tred serio. L'incandidabilità dei condannati

romeo2

Utente Registrato
Registrato
5/4/07
Messaggi
32.689
Punti reazioni
1.210
almeno qui, non giochiamo a nasconderci dietro un dito, per favore.
 
bé ma questa è civiltà
di che vuoi parlare?

si puo' discutere se uno è condannato che so per diffamazione... voglio dire... magari ha mandato a ca.gare qualcuno e viene condannato

ma ci sono reati che non possono essere compatibili con un lavoro pubblico

credo che sia lapalissiano
 
almeno qui, non giochiamo a nasconderci dietro un dito, per favore.

per come stanno le cose penso che dovrebbe essere , sopratutto, adesso :cool: una scelta obbligata dei partiti impedire che ciò avvenga :cool:

che la fortuna ci assista :'(
 
Gli attuali partiti che siedono in parlamento non lo faranno mai.
 
bé ma questa è civiltà
di che vuoi parlare?

si puo' discutere se uno è condannato che so per diffamazione... voglio dire... magari ha mandato a ca.gare qualcuno e viene condannato

ma ci sono reati che non possono essere compatibili con un lavoro pubblico

credo che sia lapalissiano

tu non credi che sta manfrina sulla crisi di governo non ci sarebbe stata se non si fosse paventato di inserire una norma del genere?
 
tu non credi che sta manfrina sulla crisi di governo non ci sarebbe stata se non si fosse paventato di inserire una norma del genere?

:yes:
i colonnelli incombono sul bungarolo..... e mica solo loro, c'è anche l'UDC e una parte del PD che appoggia
 
bé ma questa è civiltà
di che vuoi parlare?

si puo' discutere se uno è condannato che so per diffamazione... voglio dire... magari ha mandato a ca.gare qualcuno e viene condannato

ma ci sono reati che non possono essere compatibili con un lavoro pubblico

credo che sia lapalissiano

non è affatto così

potrebbe avere un senso il divieto per i condannati di ricoprire cariche di governo, ma il divieto all'eleggibilità, è la fine pura e semplice della democrazia

avremmo esattamente lo stesso sistema dell'unione sovietica e delle altre democrazie popolari, dove, al contrario di quello che molti credono, si votava regolarmente, potendo scegliere i candidati e anche liste diverse

solo che i candidati per essere ammessi dovevano avere il nulla osta del partito comunista; in italia dovrebbero avere il nulla osta della magistratura

ma la sostanza sarebbe identica
 
non è affatto così

potrebbe avere un senso il divieto per i condannati di ricoprire cariche di governo, ma il divieto all'eleggibilità, è la fine pura e semplice della democrazia

avremmo esattamente lo stesso sistema dell'unione sovietica e delle altre democrazie popolari, dove, al contrario di quello che molti credono, si votava regolarmente, potendo scegliere i candidati e anche liste diverse

solo che i candidati per essere ammessi dovevano avere il nulla osta del partito comunista; in italia dovrebbero avere il nulla osta della magistratura

ma la sostanza sarebbe identica

ma non credo proprio.
 
e perché non credi?

quale differenza vedi?

se per te il nulla osta del partito comunista russo durante il comunismo, è identico al fatto che uno oggi non si possa candidare in Italia se condannato in via definitiva, il problema è chiaramente tuo, non mio.

Poi se vogliamo parlare dei rettiliani...
 
al limite forse aveva una maggiore legittimità democratica il pcus (se parliamo di democrazia)

se poi vogliamo prendere atto che di democrazia, almeno in italia, non abbiamo più neppure una reliquia, e dobbiamo adattarci a questo, allora è altro discorso
 
al limite forse aveva una maggiore legittimità democratica il pcus (se parliamo di democrazia)

se poi vogliamo prendere atto che di democrazia, almeno in italia, non abbiamo più neppure una reliquia, e dobbiamo adattarci a questo, allora è altro discorso

la democrazia prevede i tre poteri dello Stato.
La magistratura è uno di questi.

Se tu sei condannato in via definitiva, rosso, azzurro, nero, verde o blu, tu in parlamento non ci vai.

Cioè, un bar non te lo fanno aprire e poi vai in parlamento a fare le leggi?

E io che sto a perdere tempo con ste st.ronzate.
 
la democrazia prevede i tre poteri dello Stato.
La magistratura è uno di questi.

Se tu sei condannato in via definitiva, rosso, azzurro, nero, verde o blu, tu in parlamento non ci vai.

Cioè, un bar non te lo fanno aprire e poi vai in parlamento a fare le leggi?

E io che sto a perdere tempo con ste st.ronzate.

ma tu hai tutto il diritto di preferire un sistema politico fondato sulla magistratura

basta che ti renda conto che il tuo sistema politco non ha nulla in comune con la democrazia, ma è uno tra i più contrari ad essa che sia possibile immaginare
 
ma tu hai tutto il diritto di preferire un sistema politico fondato sulla magistratura

basta che ti renda conto che il tuo sistema politco non ha nulla in comune con la democrazia, ma è uno tra i più contrari ad essa che sia possibile immaginare

e questo quando te lo sei sognato?
Nella pennichella post pranzo?:eek::eek::eek::D
 
Indietro