Terna - il superbot dell'investitore n. 5

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Terna: confermata leader mondiale in sostenibilita' nel Glio/Gresb Esg Index

MILANO (MF-DJ)--Terna si conferma ancora una volta leader della sostenibilita' a livello globale. La societa' guidata da Stefano Donnarumma e' stata, infatti, inclusa per la terza volta nel Glio/Gresb Esg Index con il rating "A" (ovvero il massimo livello di valutazione su una scala che parte dal livello piu' basso "E"), a fronte di una media globale delle aziende valutate che e' risultata pari a "C". Il Glio/Gresb Esg Index, informa una nota, seleziona le migliori pratiche in campo ambientale, sociale e di governance (Esg) adottate da aziende quotate che gestiscono infrastrutture cruciali dell'energia, dei trasporti e delle reti di telecomunicazioni. Nello specifico, quest'anno Terna ha migliorato il proprio punteggio da 85 a 91 su 100 (la media globale delle societa' valutate e' stata pari a 64), posizionandosi cosi' nella fascia di score piu' alta dell'indice che include solo altre sei societa' internazionali. Con questo ulteriore riconoscimento internazionale, la societa' che gestisce la rete elettrica italiana in alta e altissima tensione rafforza sempre di piu' la sua presenza ai vertici mondiali della sostenibilita' e conferma il proprio ruolo di regista e abilitatore della transizione energetica. La sostenibilita', infatti, e' un driver strategico e uno dei pilastri su cui si basa l'attivita' di Terna: i circa 10 miliardi di euro complessivi di investimenti, che l'azienda ha previsto nell'aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 "Driving Energy", sono considerati per loro natura sostenibili per il 99% in base al criterio di eleggibilita' introdotto dalla Tassonomia Europea. Il Glio/Gresb Esg Index, lanciato a gennaio 2021 e unico nel suo genere, ha una particolare influenza sui cosiddetti Sri (Socially Responsible Investors), gli investitori sensibili a tematiche etiche. L'assesment per questo indice si compone di diversi livelli di analisi e valuta la trasparenza nella diffusione di dati relativi alle seguenti aree ESG: governance della sostenibilita', implementazione della sostenibilita', dati sulle prestazioni operative e pratiche di coinvolgimento degli stakeholder. La leadership di Terna nel campo Esg, riconosciuta anche da Cdp (ex Carbon Disclosure Project) e' testimoniata, oltre alla conferma nel Glio/Gresb Esg Index, anche dalla presenza della societa' nei principali indici Esg e nelle piu' importanti classifiche internazionali, tra i quali Dow Jones Sustainability Index, Bloomberg Gender Equality Index, Ecpi, Euronext Vigeo Eiris, Ftse4Good, Mib 40 Esg, Msci, S&P Global 1200 Esg e Stoxx Global Esg Leaders. com/alb alberto.chimenti@mfdowjones.it (fine) MF-DJ NEWS

21/11/2022 13:07
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Terna: entro 2022 soluzioni connessione per 95 GW nuovi impianti eolici offshore

ROMA (MF-DJ)--Entro la fine del 2022 Terna rilascera' la soluzione tecnica di connessione a tutti i nuovi impianti di eolico offshore che hanno richiesto, entro il 31 ottobre, l'allaccio alla rete di trasmissione nazionale, per una potenza complessiva di circa 95 GW. quanto emerso nel corso del workshop "Evoluzione rinnovabili - Offshore 2022" organizzato a Roma dalla societa' guidata da Stefano Donnarumma che gestisce la rete elettrica nazionale, insieme al Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica e all'Autorita' di regolazione per energia, reti e ambiente. Durante l'incontro e' stato fatto il punto sul contesto normativo, sull'evoluzione, sullo stato di avanzamento e sulla distribuzione geografica delle richieste di connessione di impianti a fonti rinnovabili in Italia, con un focus specifico sull'eolico offshore. Nel corso del 2022 Terna ha registrato un trend in forte crescita: a ottobre, infatti, le richieste di connessione alla rete di trasmissione nazionale di nuovi impianti green hanno raggiunto il valore complessivo di circa 300 GW di potenza (di cui il 36% da fonte solare e il 74% da fonte eolica onshore e offshore). Un dato significativo, pari a oltre 4 volte il fabbisogno di 70 GW di nuova capacita' rinnovabile necessario per raggiungere i target climatici definiti dal nuovo pacchetto legislativo Ue "Fit-for-55" al 2030. In particolare, l'eolico offshore cosiddetto 'floating', che prevede la realizzazione di impianti galleggianti sulla superficie acquatica, sta trovando sempre maggior sviluppo nei fondali dei mari italiani, grazie al progresso tecnologico maturato sul mercato internazionale. Un importante passo in avanti che trova conferma nelle richieste di connessione ricevute da Terna: al 31 ottobre 2022, quelle relative all'eolico offshore hanno infatti raggiunto una potenza pari a circa 95 GW (oltre il 200% in piu' rispetto a quelle pervenute a dicembre 2021). Circa l'80% delle richieste e' localizzato nelle regioni del Sud Italia e nelle isole maggiori. In particolare, si rilevano circa 24 GW in Sardegna, 19 GW in Sicilia e 4 GW in Calabria. "Dopo un'attenta fase di valutazione, nei mesi scorsi Terna ha provveduto a rilasciare la soluzione di connessione a circa 22 GW di nuove iniziative di eolico offshore che hanno fatto richiesta di allaccio alla nostra rete di alta e altissima tensione, formulando una soluzione tecnica minima generale di connessione condivisa con tutti i soggetti proponenti. Entro la fine dell'anno, grazie alla stretta sinergia con il Mase e l'Arera, avremo rilasciato anche i rimanenti 73 GW, per un totale di 95 GW", ha dichiarato Francesco Del Pizzo, responsabile Strategie di sviluppo rete e dispacciamento di Terna. Lo sviluppo delle fonti rinnovabili, ha sottolineato, "e' quanto mai necessario per la transizione energetica ed e' fondamentale imprimere una decisa accelerazione se vogliamo raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione, l'indipendenza energetica e migliorare la competitivita' del nostro Paese. Bisogna pero' agire in maniera coordinata anche sulla diffusione dei sistemi di accumulo e, soprattutto, sugli investimenti nelle infrastrutture di rete, che rappresentano il fattore abilitante per un futuro veramente sostenibile e piu' pulito". com/rov (fine) MF-DJ NEWS

22/11/2022 13:05
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Terna: riuniti a Roma principali operatori mondiali di reti elettriche

MILANO (MF-DJ)--Il ruolo delle interconnessioni per un sistema elettrico sempre piu' efficiente e sicuro, la resilienza delle reti, lo sviluppo delle fonti rinnovabili e dei sistemi di accumulo: sono questi i temi al centro della riunione annuale del comitato direttivo del GO15, l'associazione internazionale che riunisce i principali gestori di reti di trasmissione elettrica, tenutasi a Roma sotto la presidenza di Stefano Donnarumma, amministratore delegato di Terna. Nel corso delle due giornate di lavori, spiega una nota, gli amministratori delegati di alcuni dei piu' importanti Transmission System Operator internazionali, che complessivamente gestiscono circa il 50% del trasporto dell'energia elettrica a livello globale, si sono confrontati sulle tematiche fondamentali della transizione energetica e della sicurezza dei sistemi elettrici. Fra i partecipanti in presenza, lo stesso Donnarumma, il Ceo dell'americana Miso e quello della Gccia, la societa' che gestisce le reti dei sei stati del Golfo Persico, mentre da remoto si sono collegati gli altri 12 rappresentanti, dal Belgio all'India, dalla Corea del Sud alla Francia al Brasile. La delegazione del GO15 ha inoltre avuto modo di confrontarsi sui temi oggetto dei lavori anche con il presidente dell'Arera, Stefano Besseghini, che ha illustrato ai partecipanti le best practice del sistema italiano. com/cos (fine) MF-DJ NEWS

23/11/2022 14:22
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
CONSUMI ELETTRICI: TERNA, -6,6% IN OTTOBRE, +0,5% NEI 10 MESI

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 25 nov - Secondo quanto rilevato da Terna, la societa' che gestisce la rete di trasmissione nazionale, a ottobre la domanda di elettricita' nel nostro Paese e' stata pari complessivamente a 24,6 miliardi di kWh, un valore in diminuzione del 6,6% rispetto allo stesso mese del 2021. Lo riferisce una nota. Nei primi dieci mesi del 2022, la richiesta di energia elettrica in Italia e' in crescita dello 0,5% rispetto al corrispondente periodo del 2021 (-0,4% il valore rettificato). Nel dettaglio, ottobre ha avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (21) e una temperatura media mensile superiore di circa 2,8 gradi C rispetto a ottobre del 2021. Il dato della domanda elettrica, destagionalizzato e corretto dall'effetto della temperatura, risultata in calo del 6,3%. La temperatura del mese di ottobre, infatti, apporta un contributo modesto alla variazione del fabbisogno elettrico.
com-sal
(RADIOCOR) 25-11-22 11:47:40
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Terna: a 1* posto "Webranking Europe 500" 2022-2023

ROMA (MF-DJ)--Terna, il gestore della rete elettrica di trasmissione nazionale, ha vinto l'edizione 2022-2023 del "Webranking Europe 500", una delle piu' importanti classifiche continentali che valuta la qualita' e la trasparenza della comunicazione digitale delle 500 piu' grandi societa' quotate europee, sulla base delle aspettative degli stakeholder. Con il punteggio di 95,9 su 100, rispetto alla media delle societa' europee pari a 44 punti, informa una nota, la societa' guidata da Stefano Donnarumma e' risultata prima, per il terzo anno consecutivo, per l'eccellenza mostrata in termini di accessibilita' e cura delle informazioni corporate presentate sul proprio sito internet e sulle principali piattaforme web e social. In base ai risultati pubblicati da Comprend, societa' svedese leader nelle ricerche di mercato che cura la classifica in collaborazione con Lundquist, Terna, in particolare, si e' classificata al primo posto tra le societa' europee per una comunicazione digitale efficace e trasparente negli ambiti della Sostenibilita', della Governance e di Investor Relations. Nel corso del 2022, Terna, nel suo ruolo di regista della transizione energetica, ha accelerato la presenza sui canali digitali, web e social: l'azienda e' attualmente presente su tutti i principali canali, come Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, LinkedIn e TikTok, nonche' sulle principali piattaforme audio, come Spotify e Spreaker, con "Nora, il futuro dell'energia e' il nostro mestiere", il podcast in nove puntate che racconta il progetto del Tyrrhenian Lab agli appassionati. Il "digitale" nell'ultimo anno si e' imposto ancora di piu' come strumento privilegiato di consapevolezza, accessibilita' e condivisione della mission aziendale: Terna ha rafforzato il suo impegno per garantire alle prossime generazioni, non solo un sistema elettrico sempre piu' efficiente e affidabile, ma anche, e soprattutto, un futuro sostenibile. In quest'ottica, la comunicazione del gestore della rete elettrica nazionale ha puntato molto sul collegamento tra consumi elettrici e decarbonizzazione, introducendo due nuovi strumenti digitali, di 'data visualization', a partire dal grande patrimonio di dati con cui gestisce il sistema elettrico. Con la sezione "Rinnovabili" dell'app Terna e il portale 'Terna4Green', per la prima volta l'azienda ha rappresentato la fondamentale relazione tra tonnellate di CO2 non emesse in atmosfera e la produzione di energia. Terna ha avviato anche la ricerca di linguaggi innovativi, ibridi, e nuove dimensioni: la piattaforma 'Cielo Terra Mare', rappresenta una vera e propria immersione nell'ecosistema dei piu' importanti progetti dell'azienda, come la recente creazione nel Metaverso della mostra di fotografia contemporanea del Premio Driving Energy 2022. gug (fine) MF-DJ NEWS

28/11/2022 11:15
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
L'analisi tecnica di MF

Analisi tecnica: Terna (MFIU)

ROMA (MF-DJ)--Il titolo rimane all'interno di un trend positivo di breve termine. Importante la tenuta del supporto situato in area 7,13-7,07 in quanto puo' creare le premesse per un ulteriore allungo che avra' un primo target a quota 7,53-7,55 euro. (Gianluca Defendi) red fine MF-DJ NEWS

28/11/2022 09:14
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Terna: Donnarumma, Italia puo' diventare hub energia tra Nord Africa ed Europa

ROMA (MF-DJ)--"Grazie alla sua posizione geografica, l'Italia e' al centro del Mediterraneo e puo' diventare l'hub energetico di collegamento tra il Nord Africa e l'Europa continentale". Lo ha detto l'ad di Terna, Stefano Donnarumma, intervenendo al convegno 'MoltoEconomia'. "Negli ultimi mesi si sono fatti dei passi in avanti sul fronte delle rinnovabili: a ottobre le richieste di connessione alla rete di trasmissione nazionale di nuovi impianti green hanno raggiunto il valore complessivo di circa 300 GW di potenza, di cui 95 GW riguardano impianti eolici offshore per i quali, entro la fine del 2022, Terna rilascera' la soluzione tecnica di connessione", ha ricordato Donnarumma sottolineando che "e' un dato significativo, oltre 4 volte il fabbisogno di 70 GW di nuova capacita' rinnovabile necessario per raggiungere i target definiti dal nuovo pacchetto UE 'Fit-for-55' al 2030". "Per accompagnare l'integrazione delle rinnovabili, e' necessario un cambio di passo anche nello sviluppo degli accumuli. Purtroppo, negli ultimi anni, gli investimenti in questo campo sono stati insufficienti e Terna ha da tempo evidenziato la necessita' di promuovere, specialmente nel Sud Italia, lo sviluppo di capacita' di accumulo di grande taglia per accompagnare l'integrazione delle energie rinnovabili nella rete", ha concluso l'ad. alu fine MF-DJ NEWS

01/12/2022 12:40

--------------

Terna: Donnarumma, investimenti in reti e rinnovabili per indipendenza gas

ROMA (MF-DJ)--"Gli investimenti nello sviluppo delle reti di trasmissione e nelle fonti di energia rinnovabili, accompagnati da quelli, non meno rilevanti, in accumuli di energia elettrica, sono fondamentali per abilitare la transizione energetica e per renderci indipendenti dal gas importato". Lo ha detto l'ad di Terna, Stefano Donnarumma, intervenendo al convegno 'MoltoEconomia'. "Terna, coerentemente con il suo ruolo di regista del sistema elettrico nazionale, ha un piano decennale di sviluppo della rete da 18,1 miliardi di euro con investimenti tesi a renderla ancora piu' efficiente rinforzando, in particolare, le dorsali di trasporto dal Sud al Nord del Paese", ha aggiunto Donnarumma sottolineando che "investimenti che sono destinati ad aumentare e che hanno visto superare il miliardo di euro nei primi nove mesi del 2022, prima volta nella storia del Gruppo". "Questo piano, inoltre, generera' importanti ricadute economiche e occupazionali: numerosi studi hanno evidenziato come ogni miliardo di euro investito in infrastrutture elettriche ne genera circa tre in termini di Pil, con la creazione di circa mille posti di lavoro", ha concluso. alu fine MF-DJ NEWS

01/12/2022 12:29
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Energia: Donnarumma, favorire vera transizione

ROMA (MF-DJ)--"Bisogna favorire una vera transizione energetica che risiede in primis sugli usi e non sulle fonti. Se la maggior parte dei cittadini adottasse pompe di calore invece che caldaie a gas, avremmo un'efficienza energetica del 50% e questo avrebbe un grande impatto sull'ambiente". Lo ha detto Stefano Donnarumma, amministratore delegato di Terna, nel corso dell'evento organizzato dal Messaggero. "L'uso dell'elettricita' massivo porterebbe a una transizione energetica accelerata e a un risparmio energetico massivo", ha aggiunto. alu fine MF-DJ NEWS
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: si conferma ai vertici per sostenibilita' in indici Euronext Vigeo​

MILANO (MF-DJ)--Terna si conferma ancora una volta ai vertici mondiali per le pratiche di sostenibilita'. La societa' guidata da Stefano Donnarumma e' stata, infatti, riconfermata negli indici Euronext Vigeo (World 120, Europe 120, Eurozone 120) in cui e' inserita dal 2012, anno di lancio degli indici stessi. La loro composizione si basa sulle valutazioni dell'agenzia Moody's ESG Solutions (ex Vigeo Eiris) che ha confermato per Terna anche il massimo livello di valutazione, 'advanced'. Nello specifico, spiega una nota, Terna, che gestisce circa 75mila chilometri di linee ad alta e altissima tensione sul territorio nazionale, e' stata confermata sia nell'indice Euronext Vigeo 120 World, che include le 120 migliori aziende per performance Esg in Nord America, Europa e Asia sia nell'Euronext Vigeo Europe 120 e nell'Euronext Vigeo Eurozone 120 che includono, rispettivamente, le 120 migliori imprese europee e dell'area Euro. La performance di Terna e' risultata in miglioramento in tutte e tre le dimensioni Esg. L'indagine di Moody's Esg Solutions si compone di diversi livelli di analisi ed esamina la performance ambientale, sociale e di governance delle aziende attraverso un processo strutturato che valuta specifici Kpi (come, ad esempio, il tasso di turnover dei dipendenti, le emissioni dirette di CO2, la percentuale di donne nel management) e le attivita' realizzate (come, ad esempio, l'adozione di un Codice Etico, di una politica sui diritti umani o sulla promozione della diversita'). La triplice conferma negli indici Euronext Vigeo testimonia le performance di alto livello registrate dalla societa' nei settori Ambiente, Sociale e Governance. A questo riconoscimento si aggiungono le recenti inclusioni di Terna fra i componenti dei nuovi indici Euronext Equileap Gender Equality Eurozone 100 ed Euronext Esg Eurozone Biodiversity Leaders Pab che hanno selezionato le migliori societa' dell'area Euro attraverso specifici criteri legati, rispettivamente, ai temi della parita' di genere e della biodiversita'. La leadership di Terna nel campo Esg, riconosciuta anche da Cdp (ex Carbon Disclosure Project) e' testimoniata, inoltre, dalla presenza della societa' nei principali indici Esg e nelle piu' importanti classifiche internazionali, tra i quali: Dow Jones Sustainability Index, Bloomberg Gender Equality Index, ECPI, FTSE4Good, GLIO/GRESB ESG Index, MIB 40 ESG, MSCI, S&P Global 1200 ESG e Stoxx Global ESG Leaders. com/cos (fine) MF-DJ NEWS

02/12/2022 12:31
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Sei in: Home pageNotizieRadiocor › Finanza


Notizie Radiocor

TERNA: AUTORIZZATO UN NUOVO INTERVENTO PER LA RETE ELETTRICA DI ROMA​

(Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 05 dic - Procede il piano di Terna per il riassetto della rete ad alta e altissima tensione dell'area metropolitana di Roma. E' stato autorizzato dal ministero dell'Ambiente e della Sicurezza energetica l'intervento che prevede un nuovo raccordo in cavo interrato che coinvolgera' i Municipi XI e XII. Per l'opera, la societa' guidata da Stefano Donnarumma ha previsto un investimento di oltre 2 milioni di euro.
Il collegamento, spiega la nota, percorrera' la viabilita' locale esistente e, partendo dalla Stazione Elettrica Magliana RT, sara' congiunto alla linea a 150 kV 'Magliana-Ponte Galeria'. Il breve tratto di linea interrata lungo poco piu' di 500 metri, unitamente al rifacimento della Stazione Elettrica, consentira' la demolizione parziale di due linee aeree esistenti - 'Magliana-Palidoro' e 'Aurelia-Magliana' - per un totale di circa 15 km e 65 sostegni che attraversano zone a elevata densita' abitativa.
In particolare, le demolizioni interesseranno oltre 2 km di elettrodotto ricadenti in due aree protette, le Riserve Regionali Naturali 'Tenuta dei Massimi' e 'Valle dei Casali'.
L'intervento rientra nel piu' ampio piano di riassetto della rete elettrica dell'area metropolitana della Capitale, oggetto di uno specifico Protocollo d'Intesa stipulato con il Comune di Roma. L'accordo prevede la razionalizzazione della rete ad alta e altissima tensione della citta', prediligendo la realizzazione di linee in cavo interrato per ridurre l'impatto sull'ambiente e sul paesaggio urbano. La firma del decreto autorizzativo da parte del Ministero arriva a seguito di un importante lavoro di collaborazione e dialogo tra Terna e l'amministrazione comunale. Proprio nelle scorse settimane, la societa' che gestisce la rete elettrica di Roma ha incontrato i cittadini interessati dal passaggio delle attuali linee aeree per presentare il piano delle attivita', confermando cosi' l'attenzione alle esigenze dei territori.
Com-Sim
(RADIOCOR) 05-12-22 11:01:42
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: avvia procedimento autorizzativo per interconnessione Italia-Tunisia​

MILANO (MF-DJ)--Il Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica ha avviato il procedimento autorizzativo per la nuova interconnessione elettrica di Terna tra l'Italia e la Tunisia, il ponte energetico sottomarino da 600 Mw in corrente continua che colleghera' Europa e Africa. Per il progetto, inserito in accordo al Regolamento Ue 347/2013 nella lista dei Progetti di Interesse Comune (Pci), e' previsto un investimento di circa 850 milioni di euro. Di questi, 307 milioni di euro saranno finanziati mediante Connecting Europe Facility, il fondo dell'Unione europea destinato allo sviluppo di progetti chiave che mirano al potenziamento delle infrastrutture energetiche comunitarie. Si tratta, si legge in una nota, di una decisione storica. Per la prima volta, infatti, i fondi comunitari Cef sono stati assegnati a un'opera infrastrutturale sviluppata da uno Stato Membro e da uno Stato Terzo. Come ulteriore testimonianza della sua importanza strategica, la Commissione europea ha destinato al progetto oltre la meta' del budget disponibile nel bando del 2022. L'opera, realizzata da Terna e da Steg, l'operatore elettrico tunisino, contribuira' all'integrazione dei mercati dell'energia elettrica, alla sicurezza dell'approvvigionamento energetico e, soprattutto, all'incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili in Europa e Africa e alla diversificazione delle fonti. In aggiunta, una volta entrato in esercizio, il collegamento favorira' la riduzione delle emissioni climalteranti. La nuova interconnessione di Terna, frutto dell'accordo intergovernativo tra i due Paesi ratificato nel dicembre del 2021, agevolera' inoltre il raggiungimento degli obiettivi fissati a livello nazionale e internazionale in materia di energia e clima dal Pniec e dal Green New Deal. L'opera prevede la realizzazione di un collegamento elettrico sottomarino di oltre 200 km di lunghezza che raggiungera' una profondita' massima di 800 metri. Per quanto riguarda l'Italia, dall'approdo di Castelvetrano, in provincia di Trapani, il cavo interrato percorrera' strade esistenti lasciando inalterati ambiente e paesaggio per 18 km fino ad arrivare a Partanna, sempre in provincia di Trapani, dove sara' costruita la nuova stazione di conversione in prossimita' dell'esistente Stazione Elettrica. La societa' che gestisce la rete elettrica nazionale ha concluso nel luglio 2021 la fase di consultazione pubblica, durante la quale sono state analizzate e discusse le osservazioni pervenute da amministrazioni, enti e cittadini, promuovendo il dialogo e il confronto con i soggetti coinvolti. I collegamenti con l'estero rappresentano uno dei punti cardine degli investimenti di Terna nei prossimi anni. Ad oggi, sono 26 le linee transfrontaliere gia' in esercizio. La nuova interconnessione tra Italia e Tunisia che Terna ha previsto nel Piano di Sviluppo 2021 - insieme agli elettrodotti tra Italia-Francia, Italia-Grecia, Italia-Svizzera, Italia-Austria e al Sa.Co.I.3 (il progetto di rifacimento del collegamento tra Sardegna-Corsica-Italia) - consentira' al Paese, in virtu' della sua posizione geografica strategica, di rafforzare il ruolo di hub elettrico in Europa e nell'area mediterranea, diventando protagonista a livello internazionale. com/cce MF-DJ NEWS

08/12/2022 16:5

Terna: ad, con quest'opera Italia puo' diventare hub Mediterraneo energia​

MILANO (MF-DJ)--"Grazie a questa opera, l'Italia potra' concretamente diventare un hub energetico del Mediterraneo". Lo ha dichiarato Stefano Donnarumma, ad di Terna. "Si tratta di una infrastruttura strategica per il nostro Paese e per l'Europa, che potra' contribuire in maniera significativa all'indipendenza energetica, alla sicurezza del sistema elettrico e allo sviluppo delle fonti rinnovabili. Siamo molto soddisfatti del finanziamento da parte della Commissione Europea - il primo mai assegnato a un progetto intercontinentale - che ha riconosciuto la valenza strategica del nostro progetto", ha concluso Donnarumma. com/cce MF-DJ NEWS

08/12/2022 17:02
 

Conte di Montecristo

wiating for 14.45eur (2030)
Registrato
30/11/16
Messaggi
5.851
Punti reazioni
66
il sector coupling è FONDAMENTALE per integrazione di rete gas e rete elettrica, per bilanciamento sistemi, utilizzo efficiente dello stoccaggio, e uso intelligente delle FER. @snam e #terna lavorano insieme per questo. About ENTSOG | ENTSOG e TYNDP | ENTSOG
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: Meloni, ok Ue a elettrodotto Italia-Tunisia grande successo italiano​

ROMA (MF-DJ)--"Il via libera della Commissione europea allo stanziamento di 307 milioni di euro per co-finanziare l'infrastruttura d'interconnessione tra Italia e Tunisia e' un grande successo Italiano. una data storica perche' l'Unione Europea ha dato l'ok ad un progetto che vede coinvolto uno Stato membro con uno Stato terzo". Lo ha dichiarato ieri sera in una nota la premier, Giorgia Meloni, aggiungendo che "l'opera, un elettrodotto sottomarino di circa 200 km, sara' realizzata da Terna e dalla corrispondente societa' tunisina Steg e costituira' un nuovo corridoio energetico tra Africa ed Europa, favorendo la sicurezza dell'approvvigionamento energetico e l'incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili". "E' nel destino dell'Italia diventare un nuovo hub energetico per l'intero Continente europeo, e' nella nostra missione intensificare la cooperazione con l'Africa per portare investimenti e sviluppo", ha sottolineato. vs fine MF-DJ NEWS

09/12/2022 09:27

Terna: Donnarumma, grande soddisfazione per finanziamento Ue (Class Cnbc)​

ROMA (MF-DJ)--"Grande soddisfazione per Terna per l'ottenimento del finanziamento da parte della Comunita' europea, per un ammontare maggiore di 300 mln sul costo di un'opera di 850 mln. Sara' il cavo di collegamento tra Italia e Tunisia, quindi un cavo sottomarino da 600 MW di potenza che per 200 km colleghera' i due Continenti". L'ad di Terna, Stefano Donnarumma, su Class Cnbc, commenta l'avvio del procedimento autorizzativo per l'interconnessione Italia-Tunisia. L'opera, realizzata da Terna e da STEG, l'operatore elettrico tunisino, contribuira' all'integrazione dei mercati dell'energia elettrica, alla sicurezza dell'approvvigionamento energetico e, soprattutto, all'incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili in Europa e Africa e alla diversificazione delle fonti. gug (fine) MF-DJ NEWS

09/12/2022 10:25
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Analisti MF:

Analisi tecnica: Terna (MFIU)​

ROMA (MF-DJ)--Il titolo rimane all'interno di una solida tendenza rialzista. Da un punto di vista grafico, tuttavia, solo il breakout di quota 7,50 potrebbe fornire una nuova dimostrazione di forza. Importante la tenuta del supporto situato in area 7,12-7,05 euro. (Gianluca Defendi) red fine MF-DJ NEWS

12/12/2022 11:26
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: consumi energia elettrica in calo a novembre del 5,4% a/a​

MILANO (MF-DJ)--Consumi di energia elettrica in calo a novembre. Secondo quanto rilevato da Terna, la societa' che gestisce la rete di trasmissione nazionale, nel mese scorso la domanda di elettricita' nel nostro Paese e' stata pari complessivamente a 25 miliardi di kWh, un valore in diminuzione del 5,4% rispetto allo stesso periodo del 2021. Nei primi undici mesi del 2022, la richiesta di energia elettrica in Italia e' sostanzialmente in linea con i valori del 2021 (-0,8% il dato rettificato). Nel dettaglio, spiega una nota, novembre ha avuto lo stesso numero di giorni lavorativi (21) e una temperatura media mensile superiore di circa 0,3 gradi Celsius rispetto a novembre 2021. Il dato della domanda elettrica, destagionalizzato e corretto dall'effetto della temperatura, risultata in calo del 5,2%. A livello territoriale, la variazione tendenziale negativa di novembre e' risultata uniforme in tutte le aree del Paese (Nord, Centro, Sud e isole). In termini congiunturali, il valore della richiesta elettrica di novembre, destagionalizzato e corretto dall'effetto temperatura, risulta in aumento dello 0,9% rispetto a ottobre 2022. Nel mese di novembre 2022 la domanda di energia elettrica italiana e' stata soddisfatta per l'83,1% con la produzione nazionale e per la quota restante (16,9%) dal saldo dell'energia scambiata con l'estero. La produzione nazionale netta e' risultata pari a 21 miliardi di kWh, in diminuzione del 14,5% rispetto a novembre 2021. Le fonti rinnovabili hanno prodotto complessivamente 7,3 miliardi di kWh, coprendo il 29,3% della domanda elettrica (contro il 27,7% del novembre 2021), con le seguenti variazioni rispetto a novembre dello scorso anno: fotovoltaico +31%, eolico +12,2%, idrico -18,8% e geotermico -1,3%. In particolare, il 22 novembre 2022, in una settimana caratterizzata da elevata ventosita', e' stata registrata la giornata con la maggior produzione eolica dal 2018. La produzione delle fonti rinnovabili e' stata cosi' suddivisa nel mese di novembre: 30,8% idrico, 26,3% eolico, 20,3% biomasse, 16,6% fotovoltaico e 6% geotermico. In forte calo la produzione di energia termica (-18,9%), mentre il saldo import-export ha visto una variazione complessiva pari a +93,8%, dovuta a una diminuzione dell'export (-40,9%) e una crescita dell'import (+65,7%). L'indice Imcei elaborato da Terna, che prende in esame i consumi industriali delle imprese cosiddette 'energivore', registra una flessione del 7,6% rispetto a novembre 2021. Positiva la variazione dei comparti della chimica, dei mezzi di trasporto e degli alimentari, in flessione tutti gli altri settori. In termini congiunturali, la variazione dell'indice risulta in flessione dell'1,7% rispetto a ottobre. com/cos (fine) MF-DJ NEWS

16/12/2022 13:13
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: Standard Ethics ha alzato Corporate Standard Ethics Rating a "EE"​

MILANO (MF-DJ)--Standard Ethics ha alzato il Corporate Standard Ethics Rating (SER) di Terna a "EE" dal precedente "EE-" con Outlook "Positivo". Il primo Corporate SER assegnato alla Societa' risale al 2014. La Societa' fa parte dello SE Italian Index e dello SE European Utilities Index. Terna - Rete Elettrica Nazionale S.p.A. e' l'operatore di trasmissione dell'energia elettrica in Italia (Transmission System Operator o TSO). Terna offre un servizio essenziale anche in relazione ai progetti di transizione energetica previsti dalla Commissione Europea e dagli altri maggiori enti internazionali. In questo senso, la Societa' e' allineata alle politiche di sostenibilita' proposte. La rendicontazione non-finanziaria e' conforme alle migliori pratiche del settore, altrettanto gli obbiettivi inerenti i temi ESG (Environmental, Social e Governance). Nel tempo, sono stati adeguati piani industriali, politiche gestionali, ed anche le procedure e gli strumenti di governo della Sostenibilita'. Questi ultimi si richiamano, tra le varie, alle Linee Guida per le imprese multinazionali emesse dall'Ocse ed alla Convenzione Europea sui Diritti dell'Uomo. glm (fine) MF-DJ NEWS

19/12/2022 08:20
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131
Sul Corriere Economia di oggi, pag 11

Donnarumma, il manager delle sfide e delle strategie
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

Terna: perfeziona secondo closing cessione Difebal​

ROMA (MF-DJ)--In esecuzione dell'accordo firmato il 29 aprile scorso e a seguito dell'avveramento delle condizioni previste dallo stesso, Terna ha perfezionato il secondo closing per la cessione a Cdpq, gruppo globale di investimenti, della societa' Difebal, titolare di una linea elettrica in Uruguay di complessivi 214 km per un corrispettivo (equity value) pari a oltre 27 milioni di euro, in linea con quanto previsto dall'accordo. La cessione, si legge in una nota, degli altri progetti in Brasile e Peru' verra' perfezionata in piu' fasi, conseguenti al soddisfacimento di alcune condizioni. L'operazione rappresenta un ulteriore importante passo nell'ambito della piu' ampia strategia di rifocalizzazione della presenza internazionale del Gruppo Terna, gia' annunciata con l'aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025. Il Gruppo Terna e' stato assistito da Santander Corporate & Investment Banking, in qualita' di advisor finanziario, e dallo studio legale internazionale Dla Piper e da Posadas, Posadas & Vecino in qualita' di advisor locale. Cdpq e' stata assistita dallo studio legale brasiliano Pinheiro Neto Advogados e da Ferrere in qualita' di advisor locale. com/mcn fine MF-DJ NEWS

22/12/2022 18:42
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

TERNA: CONCLUSO MONITORAGGIO 2.800 KM DI RETE ELETTRICA AEREA IN EMILIA-ROMAGNA​

Ispezionati in elicottero 250 elettrodotti (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - Roma, 27 dic - Terna ha concluso le attivita' di monitoraggio della rete elettrica in Emilia-Romagna. Grazie all'utilizzo degli elicotteri della flotta aziendale, sono stati ispezionati oltre 2800 km di linee aeree nelle varie province per un totale di 250 elettrodotti a 60, 150, 220 e 380 kV. Lo comunica Terna, in una nota, spiegando che il costante monitoraggio e la manutenzione dei propri asset e' una priorita' per il gestore della rete elettrica nazionale che, per queste attivita', investe complessivamente ogni anno circa 50 milioni di euro.
L'ispezione aerea consente verificare l'eventuale presenza di anomalie su conduttori e sostegni, al fine di garantire la piena efficienza del servizio, permettendo di analizzare circa 240 km di linee in una sola giornata contro i 15 km delle ispezioni a terra, che restano comunque uno strumento fondamentale per l'individuazione di eventuali anomalie che dall'alto non sono riscontrabili. Entro la fine del 2022 Terna avra' sorvolato e ispezionato, con tecnologia infrarosso, oltre 44.000 Km di elettrodotti in alta tensione, effettuando un'analisi completa della rete regionale.
com-amm
(RADIOCOR) 27-12-22 11:30:04
 

Superspazzola

Tiremm innanz!
Registrato
11/5/07
Messaggi
33.499
Punti reazioni
1.131

TERNA: AUTORIZZATE DUE NUOVE LINEE IN CAVO INTERRATO A SALERNO​

News Image
(Teleborsa) - È stato autorizzato dal Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetical'intervento di Terna che prevede la realizzazione di due nuovi elettrodotti in cavo interrato a 220 kV che collegheranno la Cabina Primaria "Salerno Porto" alla Cabina Primaria "Salerno Nord". Per l'opera, che ha ottenuto anche il via libera della Regione Campania, la società che gestisce la rete elettrica nazionale ha previsto un investimento di circa 24 milioni di euro.

Terna realizzerà due linee in cavo completamento interrato di oltre 5 km ciascuna. I tracciatidei nuovi elettrodotti inizialmente viaggeranno affiancati lungo la viabilità esistente. Successivamente la percorrenza sarà differente per poi tornare ad affiancarsi fino all'ingresso della galleria Porta Ovest, prevista dal progetto dell'Autorità Portuale di Salerno, che sarà percorsa dai cavi fino alla Cabina Primaria di Salerno Porto.

La società utilizzerà cavi interrati con isolamento in XLPE, tecnologia altamente efficiente e sostenibile. L'intervento è funzionale all'adeguamento delle infrastrutture energetiche per lo sviluppo della città di Salerno, favorendo inoltre il processo di decarbonizzazione dell'area portuale.

Nell'ottica di garantire sinergia tra l'intervento di Terna e il progetto delle gallerie, è stato istituito un tavolo tecnico che ha visto coinvolti il Comune di Salerno (Assessorato all'Urbanistica e alla Mobilità), l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale Napoli-Salerno-Castellammare di Stabia, Università di Salerno, E-distribuzione e Terna, con lo scopo di condividere e definire congiuntamente soluzioni tecniche e gestionali. Tale tavolo tecnico si è concluso con la stipula di un Protocollo di Intesa siglato dalle parti coinvolte.

Terna, che in Campania gestisce circa 4.000 km di linee elettrica in alta e altissima tensione, nell'ambito dell'Aggiornamento del Piano Industriale 2021-2025 "Driving Energy" ha previsto oltre 1 miliardo di euro di investimenti in regione per lo sviluppo e la resilienza della rete elettrica.

(TELEBORSA) 04-01-2023 12:53