Transizione pac /pic

psv

Nuovo Utente
Registrato
20/2/12
Messaggi
134
Punti reazioni
5
Buona sera, vorrei proporvi questa considerazione.
Soprattutto per lunghi periodi e investimenti incentrati sull'azionario l'opzione più consigliata è sempre il pac.

Però se ad esempio io avessi un orizzonte temporale di 20 anni ma volessi fare un pac per soli 10 e poi lasciar maturare gli interessi del capitale accumulato, si verrebbe a creare una situazione per cui per i primi 10 anni sarebbe attivo un pac che poi automaticamente diventerebbe un pic con prezzo medio di carico pari a quello al termine dei 10 anni.

Secondo voi c'è una soluzione per una transizione più morbida tra pac e pic in questo caso?
Pensavo una soluzione ad esempio potrebbe essere quella di conservarsi delle cartucce di scorta in caso di crollo dei mercati al termine del pac, dopo 10 anni
 
Buona sera, vorrei proporvi questa considerazione.
Soprattutto per lunghi periodi e investimenti incentrati sull'azionario l'opzione più consigliata è sempre il pac.

Però se ad esempio io avessi un orizzonte temporale di 20 anni ma volessi fare un pac per soli 10 e poi lasciar maturare gli interessi del capitale accumulato, si verrebbe a creare una situazione per cui per i primi 10 anni sarebbe attivo un pac che poi automaticamente diventerebbe un pic con prezzo medio di carico pari a quello al termine dei 10 anni.

Secondo voi c'è una soluzione per una transizione più morbida tra pac e pic in questo caso?
Pensavo una soluzione ad esempio potrebbe essere quella di conservarsi delle cartucce di scorta in caso di crollo dei mercati al termine del pac, dopo 10 anni

diciamo che l'ideale sarebbe creare un portafoglio per sempre, se non credi ti serva subito, alla fine del pac, il capitale risultante. Altrimenti rimani appeso alla fine, se non hai una destinazione e rimani sbilanciato. E' un pò il concetto del portafoglio per la pensione, deve durare. Dovresti quindi già ora creare un portafoglio bilanciato, che possa magari essere eterno (rispetto a te...). Ce ne sono. Quelli storici.
 
puoi anche valutare di prelevare una parte durante quei primi 10 anni quando sarai in guadagno, per poi reinvestire quella parte negli altri 10 anni se e quando dovessero esserci storni.
 
Buona sera, vorrei proporvi questa considerazione.
Soprattutto per lunghi periodi e investimenti incentrati sull'azionario l'opzione più consigliata è sempre il pac.

Però se ad esempio io avessi un orizzonte temporale di 20 anni ma volessi fare un pac per soli 10 e poi lasciar maturare gli interessi del capitale accumulato, si verrebbe a creare una situazione per cui per i primi 10 anni sarebbe attivo un pac che poi automaticamente diventerebbe un pic con prezzo medio di carico pari a quello al termine dei 10 anni.

Secondo voi c'è una soluzione per una transizione più morbida tra pac e pic in questo caso?
Pensavo una soluzione ad esempio potrebbe essere quella di conservarsi delle cartucce di scorta in caso di crollo dei mercati al termine del pac, dopo 10 anni

Lo puoi fare, ma allora ti conviene sparare le cartucce fin da subito in caso di crolli anche prima dei 10 anni. Perché aspettare i secondi 10? In altre parole, fai dei versamenti aggiuntivi quando il tuo PAC va a -10%, -20% ecc.

Ovviamente poi dipende dalle cifre in gioco, dalla liquidità iniziale disponibile, ecc.
 
Indietro