Sulla SALUTE fanno finta di sapere, e alla fine dicono solo ca.ga.te !

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Blazius

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
12/4/06
Messaggi
290
Punti reazioni
20
Cioccolata? Ora non e' piu' un antidepressivo....

SALUTE: CIOCCOLATA NON SERVE COME ANTIDEPRESSIVO
(ANSA) - LONDRA, 2 MAG - Se siete depressi, avventarvi sulla
cioccolata non servira': secondo uno studio australiano, il
luogo comune sulla cioccolata che serve a sentirsi di umore
migliore non ha alcuna prova scientifica. Secondo la ricerca
pubblicata sul Journal of affective disorders e citata dal
Times, divorare una tavoletta rischia invece di aggravare i
malumori, anziche' alleviarli.
''Ogni effetto sull'umore della cioccolata e' effimero quanto
la permanenza della cioccolata in bocca'', ha dichiarato Gordon
Parker, che ha guidato la ricerca.
Molte proprieta' sono state attribuite alla cioccolata, a
causa di una vasta serie di componenti farmacologiche attive:
serotonina, theobromina, feniletilamina, caffeina e magnesio. Il
Times ricorda uno studio italiano per il quale le donne che
amano il cioccolato hanno una vita sessuale piu' felice di
quelle che non lo apprezzano. ''La cioccolata non e' un
alimento, e' come una droga'', ha detto Andrea Salonia del San
Raffaele di Milano, secondo quanto riporta il quotidiano.
Ma Parker ridimensiona molto questa visione: ''La cioccolata
- dice - puo' fornire un suo proprio piacere emotivo
soddisfacendo il desiderio di mangiarla, ma quando viene
consumata per avere un conforto alimentare e per risolvere uno
stato emotivo, e' piu' probabile che allunghi, invece di
abbreviare, uno stato d'animo depresso''. Tra le prove offerte
dalla ricerca, il fatto che molti degli ingredienti 'benefici'
sono piu' alti in altri alimenti che non sono oggetto di
desiderio come la cioccolata. Oppure: la maggior parte della
gente testata durante la ricerca preferisce il cioccolato al
latte, che ha molte meno componenti 'psicoattive' che la
cioccolata fondente. E concludono: il solo effetto positivo del
cioccolato e' il piacere di mangiarlo.(ANSA).

NS
02-MAG-06 12:44



Ogni giorno i NUTRIZIONISTI se ne escono con novita' che rinnegano quanto detto in precedenti vedute e "loro" uscite. sono fantasticamente sballati di testa e con questo "cambiare" opinione ogni volta...ho ben capito che LORO stessi dicono un mucchio di :censored:
 
Indietro