Tiscali intraday 13/4/06

ispe

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
23/10/01
Messaggi
9.096
Punti reazioni
297
Buongiorno a tutt@ :)

oggi si spera nell'inversione, la classica sculacciata a chi rema contro....


viceversa la sculacciata ce la prendiamo noi :wall:

buon gain...
 
ispe ha scritto:
Buongiorno a tutt@ :)

oggi si spera nell'inversione, la classica sculacciata a chi rema contro....


viceversa la sculacciata ce la prendiamo noi :wall:

buon gain...
ciao ispe ;) fra sculacciate e cetrioli ormai sono anestetizzato :D
 
saluto la banda; ogni tanto vi leggo, giusto per tenermi informato.

Conoscendo ormai bene l'azienda, credo che il piano di pompy verrà annunciato il 31 aprile.


Ciao a tutti.

OK!
 
F@bietto69 ha scritto:
ciao ispe ;) fra sculacciate e cetrioli ormai sono anestetizzato :D

hehe :D

se la portassero nello sprofondo sarei costretto a svelare i piani della società e allora sarebbero loro a rincorrere :cool: OK!

:D :D :D
 
Ultima modifica:
ispe ha scritto:
hehe :D

se la portano nello sprofondo sono costretto a svelare i piani della società e allora saranno loro a rincorrere :cool: OK!

:D :D :D
Ciao Peppe! :D

....ancora incastrato in questa mer.da?
 
Capitan Miki ha scritto:
Ciao Peppe! :D

....ancora incastrato in questa mer.da?
ciao miki!!!! vi abbiamo cucinato x benino... ora via il nano pelato! :clap:



:yes:
sono dentro, ma x fortuna ho abbassato il prezzo di carico che era a 2.92...

la trado quand osi stabilizza in un range....

x il resto aspetto.

se non sei dentro prendile!!!!

lo sai che di solito non do consigli....
 
ispe ha scritto:
ciao miki!!!! vi abbiamo cucinato x benino... ora via il nano pelato! :clap:

..................

lo sai che di solito non do consigli....

Non è ancora finita! .... :D .... qualcosa ci inventeremo.....

....ma cmq ci penseranno i vostri amici della sinistra antagonista, a pestarvi i piedi e a "suicidarvi" entro un paio d'anni.... io aspetto che si debba discutere del rifinanziamento della missione in Iraq .... :yes: ....

del consiglio terrò conto OK!
 
Capitan Miki ha scritto:
Non è ancora finita! .... :D .... qualcosa ci inventeremo.....

....ma cmq ci penseranno i vostri amici della sinistra antagonista, a pestarvi i piedi e a "suicidarvi" entro un paio d'anni.... io aspetto che si debba discutere del rifinanziamento della missione in Iraq .... :yes: ....

del consiglio terrò conto OK!
a bello!!!!

guarda che io SONO la sinistra antagonista!!! :D :D :D

vedrai che presto si esce dalla "sporca guerra" :cool: ;)
 
ispe ha scritto:
a bello!!!!

guarda che io SONO la sinistra antagonista!!! :D :D :D

vedrai che presto si esce dalla "sporca guerra" :cool: ;)
GASP! .... è vero! ...... :D :D :D :D .....

beh.... non fatevi troppo male, allora! ..... e vedete di fare in fretta! :clap: :clap: :clap: .... hehehehehehe....
 
ispe ha scritto:
a bello!!!!

guarda che io SONO la sinistra antagonista!!! :D :D :D

vedrai che presto si esce dalla "sporca guerra" :cool: ;)
a rosso :) Quello :o vi fa diventare paonazzi :p
 
Salve.
Quelle "sporche guerre"Stan salvando il c.u.lo a tutti.(senza polemica)
 
wallsstreets ha scritto:
a rosso :) Quello :o vi fa diventare paonazzi :p
mai come l'"altro"...

:D
 
buongiorno a tutti...

:cool:
 
Fastweb, dalle banche linea di credito da 300 milioni

Nuova linea di credito da 300 milioni di euro per Fastweb.
La società guidata da Stefano Parisi ha annunciato di aver ottenuto tale finanziamento a lungo termine dalle banche e che avrà scadenza 2012. La nuova linea di credito è stata concessa in seno all'esistente contratto di finanziamento, stipulato il 22 febbraio 2005, le cui condizioni contrattuali sono state peraltro rinegoziate:Fastweb e le banche finanziatrici hanno rimosso i vincoli relativi alla distribuzione di dividendi. Infatti il nuovo finanziamento è proprio in relazione alla distribuzione straordinaria di una quota della riserva sovrapprezzo azioni pari a 3,77 euro per azione atta all'ottimizzazione della struttura finanziaria. Alla luce di tale operazione, il rapporto tra debito netto ed ebitda "si manterrà comunque entro un livello conservativo, coerentemente agli importanti investimenti che continuano a essere previsti per sostenere la crescita della società".

:cool:

incredibile...
 
E a Tiscali non danno 1 euro.....
 
Pubblicità web, il boom c'è stato
ma ce ne accorgiamo soltanto ora



E' un rumore forte, forse una musica. Quelli che scrutano l'orizzonte dicono che faccia "boom". Forte e chiaro. A dirlo, che la pubblicità internet vola, è gente che per mestiere scrive dati che devono essere ragionevolmente precisi, perché dall'altra parte ci sono le aziende a scrutare in ogni decimale. A dirlo, che c'è il boom, sono ZenithOptimedia e Price Waterhouse Cooper. Parlano dell'Europa in generale e raccontano la stessa storia che già da qualche anno viene dal mercato americano.

Sul piano globale - dice ZenithOptimedia, una società che fornisce dati ritenuti tra i più validi nell'industria editoriale - la quota di mercato della pubblicità internet rispetto al totale del mercato è destinata a crescere, da qui al 2008, fino al 6,5 contro il 4,5 del 2005. Ma quello che conta di più è che supererà la pubblicità all'aperto e si metterà alle spalle presto anche la radio e ... ma aspettiamo un attimo. Prima un passo indietro.

Il motore sarà il campionato del mondo di calcio. Occhio del ciclone i questa tempesta positiva è la Gran Bretagna.

Qui la Internet Advertising Bureau (IAB) ha condotto insieme a Price Waterhouse Cooper un ricerca dalla quale viene fuori il boom c'è già stato e noi non l'abbiamo sentito. Nel 2005 la pubblicità on line è cresciuta del 66,6% anno su anno dando vita a una sorta di "bonanza" dei diversi settori che fanno la comunicazione commerciale on line.

Intrattenimento e informazione on line ne hanno beneficiato (+ 44%, 334 milioni di sterline) al punto da aggiustare i bilanci dei media "tradizionali". Alla flessione del 5,1% nel campo della pubblicità classificata sui giornali ha fatto riscontro il vero e proprio boom di quella on line (anche se, certo, qui ci sono altri protagonisti a contendere la torta ai mezzi tradizionali). Il settore della classificata su internet è cresciuto del 62% dell'anno precedente. A tirare davanti a tutti la ricerca di lavoro e di "teste" e il mercato automobilistico.

Secondo gli autori della ricerca, tutto ciò significa che quest'anno la raccolta potrebbe arrivare a due miliardi di sterline. Cioè l'on line potrebbe superare la stampa. Lo ripetiamo in altre parole: ci sarebbe più pubblicità on line che sui giornali. Rivoluzione? No, tendenza. I fatti che crescono, mese dopo mese. Direte: e l'Italia?

Eh l'Italia per anni è andata col passo della lumachina. Chi frequenta i giornali e i siti internazionali ha udito più volte e con vergogna i dati tedeschi e francesi, oltre che britannici, dell'anno scorso. Per non parlare degli spagnoli, che sembrano vivere in un universo parallelo al nostro, ma il loro è pieno di luci e cotillons. Eppur si muove, l'Italia.

Layla Pavone è il presidente di IAB Europe oltre che una signora che nel mondo della pubblicità on line ci sta dall'inizio. Dice: "A febbraio c'è un 50% sullo stesso mese dell'anno scorso". Che cos'è? Siamo italiani, scaramantici e troppo abituati a soffrire, come i tifosi di quelle squadre tanto amate quanto avare di gioia - nomi: Inter, Lazio, Napoli. Però la barca sembra proprio aver ripreso il mare.

Ma la novità è che la barca ha ripreso mari nuovi, non quelli dei banner e della pubblicità on line fatta per essere vista e rifiutata dall'utente. Non solo perché il settore che più tira nel boom inglese è la ricerca (+78%), cosa che avviene in tutti i mercati nazionali. Ma anche perché quella che viene comprata (e venduta) è pubblicità che chiede risultati, certificabili, visibili, concreti. Nel 2000, per qualche mese, qualcuno pensò, come in ogni rivoluzione, che i vecchi sistemi di misura fossero morti e che l'innovazione in corso fosse già un mezzo maturo ed efficace. Stavolta non ci pensa nessuno: la pubblicità deve funzionare, dev'essere interattiva, deve farsi ricordare. La parola chiave è pur sempre l'innovazione. La notizia è che l'innovazione sta nel cuore dell'industria (dei media) che sta cambiando a passo di corsa.
 
Molta attenzione a BANCA ITALEASE; nei prossimi giorni potrebbe salire molto :) ... anche Telecom Italia Media si prevede in forte rialzo
 
Miky70 ha scritto:
Molta attenzione a BANCA ITALEASE; nei prossimi giorni potrebbe salire molto :) ... anche Telecom Italia Media si prevede in forte rialzo
Mi sa che non siete d'accordo :rolleyes:
 
ispe ha scritto:
a bello!!!!

guarda che io SONO la sinistra antagonista!!! :D :D :D

vedrai che presto si esce dalla "sporca guerra" :cool: ;)
il vietnam? :rolleyes:
 
gico66 ha scritto:
Fastweb, dalle banche linea di credito da 300 milioni

Nuova linea di credito da 300 milioni di euro per Fastweb.
La società guidata da Stefano Parisi ha annunciato di aver ottenuto tale finanziamento a lungo termine dalle banche e che avrà scadenza 2012. La nuova linea di credito è stata concessa in seno all'esistente contratto di finanziamento, stipulato il 22 febbraio 2005, le cui condizioni contrattuali sono state peraltro rinegoziate:Fastweb e le banche finanziatrici hanno rimosso i vincoli relativi alla distribuzione di dividendi. Infatti il nuovo finanziamento è proprio in relazione alla distribuzione straordinaria di una quota della riserva sovrapprezzo azioni pari a 3,77 euro per azione atta all'ottimizzazione della struttura finanziaria. Alla luce di tale operazione, il rapporto tra debito netto ed ebitda "si manterrà comunque entro un livello conservativo, coerentemente agli importanti investimenti che continuano a essere previsti per sostenere la crescita della società".

:cool:

incredibile...
non capisco.....distribuiscono un dividendo straordinario di 300 milioni di euro attingendo a riserve e poi chiedono un finanziamento di 300 milioni di euro? :mmmm: :mmmm:
 
Indietro