Titoli di stato italiani: quale rende di +?

sacmo

Scalper D.T.T.
Registrato
7/11/01
Messaggi
56
Punti reazioni
1
Una domanda ragazzi: quale titolo di stato (BTP. CCT, CTZ) mi da il rendimento netto (niente minus da togliere) da qui ad un anno??
Esiste un sito dove poter confrontare comodamente, in modo immediato i vari titoli con i vari rendimenti?
Grazie infinite
sacmo
 
Scusa sacmo,
però la tua domanda è posta in modo molto ambiguo...

Come si fa a sapere quale sarà il rendimento che nel prossimo anno daranno dei titoli di durata 5-10-20-25-30 anni?

Tutto dipende dalla dinamica dei tassi.

Invece se vuoi sapere il rendimento per il prossimo anno dei bot, allora quello lo puoi andare a vedere sul sole24ore

saluti

maino
 
Maino ha scritto:
Scusa sacmo,
però la tua domanda è posta in modo molto ambiguo...

Come si fa a sapere quale sarà il rendimento che nel prossimo anno daranno dei titoli di durata 5-10-20-25-30 anni?

Tutto dipende dalla dinamica dei tassi.

Invece se vuoi sapere il rendimento per il prossimo anno dei bot, allora quello lo puoi andare a vedere sul sole24ore

saluti

maino

Ciao maino, dunque mi sono spiegato male: volevo dire: se io voglio investire su un titolo di stato i soldi per 1 anno (cioè nell'Aprile 2007 mi serviranno), quale titolo mi rende di più??
Grazie
sacmo
 
Sacmo,
se fra un anno ne avrai bisogno, allora non hai scelta : BOT

ciao

maino
 
suppongo tu ti riferisca a un qualunque titolo di stato ( dal bot al trentennale) che abbia una vita residua di un anno

se così è , allora stai tranquillo che - esclusa l'eventuale differenza di costi dovuti al pizzo applicato dalla banca , che potrebbe differire da titolo a titolo ( e sicuramente differisce) ed esclusi disallineamenti temporanei , davvero minimi , hanno tutti lo stesso rendimento

indi suggerirei di restare sul bot


invece , per durata tra 12 e 24 mesi credo che la migliore soluz sia il ctz ( il ctz lo considerano in pochi , - escluso Gianluca ... :D - ma ritengo sia quello che minimizza le tangenti bancarie..per esempio niente costi per incasso cedole ... anche questo si sono inventati...

il tutto , beninteso , nell'ottica di ARRIVARE AL RIMBORSO
:)
 
slowdown ha scritto:
suppongo tu ti riferisca a un qualunque titolo di stato ( dal bot al trentennale) che abbia una vita residua di un anno

se così è , allora stai tranquillo che - esclusa l'eventuale differenza di costi dovuti al pizzo applicato dalla banca , che potrebbe differire da titolo a titolo ( e sicuramente differisce) ed esclusi disallineamenti temporanei , davvero minimi , hanno tutti lo stesso rendimento

indi suggerirei di restare sul bot


invece , per durata tra 12 e 24 mesi credo che la migliore soluz sia il ctz ( il ctz lo considerano in pochi , - escluso Gianluca ... :D - ma ritengo sia quello che minimizza le tangenti bancarie..per esempio niente costi per incasso cedole ... anche questo si sono inventati...

il tutto , beninteso , nell'ottica di ARRIVARE AL RIMBORSO
:)


Grazie molte
Ciao
sacmo
 
secondo me non comprare scadenze lunghe nonostante molti sono gia sotto la pari... la dinamica dei tassi è al rialzo e i titoli a scadenza lunga scenderanno ancora pertanto fin tanto la bce non ha concluso la sua politica dei rialzo meglio non esporsi troppo sulle scadenze lunghe ma comprare bot a 3 mesi massimo 6 mesi... per la fine dell'anno ad esempio prevedo che il btp 4% 2037 dovrebbe essere sotto gli 85 se non ad 80...
 
come diceva slowdown , l'è cumpagna

a meno che non volessi operare sul mkt dei forwards :D

ciao
 
Però...
Ipotesi:
In considerazione del fatto che si sbandiera uno scontato rialzo dei tassi da qui a fine anno nulla vieta di comprare un CCT anche lungo.
Se tale scenario dovesse concretizzarsi il rendimento cedolare sarà sempre più corposo del BOT ed il prezzo potrebbe anche rivalutarsi (e cmq non credo scenda).
Il titolo chiaramente si smobilizza in un minuto anche prima della scadenza che si è prefissati.
 
Indietro