tasse gain-comm: esempio pratico

pea_mi

Nuovo Utente
Registrato
30/4/03
Messaggi
662
Punti reazioni
29
ciao a tutti
ripropongo questo tema perchè secondo me è sempre attuale e non chiarissimo. da parte mio sono al primo (e speriamo non ultimo, ma è dura) anno di tol puro, e oggi analizzando il solito resoconto mensile di capitalgain ho notato una cosa che pensavo fosse differente.
esempio pratico: in un mese ipotetico ho un capitalgain minus di 500€.
i 500€ sono al netto delle commissioni; visto che trado tanto in realtà considerando le commissioni il minus sarebbe di ben 1000€ (500 di sole commissioni)!!
lo stesso vale per le plus: se ho un capitalgain mensile di 500€ (quindi dovrebbero essere 12,5% di 500 di tasse) e ho delle commissioni di 500€ il mio reale capitalgain è 0, non 500. e dovrei pagare le tasse su 0 e non su 500!!! cosi' funziona in qualsiasi società civile e anche nel mondo delle partite iva. qualsiasi costo detraibile va detratto.
nel tol non è cosi'? le commissioni rappresentano un costo 'morto' e non detraibile? se fosse cosi' sarebbe estremaente grave e aveva ragione mesi fa chi mi diceva che anche se chiudeva a 0 di gain a non in negativo calcolando le comm era in perdita netta.
qualcuno sà dirmi se è corretta la mia ipotesi pessimistica e se c'è un modo per poter detrarre invece, come è giusto che sia, le commissioni?
ciao
 
Scritto da pea_mi
ciao a tutti
ripropongo questo tema perchè secondo me è sempre attuale e non chiarissimo. da parte mio sono al primo (e speriamo non ultimo, ma è dura) anno di tol puro, e oggi analizzando il solito resoconto mensile di capitalgain ho notato una cosa che pensavo fosse differente.
esempio pratico: in un mese ipotetico ho un capitalgain minus di 500€.
i 500€ sono al netto delle commissioni; visto che trado tanto in realtà considerando le commissioni il minus sarebbe di ben 1000€ (500 di sole commissioni)!!
lo stesso vale per le plus: se ho un capitalgain mensile di 500€ (quindi dovrebbero essere 12,5% di 500 di tasse) e ho delle commissioni di 500€ il mio reale capitalgain è 0, non 500. e dovrei pagare le tasse su 0 e non su 500!!! cosi' funziona in qualsiasi società civile e anche nel mondo delle partite iva. qualsiasi costo detraibile va detratto.
nel tol non è cosi'? le commissioni rappresentano un costo 'morto' e non detraibile? se fosse cosi' sarebbe estremaente grave e aveva ragione mesi fa chi mi diceva che anche se chiudeva a 0 di gain a non in negativo calcolando le comm era in perdita netta.
qualcuno sà dirmi se è corretta la mia ipotesi pessimistica e se c'è un modo per poter detrarre invece, come è giusto che sia, le commissioni?
ciao

Funziona esattamente come in qualsiasi società civile.....

Quindi l'imponibile per le plus è diminuito delle commissioni pagate.

Es. prz acq 20 - 20,5 con fee
prz. vdt. 22 - 21,5 con fee

Imponibile senza fee = 2 (22-20)
Imponibile con fee = 1 (21,5 - 20,5)

Ciao,
Marco
 
ciao Marco
ma come ti spieghi che nel mio dettaglio di capitalgain non c'è traccia delle commissioni? ho provato ad andare nello storico a cercare le operazioni di giugno (arriva 3 mesi dopo) e i minus o i plus sono tutti senza commissioni.
cosa ne pensi?
quello che tu scrivi mi sembra molto bello e corretto ma ho forti dubbi non trovando traccia delle commissioni da nessuna parte.
ciao
 
Le commissioni sono un costo legato alla compravendita, quindi bisogna tenerne conto nel conteggio dell'imposta (altrimenti si andrebbe a tassare un costo).

E' pur vero che i TOL sono poco organizzati in aspetti anche fondamentali (conteggio capital gain, adeguatezza delle operazioni, ecc). Ora stanno recuperando terreno, ma ancora esistono disfunzioni non da poco.

Secondo me, si sono troppo concentrati, e ancora adesso si concentrano, sulle piattaforme ecc., trascurando altri aspetti comunque fondamentali.
 
Scritto da Voltaire
Le commissioni sono un costo legato alla compravendita, quindi bisogna tenerne conto nel conteggio dell'imposta (altrimenti si andrebbe a tassare un costo).

E' pur vero che i TOL sono poco organizzati in aspetti anche fondamentali (conteggio capital gain, adeguatezza delle operazioni, ecc). Ora stanno recuperando terreno, ma ancora esistono disfunzioni non da poco.

Secondo me, si sono troppo concentrati, e ancora adesso si concentrano, sulle piattaforme ecc., trascurando altri aspetti comunque fondamentali.

ciao voltaire
quindi mi confermi quello che diceva marco, cioè che anche se il capitalgain che mi inviano non annota le commissioni è possibile detrarle lo stesso? ma come si puo' fare se la banca non mi rilascia una documentazione relativa?
quasi quasi chiamo il callcenter. questa storia è parecchio importante, soprattutto per chi come me opera intraday e ha un rapporto di incidenza delle commissioni molto alto.
 
Scritto da pea_mi
ciao voltaire
quindi mi confermi quello che diceva marco, cioè che anche se il capitalgain che mi inviano non annota le commissioni è possibile detrarle lo stesso? ma come si puo' fare se la banca non mi rilascia una documentazione relativa?
quasi quasi chiamo il callcenter. questa storia è parecchio importante, soprattutto per chi come me opera intraday e ha un rapporto di incidenza delle commissioni molto alto.

La normativa prevede che il costo della commissione sia incluso nel prezzo del titolo, acquisto o vendita.

Per cui, per un acquisto di 100 generali a 20,50, commissione fissa di 10 euro, nel rendiconto vedrai con tutta probabilità:
acq. 100 Generali - prz. 20,6 - ctv 2.060 euro

Infatti:
100*20,5=2.050 euro
+10 fee = 2.060 euro
prz acquisto 2.060/100=20,6

Come vedi nel prezzo 20,6 è inclusa la commissione.

Ciao,
Marco
 
purtroppo con sella non è così.
esempio fresco fresco (guarda caso con un bel minus...aihme;anche se ho guardato a quanto sono ora e tutto sommato poteva essere un disastro ben peggiore...):
venidta di 1400 generali a 20.44 senza calcolare le comm:
il totale da' 28616.
e nelle varie schermate che sono equivalenti al capitalgain che mi arriverà fra 3 mesi risulta infatti una vendita a 28616, non a 28607 (cioè con in piu' la commissione da 9€ fissa che dovrebbe essere calcolata).
cmq grazie mille per la spiegazione marco, provvederò a chiarire con sella anche se tra pochissimo non sarò più loro cliente, ma è giusto esigere chiarimenti.
ciao
 
conferma ufficiale di sella

il capitalgain viene calcolato al netto delle comm.
e adesso come la mettiamo visto che alcuni di voi invece le detraggono? ancora un po mi prendevo gli insulti per telefono per averglielo chiesto...sono un po arrabbiato... :(
 
Re: conferma ufficiale di sella

Scritto da pea_mi
il capitalgain viene calcolato al netto delle comm.
e adesso come la mettiamo visto che alcuni di voi invece le detraggono? ancora un po mi prendevo gli insulti per telefono per averglielo chiesto...sono un po arrabbiato... :(

Stai attento che le banche spesso sbagliano. A me il San Paolo aveva, contrariamente alla normativa, addebitato il capital gain sui fondi immobiliari. Si sono giustificati dicendo che era stato un errore in fase di programmazione...
Comunque ti confermo che le commissioni vanno considerate. Ad esempio: acquisto titoli per un totale addebito di 1000, vendita degli stessi per un totale accredito di 900=minusvalenza 100
 
ARTICOLO 4

Titolo:
Modifiche all'articolo 82 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.
(NDR: Testo aggiornato con le modifiche da ultimo apportate dall'art. 7, comma 1, lett. a), del DLG 16/06/1998, n. 201


Testo: in vigore dal 01/07/1998

1. All'articolo 82 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sono apportate le seguenti modificazioni:

.........

8. Le plusvalenze e gli altri proventi di cui alla lettera c-quinquies)

del comma 1 dell'articolo 81,

sono costituiti dalla differenza positiva tra i corrispettivi percepiti ovvero le somme od il valore normale dei beni rimborsati ed i corrispettivi pagati ovvero le somme corrisposte, aumentate di ogni onere inerente alla loro produzione, con esclusione degli interessi passivi.

.....

bye

PS - per chi vuole leggersi la normativa (o leggersi tutto l'articolo) sto mettendo un po' per volta le norme su questo post

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?threadid=390021
 
Scritto da slowdown
ARTICOLO 4

Titolo:
Modifiche all'articolo 82 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.
(NDR: Testo aggiornato con le modifiche da ultimo apportate dall'art. 7, comma 1, lett. a), del DLG 16/06/1998, n. 201


Testo: in vigore dal 01/07/1998

1. All'articolo 82 del testo unico delle imposte sui redditi, approvato con il decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, sono apportate le seguenti modificazioni:

.........

8. Le plusvalenze e gli altri proventi di cui alla lettera c-quinquies)

del comma 1 dell'articolo 81,

sono costituiti dalla differenza positiva tra i corrispettivi percepiti ovvero le somme od il valore normale dei beni rimborsati ed i corrispettivi pagati ovvero le somme corrisposte, aumentate di ogni onere inerente alla loro produzione, con esclusione degli interessi passivi.

.....

bye

PS - per chi vuole leggersi la normativa (o leggersi tutto l'articolo) sto mettendo un po' per volta le norme su questo post

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?threadid=390021


grazie mille slowdown
copio e incollo e poi mi sentono (cosi' si ragiona, perchè le comm per un daytrader sono un variabile pesantissima che puo' andare dal 20 all80% del gain! e soprattutto se pagho 5000€ di commissioni nel 2003 non vedo perchè non posso detrarle dalla mia attività anche l'anno successivo se sarò - ottimista- in guadagno).
ciao e ancora grazie
 
Indietro