei.
 
Ultima modifica:

FogOnLine

sigà sigà
Registrato
26/2/14
Messaggi
14.617
Punti reazioni
1.848
Come avevo scritto all'inizio della discussione, al netto di eventuali vincoli tecnici, credo che si tratti semplicemente di scelta politica da parte del forum.
Come tutte le scelte politiche possono essere condivise oppure no.
Credo che il FOL abbia scelto ...

Per quanto riguarda un maggiore potere ai moderatori sono d'accordo anche se credo che potrebbe davvero essere molto difficile da applicare.

Per quanto riguarda un possibile metodo per distinguere un poco l'utenza, rinnovo la proposta che avevo fatto ad inizio 3D della differenziazione dei like a seconda della sezione, magari con classifiche separate. Il vantaggio sarebbe anche per i nuovi utenti che a colpo d'occhio potrebbere capire se sia più o meno probabile che il FOLista X con 5000 like ne sappia qualcosa di quello specifico argomento finanziario oppure no, se non altro dal punto di vista dell'esperienza maturata in sezione. Concordo con black quando parla di bias in tal senso e ricordo anche che ci sono persone che si fanno fregare in tutti i modi per cui bisogna anche capire che 5000 like possono effettivamente influenzare di più un certo tipo di utenza piuttosto di un'altra.

Infine, ulteriore piccola osservazione. Oltre alla reputazione nel vecchio FOL c'erano anche le menzioni che, a mio modo di vedere, valevano di più della reputazione se non altro per gli utenti più datati. Personalmente triangolavo parecchio tra reputazione, menzioni e anzianità di servizio per valutare un utente oltre, ovviamente, a quello che scriveva, guardando anche il modo in cui lo scriveva... Adesso anche le menzioni sono sparite.

Insomma, il passaggio all'1 vale 1 schietto non mi convince per niente. Qualcosina farei.

Riguardo il grassetto l'idea è buona, a prescindere dalla volontà o possibilità di applicazione al Fol, per dare un'indicazione delle aree di competenza dell'utente.

Se però ha lo scopo di "proteggere" da "pescatori di polli" non credo funzionerebbe. Dove c'è interesse pecuniario "manipolare" i like allo scopo è l'ultima delle difficoltà, così come si creano ad arte account con molti consensi (fittizi) su tutti i social.

Sul possibile uso di informazioni trasversali come quote e menzioni concordo, ma si tratta pur sempre del lavoro di valutazione dell'attendibilità da parte del singolo.

Per quanto riguarda invece la moderazione credo che su questi temi potrebbe fare la differenza, con l'unico caveat che un impegno costante è un vero e proprio lavoro anzi, un lavoraccio, dubito sia compatibile con un impegno a titolo volontario.

Ovviamente IMHO e solo pour-parler. :)