Tassazione rendita

Toshiba

Nuovo Utente
Registrato
2/5/03
Messaggi
2.048
Punti reazioni
135
Vorrei una conferma ad un dubbio che si è insinuato nelle mie certezze dopo aver letto le nuove istruzioni al modello 730 2004.
Per comodità riporto la domanda che ho trovato su Casa e Famiglia del Sole24Ore che è di fatto la stessa che mi sto facendo io.

Titolo:
Tassazione rendita vitalizia

Domanda:
Un assicuratore mi ha proposto in questi giorni la sottoscrizione di una polizza vita a premio costante della durata di vent’anni che a scadenza mi garantirebbe un rendita predederminata vitalizia e rivalutabile. Questa rendita, a quanto mi dice l’assicuratore, non costituirà reddito quando la percepirò, ma questo mi sembra in contrasto con quanto è scritto nelle istruzioni del Mod Unico 2002, fascicolo 1 a circa metà pag,27 (sezione 2 punto f) che riporto in calce: f) le rendite vitalizie e le rendite a tempo determinato costituite a titolo oneroso. Le rendite derivanti da contratti stipulati sino al 31 dicembre 2000 costituiscono reddito per il 60% dell’ammontare lordo percepito. Per i contratti stipulati successivamente le rendite costituiscono reddito per l’intero ammontare;
Nell’augurare una buona giornata porgo cordiali saluti.

Risposta:
Il consiglio che possiamo dare al nostro radioascoltatore è quello di approfondire la cosa con l'assicuratore per sapere cosa intenda per la non costituzione di reddito della rendita. In altri termini prima di sottoscrivere qualsiasi piano di investimento finanziario o di polizze assicurative è bene che gli interessati si facciano rilasciare un documento ufficiale nel quale venga scritto tutto ( rendimenti, tassazione e così via). Verba volant, scripta manent dicevamo saggiamente i nostri antichi romani.
--------
Questa risposta mi sembra alquanto superficiale, perchè non è che ogni assicuratore o compagnia si inventa la fiscalità ma ci sono delle leggi in materia. Siccome non si parla evidentemente di PIP/FIP ma di polizza vita tradizionale mi sembra che in questo caso l'assicuratore avesse ragione.
Comunque posso confermare che anche nelle istruzioni di quest'anno si parla genericamente di polizze vita, confrontandole con quelle sottoscritte prima del 2001 (e quindi con quelle tradizionali). Cioè non si fa nessuna differenza tra PIP/FIP/Fondi Pensione e Polizze assicurative tradizionali/Unit linked che pure possono dar luogo ad una rendita, che però non va a Irpef.
Qualcuno conferma?
 
...

:)
 

Allegati

  • fisco previdenza.pdf
    27,9 KB · Visite: 407
Re: ...

Scritto da redon
:)
Grazie redon... mi hai confermato quello che era nelle mie conoscenze. Rimane, prima cosa, l'assoluta superficialità con cui, nelle istruzioni del 730, si parla genericamente di rendite da assicurazioni sulla vita, senza nessuna postilla di distinzione tra le 3 macro categorie (da quello che ho potuto velocemente vedere perchè il responsabile del caf a cui ho esposto il problema guardando le istruzioni ha subito sentenziato che mi sbagliavo io) e che può indurre molte persone a sbagliare, visto che per la maggior parte dei casi per il momento prevalgono le assicurazioni sulla vita a contenuto finanziario e non quelle di previdenza integrativa. Seconda cosa, anche riferendosi solo alla previdenza ntegrativa, è errato scrivere che la rendita costituisce reddito per intero quando sappiamo che lo è solo per la parte relativa ai premi dedotti.
 
Indietro