[Thread ufficiale] Propaganda russa. 🇷🇺 🎥 🕵🏽*♀️

Un po editing prima di mostrare il trofeo. Aggiunta della croce ed altro
1714906325647.png
 
La retorica russa tende a scompaginare l'Occidente. Il cerchio magico del Cremlino continua la sua guerra ibrida contro l'Europa.
Che aspettiamo a chiudere le ambasciate e impedire ai cittadini russi di venire in Ue? Oramai per loro siamo il nemico da abbattere

Sembra che il Cremlino stia nuovamente intensificando una campagna di controllo riflessivo per influenzare le decisioni dell'Occidente con minacce nucleari e manipolazioni diplomatiche: lo scrive l'Istituto per lo studio della guerra (Isw). Il controllo riflessivo, spiega il rapporto del centro studi statunitense, è un elemento chiave degli strumenti di guerra ibrida della Russia: si tratta di una tattica basata sul modellamento di un avversario con operazioni retoriche e informative mirate, in modo che l'avversario intraprenda volontariamente azioni vantaggiose per la Russia.
Il matematico sovietico Vladimir Lefebvre, ricorda l'Isw, definì il controllo riflessivo come "il processo di trasferimento delle ragioni per prendere una decisione" a un avversario attraverso "provocazioni, trame, finzioni, creazione di oggetti falsi e bugie di ogni tipo". La Russia ha spesso utilizzato le armi nucleari nel corso dell'invasione dell'Ucraina per indurre l'Occidente a smettere di fornire sostegno militare a Kiev, conclude il rapporto, e queste armi nucleari sono diventate una forma di controllo riflessivo utilizzata di frequente da Mosca.
 
La retorica russa tende a scompaginare l'Occidente. Il cerchio magico del Cremlino continua la sua guerra ibrida contro l'Europa.
Che aspettiamo a chiudere le ambasciate e impedire ai cittadini russi di venire in Ue? Oramai per loro siamo il nemico da abbattere

Sembra che il Cremlino stia nuovamente intensificando una campagna di controllo riflessivo per influenzare le decisioni dell'Occidente con minacce nucleari e manipolazioni diplomatiche: lo scrive l'Istituto per lo studio della guerra (Isw). Il controllo riflessivo, spiega il rapporto del centro studi statunitense, è un elemento chiave degli strumenti di guerra ibrida della Russia: si tratta di una tattica basata sul modellamento di un avversario con operazioni retoriche e informative mirate, in modo che l'avversario intraprenda volontariamente azioni vantaggiose per la Russia.
Il matematico sovietico Vladimir Lefebvre, ricorda l'Isw, definì il controllo riflessivo come "il processo di trasferimento delle ragioni per prendere una decisione" a un avversario attraverso "provocazioni, trame, finzioni, creazione di oggetti falsi e bugie di ogni tipo". La Russia ha spesso utilizzato le armi nucleari nel corso dell'invasione dell'Ucraina per indurre l'Occidente a smettere di fornire sostegno militare a Kiev, conclude il rapporto, e queste armi nucleari sono diventate una forma di controllo riflessivo utilizzata di frequente da Mosca.
Supercazzole.
 
se non e' una boutade e' certamente un esperimento interessante

“Time of Heroes”: i soldati del distretto militare settentrionale si preparano a diventare l’élite manageriale della Russia (FOTO)​

16/05/2024 - 22:00
“Time of Heroes”: i soldati del distretto militare settentrionale si preparano a diventare l’élite manageriale della Russia (FOTO) | Primavera russa
I primi 83 soldati inizieranno l'addestramento nell'ambito del programma “Time of Heroes” per partecipanti e veterani del Distretto Militare del Nord, attuato per conto del Presidente dalla Scuola Superiore di Pubblica Amministrazione RANEPA sulla base del Workshop di Gestione di Senezh.
Il Ministero della Difesa ha organizzato dei punti di test proprio al fronte.
“L'enfasi principale del Programma sarà sullo sviluppo nei partecipanti con esperienza gestionale nelle forze armate delle competenze manageriali e psicologiche necessarie per la leadership in posizioni di governo e di servizio civile.
Allo stesso tempo, il passaggio a nuove competenze gestionali non significa abbandonare l’esperienza di gestione militare, ma, al contrario, implica il suo utilizzo efficace e il ripensamento per un nuovo ruolo basato sullo sviluppo di sistemi di valori consolidati e necessari nella Russia moderna”, Lo ha detto il rettore dell'Accademia presidenziale, durante la discussione del programma, il direttore generale dell'ANO "Ru
 
Indietro