Tesla esplode nel parcheggio

nei corsi di sopravvivenza, una delle cose che insegnano è che per avere un fuoco di emergenza basta bucare una batteria al litio di un cellulare ( nel caso questo ovviamente sia inservibile per qualche motivo) per avere praticamente una bella fiammata entro pochi secondi in grado di accendere qualsiasi innesco.

Si , veramente dei saggi insegnamenti .
E di farci sopra magari pure dei soffumigi no ?

Incendi di veicoli elettrici: fare i conti con le batterie – Antincendio Italia

Leggendo tra le righe : Le celle della batteria potrebbero emettere vapori organici potenzialmente pericolosi se esposte a calore eccessivo, fuoco, o condizioni di sovratensione. Questi vapori includono ossidi di carbonio HF2, alluminio, litio, rame e cobalto.
 
Ultima modifica:
Domanda non banale...

eh lo so, per quello chiedevo, so che spegnere un'auto elettrica che brucia è praticamente impossibile...lì poi c'è un parcheggio intero che va a fuoco, bel casino, per quello chiedevo se si sa come hanno fatto....se hanno fatto, magari semplicemente han guardato bruciare tutto finché non si è spento tutto da solo, come successo per le moto-E del campionato mondiale che doveva iniziare quest'anno e han dovuto rimandare di 2 mesi perché son andate a fuoco tutte le moto :asd:

questo è quello che è rimasto della struttura sotto la quale erano ricoverate una ventina di moto elettriche sotto carica...ovviamente non ci han provato manco a spegnere l'incendio


incendio-motoe-d.jpeg



chissà se conteggiano anche queste cose nella CO2 emessa .... :asd:
 
eh lo so, per quello chiedevo, so che spegnere un'auto elettrica che brucia è praticamente impossibile...lì poi c'è un parcheggio intero che va a fuoco, bel casino, per quello chiedevo se si sa come hanno fatto....se hanno fatto, magari semplicemente han guardato bruciare tutto finché non si è spento tutto da solo, come successo per le moto-E del campionato mondiale che doveva iniziare quest'anno e han dovuto rimandare di 2 mesi perché son andate a fuoco tutte le moto :asd:

questo è quello che è rimasto della struttura sotto la quale erano ricoverate una ventina di moto elettriche sotto carica...ovviamente non ci han provato manco a spegnere l'incendio


incendio-motoe-d.jpeg



chissà se conteggiano anche queste cose nella CO2 emessa .... :asd:

Beh pero' gli astanti hanno il vantaggio che mo' s'illuminano la sera...

ahahahah
 
... certo , tra un bronchite e un'enfisema polmonare ...
 


ti sei chiesto quanti motori termici sono esplosi oggi?

ne hai notizia?
puoi produrre una statistica ponderata sulla base della proporzione:

termici circolanti/termici esplosi nel tempo t > oppure < oppure = elettrici circolanti/elettrici esplosi nel tempo t

dove t vale un intervallo di tempo finito congruo e statisticamente solido

no, non te lo sei chiesto di sicuro


gente come te girerebbe ancora con la clava a pigliare a bastonate la ruota, troppo pericolosa...
 
E' mia opinione che sia ancora parecchio lunga la strada verso la totale o quanto meno quasi prevalente diffusione dell'auto elettrica.

Così lunga da ritenere probabile che io non vi parteciperò.

:(
 
Ho qualche cr2032 scarica...quasi quasi vedo che effetto fanno...:D

le avvolgevo in un foglio di quaderno, davo fuoco e aspettavo...ma NON FATELO A CASA!!!! son capzi vostri se vi fate male.
da bambino mi divertivo anche a mettere i raudi nelle bottiglie di birra...questo ASSOLUTAMENTE NON FATELO A CASA!!!!
 
no con la clava prenderei a bastonate quelli come te :D

attento che non ti esploda l'alimentatore del PC mentre scrivi certe cose, sai è un apparato elettronico e contiene una piccola pila al litio
 
Si , veramente dei saggi insegnamenti .
E di farci sopra magari pure dei soffumigi no ?

Incendi di veicoli elettrici: fare i conti con le batterie – Antincendio Italia

Leggendo tra le righe : Le celle della batteria potrebbero emettere vapori organici potenzialmente pericolosi se esposte a calore eccessivo, fuoco, o condizioni di sovratensione. Questi vapori includono ossidi di carbonio HF2, alluminio, litio, rame e cobalto.

si tratta di situazioni estreme dove l'alternativa è tra morire di freddo/fame/sete o sfruttare ogni risorsa disponibile per attendere l'arrivo dei soccorsi o segnalare la propria posizione.
La scampagnata di pasquetta non è contemplata tra questi.
 

eh si invece le pseudo-ricerche di un (dichiarato) fan delle auto elettriche che ammette candidamente di non aver trovato dati seri sugli incendi delle tesla e delle auto elettriche in generale, quello va bene ahahah..scusi oste, il vino è bono?


oltretutto l'autore neanche si rende conto che sta cercando una correlazione tra numero di veicoli e numero di incendi, ma andrebbe cercata una correlazione tra km percorsi e numero di incendi....

grandissima parte degli incendi di veicoli avviene dopo un incidente, e non mentre il veicolo è fermo, ed è ovvio che più tempo un certo veicolo sta fermo e meno subirà incidenti, e quindi sarà meno probabile che prenderà fuoco.

Tra gli incendi considerati mette anche quelli occorsi a autobus e camion con rimorchio...mezzi che percorrono milioni e milioni di km, con merci pericolose a bordo...cosa che accentua tantissimo il fattore di rischio incendio in seguito a collisione.

Autobus e mezzi pesanti elettrici non mi risulta che ne girino ancora, se non in minima parte (più che altro a livello sperimentale per quanto riguarda i camion pesanti), e l'auto elettrica stessa è, al momento, usata per lo più per brevi spostamenti urbani, causa autonomia ridotta e tempi di ricarica lunghi, quindi alla fine la media di km annua dei veicoli elettrici (auto, moto, autobus e camion) è sicuramente molto più bassa rispetto alla media dell'intero circolante di veicoli endotermici (camion e autobus compresi)...logico che abbiano meno incidenti e quindi meno incendi, ammesso che sia vero poi visto che di dati certi non ce ne sono sugli incendi di veicoli elettrici.


poi è fantastico come Attivissimo esageri gli effetti collaterali dell'incendio di un'auto tradizionale, e minimizzi quelli dell'auto elettrica.
quello più grave è che l'incendio dell'auto elettrica può essere latente per diverso tempo e poi manifestarsi quando l'auto è già in garage.
esattamente come nel caso del video, tra l'altro.
Quindi se è vero che l'auto prende fuoco molto più lentamente, dando modo ai passeggeri di scendere (e salvarsi), poi però il rovescio della medaglia è che l'auto nel frattempo magari è stata portata in garage o in officina, e così prende fuoco un'intero palazzo, decine di auto e decine di persone che ci lavorano o vivono.
anzichè i soli occupanti subito dopo l'incidente.

anche il fatto che sia molto più difficile spegnere l'incendio di un'auto elettrica (eufemismo, molto più difficile non rende l'idea tanto) è un grosso problema, e viene minimizzato da Attivissimo.
pensate a un'autostrada con una o due auto elettriche che bruciano per ore, senza possibilità di spegnerle.
In pratica anziché chiudere l'autostrada per un'oretta, la devi tenere chiusa 4-5 ore, auguri...
Auto elettriche: difficile domare l'incendio
 
attento che non ti esploda l'alimentatore del PC mentre scrivi certe cose, sai è un apparato elettronico e contiene una piccola pila al litio

impossibile ho un coolermaster certificato platinum pagato l'ira di dio.
 
impossibile ho un coolermaster certificato platinum pagato l'ira di dio.

Con una cinesata dichiarata, spendevi 1/100 e le tue perle c'arrivavano uguale....

ahahahah...

magari c'hai pure il desktop con i led tipo discoteca che fa figo, neh?...

ahahahah
 
Con una cinesata dichiarata, spendevi 1/100 e le tue perle c'arrivavano uguale....

ahahahah...

magari c'hai pure il desktop con i led tipo discoteca che fa figo, neh?...

ahahahah

ottembre non devi manifestare la tua ignoranaza sempre e comunque.Le cinesate non hanno i condensatori giapponesi.
 
Indietro