Tim: cedola anticipata per 1,6 mld,III trim. perdita 43 mln

raga

Unico 10
Registrato
29/10/99
Messaggi
6.112
Punti reazioni
391
Tim: cedola anticipata per 1,6 mld,III trim. perdita 43 mln Utile di 1,25 mld nei 9 mesi Radiocor - Milano, 07 nov - Il cda di Tim, si apprende in una nota diffusa nella tarda serata di ieri, ha conferito mandato per la convocazione di un'assemblea per deliberare in merito alla proposta di distribuzione di riserve per un importo massimo di 1,6 miliardi di euro. Il dividendo unitario (0,18 euro) in pagamento a partire dal 19 dicembre 2002. Nel terzo trimestre il gruppo Tim ha realizzato una perdita di spettanza della capogruppo di 43 milioni di euro (utile di 355 mln nello stesso periodo 2001). Nei nove mesi il risultato e' positivo per 1,25 miliardi (1,07 mld)

fonte: borsaitalia.it
 
da quello che ho letto lo fa solo per il risparmio fiscale che non è + previto l'anno prossimo

il dividendo ordinario sarà distributo regolarmente a maggio...

quindi questo è "grasso che cola! per telecom"
 
Ho letto che il dividendo complessivo dovrebbe essere di 2 miliardi e che quello di dicembre di 1,6 è solo un'anticipazione della maggior parte.
Quindi a maggio sarebbe la differenza.
E' cosi?

Grazie e buona giornata

Francesca

:confused:
 
"Tim: assemblea approva distribuzione anticipata parte dividendo 2002

-------------------------------------------

ha deliberato di riconoscere agli Azionisti un dividendo pari ad euro
0,1865 per ciascuna

azione ordinaria e di risparmio, al lordo delle ritenute di legge, mediante

distribuzione della "Riserva straordinaria" e della "Riserva da sovrapprezzo

delle azioni" fino ad un massimo di 1.600 milioni di euro. Il dividendo

distribuito consentira' l'attribuzione di un credito d'imposta pieno ed

utilizzabile senza limitazioni, nella misura del 56,25% sulla quota parte di
euro

0,0554 e di un credito d'imposta limitato, ovvero "non rimborsabile" nella
misura

del 56,25% sulla quota parte di euro 0,0963. La quota residua di euro 0,0348
non

beneficia di credito d'imposta essendo prelevata dalla "Riserva da
sovrapprezzo

delle azioni". Il dividendo, rappresentato dalla cedola n.8, per entrambe le

categorie di azioni, sara' messo in pagamento dal 19 dicembre 2002, con
stacco

cedola in data 16 dicembre 2002. Il dividendo deliberato anticipa in parte
la

distribuzione del dividendo 2002."

La ritenuta sarà sempre al 12,50, anche in questo caso?'

Francesca
 

Allegati

  • SCHIFANO jpg.jpg
    SCHIFANO jpg.jpg
    17,7 KB · Visite: 3
I dividendi si tassano in due modi differenti, a scelta dell'azionista.


1) Incasso del dividendo con ritenuta del 12.5%, nessun inserimento in dichiarazione dei redditi e, pertanto, nessun beneficio del credito di imposta (se esistente per quel determianto dividendo).

2) Incasso dell'intero dividendo, inserimento in dichiarazione dei redditi con beneficio del credito di imposta (sempre se esistente).
 
Scritto da Voltaire
I dividendi si tassano in due modi differenti, a scelta dell'azionista.


1) Incasso del dividendo con ritenuta del 12.5%, nessun inserimento in dichiarazione dei redditi e, pertanto, nessun beneficio del credito di imposta (se esistente per quel determianto dividendo).

2) Incasso dell'intero dividendo, inserimento in dichiarazione dei redditi con beneficio del credito di imposta (sempre se esistente).

anche quelli straordinari con distribuzione di riserve?
 
Indietro