truffa polizza vita

rysparmiatòre

Nuovo Utente
Registrato
2/7/01
Messaggi
102
Punti reazioni
1
avrei da porre un quesito:
se il titolare di un'agenzia di assicurazioni incassa il premio, ma non registra la polizza e si intasca i contanti di un ultra ottantenne, e la sede centrale non riconosce danno e torto subiti a chi si deve denunciare il fatto?
grazie
 
Scritto da rysparmiatòre
avrei da porre un quesito:
se il titolare di un'agenzia di assicurazioni incassa il premio, ma non registra la polizza e si intasca i contanti di un ultra ottantenne, e la sede centrale non riconosce danno e torto subiti a chi si deve denunciare il fatto?
grazie

Alla Magistratura.
 
Scritto da rysparmiatòre
avrei da porre un quesito:
se il titolare di un'agenzia di assicurazioni incassa il premio, ma non registra la polizza e si intasca i contanti di un ultra ottantenne, e la sede centrale non riconosce danno e torto subiti a chi si deve denunciare il fatto?
grazie

Se l'agente ti ha lasciato la quietanza con la sua firma e la data di incasso tu sei a posto, il problema sarà della compagnia.

Ciao.
 
firma, data e timbro di incasso ci sono tutti.

non essendo stata registrata, quello che manca è il nr. di polizza.

la compagnia, nonostante ripetute sollecitazioni, si limita a ribadire che la polizza non le è mai pervenuta, e si fa sorda alle richieste di liquidazione
 
Sporgi denuncia

e manda la denuncia con RR alla Società di Assicurazione chiedendo il loro intervento DISCIPLINARE sull'agente e l'apertura di un'inchiesta interna sulla vicenda.
 
Ho di recente comunicato alla compagnia che in mancanza di una loro risposta per me soddisfacente entro la giornata di oggi avrei sporto denuncia alle autorità competenti: sto solo aspettando domani.
Piuttosto, mi confermate che l'autorità competente è la magistratura?

L'intervento disciplinare non è applicabile perché il fraudatore ha cambiato compagnia.
 
Presenta anche un esposto all'ISVAP (autorità di vigilanza sulle assicurazioni).

www.isvap.it
 
Scritto da rysparmiatòre
firma, data e timbro di incasso ci sono tutti.

non essendo stata registrata, quello che manca è il nr. di polizza.

la compagnia, nonostante ripetute sollecitazioni, si limita a ribadire che la polizza non le è mai pervenuta, e si fa sorda alle richieste di liquidazione

Ti chiedo di chiarirmi una cosa, tu hai una polizza/quietanza oppure una proposta di assicurazione ?

Nel caso tu abbia una polizza o quietanza firmata e quietanzata la compagnia è tenuta a coprirti ed a rivalersi sul proprio ex agente, nel caso tu abbia sottoscritto solo la proposta l'unica via è la denuncia.
Penso tu debba rivolgerti ai carabinieri e sporgere denuncia per truffa.

Ciao.
 
Scritto da rysparmiatòre
Ho di recente comunicato alla compagnia che in mancanza di una loro risposta per me soddisfacente entro la giornata di oggi avrei sporto denuncia alle autorità competenti: sto solo aspettando domani.
Piuttosto, mi confermate che l'autorità competente è la magistratura?

L'intervento disciplinare non è applicabile perché il fraudatore ha cambiato compagnia.

Avverti anche la nuova compagnia mandando copia della denuncia !!! Mandala semplicemente per loro presa visione senza indicare nient'altro !

Al loro Ufficio Legale ed all'Auditing interno: procurati l'indirizzo !
 
Scritto da rysparmiatòre
Ho di recente comunicato alla compagnia che in mancanza di una loro risposta per me soddisfacente entro la giornata di oggi avrei sporto denuncia alle autorità competenti: sto solo aspettando domani.
Piuttosto, mi confermate che l'autorità competente è la magistratura?

L'intervento disciplinare non è applicabile perché il fraudatore ha cambiato compagnia.

Piccolo consiglio...comunica anche alla compagnia che in caso non si muovano ti rivolgerai tramite associazione dei consumatori alla stampa....temeno di + una brutta pubblicità che non il ricorso alla giustizia...;)
spero comunque che non ti serva, e che tu riesca ad avere presto quello che ti spetta...:)
 
per esse.erre:

hai fatto centro! si tratta di una proposta di polizza compilata ad arte con tutti gli estremi del contraente, carta di identità compresa, firmata da questi sul retro e con timbro e firma dell'ex titolare di agenzia, con timbro di pagato con data sul fronte


per tutti gli intervenuti:
grazie e anticipo che:
domani mattina mi recherò dai carabinieri e sporgerò regolare denuncia e ne invierò copia alla compagnia vecchia e all'ISVAP; contestualmente minaccerò la stessa compagnia di segnalazione alla stampa tramite associazione dei consumatori.
In particolare ho una gran voglia di sapere se questa compagnia ha a sua volta sporto denuncia sulla vicenda come mi ha da tempo comunicato per iscritto (ma di cui non mi ha mai fornito estremi precisi): nel caso non l'avesse fatto sarei ancora più arrabbiato e la comunicazione alla stampa non sarebbe più solo una minaccia, ma cosa istantanea.

per la segnalazione alla nuova compagnia mi riservo di conoscere se l'isvap procede d'ufficio o meno, in ogni caso mi sembra un atto dovuto - seppure antipatico - per cui se entro fine mese non lo farà qualcun altro per me dovrò necessariamente farlo io

nella comunicazione di domani alla compagnia posso anche chiedere un rimborso spese per la trasferta che ho dovuto fare per andare fino in sede centrale a esporre il mio caso, oltre tutte le volte che mi sono recato in agenzia, il tempo per lettere, fax, telefonate,...?

vi terrò aggiornati
 
Fai riferimento ai danni di qualsivoglia genere che chiederai, senza specificare. Non è quella la sede per farlo.

L'ISVAP, se presenti un esposto, deve necessariamente risponderti sull'esito, anche in caso di archiviazione.
 
guarda , mi spiace moltissimo di quello che ti e' successo ,e' veramente una cosa bruttissima.

Purtroppo ,credimi ,anche la compagnia ha tutto l'interesse di risolvere la questione ,difatti queste persone disoneste danneggiano tutti: cliente ( danno economico e " psicologico" ) ,la compagnia ( " immagine e credibilita' " e probabile perdita del cliente ) ,ma anche tutte quelle persone oneste che invece lavorano ogni giorno con attenzione ed impegno ( "no,sa,io delle ass. non mi fido perche' quella volta mi avevate fregato i soldi....." ).

Queste persone ovunque vadano a lavorare, assicurazioni ,o bar ,negozio o ristorante,banca o a fare il casellante dell'autostrada o quel che vogliamo,e cmq dove magari girano i soldi, creano un danno enorme ,e purtroppo quasi sempre la fanno liscia ,in quanto la legge in questi casi non punisce come dovrebbe (ovvero l'ARRESTO! )
 
x galimba:

aspetta a gridare "al ladro" perché stanno emergendo fatti nuovi e non è affatto detto che la compagnia abbia tutto l'interesse a mettere in piazza la questione

al momento non posso dire nulla di più
 
In tal caso, puoi aspirare ad un risarcimento immediato ed integrale.
 
risarcito ieri sera.

non dalla compagnia, ma dall'ex-agente che, contattato in modo diretto venerdì scorso, nel giro di due giorni lavorativi ha riconosciuto i suoi timbri e firma e mi ha proposto di chiudere la vicenda; nel corso dell'incontro di ieri alla presenza del suo avvocato ha ricordato più circostanze su cui ho precisi riscontri e ciò mi fa pensare che non ci sia stato alcun dolo nel suo operato.

per contro mi è parso ancor più oscuro il comportamento della compagnia, che in tutti i mesi intercorsi a partire dal mio primo scritto a oggi non si è mai degnata di fare alcuna azione di quelle promesse e nemmeno si è sforzata di contattare il suo ex agente (di cui avevo persino di recente fornito nuovo indirizzo lavorativo), e quelle poche volte che mi ha risposto - due sole volte su una decina di sollecitazioni (e la seconda riinviandomi la stessa prima lettera) - lo ha fatto in modo che definirei antiquato e infantilmente arrogante.

sempre nell'incontro di ieri nel chiedere spiegazioni sulla vicenda mi è sembrato di capire che ai tempi della sottoscrizione pare fosse in vigore una procedura che prevedeva che le proposte di assicurazione di questo tipo venissero inviate in sede per la registrazione tramite corriere in unico plico contenente più pratiche senza una valida ricevuta per l'agente di dettaglio di quanto trasmesso, per cui costui ora farà molta fatica a recuperare del suo. Ciononostante in aggiunta alla liquidazione mi verrà riconosciuto anche un simbolico rimborso per le spese sinora ingiustamente sostenute.

in tutta sincerità a fronte non solo dei fax a cui non è stata data risposta, ma anche di quelli dichiarati persi, degli apparecchi fax scollegati, delle difficoltà a trovare contatti telefonici (numeri sempre occupati, deviazioni automatiche verso altri numeri interni di uffici per nulla pertinenti...) di questi ultimi mesi non faccio davvero molta fatica a credere alla versione dei fatti dell'ex- agente e a questo punto, firmatagli la liberatoria, spero tanto che lui trovi la voglia e gli elementi per procedere contro la sua vecchia compagnia.

come promesso in un post precedente mi ero sì recato dai carabinieri, ma al comando operativo di zona non avevo trovato sufficiente preparazione. Nei fatti si erano limitati a consigliarmi, prima di procedere a un esposto formale contro una compagnia di assicurazione di queste dimensioni, di consultare la gdf che è dotata di un nucleo competente in materia, ma mi avevano dato l'indirizzo di un ufficio sbagliato e a quel punto della giornata non avevo più né tempo, né voglia di fare altri chilometri.
La curiosità di conoscere un loro parere permane forte, ma ora in base alla liberatoria sottoscritta non avrei più titolo per richiederlo.

mi chiedo quanti altri casi come questo ci potrebbero essere ogni anno in Italia e quanti soldi le compagnie potrebbero incamerare in modo indebito. Un'ultima curiosità, che voi sappiate le compagnie sono obbligate a verificare i decessi dei sottoscrittori di polizze vita e ad avvisare i beneficiari (che potrebbero essere anche all'oscuro della cosa) oppure passato un termine di tempo prefissato possono legalmente trattenere i premi?
 
Direttore Generale
Dott. Ezio Paolo Reggia

Vice Direttori Generali
Dott. Giancarlo Battisti
Sig.ra Maria Paola Boscaini


..."settimo posto assoluto nella classifica nazionale del settore assicurativo, il decimo nei rami danni, il sesto nei rami vita."


"42 centri .... forti dei valori e della competenza del Gruppo, garantiscono al cliente il massimo grado di professionalità e sicurezza.E, grazie ad una capillare distribuzione sul territorio nazionale, offrono un`assistenza costante e veloci tempi di liquidazione."


provare per credere:

Lungadige Cangrande, 16
37126 Verona - Italia
Tel. + 39 045 8391111
Fax + 39 045 8391112
 
Indietro