Tutela patrimonio in caso di divorzio?

giamasetti

MEMBER
Registrato
10/3/00
Messaggi
1.430
Punti reazioni
63
L'argomento, fortunatamente, non mi tocca direttamente (in quanto "single").

Nonostante l'eventuale separazione dei beni all'atto del matrimonio, in caso di divorzio la parte "più debole" della coppia avrà diritto, se non mi sbaglio, ad un assegno di mantenimento che, presumo, sarà calcolato in base al tenore di vita tenuto con il coniuge sino ad allora.

Esiste un modo (scusate la terminologia non appropriata) per "tutelarsi" e, sostanzialmente, uscire pressocché indenni (economicamente parlando) dal divorzio?

Ho visto coppie disintegrarsi e, oltre ai problemi psicologici sicuramente creati ai figli, si son combattute a suon di sberloni assestati con l'aiuto di avvocati compiacenti (pappatori :D )

Sembra che lo sport preferito, in caso di fine del matrimonio, oltre agli insulti vari, sia la pesca ai "salmoni"... :rolleyes:
Vorrei sapere se esiste un modo per evitarlo.

Grazie. :)
 
Ciao Giama,
ho visto l'altra sera Reporto su Rai 3 propio sull'argomento,
non si deve nulla al coniuge in caso di annullamento del matrimonio per mezzo della sacra rotta che e molto piu economico del divorzio oggi giorno piu rapido e facile...
Ciao ed Auguri

Topomarcio
 
Ciao!
Come va nell'Isola? :D

In questo periodo c'è mio fratello nella casetta in S.Teresa di Gallura... io, ancora, non ci son mai stato :rolleyes:
 
Scritto da giamasetti
L'argomento, fortunatamente, non mi tocca direttamente (in quanto "single").

Nonostante l'eventuale separazione dei beni all'atto del matrimonio, in caso di divorzio la parte "più debole" della coppia avrà diritto, se non mi sbaglio, ad un assegno di mantenimento che, presumo, sarà calcolato in base al tenore di vita tenuto con il coniuge sino ad allora.

Esiste un modo (scusate la terminologia non appropriata) per "tutelarsi" e, sostanzialmente, uscire pressocché indenni (economicamente parlando) dal divorzio?

Ho visto coppie disintegrarsi e, oltre ai problemi psicologici sicuramente creati ai figli, si son combattute a suon di sberloni assestati con l'aiuto di avvocati compiacenti (pappatori :D )

Sembra che lo sport preferito, in caso di fine del matrimonio, oltre agli insulti vari, sia la pesca ai "salmoni"... :rolleyes:
Vorrei sapere se esiste un modo per evitarlo.

Grazie. :)

La noprmativa sul punto è di tipo inderogabile (dovresti cambiare cittadinanza o similari). Altrove (altri stati) è possibile regolare prima (durante o dopo) del matrimonio anche questo delicatissimo aspetto degli aspetti patrimoniali post divorzio/separazione. Invece da noi si preferisce non affrontare il problema. Noi abbiamo un sistemadi valori particolari, dove la santa sede ha un certa influenza. Pensa che si ritiene scabroso regolare contrattualmente la propria successione! In sintesi il matrimonio da questo punto di vista è un disastro, non potendosi stabilire per esempio che "in caso di divorzio i coniugi contrinuiranno al mantenimento, istruzione ed educazione dei figli fino alla maggiore età in parti uguali" ovvero che "in caso di divorzio sono dovuti gli assegni all'altro coniuge solo in caso questi si sia comportato fefelmente" (in pratica se mia moglie mi cornifica poi niente assegno, manco questo!):eek:
 
Scritto da topomarcio
Ciao Giama,
ho visto l'altra sera Reporto su Rai 3 propio sull'argomento,
non si deve nulla al coniuge in caso di annullamento del matrimonio per mezzo della sacra rotta che e molto piu economico del divorzio oggi giorno piu rapido e facile...
Ciao ed Auguri

Topomarcio

La Sacra Rota, come Trib Ecclesiastico annulla da un punto di vista religioso. Ma se il matrimonio è anche civile ...... ci vuole il giudice italiano.

Alla fine del discorso si capisce perchè alla fin fine i matrimoni diminuiscono.

Ed allora risolto anche questo problema: tuteliamo anche le coppie di fatto:confused:
 
Scritto da topomarcio
Ciao Giama,
ho visto l'altra sera Reporto su Rai 3 propio sull'argomento,
non si deve nulla al coniuge in caso di annullamento del matrimonio per mezzo della sacra rotta che e molto piu economico del divorzio oggi giorno piu rapido e facile...
Ciao ed Auguri

Topomarcio

mi permetto di dissentire sommessamente, in quanto l'annullamento alla sacra Rota è molto più difficile e concesso in casi eccezionali, ad esempio per matromonio non consumato.
ricordo anche che la Sacra Rota è un organo della Chiesa che per principio è contro la dissoluzione del vincolo.
Io non ho visto Report, ma a quano ne so io è anche difficile trovare avvocati abilitati in tali giudizi.sui tempi assolutamente non li conosco
buona giornata
 
Magari forse dovresti astringere in trust il patrimonio personale prima del matrimonio, sottoponendolo poi ad una legislazione di favore.... Ma alla fine diventa tutto di uno squallore....
 
Una sorta di "contratto" prematrimoniale potrebbe essere ritenuto valido? Cioè sarebbe possibile stabilire dei punti fermi "prima"?

Ecchecass... mi fate passare la voglia di pensare, un domani, al matrimonio.

Ho visto delle donne diventare cattivissime, al divorzio. Incredibile. Tra uomini, quando ci si arrabbia, al massimo ci si manda affanzump... ma le donne diventan belve e, se potessero, ti lascerebbero in mutande e magari ti taglierebbero con le forbici pure quelle.

Ho visto pure una libreria del Settecento fatta segare perché non sarebbe entrata nell'appartamento della ex-consorte... :(

Vorrei cercare di evitare tutto questo...
 
Scritto da serafino
.... Ma alla fine diventa tutto di uno squallore....

Serafino, il senso comune di "squallore" l'ho visto mettere sotto al tappeto... ti assicuro che in alcuni momenti si potrebbe rimanere allibiti di fronte a certi atti commessi solo per il gusto del sadismo e per cercare di fare più "male" possibile all'altro...
 
Scritto da giamasetti
Una sorta di "contratto" prematrimoniale potrebbe essere ritenuto valido? Cioè sarebbe possibile stabilire dei punti fermi "prima"?

Ecchecass... mi fate passare la voglia di pensare, un domani, al matrimonio.

Ho visto delle donne diventare cattivissime, al divorzio. Incredibile. Tra uomini, quando ci si arrabbia, al massimo ci si manda affanzump... ma le donne diventan belve e, se potessero, ti lascerebbero in mutande e magari ti taglierebbero con le forbici pure quelle.

Ho visto pure una libreria del Settecento fatta segare perché non sarebbe entrata nell'appartamento della ex-consorte... :(

Vorrei cercare di evitare tutto questo...

Niente contratto, non sarebbe valido. Soluzione coppia di fatto !!!:( :( Invece se fosse possib fare un bel contrattino prima con diritti/doveri sarebbe più onesto e contribuirebbe (questo si) a richiamare i nubendi all'importanza (anche economica, che tristezza) del matrimonio. Ciao Giama:p ;)
 
Scritto da giamasetti
Serafino, il senso comune di "squallore" l'ho visto mettere sotto al tappeto... ti assicuro che in alcuni momenti si potrebbe rimanere allibiti di fronte a certi atti commessi solo per il gusto del sadismo e per cercare di fare più "male" possibile all'altro...


appunto uno squallore;)
 
annullamento matrimonio

carissimi del fol,
per quanto riguarda l'annullamento della sacra rota, non è affatto facile;
io ho avuto l'annullamento dal tribunale ecclesiastico regionale, ma non basta perchè per rendere efficace la sentenza ci vuole un secondo annullamento da un'altra diocesi d'ufficio, cioè una sorta di appello che conferma la prima sentenza.
nel mio caso dato che c'è stata opposizione da parte della mia ex la causa è stata trasferita alla romana rota di roma che non ha confermato la sentenza e quindi ha riaperto la causa.
questo significa altri costi legali che vi assicuro non sono poca cosa.
diverso è se invece i due sono d'accordo, in quel caso l'opposizione è solo quella della chiesa.
saluti
 
Ciao Giama, nell'isola va ancora bene per il momento ma penso e spero di vendere presto e togliermi dalle balle:D:D:D:D:D:D.................
La cosa che mi ha sconvolto di piu del servizio di Rai 3 e stato il crollo delle spese per l'annullamento del matrimonio scese a circa 400€ dai vari milioni di anni fa.
Il secondo punto e dato dal fatto che il matrimonio non viene rotto ma viene consoderato nullo quiondi di fatto non e mai esistito quindi se non e mai esistito che devo io a te?????????????????????Ovviamento poi deve essere possibilmente convalidato o ribadito anche da un giudice in sede civile.
Tutto cio dalla chiessa e solo spiegabile che in tanto la gente si separa comunque meglio entrare ne bussines e non avcere miglia di persone che non si possono risposare in chiresa ed essere dei peccatori in giro:D:D:D:D.....

Ciao
 
Per non ingenerare confusione ....


noi possiamo celebrare il matrimonio in 3 modi.

Mediante l'Uff di stato Civile (solitamente detto "al Comune"). E questo per annullarlo (o dichiararlo nullo, meglio) necessita del giudice Italiano.

In chiesa valido anche per il diritto italiano (con enunciazione dei famosi articoli) . E questo necessita di due annullamenti perchè cada il matrimonio sia religioso che civile. Se casca solo il religioso civilmente siete ancora coniug. Se casca solo civilm poi non potete risposarvi in chiesa come si suol dire.

Terzo modo matr solo religioso (il prete non cita gli art. In questo caso solo basta (si fa per dire) la Sacra Rota. Ma un matrimonio solo religioso on ha effetti legali. Si fa in casi eccez. Una volta in paesini (un pò provinciali, senza offesa) che succedeva... due ragazzi facevano il pastocchio ed essendo minorenni non potendosi sposare civilmente si sposavano in chiesa; facevano la festa nuziale, ed al raggiungimento della maggiore età chiudevano la faccenda sposandosi anche al comune. Ciao;)
 
Visto che mi trovo ...

quindi da come potete notare è possib attaccare il matrimonio come atto e sugli effetti.

Si è parlato di dichiaraz di nullità, di annullamento, edi separazione/divozio.

Nei primi due casi fate cadere l'atto, la base. Nel secondo caso andate a dire, l'atto è valido, la base c'è, ma, agendo sugli effetti, lo sciolgo per questi comprovati motivi.
 
Scritto da giamasetti
Una sorta di "contratto" prematrimoniale potrebbe essere ritenuto valido? Cioè sarebbe possibile stabilire dei punti fermi "prima"?

Ecchecass... mi fate passare la voglia di pensare, un domani, al matrimonio.

Ho visto delle donne diventare cattivissime, al divorzio. Incredibile. Tra uomini, quando ci si arrabbia, al massimo ci si manda affanzump... ma le donne diventan belve e, se potessero, ti lascerebbero in mutande e magari ti taglierebbero con le forbici pure quelle.

Ho visto pure una libreria del Settecento fatta segare perché non sarebbe entrata nell'appartamento della ex-consorte... :(

Vorrei cercare di evitare tutto questo...

Evita il matrimonio, se vuoi evitare tutto questo schifo... In più conserverai tranquillità e libertà. Io sono sposato e anche se posso definirmi felice (ma la felicità esiste?:D) ogni volta che non mi va di fare una cosa e devo farla perchè è giusto, perchè fa parte delle vita matrimoniale (visite a parenti che vedi solo in occasione di feste, uscire in una giornata in cui si vorrebbe stare sul divano a sonnecchiare ecc.) mi pento un pò di essermi sposato. Comunque la convivenza con un'altra persona è difficile, alle volte capita di sentirsi nervosi proprio quando capita a lei.. e si finisce sempre col litigare. Spesso ho avuto dubbi, chiedendomi se mi sarei sposato di nuovo potendo tornare indietro. E questo considerando che voglio bene a mia moglie, nel complesso ci vado abbastanza d'accordo e se dovessi risposarmi sceglierei di nuovo lei. Ma mi risposerei, in generale?:D :cool: Non lo so... Però ho capito che in gran parte dipende dal tipo di vita ed educazione che è toccata alla mia generazione (ho 30 anni). Siamo cresciuti nella massima libertà, non abbiamo conosciuto il lavoro duro (nei campi ad esempio) ai cui spesso erano destinati i bambini nella società patriarcale che ha preceduto l'attuale. In generale abbiamo avuto pochissime responsabilità, e a scuola era lo stesso... Siamo in gran parte inadatti alle responsabilità, almeno di un certo tipo. Colpa della cultura eccessivamente libertaria diffusa da certi ambienti culturali e da certe parti politiche (sinistra). E oggi la situazione è questa. Senso del dovere, responsabilità, decoro, tutte parole senza significato o quasi. Forse mi sbaglio....:cool:
Ciao.;)
 
Scritto da Reverse
Evita il matrimonio, se vuoi evitare tutto questo schifo... In più conserverai tranquillità e libertà. Io sono sposato e anche se posso definirmi felice (ma la felicità esiste?:D) ogni volta che non mi va di fare una cosa e devo farla perchè è giusto, perchè fa parte delle vita matrimoniale (visite a parenti che vedi solo in occasione di feste, uscire in una giornata in cui si vorrebbe stare sul divano a sonnecchiare ecc.) mi pento un pò di essermi sposato. Comunque la convivenza con un'altra persona è difficile, alle volte capita di sentirsi nervosi proprio quando capita a lei.. e si finisce sempre col litigare. Spesso ho avuto dubbi, chiedendomi se mi sarei sposato di nuovo potendo tornare indietro. E questo considerando che voglio bene a mia moglie, nel complesso ci vado abbastanza d'accordo e se dovessi risposarmi sceglierei di nuovo lei. Ma mi risposerei, in generale?:D :cool: Non lo so... Però ho capito che in gran parte dipende dal tipo di vita ed educazione che è toccata alla mia generazione (ho 30 anni). Siamo cresciuti nella massima libertà, non abbiamo conosciuto il lavoro duro (nei campi ad esempio) ai cui spesso erano destinati i bambini nella società patriarcale che ha preceduto l'attuale. In generale abbiamo avuto pochissime responsabilità, e a scuola era lo stesso... Siamo in gran parte inadatti alle responsabilità, almeno di un certo tipo. Colpa della cultura eccessivamente libertaria diffusa da certi ambienti culturali e da certe parti politiche (sinistra). E oggi la situazione è questa. Senso del dovere, responsabilità, decoro, tutte parole senza significato o quasi. Forse mi sbaglio....:cool:
Ciao.;)

Condivido;)
 
x mattly
Con tutto il rispetto, senza voler essere blasfemo,
ma che io sappia la Sacra Rota ha un "tariffario" attraverso il quale si convincerebbe anche l'Altissimo, se mai gliene importa qualcosa di queste quisquilie, a trovare motivazioni di alto profilo morale...
Ciao
Swix
 
Scusate, c'è una asimmetria legale dei sessi? Nel senso: se è la donna che ha lo stipendio più alto, può essere lei a dover dare il mantenimento al marito? Grazie
 
Scritto da need
Scusate, c'è una asimmetria legale dei sessi? Nel senso: se è la donna che ha lo stipendio più alto, può essere lei a dover dare il mantenimento al marito? Grazie

beh c'e' la parita' dei sessi no !?!? :D
 
Indietro