Tutti i motivi della banca per il rifiuto di un mutuo

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

Riskio+

Utente Registrato
Sospeso dallo Staff
Registrato
18/7/20
Messaggi
602
Punti reazioni
25
A quanto ho capito leggendo qui, vorrei elencare i possibili motivi di rifiuto del mutuo da parte di un istituto di credito per punti in modo che si possa procedere per punti, metto tra parentesi i miei dubbi:

1) Reddito netto inferiore a 2/3 della rata
2) Movimenti dal conto o da carte collegate verso siti di scommesse, gioco online ecc. (Vita natural durante con la propria banca? Se si va in altre banche no problem)
3) Movimenti da e verso exchange di cryptovalute?
4) Se il reddito da lavoro proviene da aziende con problemi creditizi
5) Se si è risultati insolventi in passato
6) Bonifici a mo di prestito a noti giocatori di poker, gamblers e quant'altro
7) Valore perizia immobile fatta dalla banca troppo al di sotto del prezzo di vendita

Se ho dimenticato qualcosa o scritto castronerie correggete pure.
 
Ultima modifica:
Spero di non sporcarti la discussione con le mie perplessità, fatte tra l'altro da una persona che non ha mai avuto bisogno di mutui, quindi completamente ignorante in materia.
Riguardo al punto 6, come fanno a saperlo? Perché se riescono a sapere quello allora anche nel punto 2 le altre banche a maggior ragione dovrebbero sapere che usi certi servizi.
Immagino che a qualcuno sia capitato se lo scrivi, ma non comprendo la motivazione del punto 3: se uno specula con le cryptovalute non è al pari di uno che specula con azioni o simili?
 
Spero di non sporcarti la discussione con le mie perplessità, fatte tra l'altro da una persona che non ha mai avuto bisogno di mutui, quindi completamente ignorante in materia.
Riguardo al punto 6, come fanno a saperlo? Perché se riescono a sapere quello allora anche nel punto 2 le altre banche a maggior ragione dovrebbero sapere che usi certi servizi.
Immagino che a qualcuno sia capitato se lo scrivi, ma non comprendo la motivazione del punto 3: se uno specula con le cryptovalute non è al pari di uno che specula con azioni o simili?
Punto 6): Era riferito a bonifici a noti giocatori/gamblers fatti tramite la propria banca
Punto 2): Ho letto qui nel FOL che la banca a cui chiedi il mutuo ti richiede uno storico di 3 o 6 mesi di una carta di credito a te intestata presso una qualunque altra banca
Punto 3) Non lo so, infatti è in forma interrogativa
 
Avevo dimenticato (l'importante) punto 7
 
Alcune banche non considerano i redditi prodotti all'estero (es. carige)

Alcune banche non considerano il reddito se in cassa integrazione (es. Webank)
 
A quanto ho capito leggendo qui, vorrei elencare i possibili motivi di rifiuto del mutuo da parte di un istituto di credito per punti in modo che si possa procedere per punti, metto tra parentesi i miei dubbi:

1) Reddito netto inferiore a 2/3 della rata
2) Movimenti dal conto o da carte collegate verso siti di scommesse, gioco online ecc. (Vita natural durante con la propria banca? Se si va in altre banche no problem)
3) Movimenti da e verso exchange di cryptovalute?
4) Se il reddito da lavoro proviene da aziende con problemi creditizi
5) Se si è risultati insolventi in passato
6) Bonifici a mo di prestito a noti giocatori di poker, gamblers e quant'altro
7) Valore perizia immobile fatta dalla banca troppo al di sotto del prezzo di vendita

Se ho dimenticato qualcosa o scritto castronerie correggete pure.

Il punto 2) non è sempre vero, dipende dagli importi delle ricariche dei siti scommesse; se una persona guadagna 2000 euro al mese e fa una ricarica su un sito di scommesse di 50-100 euro al mese, di sicuro la banca non rifiuta il mutuo per questo motivo. Esperienza di un mio collega di lavoro che ha ricevuto il mutuo da Intesa San Paolo pur avendo sul conto un paio di movimenti al mese di ricarica su siti di scommesse (di importo non superiore a 100 euro).
 
Il punto 1) è poco chiaro così, io scriverei:
1) Rapporto rata reddito superiore al 33% (in alcune particolari condizioni può essere superato).
2) Faccio quasi tutti i pagamenti con la carta di credito ma alla richiesta di mutuo non hanno mai richiesto il suo estratto conto.
7) Non conta la distanza tra prezzo di vendita e perizia da quel che so, ma il fatto che quest'ultima mantenga l'importo del mutuo sotto un ltv 80%. Esempio: compro casa a 300k e chiedo 100k di mutuo (ltv 33%) e la perizia valuta l'immobile 125k. In questo caso l'ltv diventa 80% ma rimane ancora nei canoni. Cambia magari il tasso applicato, ma il mutuo, ripeto: da quel che so, ancora dovrebbe essere accettato.
 
in genere chiedono gli estratti conto dei conti correnti, le carte di credito saranno appoggiate a un conto corrente per cui vedono anche le transazioni con le carte
a volte chiedono solo l'e.c. del conto principale (quello dove c'e l'accredito dello stipendio) pero' vedono se hai movimenti verso/da altri conti a te intestati e possono chiederti anche su quelli
 
Il punto 2) non è sempre vero, dipende dagli importi delle ricariche dei siti scommesse; se una persona guadagna 2000 euro al mese e fa una ricarica su un sito di scommesse di 50-100 euro al mese, di sicuro la banca non rifiuta il mutuo per questo motivo. Esperienza di un mio collega di lavoro che ha ricevuto il mutuo da Intesa San Paolo pur avendo sul conto un paio di movimenti al mese di ricarica su siti di scommesse (di importo non superiore a 100 euro).
Ottimo, buono a sapersi!
Il punto 1) è poco chiaro così, io scriverei:
1) Rapporto rata reddito superiore al 33% (in alcune particolari condizioni può essere superato).
2) Faccio quasi tutti i pagamenti con la carta di credito ma alla richiesta di mutuo non hanno mai richiesto il suo estratto conto.
7) Non conta la distanza tra prezzo di vendita e perizia da quel che so, ma il fatto che quest'ultima mantenga l'importo del mutuo sotto un ltv 80%. Esempio: compro casa a 300k e chiedo 100k di mutuo (ltv 33%) e la perizia valuta l'immobile 125k. In questo caso l'ltv diventa 80% ma rimane ancora nei canoni. Cambia magari il tasso applicato, ma il mutuo, ripeto: da quel che so, ancora dovrebbe essere accettato.
2) Ossia alla richiesta di mutuo presso una banca che non ti conosce richiede solo prova del reddito per calcolare l'importo della rata? Chiedo perché avevo letto diversamente
7) Interessante, ci sarebbe da approfondire questo punto.
 
2) Ossia alla richiesta di mutuo presso una banca che non ti conosce richiede solo prova del reddito per calcolare l'importo della rata? Chiedo perché avevo letto diversamente

Perlomeno a me è successo così. Ho chiesto se serviva (perché lo ritenevo ovvio essendo la maggior parte dei movimenti lì), ma mi hanno detto di no :nono:
[OT] Cavolo, nel cercare la faccina qui sopra ho trovato questa: :ahahah:
L'ho realizzata io tanti anni fa per un forum! In realtà non dovrebbe essere ahahah, ma rosik! Era stata fatta per quando giocavamo online, perché la gente rosicava quando veniva uccisa :D
 
Perlomeno a me è successo così. Ho chiesto se serviva (perché lo ritenevo ovvio essendo la maggior parte dei movimenti lì), ma mi hanno detto di no :nono:
[OT] Cavolo, nel cercare la faccina qui sopra ho trovato questa: :ahahah:
L'ho realizzata io tanti anni fa per un forum! In realtà non dovrebbe essere ahahah, ma rosik! Era stata fatta per quando giocavamo online, perché la gente rosicava quando veniva uccisa :D
Grazie della conferma.

OT. La faccina è fantastica lol
 
Perlomeno a me è successo così. Ho chiesto se serviva (perché lo ritenevo ovvio essendo la maggior parte dei movimenti lì), ma mi hanno detto di no :nono:

non ti hanno chiesto nessun estratto conto? se è cosi' è un caso più unico che raro, con che banca? quando?
 
Creo che la banca non sia interessata tanto alle "causali" delle transazioni, altrimenti chiederebbe anche l'estratto conto della carta di credito.
 
Mi sono sempre chiesto, ma è veramente una cosa positiva per la banca che il richiedente del mutuo abbia 2/3/4 carte di credito? Tra le quali amex "senza limiti"?
O se il richiedente ha un stipendio medio di 1500 euro per la banca potrebbe risultare troppo "scoperto" con tutte quelle carte?
 
La cosa positiva dovrebbe essere avere la carta di credito e rispettare gli addebiti sul conto corrente.
 
Avrai più addebiti mensili rispettati.
Ma dopotutto, puoi anche avere carte con plafond totale di 10.000 e guadagnare 2.000 euro mese. Se hai rispettato sempre gli addebiti, vuol dire che hai dei risparmi da parte oppure usi le carte per 100 euro al mese ciascuna, oppure ne usi una sola e 9 sono di backup.
 
Ciao,

mi è stato riferito che Banca Carige (forse anche altre) rifiutano la surroga se la provenienza non è la prima stipula ma altre surroghe.
In sostanza se hai già surrogato e vuoi risurrogare a Carige si potrebbero avere problemi.
Immagino venga considerato anche il tempo passato dalla prima surroga nonchè tutti gli altri indicatori (LTV, anni rimborso,etc..) che interessano alla banca.

Comunque mi sembra una politica alquanto severa che porta a non prendere potenziali clienti.
 
Mi sono sempre chiesto, ma è veramente una cosa positiva per la banca che il richiedente del mutuo abbia 2/3/4 carte di credito? Tra le quali amex "senza limiti"?
O se il richiedente ha un stipendio medio di 1500 euro per la banca potrebbe risultare troppo "scoperto" con tutte quelle carte?

In realtà se un richiedente mutuo possiede 2-3 carte di credito aumenta la sua esposizione creditizia, sia se utilizza tutte le carte ogni mese sia se ne usa solo una e le altre le tiene di riserva; tuttavia nella concessione del mutuo questo non rappresenta un elemento di fondamentale importanza nella decisione della concessione del mutuo anche perchè in CRIF non viene evidenziato l'utilizzo mensile del plafond delle carte (a meno che non si tratta di carte di credito rateali usate come tali).

Forse l'aspetto che ha maggiore importanza ai fini del rilascio di un mutuo è la presenza di uno o più fidi di conto corrente (come ad esempio il minifido di 3000 euro del conto corrente Fineco); in CRIF, infatti, viene evidenziato per ogni mese l'importo del fido che l'utente ha usato durante il mese.

Dunque, se l'utente ha 3-4 carte di credito e utilizza ogni mese il fido del conto corrente a sua disposizione (in parte o totalmente) è molto probabile che non riceverà risposta positiva in caso di richiesta mutuo o addirittura prestito.
 
Ultima modifica:
aggiungerei figli a carico.
BNL agenzia di Bologna ha tirato fuori la scusa dei figli a carico permettendosi di monetizzarli e sottraendoli dal reddito netto
 
Indietro