tagliando gli stipendi di tutti i dipendenti pubblici del 10%

zancle

Nuovo Utente
Registrato
1/7/09
Messaggi
23.842
Punti reazioni
1.017
E dico tutti, del 20% per politici e magistrati e del 10% per tutti gli altri dipendenti,sino ai commessi, ne usciamo.
Mi dissero...
E dato che sono i soli a non rischiare il posto..

Riprendo l,idea del brigante, secolarizzata
 
Meglio sarebbe per fasce, con una quota di salvaguardia.
Fino a 30.000 lordi non si tocca niente a nessuno.
La sola parte che eccede i 30.000 si taglia del 20%.
La sola parte che eccede gli 80.000 si taglia del 40%
La sola parte che eccede i 150.000 di taglia del 60%.

Dal punto di vista contrattuale basta impostarla come contratto di solidarietà, accompagnata dalla garanzia di un tetto massimo di licenziamenti dello 0,5% del totale dei dipendenti.

In alternativa, se non viene accettato ciò, taglio orizzontale del 10% dei dipendenti e del 30% dei dirigenti.

Da applicare a Stato, enti locali, partecipate, municipalizzate e parastatali tipo INPS.
 
oltre i 1500 € netti si deve andare per fasce
sotto non si taglia nulla
 
E dico tutti, del 20% per politici e magistrati e del 10% per tutti gli altri dipendenti,sino ai commessi, ne usciamo.
Mi dissero...
E dato che sono i soli a non rischiare il posto..

Riprendo l,idea del brigante, secolarizzata

questa nazione ha incredibili possibilita' di uscire dai debiti e risollevarsi

incredibili :yes::yes:

ha circoli di spreco o allegrie clamorosi diffusi ed incancreniti...
dovunque ti giri scopri che un banale ragioniere potrebbe fare miracoli in fatto di risparmi di spesa con maggiore efficenza per altro...

manca solo la maledetta volonta' politica per farlo...
quella manca TOTALMENTE da sempre

questa e' la nostra tragedia :wall::wall:
 
Meglio sarebbe per fasce, con una quota di salvaguardia.
Fino a 30.000 lordi non si tocca niente a nessuno.
La sola parte che eccede i 30.000 si taglia del 20%.
La sola parte che eccede gli 80.000 si taglia del 40%
La sola parte che eccede i 150.000 di taglia del 60%.

E mettiamo pure un bel tetto a 200.000, altrimenti Mastropasqua si porta a casa ancora più di mezo milione l'anno.
 
oltre i 1500 € netti si deve andare per fasce
sotto non si taglia nulla

zanche son piu' daccordo con questo...

sotto x niente...
sopra a fasce come dice stefm recuperi ed abbondi

se riporti gli oltre 10000 che non servono a un quazzo nelle pensioni anche oltre 3000 a livelli "normali" "europei" americani toh !

ci fai una paccata di quattrini che ci fai la riforma del cuneo fiscale in modo spettacolare e ti fanno pure il resto :yes:
 
Io invece gli stipendi netti fino a 2000€ mese li lascerei così e taglierei l'eccedenza del 60/70% .
 
mi sembra equo.

Meglio sarebbe per fasce, con una quota di salvaguardia.
Fino a 30.000 lordi non si tocca niente a nessuno.
La sola parte che eccede i 30.000 si taglia del 20%.
La sola parte che eccede gli 80.000 si taglia del 40%
La sola parte che eccede i 150.000 di taglia del 60%.

Dal punto di vista contrattuale basta impostarla come contratto di solidarietà, accompagnata dalla garanzia di un tetto massimo di licenziamenti dello 0,5% del totale dei dipendenti.

In alternativa, se non viene accettato ciò, taglio orizzontale del 10% dei dipendenti e del 30% dei dirigenti.

Da applicare a Stato, enti locali, partecipate, municipalizzate e parastatali tipo INPS.
se ti serve il mio voto per salire alla presidenza al posto di quello che abbiamo ora...contaci.
 
Mi pare che stiate sopravvalutando l'entità degli stipendi della PA.

Mi risulta che una parte considerevole di essa sia costituita da giovani precari che percepiscono stipendi modesti o comunque inferiori agli € 30.000 annui.

Se mettete una soglia del genere non credo risparmierete moltissimo.

Ci vorrebbero però dei dati con il monte stipendi diviso per fasce.
 
Mi pare che stiate sopravvalutando l'entità degli stipendi della PA.

Mi risulta che una parte considerevole sia costituita da giovani precari che percepiscono stipendi modesti o comunque inferiori agli € 30.000 annui.

Se mettete una soglia del genere non credo risparmierete moltissimo.

Ci vorrebbero però dei dati con il monte stipendi diviso per fasce.

sai che sorprese vengono fuori
come con le pensioni :yes:
 
guarda ceh anche tra chi è di ruolo penso che oltre il 50% stia sotto i 30mila
visto che negli enti locali si parte da 20mila per gli impiegati
 
A poi stipendio e basta, niente gettoni di presenza e invenzioni varie.
 
Meglio sarebbe per fasce, con una quota di salvaguardia.
Fino a 30.000 lordi non si tocca niente a nessuno.
La sola parte che eccede i 30.000 si taglia del 20%.
La sola parte che eccede gli 80.000 si taglia del 40%
La sola parte che eccede i 150.000 di taglia del 60%.

Dal punto di vista contrattuale basta impostarla come contratto di solidarietà, accompagnata dalla garanzia di un tetto massimo di licenziamenti dello 0,5% del totale dei dipendenti.

In alternativa, se non viene accettato ciò, taglio orizzontale del 10% dei dipendenti e del 30% dei dirigenti.

Da applicare a Stato, enti locali, partecipate, municipalizzate e parastatali tipo INPS.

:clap::clap:OK!
 
E dico tutti, del 20% per politici e magistrati e del 10% per tutti gli altri dipendenti,sino ai commessi, ne usciamo.
Mi dissero...
E dato che sono i soli a non rischiare il posto..

Riprendo l,idea del brigante, secolarizzata

:D...e sì..questi son fessi.....alle prox elezioni il piddì si troverebbe sotto la soglia di sbarramento x entrare in parlamento..............:cool::bye:
 
guarda ceh anche tra chi è di ruolo penso che oltre il 50% stia sotto i 30mila
visto che negli enti locali si parte da 20mila per gli impiegati

Ma infatti c'è tanta gente che non è giusto sacrificare economicamente.
Però il top 20% come stipendi ci costa quasi come il restante 80% di poveracci.
 
Ma infatti c'è tanta gente che non è giusto sacrificare economicamente.
Però il top 20% come stipendi ci costa quasi come il restante 80% di poveracci.

Se see.. Io abbozzo l' idea e tu ti becchi tutti gli applausi. Ah! Sti top manager di ap:):o
 
Ieri sera di sfuggita sentivo che in una città del sud (non so quale) ci sono 300 persone delle forze dell'ordine, di cui 297 dirigenti, e 3 no.
Visto il blocco degli stipendi, li hanno promossi tutti, per aggirare il problema.

In Italia, anche se tagli gli stipendi, troveremmo il modo per aumentarli in modo tale da annullare il taglio. Un modo si trova sempre, anche quando sembra impossibile c'è sempre qualcuno che fa il miracolo.

Vedo una sola soluzione: si decide un monte stipendi dello stato (che comprenda tutto, stipendi, premi, indennità, buoni pasto, qualsiasi cosa che si traduca in denaro), e quello dev'essere. Poi ovviamente si può rivedere ogni anno, a seconda dei conti dello stato.
Ad esempio: se ora è 100, magari si impone che debba essere 90, poi si può iniziare a discutere sul come arrivarci. Di certo senza togliere soldi a chi becca 1200 euro IMHO.

Berlusconi al Milan ha abbassato il monte ingaggi no? E che lo faccia con lo stato italiano.
 
E dico tutti, del 20% per politici e magistrati e del 10% per tutti gli altri dipendenti,sino ai commessi, ne usciamo.
Mi dissero...
E dato che sono i soli a non rischiare il posto..

Riprendo l,idea del brigante, secolarizzata


Concordo :yes:OK!
 
Indietro