Trasferimento del RID rata mutuo Intesa SanPaolo da c/c stessa banca ad altro c/c

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

daimler

Utente Registrato
Registrato
8/10/04
Messaggi
970
Punti reazioni
24
Mio fratello ha stipulato un mutuo con Intesa Sanpaolo con pagamento della rata sul conto aperto sempre nella stessa banca. Puo' chiudere il conto e farsi addebitare le rate del mutuo sul conto corrente di un'altra banca?
 
Mio fratello ha stipulato un mutuo con Intesa Sanpaolo con pagamento della rata sul conto aperto sempre nella stessa banca. Puo' chiudere il conto e farsi addebitare le rate del mutuo sul conto corrente di un'altra banca?

Può richiedere alla banca di chiudere il conto, ma difficilmente gli sarà concesso, in quanto legato al mutuo.
Sarà da fare una discussione lunga e articolata e se tiene testa alla banca alla fine ci riuscirà.
Saluti, Renzo
 
Può richiedere alla banca di chiudere il conto, ma difficilmente gli sarà concesso, in quanto legato al mutuo.
Sarà da fare una discussione lunga e articolata e se tiene testa alla banca alla fine ci riuscirà.
Saluti, Renzo

...Salve Renzo, ci cita gentilmente l'articolo di mutuo dove riporta che il conto corrente è legato al mutuo...?!

p.s., le ricordo che in questa sezione, non amiamo la pubblicità personale...;)...primo avviso...:cool:
 
...Salve Renzo, ci cita gentilmente l'articolo di mutuo dove riporta che il conto corrente è legato al mutuo...?!

p.s., le ricordo che in questa sezione, non amiamo la pubblicità personale...;)...primo avviso...:cool:

Secondo me non è quetione se sull'atto di mutuo è riportato il c/c 12345, quanto vedere se e quali sono le altre modalità per pagare il mutuo: penso che sia menzionato il bollettino mav, bisogna verificare se sia possibile attivare un rid presso altra banca.
 
Posso citare la mia esperienza avuta la scorsa settimana in una filiale Fineco (ne sono correntista).
Sto per accendere un mutuo con Intesa e nella filiale Fineco mi hanno riferito verbalmente che, pur di non perdere il mio conto Fineco e relativa gestione titoli, vi è la possibilità di trasferire, tramire RID, la domiciliazione del pagamento delle rate sul conto Fineco.
A fare questa operazione ci avrebbe pensato l'agenzia Fineco (a patto che mi sarei associato a loro) a costo zero e avrei potuto chiudere il c/c presso intesa.
Così mi è stao riferito VERBALMENTE.
 
Posso citare la mia esperienza avuta la scorsa settimana in una filiale Fineco (ne sono correntista).
Sto per accendere un mutuo con Intesa e nella filiale Fineco mi hanno riferito verbalmente che, pur di non perdere il mio conto Fineco e relativa gestione titoli, vi è la possibilità di trasferire, tramire RID, la domiciliazione del pagamento delle rate sul conto Fineco.
A fare questa operazione ci avrebbe pensato l'agenzia Fineco (a patto che mi sarei associato a loro) a costo zero e avrei potuto chiudere il c/c presso intesa.
Così mi è stao riferito VERBALMENTE.

Secondo me la risposta deve darla intesa, fineco mica puo' sapere come quali sono le modalità operative con cui viene regolato il tuo mutuo.
 
oggi è esplicitamente riportato sulla proposta della banca (sui documenti per il calcolo del taeg, teg e chi più ne ha più ne metta) che il c/c è condizione indispensabile per l'accensione del mutuo.
non ho mai spulciato in atto per verificare se sia riportata l'obbligatorietà di mantenere il conto a dire il vero... ora che leggo trovo questo, fra gli obblighi della parte mutuataria:
"che si siano avverate tutte le altre condizioni a suo tempo eventualmente indicate dalla Banca nella comunicazione di concedibilità del mutuo. "

e siccome il c/c è indicato come conditio sine qua non... :rolleyes:
 
Secondo me la risposta deve darla intesa, fineco mica puo' sapere come quali sono le modalità operative con cui viene regolato il tuo mutuo.

Come ho scritto, quanto riportato mi è stato riferito VERBALMENTE nell'ufficio Fineco, poi, non essendo nteressato all'operazione non ho approfondito.
 
...Salve Renzo, ci cita gentilmente l'articolo di mutuo dove riporta che il conto corrente è legato al mutuo...?!

p.s., le ricordo che in questa sezione, non amiamo la pubblicità personale...;)...primo avviso...:cool:

Kevin non è mia intenzione creare disagi, ma mi sembra di capire che il controllo e quanto ho riferito sia corretto. non mi serve per questo farmi pubblicità c'è chi già si dedica a questo e non certo su Finanzaonline che d'obbligo va rispettata. Ma avendovi conosciuti mi è piaciuto intervenire perchè trovo qualità che in altri blog dove scrivo non c'è. Se però creo disturbo e me lo dite tolgo l'imbarazzo.
veniamo alla domanda: da tempo opero in attività di consulenza e l'esperienza fatta conferma che da sempre quando una banca concede un mutuo si tiene stretto il conto corrente. Ciò non significa che il cliente non possa chiuderlo, solo che deve battagliare in quanto anche la banca ha la sua parte di ragione che perde solo se tratta male, economicamente, il cliente ed è su questo fronte che il cliente può vincere.
Comunque ho visto dagli interventi che hai già avuto più di una risposta in merito e già per questo ritengo che la questione si possa ricomporre ad un dialogo tra persone che si rispettano.
Grazie comunque e saluti, Renzo
 
Ultima modifica:
Indietro