Telecom Argentina

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Essendo oggi il 26 aprile, ed avendo letto ciò che riporto sotto:

Telecom Argentina: Ad Aprile Parte Offerta Per Piano Riassetto

(ASCA) - Roma, 10 mar - Partira' ad aprile il periodo di offerta in Italia per l'approvazione del piano di ristrutturazione di Telecom Argentina. La Consob ha infatti accolto la richiesta della societa' di un differimento dei termini. Intanto Telecom Argentina presenta i conti del 2003 che evidenziano un utile netto di 351 P$ rispetto alla perdita di 4,38 miliardi del precedente esercizio. Il miglioramento e' il risultato della ristrutturazione del debito anche se Telecom Argentina continua a mantenere una perdita netta accumulata di 3,13 miliardi P$. Per quanto riguarda l'ultimo trimestre la svalutazione del peso argentino nei confronti del dollaro e dell'euro e' stata la causa principale della perdita netta di periodo di 428 milioni P$

mi chiedo e vi domando...

a) mi sono perso qualcosa?
b) in questi ultimi 4 giorni del mese partirà l'offerta?
c) problemi?

saluti
 

kociss

Nuovo Utente
Registrato
29/7/03
Messaggi
363
Punti reazioni
13
Anch'io ogni tanto guardo sul sito della Telecom Argentina ma NULLA,
su quello della Consob NULLA, su quello della TFA nemmeno a
parlarne, l'unica notizia che trovo col motore di ricerca di Yahoo
e' quella che hai postato tu.

Secondo te e' sempre valida quella che avevi postato in Dicembre
2003 circa o sara' cambiato qualcosa nei termini e nei contenuti?

Ciao
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Scritto da kociss
Anch'io ogni tanto guardo sul sito della Telecom Argentina ma NULLA,
su quello della Consob NULLA, su quello della TFA nemmeno a
parlarne, l'unica notizia che trovo col motore di ricerca di Yahoo
e' quella che hai postato tu.

Secondo te e' sempre valida quella che avevi postato in Dicembre
2003 circa o sara' cambiato qualcosa nei termini e nei contenuti?

Ciao

In linea di massima quella fatta rimane la proposta ufficiale di TA vi è stato solo un differimento...non capisco però perchè la cosa non "parte".
Generalmente mi arriva la documentazione da TA stessa ma per ora è tutto bloccato e nessuno sa nulla.
:confused:
 

cecia

Nuovo Utente
Registrato
31/3/00
Messaggi
6
Punti reazioni
0
piano di rimborso che non arriva

da quello che so il governo argentino sta facendo pressione affinchè Telecom Argentina non formuli una offerta migliore di quella relativa al debito governativo. TA di conseguenza prende tempo avendo tutto l'interesse a farlo. Morale ci prenderemo il 25% tra non prima di cinque anni. A meno che un ente estero la acquisti e decida diversamente.
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Re: piano di rimborso che non arriva

Scritto da cecia
da quello che so il governo argentino sta facendo pressione affinchè Telecom Argentina non formuli una offerta migliore di quella relativa al debito governativo. TA di conseguenza prende tempo avendo tutto l'interesse a farlo. Morale ci prenderemo il 25% tra non prima di cinque anni. A meno che un ente estero la acquisti e decida diversamente.


Io questa non la so...ti pregherei di citarne la fonte se possibile...
mi sembra strano hanno già fatto un piano di rimborso al 50% la proposta è già in CONSOB..però da sti barboni ci si può aspettare di tutto :rolleyes:
 

soriano

Nuovo Utente
Registrato
15/11/03
Messaggi
381
Punti reazioni
0
E' quotata da qualche parte ?

magari su qualche circuito alternativo ??'


Soriano
 

rai

Nuovo Utente
Registrato
3/12/99
Messaggi
909
Punti reazioni
0
Re: piano di rimborso che non arriva

Scritto da cecia
da quello che so il governo argentino sta facendo pressione affinchè Telecom Argentina non formuli una offerta migliore di quella relativa al debito governativo. TA di conseguenza prende tempo avendo tutto l'interesse a farlo. Morale ci prenderemo il 25% tra non prima di cinque anni. A meno che un ente estero la acquisti e decida diversamente.

Probabilmente nei primi dieci gg di Maggio partecipero' ad un incontro di risparmiatori argentini alla presenza di NICOLA STOCK non manchero' di chiedere a lui notizie, perche' l'ultima volta che l'ho ascoltato a radio24 dava notizie di cosa ormai conclusa in modo soddisfacente.
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Re: Re: piano di rimborso che non arriva

Scritto da rai
Probabilmente nei primi dieci gg di Maggio partecipero' ad un incontro di risparmiatori argentini alla presenza di NICOLA STOCK non manchero' di chiedere a lui notizie, perche' l'ultima volta che l'ho ascoltato a radio24 dava notizie di cosa ormai conclusa in modo soddisfacente.

Te ne sarei molto grato.
Ho scritto alla TFA un centinaio di volte (naturalmente senza avere risposta alcuna).
 

Bonaca

Nuovo Utente
Registrato
5/1/02
Messaggi
7.815
Punti reazioni
175
Re: piano di rimborso che non arriva

Scritto da cecia
da quello che so il governo argentino sta facendo pressione affinchè Telecom Argentina non formuli una offerta migliore di quella relativa al debito governativo. TA di conseguenza prende tempo avendo tutto l'interesse a farlo. Morale ci prenderemo il 25% tra non prima di cinque anni. A meno che un ente estero la acquisti e decida diversamente.

Prendi la cosa con beneficio d'inventario.

Proprio oggi è uscita una notizia secondo la quale occorre omologare la proposta del Governo argentino alla Security Exchange Commission (SEC).

Materialmente si farebbe con la presentazione di un formulario denominato 18K.

Mi sembra di aver capito che gli stranieri che volessero emettere titoli rappresentativi di debito negli USA dovrebbero richiedere tale autorizzazione.

La burocrazia sembra essere di tre mesi tra domanda e risposta.

Se è così anche per lo scambio dei titoli della Telecom si potrebbe capire il perchè di questo momento di apparente stasi.

Sarebbe questa la ragione ?
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Scritto da soriano
azz !!! ma sono attendibili ??

Se lo fossero le venderei subito

Soriano


Solo per comunicarti che le quotazioni sono abbastanza attendibili, ad es. io potrei vendere le mie TAFT defaultate 07/2002 a 80,50.
Ti dico inoltre che rileggendo il vecchio piano di ristrutturazione un po' fumoso unito a questi "vuoti" di notizie e assoluto disinteresse della controparte ad accelerare i tempi...un pensierino alla vendita lo sto facendo...

ps. se qualcuno sa...ovviamente in caso di vendita non viene computato il rateo cedola maturato vero? sarebbe troppa grazia...
saluti
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Ristrutturazione Telecom Argentina

Ricevo in data odierna da TA:


(10 Maggio 2004)

Contatti:

Pedro Insussarry
Pablo Caride
Telecom Argentina
(54-11) 4968-3627/3743

TELECOM ARGENTINA – AGGIORNAMENTO DELLA TEMPISTICA
RELATIVA AL LANCIO DELLA SOLLECITAZIONE PER
L’APPROVAZIONE DELL’APE E LA RISTRUTTURAZIONE DEL DEBITO

Buenos Aires, 10 maggio, 2004 – Telecom Argentina S.A. (BASE: TECO2,
NYSE: TEO)

In data odierna, Telecom Argentina S.A. (“Telecom”) ha annunciato i tempi
previsti per la sollecitazione finalizzata alla ristrutturazione complessiva del proprio
indebitamento finanziario non garantito, da realizzarsi attraverso un Acuerdo Preventivo
Extrajudicial, una procedura di concordato stragiudiziale regolata dalla legge argentina (l’
“APE”). Contestualmente, la società ha provveduto all’aggiornamento e all’integrazione
della relativa documentazione già depositata presso la CONSOB.
L’intenzione della società è di procedere al lancio dell’operazione di sollecitazione non
appena ottenute tutte le autorizzazioni ancora pendenti, incluso il nulla osta della
CONSOB alla pubblicazione del documento d’offerta. Pertanto, la società prevede che il
periodo di sollecitazione avra’ inizio entro l’inizio di giugno e rimarrà aperto per un
minimo di 20 giorni lavorativi.
Ai termini e condizioni che saranno riflessi nella proposta finale di ristrutturazione ai sensi
dell’APE, che saranno esplicati in dettaglio nel documento d’offerta, i termini principali
della proposta di ristrutturazione sarebbero i seguenti:
- una parte degli interessi maturati e non corrisposti sul debito finanziario non garantito per
il periodo dal 25 giugno 2002 al 31 dicembre 2003, saranno capitalizzati in modo tale che
per ogni 1.000 Euro/Dollari di valore nominale del debito oggetto dell’offerta, saranno
riconosciuti ai relativi creditori 1.058 Euro/Dollari di valore nominale;
- alla data di emissione delle nuove obbligazioni, Telecom Argentina corrisponderebbe gli
interessi maturati tra il 1 gennaio 2004 e la data di emissione dei nuovi strumenti di debito,
calcolati come segue:
•ai creditori finanziari che abbiano ricevuto Obbligazioni Serie A in base
all’Opzione A (come di seguito descritta), ad un tasso d’interesse annuo
pari al 5,53% (qualora ricevano Obbligazioni Serie A denominate in Dollari
USA) ovvero al 4,83% (qualora ricevano Obbligazioni Serie A denominate
in Euro);
2
•ai creditori finanziari che abbiano ricevuto Obbligazioni Serie B in base
all’Opzione B (come di seguito descritta), ad un tasso d’interesse annuo
pari al 9%;
•ai creditori che abbiano ricevuto il corrispettivo in denaro ai sensi
dell’Opzione C (come di seguito descritta), ad un tasso calcolato sulla base
degli interessi che la Societá ha ricavato sugli US$663 milioni di
ammontare disponibile ai sensi dell’Opzione C, tra il 1 gennaio 2004 e la
data di pagmento.
Come previsto dal piano di ristrutturazione del debito di Telecom Argentina descritto nel
documento d’offerta, i creditori di Telecom Argentina potranno esprimere una preferenza
tra tre diverse opzioni:
- Opzione A: obbligazioni con step-up con scadenza 2014 (le “Obbligazioni Serie A”) che
pagheranno interessi pari: (i) al 4,83% per le Obbligazioni Serie A denominate in Euro e al
5,53% per le Obbligazioni Serie A denominate in Dollari USA per il periodo dal 1 gennaio
2004 al 15 ottobre 2008; e (ii) al 6,89% per le Obbligazioni Serie A denominate in Euro e
all’8% per le Obbligazioni Serie A denominate in Dollari USA per il periodo dal 16
ottobre 2008 al 15 ottobre 2014.
•Il valore nominale di Obbligazioni Serie A corrisposto ai sensi dell’Opzione A sarà
pari al 100% del valore nominale del debito ristrutturato (1.058 unità nominali di
Obbligazioni Serie A per ogni 1.058 unità di debito ristrutturato, comprensivo degli
interessi capitalizzati).
•I creditori potranno scegliere di ricevere Obbligazioni Serie A denominate nella
stessa valuta delle proprie obbligazioni, ovvero in dollari USA.
•Il completamento della sollecitazione APE sarà subordinato al raggiungimento di
una soglia minima di adesioni all’Opzione A, pari all’equivalente di nominali
US$300 milioni di debito oggetto di ristrutturazione.
•Il rimborso del capitale sará effettuato in rate semestrali, la prima delle quali, per la
Obbligazioni Serie A, sará corrisposta il 15 Ottobre 2004.
- Opzione B: obbligazioni con step-up denominate in Dollari USA, con scadenza 2011 (le
“Obbligazioni Serie B”) che pagheranno interessi pari: (i) al 9,0% per il periodo dal 1
gennaio 2004 al 15 ottobre 2005; (ii) al 10,0% per il periodo dal 16 ottobre 2005 al 15
ottobre 2008; e (iii) all’11,0% per il periodo dal 16 ottobre 2008 al 15 ottobre 2011.
•Il valore nominale di Obbligazioni Serie B corrisposto ai sensi dell’Opzione B sarà
pari al 94,5% del valore nominale del debito ristrutturato (pari a 1.058 unità,
comprensivo degli interessi capitalizzati).
•I creditori che sceglieranno di ricevere Obbligazioni Serie B acconsentiranno a che
fino al 37,5% del loro credito venga allocato all’Opzione C, finché la stessa
Opzione C non sia interamente sottoscritta.
3
•Le Obbligazioni Serie B saranno denominate esclusivamente in dollari USA.
•Il rimborso del capitale sará effettuato in rate semestrali, la prima delle quali, per la
Obbligazioni Serie B, sará corrisposta il 15 Ottobre 2004.
•Fino a massimi US$1.376 milioni del debito di Telecom Argentina, compresi gli
interessi capitalizzati, potranno essere ristrutturati ai sensi dell’Opzione B.
- Opzione C: un corrispettivo in denaro compreso tra US$740 e US$850 per ogni
US$1.058 di debito ristrutturato (comprensivo degli interessi capitalizzati) che sarà
determinato attraverso un meccanismo di Modified Dutch Auction.
•Sull’ammontare del debito convertito ai sensi dell’Opzione C, Telecom Argentina
corrispondera’ ai rispettivi creditori gli interessi che la Societá ha ricavato tra il 1
gennaio 2004 e il giorno di pagamento, calcolato sulla base degli interessi maturati
nello stesso periodo sul corrispettivo massimo complessivo di US$663 milioni.
•I creditori potranno scegliere di ricevere il corrispettivo ai sensi dell’Opzione C
denominato nella stessa valuta del debito convertito ovvero in Dollari USA.
•Ai sensi dell’Opzione C, potranno essere ristrutturati fino a massimi US$825
milioni di debito di Telecom Argentina (compresi gli interessi capitalizzati).
Telecom Argentina si e’ impegnata in un confronto con un comitato ad hoc dei propri
creditori, che ha espresso il proprio appoggio alla suddetta proposta di ristrutturazione del
debito.
La Task Force Argentina, che ai sensi del mandato che sarà conferito dagli aderenti
all’offerta in Italia attraverso la Scheda di Adesione e Delega agirà quale mandataria degli
stessi per la stipula dell’APE, ha indicato a Telecom Argentina che comunicherà agli
obbligazionisti in Italia il proprio sostegno alla proposta di ristrutturazione.
Il completamento della sollecitazione APE è subordinato al raggiungimento di una soglia
minima di adesioni all’Opzione A pari a nominali US$300 milioni.

Il completamento dell’APE e la data di emissione delle obbligazioni dipenderanno
altresì tra l’altro dall’ottenimento delle maggioranze richieste per l’approvazione
dell’APE (in conformità alla Legge Fallimentare Argentina), dall’omologazione
giudiziaria dell’APE, dal completamento della ristrutturazione del debito di Telecom
Personal, e da ulteriori condizioni che saranno descritte nel Solicitation Statement che
sarà depositato presso la Comisión Nacional de Valores, argentina, la U.S. Securities
and Exchange Commission e la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa
(“CONSOB”).
L’offerta in Italia è subordinata al deposito presso la CONSOB e alla pubblicazione
del Documento d’Offerta.
Un registration statement relativo alle obbligazioni corrisposte a soggetti negli Stati
Uniti è stato depositato presso la SEC ma non è ancora divenuto efficace. Le relative
obbligazioni saranno offerte attraverso detto prospetto e non potranno essere 4
vendute, né offerte di acquisto potranno essere accettate, fino a che il registration
statement diventi efficace. Ottenuta la dichiarazione di efficacia del registration
statement, il prospetto potrá essere richiesto a Telecom Argentina all’ indirizzo
dettagliato nella seguente pagina. Il prospetto conterrà informazioni dettagliate
riguardo Telecom e i suoi amministratori, nonché sui dati finanziari della società.
Le obbligazioni emesse fuori dagli Stati Uniti a soggetti non americani non saranno
registrate ai sensi del Securities Act del 1933, come modificato (“Securities Act”), in
ragione dell’esenzione dall’obbligo di registrazione prevista della Regulation S del
Securities Act e non potranno essere offerte o venduti negli Stati Uniti in mancansa di
registrazione o in mancansa di un’ eccesione applicable secondo le i requisiti di
registrazione del Securities Act.

Il presente comunicato stampa non costituisce un’offerta di vendita o una sollecitazione di
proposte di acquisto né vi sarà alcuna emissione o offerta di obbligazioni in quelle
giurisdizioni in cui tale offerta, sollecitazione o emissione sia soggetta a registrazione o
approvazione ai sensi delle leggi locali.
Per ogni ulteriore informazione si prega di contattare

Telecom Argentina
Pedro Insussarry
Moira Colombo
Gastón Urbina
(54-11) 4968-3743
(54-11) 4968-3627
Morgan Stanley & Co. Incorporated MBA Banco de Inversiones
Carlos Medina Diego Steverlynck
(1-212) 761-6520 (54-11) 4319-5897
Image Building
Cristina Fossati / Anna Zaffoni
 

kociss

Nuovo Utente
Registrato
29/7/03
Messaggi
363
Punti reazioni
13
grazie Sir par la tua sempre pronta disponibilita'...

che dire....bruttina , hanno cambiato tutto rispetto a quella di gennaio. (che secondo me era migliore) ecco perche' non usciva
mai la proposta corretta.

l'opzione A l'unica che darebbe diritto ad un rimborso del 100%
immagino verra scelta dalla maggioranza dei debitori, ma in
questo caso si andra' al riparto ??
se uno volesse poi scommettere sul cambio €/$ portebbe
oltre a gudagnarci o rimettere sul cambio percepire maggiori
interessi.

l'opzione B e' criptica in un modo osceno secondo me:
ricevi solo obb in $ quindi gia' ti accolli un discreto rischio cambio , poi:
il 94,5% di 1058 e' pari a 999,8 ma di questi il 37,5% acconsenti che vengano allocati con l'opzione C cioe' il 37,5% di 999,8 fa
375.
quindi 999,8-375= 624,87 di obb opz B
375 allocati con opz C che prevede un rimborso in contanti
tra il 70 e 80% in base a cosa???

alla fine di tutto casa ti metti in tasca?? io francamente faccio
fatica a capirlo.


Ho detto delle stupidaggini?? voi come la capite??
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
Scritto da kociss
grazie Sir par la tua sempre pronta disponibilita'...

che dire....bruttina , hanno cambiato tutto rispetto a quella di gennaio. (che secondo me era migliore) ecco perche' non usciva
mai la proposta corretta.

l'opzione A l'unica che darebbe diritto ad un rimborso del 100%
immagino verra scelta dalla maggioranza dei debitori, ma in
questo caso si andra' al riparto ??
se uno volesse poi scommettere sul cambio €/$ portebbe
oltre a gudagnarci o rimettere sul cambio percepire maggiori
interessi.

l'opzione B e' criptica in un modo osceno secondo me:
ricevi solo obb in $ quindi gia' ti accolli un discreto rischio cambio , poi:
il 94,5% di 1058 e' pari a 999,8 ma di questi il 37,5% acconsenti che vengano allocati con l'opzione C cioe' il 37,5% di 999,8 fa
375.
quindi 999,8-375= 624,87 di obb opz B
375 allocati con opz C che prevede un rimborso in contanti
tra il 70 e 80% in base a cosa???

alla fine di tutto casa ti metti in tasca?? io francamente faccio
fatica a capirlo.


Ho detto delle stupidaggini?? voi come la capite??

Ciao

L'opzione A sembrerebbe quella "tagliata" per ricevere a mio giudizio il maggior numero di adesioni, quella in $ ovviamente ti espone al rischio cambio, anche se potrebbe essere ora una buona proposta non sarei tranquillo per il futuro, certo la 2014 step up potrebbe rappresentare una buona scelta in quanto la C mi pare sia la medesima operazione che vendere l'obbligazione a mercato, che a oggi prezza circa 80/82.

ps da qui al 2014 quanti altri default ci possiamo beccare? il dubbio è questo...se potessi prendere solo una nuova cedola pregressa e prezzasse 85 lo farei fuori subito.

saluti
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.750
Punti reazioni
663
però...


o ste ciofeche le abbiamo solo in 2/3 persone o sto piano non frega na mazza a nessuno...


:mmmm:
 

Chagans

BRIO...SCHIZZATO
Registrato
7/5/02
Messaggi
35.743
Punti reazioni
1.962
Probabilmente è roba nota...

...ma non avendocele non ho letto il thread...

------------------------------------------


Martedì 11 Maggio 2004, 12:10


Telecom Argentina definisce nuovi tempi ristrutturazione debito
MILANO, 11 maggio (Reuters) - Telecom Argentina ha annunciato i tempi previsti per la sollecitazione finalizzata alla ristrutturazione complessiva del proprio indebitamento finanziario non garantito, da realizarsi attraverso un "Acuerdo Preventivo Extrajudicial", una procedura di concordato stragiudiziale regolato dalla legge argentina (Ape).
La società lo comunica in una nota, aggiungendo che contestualmente la società ha provveduto all'aggiornamento e all'integrazione della relativa documentazione già depositata presso la Consob.

Telecom Argentina prevede che, ottenute le autorizzazioni ancora pendenti, il periodo di sollecitazione partirà entro l'inizio di giugno e rimarrà aperto per un minimo di 20 giorni lavorativi.

In base ai termini principali della proposta di ristrutturazione, una parte degli interessi maturati e non corrisposti sul debito finanziario non garantito per il periodo dal 25 giugno al 31 dicembre saranno capitalizzati in modo tale che per ogni 1.000 euro/dollari di valore nominale del debito oggetto dell'offerto, saranno riconosciuti ai relativi creditori 1.058 euro/dollari di valore nominale.

Alla data di emissione delle nuove obbligazioni, Telecom Argentina corrisponderebbe gli interessi maturati tra il 1° gennaio 2004 e la data di emissione dei nuovi strumenti di debito, calcolati a seconda del tipo di obbligazioni ricevute dai creditori.

I creditori di Telecom Argentina, come previsto dal piano di ristrutturazione del debito di Telecom Argentina potranno esprimere una preferenza tra diverse opzioni.

Telecom Argentina ha annunciato ieri sera di aver chiuso il primo trimestre con un calo dell'utile a 124 milioni di pesos (42 milioni di dollari) da 907 milioni dello stesso periodo dello scorso anno.
 

Chagans

BRIO...SCHIZZATO
Registrato
7/5/02
Messaggi
35.743
Punti reazioni
1.962
Idem come sopra

Martedì 11 Maggio 2004, 11:04


Tlc: Telecom Argentina, Opas Su Bond Prevista A Giugno
(ANSA) - MILANO, 11 MAG - Telecom Argentina prevede di lanciare l'operazione di sollecitazione finalizzata alla ristrutturazione complessiva dell'indebitamento finanziario non garantito, l'opas che sarebbe dovuta partire in aprile, entro l'inizio di giugno per un minimo di 20 giorni lavorativi.
Lo annuncia in un comunicato la società che ricorda come l'operazione si realizzerà attraverso un Acuerdo Preventivo Extrajudicial, una procedura di concordato stragiudiziale regolata dalla legge argentina.
La proposta prevede che una parte degli interessi maturati e non corrisposti sul debito finanziario non garantito per il periodo dal 25 giugno 2002 al 31 dicembre 2003, saranno capitalizzati in modo tale che per ogni 1.000 euro/dollari di valore nominale del debito oggetto dell'offerta, saranno riconosciuti 1.058 euro/dollari di valore nominale. Alla data di emissione delle nuove obbligazioni, Telecom Argentina corrisponderebbe gli interessi maturati tra il 1 gennaio 2004 e la data di emissione dei nuovi strumenti di debito: per le obbligazioni Serie A un tasso d'interesse annuo pari al 5,53% (se in dollari)e al 4,83% (se in euro) per le obbligazioni Serie B un tasso d'interesse annuo pari al 9%; ai creditori che abbiano ricevuto il corrispettivo in denaro a un tasso calcolato sulla base degli interessi che la società ha ricavato sui 663 milioni di dollari di ammontare disponibile tra il 1 gennaio 2004 e la data di pagamento.
Il completamento della sollecitazione è subordinato al raggiungimento di una soglia minima di adesioni all'opzione A pari a nominali 300 milioni di dollari.
Un registration statement relativo alle obbligazioni corrisposte a soggetti negli Stati Uniti, si legge nella nota, é stato depositato presso la SEC ma non è ancora divenuto efficace. (ANSA).
 

Giannival

Nuovo Utente
Registrato
18/3/03
Messaggi
1.017
Punti reazioni
44
TELECOM ARGENTINA/ DA CONSOB OK A OPS SU RISTRUTTURAZIONE DEBITO
21/06/2004 - 12:16
Periodo di offerta: 22 giugno-21 luglio 2004

Roma, 21 giu. (Apcom) - La Consob dà il via libera alla pubblicazione del documento d'offerta pubblica di acquisto e scambio sui prestiti obbligazionari di Telecom Argentina. L'operazione messa in campo dalla società finita in default in seguito al crack dell'Argentina si rivolge, contestualmente e a parità di condizioni, a tutti i creditori esistenti in Italia, Argentina, Usa, Lussemburgo. Lo si legge nella consueta 'Newsletter' della Consob.

Si tratta, in sintesi, di una "ristrutturazione stragiudiziale del debito, disciplinata dalla legge argentina, concordata consensualmente tra la società debitrice ed i propri creditori chirografari interessati alla ristrutturazione". L'accordo, si specifica nella 'Newsletter', per essere efficace deve essere approvato dalla maggioranza dei creditori chirografari e omologato da un tribunale civile argentino.

L'operazione si inserisce nell'ambito della proposta di ristrutturazione globale dell'indebitamento residuo di Telecom Argentina il cui avvio è stato annunciato a gennaio scorso e ha come oggetto i titoli non riacquistati dalla società in occasione di una precedente opa volontaria, il cui prezzo era stato giudicato insufficiente dalla Tfa, la Task Force Argentina che rappresenta circa 400mila risparmiatori italiani, vittime del default del Paese dell'America Latina.

Il periodo di offerta è 22 giugno-21 luglio 2004, salvo proroga.

copyright @ 2004 APCOM
 

enrimar

Nuovo Utente
Registrato
20/5/00
Messaggi
232
Punti reazioni
9
Giravo sul sito consob, lo posto nella speranza vi possa essere utile:

http://www.consob.it/


OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU OBBLIGAZIONI TELECOM ARGENTINA

Consentita la pubblicazione del documento d'offerta relativo all'offerta pubblica di acquisto e scambio volontaria promossa, ai sensi dell'art. 102 del TUF, sui propri prestiti obbligazionari da Telecom Argentina sa, nell'ambito di una sollecitazione di deleghe di voto per l'approvazione di un accordo preventivo extragiudiziale.

Telecom Argentina, com'è noto, in conseguenza della grave crisi finanziaria in cui versa, ha annunciato nella primavera del 2002 la sospensione del pagamento di capitale e interessi sul proprio debito finanziario ed ha contestualmente avviato un piano di ristrutturazione del debito. Nell'ambito di tale piano la società ha, tra l'altro, promosso lo scorso anno in Italia un'opa volontaria volta al riacquisto di otto prestiti obbligazionari (vedi "Consob Informa" n. 15/2003 e n. 21/2003). Il prezzo di acquisto è stato pari al 55% del valore nominale dei titoli riacquistati.

Nel gennaio di quest'anno la società ha quindi annunciato l'avvio di una proposta di ristrutturazione globale del proprio indebitamento residuo, nel cui ambito si colloca la presente operazione che ha ad oggetto i titoli non riacquistati dalla società in occasione della precedente opa volontaria. Nel documento è peraltro specificato che gli obbligazionisti che non hanno aderito all'opa svoltasi nel 2003 potranno aderire alla presente offerta.

L'operazione si presenta come una sollecitazione globale rivolta, contestualmente e a parità di condizioni, a tutti i creditori esistenti in vari Paesi (Italia, Argentina, Usa, Lussemburgo). Si tratta, in sintesi, di una ristrutturazione stragiudiziale del debito, disciplinata dalla legge argentina, concordata consensualmente tra la società debitrice ed i propri creditori chirografari interessati alla ristrutturazione. La procedura prevede anche una sollecitazione di deleghe rivolta dall'emittente ai propri creditori per l'approvazione dell'accordo.

L'accordo, per essere efficace, deve essere approvato dalla maggioranza dei creditori chirografari e omologato da un tribunale civile argentino. Sulla base della proposta, Telecom Argentina procederà quindi alla ristrutturazione globale del debito mediante pagamento, ai propri debitori, di un corrispettivo costituito dall'emissione di nuove obbligazioni, ovvero da un pagamento in contanti.

I titoli oggetto di offerta sono tutte le otto obbligazioni emesse da Telecom Argentina, nessuna delle quali è quotata in Italia. In caso di approvazione dell'accordo è prevista la capitalizzazione di una parte degli interessi maturati: a fronte di 1.000 unità di valore nominale di obbligazioni esistenti, verranno riconosciuti ai portatori fino a 1.058 unità di ammontare nominale ristrutturato. Aderendo all'accordo gli obbligazionisti potranno esprimere, quanto al corrispettivo, la loro preferenza su tre diverse opzioni: l'opzione A) prevede l'assegnazione di obbligazioni con tassi d'interesse crescenti nel tempo (step-up) a dieci anni, con scadenza 2014 e denominato in euro e Usd, per un ammontare nominale complessivo pari a 1.058 unità; l'opzione B) prevede l'assegnazione di obbligazioni step-up a sei anni, denominate in Usd, per un valore nominale complessivo pari a 1.000 unità (corrispondenti al 94,5% circa di 1.058 unità); l'opzione C) prevede il riconoscimento di una somma in contanti per un ammontare compreso tra 740 e 850 unità (corrispondenti al 70-80% di 1.058 unità). Le opzioni A) e B) prevedono, a fronte del conferimento delle obbligazioni esistenti, la corresponsione di nuove obbligazioni Telecom Argentina; l'opzione C) prevede la corresponsione di un pagamento in contanti in Usd. I criteri di riparto sono specificati nel documento d'offerta e accompagnati da schemi esemplificativi (paragrafo VIII.i)

Il periodo di offerta è 22 giugno - 21 luglio 2004, salvo proroga; l'adesione avverrà tramite la sottoscrizione dell'apposita scheda di adesione e delega. Il pagamento a seguito dell'adesione, come evidenziato nelle "Avvertenze" (paragrafo 21), potrà intervenire anche dopo diversi mesi, in ragione della complessità della procedura.

Nelle "Avvertenze per l'investitore" è dedicato un apposito paragrafo al rischio di insolvenza dell'emittente, nel quale si specifica che, qualora la ristrutturazione del debito non fosse completata, vi è un significativo rischio che la società debba provvedere alla riconversione in pesos del debito denominato in valuta straniera e che l'emittente sia sottoposto a procedimenti fallimentari. In un ulteriore paragrafo ("Rischi emittente per gli aderenti all'opzione A e B") è inoltre specificato che non vi è alcuna garanzia in merito al pagamento futuro della quota di interessi e della quota capitale e che ciò dipenderà, per le opzioni A e B, dall'andamento della società e dell'economia argentina. Nel documento è peraltro specificato che, qualora l'accordo sia omologato, sarà vincolante per tutti i detentori delle obbligazioni Telecom Argentina, indipendentemente dalla loro adesione.

Le Avvertenze evidenziano peraltro analiticamente, oltre alle peculiarità dell'operazione, tutti i profili di rischio ad essa connessi (paragrafo 19) e riportano, tra l'altro, notizie in merito al rating del debito dell'emittente e della Repubblica Argentina. Sempre nelle Avvertenze, un paragrafo elenca, analiticamente ed in ordine cronologico, tutte le circostanze suscettibili di verificarsi successivamente alla pubblicazione del documento d'offerta che formeranno oggetto di apposita comunicazione al pubblico. Il documento è stato inoltre integrato da un apposito glossario e da un paragrafo ("Quadro normativo") nel quale viene riepilogata la normativa argentina che disciplina l'operazione.

P.S. http://www.consob.it/xp-cgi/cgixpd....e/ricerca/fr_all2.htm&q_document_text=telecom
 
Ultima modifica: