tassazione ETF e azioni estere

giora

Nuovo Utente
Registrato
2/3/03
Messaggi
17
Punti reazioni
1
Leggendo Bloomberg mi è venuto un dubbio. Se acquisto un ETF trattato sull'Amex (EPJ giapponese)e non armonizzato, se ho una gestione amministrata pago il solito 12,50 e non devo dichiarare nulla oppure come dice bloomberg devo dichiarare le eventuali plusvalenze e mi vengono tassate con l'aliquota massima della mia IRPEF?? stesso dubbio per le azioni estere: se opero solo sul Nasdaq ,come sto facendo da un po' di tempo ,sempre in gestione amministrata, mi tassano con il 12,50 o la banca mi invierà eventuali plusvalenze per la dichiarazione?? Grato a chi vorrà rispondermi.
 

Michaelx

Nuovo Utente
Registrato
4/10/02
Messaggi
6
Punti reazioni
0
ETF "NON armonizzati" - Penalizzazione fiscale

Scritto da giora
Leggendo Bloomberg mi è venuto un dubbio. Se acquisto un ETF trattato sull'Amex (EPJ giapponese)e non armonizzato, se ho una gestione amministrata pago il solito 12,50 e non devo dichiarare nulla oppure come dice bloomberg devo dichiarare le eventuali plusvalenze e mi vengono tassate con l'aliquota massima della mia IRPEF?? stesso dubbio per le azioni estere: se opero solo sul Nasdaq ,come sto facendo da un po' di tempo ,sempre in gestione amministrata, mi tassano con il 12,50 o la banca mi invierà eventuali plusvalenze per la dichiarazione?? Grato a chi vorrà rispondermi.
Ciao Giora, Bloomberg ha ragione... gli ETF "NON armonizzati" sono fiscalmente penalizzati...

come si evince leggendo le Risoluzioni dell'Agenzia delle Entrate del Ministero dell'Economia e delle Finanze riportate in http://www.borsaitalia.it/ita/infomercati/mtf-etf/fiscalitetf/


In sintesi, relativamente agli ETF "NON armonizzati" (es. quelli quotati sulle borse USA), la fiscalità applicata in Italia nel caso di un "investitore privato" che abbia optato per il "regime del risparmio amministrato" è la seguente:

1) I "redditi di capitale", cioè i dividendi incassati e il Delta NAV (NAV del giorno di vendita - NAV del giorno di acquisto), concorrono a formare il reddito imponibile del sottoscrittore e sono assoggettati alla tassazione progressiva IRPEF.
2) I "redditi di capitale" devono essere dichiarati nel modello UNICO (quadro RI) al fine di determinare l'onere da versare (infatti l'intermediario è tenuto a operare solo una ritenuta fiscale a titolo di acconto del 12,5%).
3) Sui "redditi diversi" dati da [(Prezzo Vendita - Prezzo Acquisto) - (Nav del giorno di vendita - NAV del giorno di acquisto)] l'intermediario applica una ritenuta a titolo di imposta del 12,5%.