Terre e metalli rari: il futuro già presente

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Ciao Prezzemolo,
che tu sappia, nel paniere REMX, ci sono aziende che non hanno ancora iniziato ad estrarre le terre rare, o sono già tutte in attività ?
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Ciao Prezzemolo,
che tu sappia, nel paniere REMX, ci sono aziende che non hanno ancora iniziato ad estrarre le terre rare, o sono già tutte in attività ?

ciao
le aziende sono tutte operative
sia nelle terre rare sia nel litio
hanno in media una grossa capitalizzazione.

io quando sono entrato in questo ETF mi sono stampato la lista delle 20 aziende del paniere, ed ho visitato grosso modo tutti i loro siti internet ufficiali.
è un lavoro un po' lungo, ma ti dà la possibilità di cosa sono questo gruppo di aziende e dove investi.
solo sulle cinesi hai poche info, anche se sono grosse aziende, ma sulle altre trovi di tutto.

chiaramente ora ci troviamo in un momento di stallo.

anche oggi la media delle performance del ETF lo trovi controllando come hanno chiuso le australiane e cinesi stamattina ed è la media esatta in base al peso specifico di ugni una.

ti lascio un link


https://www.vaneck.com/it/en/remx
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
trovato trafiletto sulla lite AVZ - Zijin

Secondo il rapporto, il conglomerato cinese BYD è in trattative per acquistare sei nuove miniere di litio in paesi africani non specificati. Nel frattempo, nella Repubblica Democratica del Congo, il gigante minerario cinese Zijin è in una battaglia legale con i minerali australiani AVZ. Chiunque vinca avrà il controllo sulla miniera di Manono, forse il più grande deposito di litio del mondo.

AVZ continua ad essersi autosospesa un mese fa
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
oggi continua il bagno di sangue

buon giorno

stamattina le Australiane hanno tutte rotto in Down dei minimi di periodo, per cui non spaventiamoci di un ribasso giornaliero almeno del 5/7%
fortuna che le cinque cinesi sono in rosso di pochi punti percentuali

:'(:'(:'(
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Per come stanno andando le cose, le uniche cose rare qui sono le possibilità di guadagnare con questo ETF.
 

enricoferrato

Nuovo Utente
Registrato
24/7/11
Messaggi
2.371
Punti reazioni
102
Una sola parola: disastro.

Dato che sei un profondo conoscitore della composizione di questo ETF, consigli di tenere o meglio uscire, anche realizzando la perdita?
Io sinceramente ci sto pensando, ero straconvinto della bontà ma guerra inflazione recessione in vista...tutti gli equilibri che si spostano e si ridisegnano, mi preoccupano
 

Implacabile

Pacifico
Registrato
24/10/07
Messaggi
7.909
Punti reazioni
209
Dato che sei un profondo conoscitore della composizione di questo ETF, consigli di tenere o meglio uscire, anche realizzando la perdita?
Io sinceramente ci sto pensando, ero straconvinto della bontà ma guerra inflazione recessione in vista...tutti gli equilibri che si spostano e si ridisegnano, mi preoccupano

No guarda, il conoscitore del paniere è Prezzemolo. Anch'io sono in forte perdita, ma penso di non uscire.
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Grazie
Giro la domanda a Prezzemolo :D

ciao
anche io sono preoccupato, ma il ribasso non è solo su REMX, ma su tantissimi comparti
qui i maghi di Goldman hanno sparato una cifra per il litio nel 2023 di circa 17.000 $/tonn, ed ora siamo a 70.000 $/tonn
capisci che qualcosa non quadra
tuttavia devi guardare queste due cose che ti posto.

- grafico di REMX USA che essendo piu'capitalizzato e piu' anziano, è piu' significativo
- aziende che compongono il paniere del ETF

hai materiale per ragionare su questo comparto che chiaramente in vista di recessione ed altri casini , soffre, - questo è un comparto a forte volatilità e lo vedi se ti verifichi i grafici delle maggiori partecipate
-comunque etf diversificato che contiene i maggiori player del settore delle terre rare, dei materiali strategici, del litio (Australiani, Cinesi, Usa e Canadesi)
settori che possono dare soddisfazioni immense , ma anche grossi mal di testa.


REMX VanEck Rare Earth/Strategic Metals ETF Stock Quote

https://www.vaneck.com/it/en/etf/equity/remx/holdings
 
Ultima modifica:

australianopen

Nuovo Utente
Registrato
14/1/14
Messaggi
45
Punti reazioni
4
Buonasera a tutti
vorrei instaurare una discussione con prezzemolo, implacabile e altri utenti che come me seguono la discussione senza intervenire
Premessa doverosa: questo settore lo reputo dal grande potenziale è già da un po' che vorrei dedicarci una % di portafoglio ma non lo conosco bene e soprattutto vedo che non va molto bene.
So che le terre rare sono necessarie per la moderna tecnologia e per la transizione verde (da pochi giorni obbligatorie in europa nella auotmobili dal 2035) e poco altro
Vorrei chiedere alcune ed esporre il mio pensiero (non preparatissimo) in maniera tale da potermi confrontare con persone piu esperte e da quello che leggo preparate e appassionate

1) il covid ha scombussolato completamente la filiera produttiva: materie prime comprese terre rare
2) aiuti enormi post covid hanno generato grossa inflazione e grossa volatilità
3) la guerra e le relative sanzioni/cambiamenti di relazioni tra stati hanno modificato gli scenari internazionali con un punto interrogativo sul futuro! come si comportera la russia in futuro? e la cina ? i maggiori esportatori di terre rare sono loro!

questo elementi in sequenza veloce hanno scombussolato completamente questo settore e credo che il futuro sia molto incerto.
Abbiamo gia una data certa per il divieto di vendita delle auto endotermiche e allo stesso tempo la Germania sta per riaprire le centrali di carbone perche altrimenti quest autunno potrebbero essere gia in grossa difficolta

Inoltre aggiungo un'ultimissima considerazione sperando di essere riuscito un pò a far capire le mie idee e le mie perplessità
i mercati anticipano sempre, tipo con Rivian che se non ricordo male aveva raggiunto un valore assurdo ancor prima di produrre la prima automobile... puo essere un discorso che vale anche per questo settore?
ossia aver gia raggiunto valori alti in anticipo considerando anche che ormai siamo ad un punto che è dura aver piu tecnologia di quella che ormai usiamo quotidianamente


voi cosa ne pensate?

Grazie per chi vorrà intervenire
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Buonasera a tutti
vorrei instaurare una discussione con prezzemolo, implacabile e altri utenti che come me seguono la discussione senza intervenire
Premessa doverosa: questo settore lo reputo dal grande potenziale è già da un po' che vorrei dedicarci una % di portafoglio ma non lo conosco bene e soprattutto vedo che non va molto bene.
So che le terre rare sono necessarie per la moderna tecnologia e per la transizione verde (da pochi giorni obbligatorie in europa nella auotmobili dal 2035) e poco altro
Vorrei chiedere alcune ed esporre il mio pensiero (non preparatissimo) in maniera tale da potermi confrontare con persone piu esperte e da quello che leggo preparate e appassionate

1) il covid ha scombussolato completamente la filiera produttiva: materie prime comprese terre rare
2) aiuti enormi post covid hanno generato grossa inflazione e grossa volatilità
3) la guerra e le relative sanzioni/cambiamenti di relazioni tra stati hanno modificato gli scenari internazionali con un punto interrogativo sul futuro! come si comportera la russia in futuro? e la cina ? i maggiori esportatori di terre rare sono loro!

questo elementi in sequenza veloce hanno scombussolato completamente questo settore e credo che il futuro sia molto incerto.
Abbiamo gia una data certa per il divieto di vendita delle auto endotermiche e allo stesso tempo la Germania sta per riaprire le centrali di carbone perche altrimenti quest autunno potrebbero essere gia in grossa difficolta

Inoltre aggiungo un'ultimissima considerazione sperando di essere riuscito un pò a far capire le mie idee e le mie perplessità
i mercati anticipano sempre, tipo con Rivian che se non ricordo male aveva raggiunto un valore assurdo ancor prima di produrre la prima automobile... puo essere un discorso che vale anche per questo settore?
ossia aver gia raggiunto valori alti in anticipo considerando anche che ormai siamo ad un punto che è dura aver piu tecnologia di quella che ormai usiamo quotidianamente


voi cosa ne pensate?

Grazie per chi vorrà intervenire

ciao
hai centrato molti punti :yes:

il settore è particolare e spazia dal settore materiale per batterie per auto elettriche a materiali importanti e necessari per la prossima transizione energetica.
come hai ben notato in questo campo è difficile prevedere il domani delle quotazioni. :confused::confused::confused:
Importante è che nessuno condizioni altri utenti e io spero di non farlo, ma tutti a pensare con la propria testa sul materiale che si posta. per info io ho fatto ricerca leggendo gran parte dei loro siti internet.

una cosa vorrei aggiungere: non dobbiamo ragionare con la mentalità di vedere le cose che succedono in italia o europa ma la visione deve essere globale, il settore in questione è prerogativa di miners australiani e industrie cinesi. gli usa hanno ben poco in casa.
in quanto a me, ma non faccio testo, sono abbastanza investito in Remx, ma ho diversificato anche con etf sui materiali ed etf sui miners globali, tanto per non farmi mancare nulla :D:D:D
 

australianopen

Nuovo Utente
Registrato
14/1/14
Messaggi
45
Punti reazioni
4
Per conto mio non ho mai letto interventi che possano condizionare ma interventi sempre molto oggettivi quindi puoi stare tranquillo :)

Credevo che questo settore fosse prerogativa di Cina e Russia non dell'Australia
Grazie per la risposta cercherò di informarmi anche io in rete sperando di trovare qualche spunto interessante
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Per conto mio non ho mai letto interventi che possano condizionare ma interventi sempre molto oggettivi quindi puoi stare tranquillo :)

Credevo che questo settore fosse prerogativa di Cina e Russia non dell'Australia
Grazie per la risposta cercherò di informarmi anche io in rete sperando di trovare qualche spunto interessante



ciao
nel link che ti posto puoi vedere che il 40% circa del portafoglio di REMX è investito in società Australiane, la Russia ed Ucraina qui non c'entrano a livello di partecipate.

comunque nei ribassi, io arrotondo :D:D:D

https://www.vaneck.com/it/en/remx
 

australianopen

Nuovo Utente
Registrato
14/1/14
Messaggi
45
Punti reazioni
4
ciao
nel link che ti posto puoi vedere che il 40% circa del portafoglio di REMX è investito in società Australiane, la Russia ed Ucraina qui non c'entrano a livello di partecipate.

comunque nei ribassi, io arrotondo :D:D:D

https://www.vaneck.com/it/en/remx

Ci sta :)
Ho visto che fa grosse oscillazioni di valore ma credo sia dovuto anche al fatto che al momento non ha una grossa dimensione.
Secondo me potrebbe essere un ottimo prodotto in ottica PAC

grazie
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
Ci sta :)
Ho visto che fa grosse oscillazioni di valore ma credo sia dovuto anche al fatto che al momento non ha una grossa dimensione.
Secondo me potrebbe essere un ottimo prodotto in ottica PAC

grazie



confermo che conviene fare un PAC ed attendere almeno tre anni per un risultato. :yes::yes::yes: ( leggevo stamattina che in Cina a Shanghai stanno pensando di estendere/rimettere gli incentivi per acquisto di auto EV nuove)
io ho fatto anche del trading, :p:clap::p ma ora sono in loss, :(:(:( e rimango fermo/incremento ( Remx ha perso dai max di due mesi fa il 40% :rolleyes::rolleyes::rolleyes:)

effettivamente remx quotato a milano ha una capitalizzazione di soli 82 milioni di $ usa, ma è partito a fine settembre dell'anno scorso, invece il cugino USA codice isin US92189H8051 è stato quotato in ottobre del 2010, ha una capitalizzazione di 787 milioni di $ e ti serve come storico e guida grafica.

.
 

australianopen

Nuovo Utente
Registrato
14/1/14
Messaggi
45
Punti reazioni
4
confermo che conviene fare un PAC ed attendere almeno tre anni per un risultato. :yes::yes::yes: ( leggevo stamattina che in Cina a Shanghai stanno pensando di estendere/rimettere gli incentivi per acquisto di auto EV nuove)
io ho fatto anche del trading, :p:clap::p ma ora sono in loss, :(:(:( e rimango fermo/incremento ( Remx ha perso dai max di due mesi fa il 40% :rolleyes::rolleyes::rolleyes:)

effettivamente remx quotato a milano ha una capitalizzazione di soli 82 milioni di $ usa, ma è partito a fine settembre dell'anno scorso, invece il cugino USA codice isin US92189H8051 è stato quotato in ottobre del 2010, ha una capitalizzazione di 787 milioni di $ e ti serve come storico e guida grafica.

.

Non sono molto esperto di grafici però vedo che che nel 2012 quotava di più di oggi e valori addirittura non più raggiunti. Nel mezzo ha avuto 2/3 trend di salita e discesa importanti
Potrebbe anche essere un discorso di speculazione o scommessa post crisi 2009-2011 il fatto che quotasse cosi alto..
Oltre la possibile news da te citata personalmente mi aspetto un recessione nei prossimi anni e la successiva ripartenza potrebbe essere sempre più con incentivi verso questo settore
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
....omissis ......
Oltre la possibile news da te citata personalmente mi aspetto un recessione nei prossimi anni e la successiva ripartenza potrebbe essere sempre più con incentivi verso questo settore

hai centrato l'obbiettivo :clap::clap::clap::

è proprio la probabile recessione che offusca questo settore. :yes::yes::yes:

come indicatore ( io lo chiamo cartina tornasole) è la quotazione del rame
il rame viene usato dappertutto e in base alla sua quotazione hai in anticipo una indicazione dei prossimi trend.
il grafico del future (HG) parla chiarissimo :'(:'(
 

australianopen

Nuovo Utente
Registrato
14/1/14
Messaggi
45
Punti reazioni
4
hai centrato l'obbiettivo :clap::clap::clap::

è proprio la probabile recessione che offusca questo settore. :yes::yes::yes:

come indicatore ( io lo chiamo cartina tornasole) è la quotazione del rame
il rame viene usato dappertutto e in base alla sua quotazione hai in anticipo una indicazione dei prossimi trend.
il grafico del future (HG) parla chiarissimo :'(:'(

Crollo totale!!!
va detto che c'è tanta speculazione dietro alle materie prime, direi addirittura una bolla che probabilmente adesso sta esplodendo... non solo lo spettro recessione. Però l'andamento è chiaro
 

prezzemolo

Nuovo Utente
Registrato
5/1/04
Messaggi
1.337
Punti reazioni
101
UN PO' DI PUBBLICITA'

ciao a tutti

oggi sul sole 24 ore, inserto Plus24 alla pagina 10 la risposta del risparmiatore un lettore chiede informazioni su etf terre rare; :confused: chiaramente ad una domanda cosi, .... oserei dire banale .... una altrattanto risposta ascettica. :D:D

un investitore che mette anche un piccolo cippino su un qualsiasi prodotto, e, non si informa di cosa compra quali sono le varie aziende del portafoglio è meglio seguiti con i BOT

farà sicuramente un po' di pubblicità, ma il valore dell'ETF è dettato dal N.A.V.