Tassazione dividendo titoli europei.

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Buon pomeriggio a tutti.
Ho un dubbio. Ho acquistato delle azioni FCA tramite il broker Degiro. Tra un mese dovrebbero pagare il dividendo. Il broker mi ha già calcolato le imposte pari al 15% del valore.

Le imposte sono al 15% perchè FCA è un'azione Olandese? In Italia dovrò pagare un altro 26% oppure niente?

Ho un altro dubbio; se compro un'azione con ISIN GBXXXXX non pago tasse sui dividendi?

Grazie
 

mirkosalva

приветс&
Registrato
10/11/10
Messaggi
17.427
Punti reazioni
1.024
Buon pomeriggio a tutti.
Ho un dubbio. Ho acquistato delle azioni FCA tramite il broker Degiro. Tra un mese dovrebbero pagare il dividendo. Il broker mi ha già calcolato le imposte pari al 15% del valore.

Le imposte sono al 15% perchè FCA è un'azione Olandese? In Italia dovrò pagare un altro 26% oppure niente?

Ho un altro dubbio; se compro un'azione con ISIN GBXXXXX non pago tasse sui dividendi?

Grazie

Sì pagherai anche il 26% Italico. Ma lo pagherai in dich. redditi prossimo anno, perché DeGiro ha solo il regime dichiarativo, se non ricordo male.

Le azioni UK sono le uniche senza trattenuta alla fonte, quindi paghi solo il 26% Italico.
Hanno la sola sfiga di essere in GBP, quindi si aggiunge il rischio cambio che ne aumenta la volatilità.
 

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Sì pagherai anche il 26% Italico. Ma lo pagherai in dich. redditi prossimo anno, perché DeGiro ha solo il regime dichiarativo, se non ricordo male.

Le azioni UK sono le uniche senza trattenuta alla fonte, quindi paghi solo il 26% Italico.
Hanno la sola sfiga di essere in GBP, quindi si aggiunge il rischio cambio che ne aumenta la volatilità.

Grazie mirkoslava per la spiegazione. Purtroppo sono un neofita e non sapevo nemmemo del regime dichiarativo. Mi aiuterà un commercialista per la dichiarazione.
Posso farti due domande?
1) se avessi acquistato le azioni con il sistema di trading della mia banca (BPER) avrei pagato sia la tassazione olandese che quella italiana (come in questo caso con DeGiro) oppure solo quella italiana. Stiamo parlando sempre di cifre molto basse quindi non è che mi cambi più di tanto, voglio soltanto capire per il futuro.
2) Se dal mio trading ho più minusvalenze che plus, il reddito negativo che deriva dalle operazioni finanziare riduce il mio reddito da lavoro. In pratica riduce il mio imponibile?

Grazie
 

mirkosalva

приветс&
Registrato
10/11/10
Messaggi
17.427
Punti reazioni
1.024
Grazie mirkoslava per la spiegazione. Purtroppo sono un neofita e non sapevo nemmemo del regime dichiarativo. Mi aiuterà un commercialista per la dichiarazione.
Posso farti due domande?
1) se avessi acquistato le azioni con il sistema di trading della mia banca (BPER) avrei pagato sia la tassazione olandese che quella italiana (come in questo caso con DeGiro) oppure solo quella italiana. Stiamo parlando sempre di cifre molto basse quindi non è che mi cambi più di tanto, voglio soltanto capire per il futuro.
2) Se dal mio trading ho più minusvalenze che plus, il reddito negativo che deriva dalle operazioni finanziare riduce il mio reddito da lavoro. In pratica riduce il mio imponibile?

Grazie

1) sì, anche con BPER o altra banca Italica avresti pagato uguale 15% e poi 26%, però entrambi te li pagava la banca subito e ti dava solo il restante.
DeGiro invece ti applica solo il 15% e ti dovrebbe dare il prossimo anno un fac simile di 3 parti della dichiarazione redditi che dovrai dare a commercialista o CAF per pagare le tasse indicate (appunto il 26% che non ti è stato applicato subito).

2) reddito negativo/positivo da trading sono redditi diversi che non fanno cumulo con IRPEF né si detraggono.
 

oscar.pettinari

Buy & Hold
Registrato
23/10/14
Messaggi
1.906
Punti reazioni
209
1) sì, anche con BPER o altra banca Italica avresti pagato uguale 15% e poi 26%, però entrambi te li pagava la banca subito e ti dava solo il restante.
DeGiro invece ti applica solo il 15% e ti dovrebbe dare il prossimo anno un fac simile di 3 parti della dichiarazione redditi che dovrai dare a commercialista o CAF per pagare le tasse indicate (appunto il 26% che non ti è stato applicato subito).

2) reddito negativo/positivo da trading sono redditi diversi che non fanno cumulo con IRPEF né si detraggono.

Scusate se mi intrometto e forse non ho capito bene il vostro discorso: io ho in portafoglio Ferrari e Cnh e non mi risulta la doppia tassazione del dividendo ma bensi' solo il 26%. Ho Fineco e sono in regime amministrato. Io so che tutti quelli che si sono trasferiti o si trasferiranno in Olanda ( Gruppo Fca, Campari, Cementir, Mediaset) continueranno a pagare le tasse in Italia. Se ci fosse il discorso della doppia tassazione dei dividendi sarebbe una cosa brutta quanto "la ritirata di Caporetto".....Le uniche societa' quotate sul listino italiano che subiscono la doppia tassazione sono STM, Tenaris e BBiotech
 
Ultima modifica:

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
1) sì, anche con BPER o altra banca Italica avresti pagato uguale 15% e poi 26%, però entrambi te li pagava la banca subito e ti dava solo il restante.
DeGiro invece ti applica solo il 15% e ti dovrebbe dare il prossimo anno un fac simile di 3 parti della dichiarazione redditi che dovrai dare a commercialista o CAF per pagare le tasse indicate (appunto il 26% che non ti è stato applicato subito).

2) reddito negativo/positivo da trading sono redditi diversi che non fanno cumulo con IRPEF né si detraggono.

Gentile e puntuale; grazie Mmirkosalva ;)
 

mirkosalva

приветс&
Registrato
10/11/10
Messaggi
17.427
Punti reazioni
1.024
Scusate se mi intrometto e forse non ho capito bene il vostro discorso: io ho in portafoglio Ferrari e Cnh e non mi risulta la doppia tassazione del dividendo ma bensi' solo il 26%. Ho Fineco e sono in regime amministrato. Io so che tutti quelli che si sono trasferiti o si trasferiranno in Olanda ( Gruppo Fca, Campari, Cementir, Mediaset) continueranno a pagare le tasse in Italia. Se ci fosse il discorso della doppia tassazione dei dividendi sarebbe una cosa brutta quanto "la ritirata di Caporetto".....Le uniche societa' quotate sul listino italiano che subiscono la doppia tassazione sono STM, Tenaris e BBiotech

Hai fatto bene invece a intrometterti, è come dici, è più incasinata di un comune titolo Olandese, subisce tassazioni dipendenti dalla residenza fiscale del titolare, ma come se avesse multiple sede legali.

Dallo schema qui il cittadino residente olandese paga solo il 15% sul dividendo come se la sede legale fosse in Olanda, mentre il cittadino residente italiano solo il 26% come se la sede legale fosse in Italia.

Quindi DeGiro ai residenti italiani non avrebbe dovuto far pagare il 15% di witholding tax olandese.

Unica cosa nello schema che fa nascere dubbi per il caso DeGiro è che nella grafica relativa ai "Italian tax residents shareholders" si parla di "shares held by Monte Titoli / Traded on Borsa Italiana".
Mentre DeGiro forse non usa il Monte Titoli Italiano.
 

mirkosalva

приветс&
Registrato
10/11/10
Messaggi
17.427
Punti reazioni
1.024
Gentile e puntuale; grazie Mmirkosalva ;)

Quello che ti ho scritto è corretto per il dividendo di un qualsiasi titolo olandese, ma non vale per FCA, vedi il post di @oscar.pettinari

Se ti compri Heineken quando paga dividendi ti prendono il 15% e poi il 26%. *
Ma per FCA se la prendi con banca italiana paghi solo il 26% sul dividendo.
In teoria anche DeGiro non dovrebbe averti fatto pagare il 15% olandese visto che tu sei residente italiano, vedi mio post precedente.

* L'Olanda per altro pareva dovesse togliere la witholding tax dal 2020, come l'Inghilterra che non ce l'ha da anni. Poi non so se l'hanno tolta.
 

andrea64

Nuovo Utente
Registrato
10/2/06
Messaggi
13.064
Punti reazioni
197
Quello che ti ho scritto è corretto per il dividendo di un qualsiasi titolo olandese, ma non vale per FCA, vedi il post di @oscar.pettinari

Se ti compri Heineken quando paga dividendi ti prendono il 15% e poi il 26%. *
Ma per FCA se la prendi con banca italiana paghi solo il 26% sul dividendo.
In teoria anche DeGiro non dovrebbe averti fatto pagare il 15% olandese visto che tu sei residente italiano, vedi mio post precedente.

* L'Olanda per altro pareva dovesse togliere la witholding tax dal 2020, come l'Inghilterra che non ce l'ha da anni. Poi non so se l'hanno tolta.
Grazie Mirko.Non è ancora chiaro se hanno tolto il 15% in Olanda visto che sarei interessato ad acquistare Royal Dutch Shell sul mercato olandese?
 

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Quello che ti ho scritto è corretto per il dividendo di un qualsiasi titolo olandese, ma non vale per FCA, vedi il post di @oscar.pettinari

Se ti compri Heineken quando paga dividendi ti prendono il 15% e poi il 26%. *
Ma per FCA se la prendi con banca italiana paghi solo il 26% sul dividendo.
In teoria anche DeGiro non dovrebbe averti fatto pagare il 15% olandese visto che tu sei residente italiano, vedi mio post precedente.

* L'Olanda per altro pareva dovesse togliere la witholding tax dal 2020, come l'Inghilterra che non ce l'ha da anni. Poi non so se l'hanno tolta.

Provo a scrivere all’assistenza per capire se effettivamente non devo pagarla. Per il momento sulla applicazione c’è scritto che me li sottraggono
 

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Provo a scrivere all’assistenza per capire se effettivamente non devo pagarla. Per il momento sulla applicazione c’è scritto che me li sottraggono

Ho appena controllato la ricevuta della transazione. E' un ordine operato su Borsa Milano, quindi dovrebbe essere come dice mirkosalva, solo il 26%.
Allegherei anche immagine ma non ho i permessi
 

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Ho appena controllato la ricevuta della transazione. E' un ordine operato su Borsa Milano, quindi dovrebbe essere come dice mirkosalva, solo il 26%.
Allegherei anche immagine ma non ho i permessi

Di seguito la risposta di Degiro:

Buongiorno,
Noi applichiamo quella ritenuta alla fonte a tutti i clienti di tutti i paesi da tempo su quel titolo.
Non vi sono errori.
Le azioni non sono a nome suo ma sono a nome di una fondazione nei Paesi Bassi, lei ne ha la proprietà legale.
Sicuro & affidabile | fare trading in sicurezza con DEGIRO

Quindi a questo punto non dovrei pagarci la tassazione italiana. Chissà
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Non credo che la ritenuta olandese ti esenti dal pagare il fisco italiano.
Ma quello che racconti succede solo con le FCA?
 

ciarcios

Nuovo Utente
Registrato
16/4/20
Messaggi
145
Punti reazioni
9
Non credo che la ritenuta olandese ti esenti dal pagare il fisco italiano.
Ma quello che racconti succede solo con le FCA?

Utilizzo da Marzo 2020 Degiro quindi non ho avuto modo di comprare azioni estere, tranne che FCA. Non saprei dirti
 

lelecobra

Nuovo Utente
Registrato
6/5/20
Messaggi
3
Punti reazioni
0
Hai fatto bene invece a intrometterti, è come dici, è più incasinata di un comune titolo Olandese, subisce tassazioni dipendenti dalla residenza fiscale del titolare, ma come se avesse multiple sede legali.

Dallo schema qui il cittadino residente olandese paga solo il 15% sul dividendo come se la sede legale fosse in Olanda, mentre il cittadino residente italiano solo il 26% come se la sede legale fosse in Italia.

Quindi DeGiro ai residenti italiani non avrebbe dovuto far pagare il 15% di witholding tax olandese.

Unica cosa nello schema che fa nascere dubbi per il caso DeGiro è che nella grafica relativa ai "Italian tax residents shareholders" si parla di "shares held by Monte Titoli / Traded on Borsa Italiana".
Mentre DeGiro forse non usa il Monte Titoli Italiano.


Se si utilizza un intermediario (Broker) italiano viene applicata dall'intermediario direttamente la ritenuta del 26%, se invece si utilizza un intermediario straniero, questo applicherà la ritenuta prevista dal paese di quotazione del titolo. Bisognerà poi applicare l'ulteriore ritenuta del 26% in italia.
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Se si utilizza un intermediario (Broker) italiano viene applicata dall'intermediario direttamente la ritenuta del 26%, se invece si utilizza un intermediario straniero, questo applicherà la ritenuta prevista dal paese di quotazione del titolo. Bisognerà poi applicare l'ulteriore ritenuta del 26% in italia.

Questo però rende un problema l’uso di un broker straniero solo in casi particolari come FCA con doppio regime di tassazione secondo la residenza italiana o non italiana. In tal caso a quanto capisco conta la nazionalità dell’intermediario perché le azioni sono acquistate sul mercato con un un account “omnibus” collettivo (olandese nel caso di DeGiro), salvo identificare la proprietà individuale nei registri dell’intermediario.
Forse, per size molto consistenti, si potrebbe ipotizzare un’istanza per il rimborso del 15% olandese dimostrando la residenza italiana dell’effettivo titolare?
[messaggio editato]
 
Ultima modifica:

lelecobra

Nuovo Utente
Registrato
6/5/20
Messaggi
3
Punti reazioni
0
Questo però solo in casi particolari come FCA con doppio regime di tassazione secondo la residenza italiana o non italiana. In tal caso a quanto capisco conta la nazionalità dell’intermediario perché le azioni sono acquistate sul mercato con un un account “omnibus” collettivo (olandese nel caso di DeGiro), salvo identificare la proprietà individuale nei registri dell’intermediario.
Forse, per size molto consistenti, si potrebbe ipotizzare un’istanza per il rimborso del 15% olandese dimostrando la residenza italiana dell’effettivo titolare?

Con tutti i titoli non quotati sui mercati italiani sui quali il broker applica la Ritenuta del paese di quotazione. Lo stesso broker sui titoli italiani tratterrebbe il 26% senza costringerci a pagare altro.
Esatto, si potrebbe pensare ad un'istanza di rimborso, ma bisogna vedere di che cifre si parla, per capire se il gioco ed il tempo da impiegarci vale la candela.
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Con tutti i titoli non quotati sui mercati italiani sui quali il broker applica la Ritenuta del paese di quotazione. Lo stesso broker sui titoli italiani tratterrebbe il 26% senza costringerci a pagare altro.
Esatto, si potrebbe pensare ad un'istanza di rimborso, ma bisogna vedere di che cifre si parla, per capire se il gioco ed il tempo da impiegarci vale la candela.

Non l’ho espresso chiaramente ma volevo dire: questo meccanismo, che vale sempre su azioni olandesi per le quali è dovuto il 15% all’Olanda (e non c’è neanche da recuperare con istanze) prima del 26% italiano, rende un problema l’uso di un broker straniero solo quando le trattenute sono maggiori al dovuto come nel caso particolare di FCA che è olandese ma permetterebbe un’agevolazione pro italiani, che però non ci viene applicata a causa della nazionalità del broker.
 

lelecobra

Nuovo Utente
Registrato
6/5/20
Messaggi
3
Punti reazioni
0
Non l’ho espresso chiaramente ma volevo dire: questo meccanismo, che vale sempre su azioni olandesi per le quali è dovuto il 15% all’Olanda (e non c’è neanche da recuperare con istanze) prima del 26% italiano, rende un problema l’uso di un broker straniero solo quando le trattenute sono maggiori al dovuto come nel caso particolare di FCA che è olandese ma permetterebbe un’agevolazione pro italiani, che però non ci viene applicata a causa della nazionalità del broker.

Esatto!
 

joe_kabuki

Nuovo Utente
Registrato
24/3/20
Messaggi
40
Punti reazioni
0
Domando una cosa frose stupida, comprando una stessa azione presente su più mercati. La tassazione non cambia nel senso per dire Covestro quotata sia su Xetra, che su Eurotlx subirebbe comunque la doppia imposizione? Invece nel caso di un Etf seppure armonizzato? Grazie per le risposte. Poi speriamo che si arrivi anche ad un mercato unico Europeo.