Ucraina Vs. Russia. Vicini alla guerra (anche potenzialmente mondiale) Vol.10

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

genngattu

Nuovo Utente
Registrato
21/1/08
Messaggi
3.293
Punti reazioni
182
Quale è la situazione a kherson? Vedo che l'Ucraina si è fermata come mai?
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.538
Punti reazioni
360
Quale è la situazione a kherson? Vedo che l'Ucraina si è fermata come mai?

censura.

sia da parte ucraina sia da parte russa.

In fondo il loro scopo è quello di far trapelare il meno possibile delle loro mosse tattiche e strategiche.
 

FogOnLine

sigà sigà
Registrato
26/2/14
Messaggi
14.686
Punti reazioni
1.893
Articolo di Forbes che dice che la guerra in Ucraina ha gravemente decimato l'11° Corpo d'armata, di stanza a Kaliningrad a scopi di difesa e potenziale minaccia qualche anno fa e poi mandati in Ucraina, cosa che renderebbe Kaliningrad molto meno protetta.

https://www.forbes.com/sites/davida...-they-went-to-ukraine-to-die/?sh=105684253375

"12.000 truppe russe avrebbero dovuto difendere Kaliningrad. Poi sono andati in Ucraina per morire.

Sei anni fa, la marina russa formò un nuovo corpo d'armata il cui compito sarebbe stato quello di difendere Kaliningrad, l'avamposto geograficamente separato della Russia sul Mar Baltico tra Polonia e Lituania.

Quest'anno, quando la guerra in Ucraina ha iniziato ad andare male per la Russia, il Cremlino ha strappato l'11° Corpo d'armata da Kaliningrad e lo ha inviato in Ucraina. Dove l'esercito ucraino lo ha distrutto rapidamente.

La formazione, il dispiegamento e la distruzione dell'11° Corpo d'Armata raccontano una storia più grande della tragica storia della guerra russa in Ucraina.

Il corpo, inserito tra due paesi della NATO lungo un mare strategico, avrebbe dovuto dare un vantaggio alle forze russe in una guerra globale.

Invece, divenne carne da cannone per un esercito ucraino che, sulla carta, era più debole dell'esercito russo. Ora Kaliningrad è quasi indifeso e la minaccia che le truppe dell'oblast un tempo rappresentavano per la NATO... è svanita.

L'11° Corpo d'Armata non è proprio una nuova formazione. È un nuovo raggruppamento di formazioni esistenti sotto un unico quartier generale che a sua volta risponde alla flotta baltica della marina russa. Il corpo sovrintende a una divisione motorizzata, un reggimento motorizzato separato, artiglieria, razzi, truppe di difesa aerea e unità di supporto.

Prima che la Russia ampliasse la sua guerra in Ucraina a partire dalla fine di febbraio, c'erano non meno di 12.000 soldati russi a Kaliningrad con circa 100 carri armati T-72, un paio di centinaia di veicoli da combattimento BTR, obici Msta-S e razzi BM-27 e BM-30 -lanciatori. L'11 ° Corpo d'armata ha supervisionato la maggior parte di queste forze.

Incombente sul confine occidentale della Lituania, uno degli stati membri della NATO più deboli, l'11° Corpo d'armata era l'incudine per una possibile invasione russa delle ex repubbliche sovietiche Lituania, Lettonia ed Estonia. Il martello era la forza di terra di 18.000 uomini nella Russia occidentale al confine orientale degli stati baltici.

La NATO ha osservato con cautela l'accumulo di Kaliningrad. "Kaliningrad certamente, storicamente, è stato un luogo in cui siamo stati molto attenti alle dinamiche e alla delicata situazione regionale", ha detto ai giornalisti a giugno un funzionario della difesa degli Stati Uniti.

Queste dinamiche sono cambiate radicalmente dopo febbraio. Il Cremlino ha impegnato l'80% delle sue forze di terra in una più ampia invasione dell'Ucraina e ne ha prontamente perse molte nel tentativo condannato di catturare Kiev.

Distese lungo le strade che portano alla capitale, i battaglioni, le brigate e le divisioni russe mal guidate e sotto rifornite erano vulnerabili all'artiglieria, ai droni e alle squadre di fanteria dell'Ucraina che trasportavano missili anticarro a guida di precisione.

Dopo appena un mese di aspri combattimenti, i russi si ritirarono da Kiev. Le stime variano, ma è possibile che abbiano subito 50.000 morti e feriti quando le linee del fronte si sono stabilizzate a maggio. I russi all'epoca detenevano il porto strategico di Kherson nell'Ucraina meridionale e si trovavano alla periferia della città libera di Kharkiv, a 25 miglia dal confine con la Russia nell'Ucraina nord-orientale.

Ma le forze russe erano fragili. E diventando più fragile quando l'esercito ucraino, riarmato con artiglieria e razzi americani ed europei, iniziò a pizzicare le linee di rifornimento russe. Alla disperata ricerca di nuove truppe, il Cremlino mobilitò l'11° Corpo d'armata, spostandolo in nave e in aereo a Belgorod, nella Russia meridionale, poi in Ucraina vicino a Kharkiv.

Tre mesi di duri combattimenti hanno indebolito la forza del corpo. La Reuters ha messo le mani su alcuni dei documenti dell'11° Corpo d'Armata. Un foglio di calcolo datato 30 agosto, subito prima di una grande controffensiva ucraina, indicava che il corpo era al 71% della sua piena forza. Alcuni battaglioni, tuttavia, erano ridotti a solo un decimo della loro forza lavoro originale.

È peggiorato per il corpo. Tra la fine di agosto e l'inizio di settembre, le forze armate ucraine hanno lanciato due controffensive a est di Kharkiv ea nord di Kherson. L'operazione di Kharkiv, che ha coinvolto una dozzina di brigate ucraine impazienti, ha messo in luce profonde debolezze nelle forze russe nell'area, compreso l'11° Corpo d'armata.

Decine di migliaia di russi sono fuggiti, si sono arresi o sono morti sul posto mentre le truppe ucraine hanno liberato mille miglia quadrate di Kharkiv Oblast in due settimane inebrianti. L'11° Corpo d'Armata ha sofferto più della maggior parte delle formazioni russe nella regione. Alla fine di settembre, il Center for Strategic and International Studies di Washington, DC, ha descritto il corpo come "gravemente maltrattato".

Potrebbe essere stato un eufemismo. Lo stato maggiore ucraino ha concluso che il corpo ha perso 200 veicoli e metà delle sue truppe nella controffensiva.

È possibile che l'11° Corpo d'Armata sopravviva. Se è così, quasi sicuramente ci vorranno molti mesi per riposarsi, riequipaggiarsi e reclutare i reclutati al fine di riguadagnare anche solo un frazione della sua antica forza.

Il dispiegamento e la successiva distruzione dell'11° Corpo d'armata è una tragedia per gli uomini che hanno sofferto e sono morti sotto il suo comando e un colpo terribile per lo sforzo bellico russo in Ucraina.

Ma le implicazioni si estendono in tutta Europa. L'11° Corpo d'Armata avrebbe dovuto difendere Kaliningrad e minacciare il fronte orientale della NATO. Ora non può fare né l'uno né l'altro."
 

gianni marco

Nuovo Utente
Registrato
1/6/17
Messaggi
10.538
Punti reazioni
360
ecco; considerando che qualcuno diceva che la russia aveva ''risparmiato'' il meglio delle sue forze armate, inviando in Ucraina truppe di seconda scelta.
Il solito qualcuno dirà che questi articoli sono PROPAGANDA occidentale a favore degli ucraini; può essere, però sono più di 250 giorni, che si va avanti con questa guerra e bisogna ricordare che un'operazione militare di così vasta scala, che intendeva raggiungere diversi obiettivi in territorio ucraino, mica era una semplice passeggiata per i russi.
 

e_lm_70

Don't follow me !
Registrato
8/2/07
Messaggi
35.766
Punti reazioni
1.182

cammello

ROB's something
Registrato
17/1/05
Messaggi
6.672
Punti reazioni
694
Articolo di Forbes che dice che la guerra in Ucraina ha gravemente decimato l'11° Corpo d'armata, di stanza a Kaliningrad a scopi di difesa e potenziale minaccia qualche anno fa e poi mandati in Ucraina, cosa che renderebbe Kaliningrad molto meno protetta.
ripensandoci, sui proclami di marzo che la bielorussia ha diritto ad un sbocco al mare, è calato un velo pietoso.

C
 

zagor29

Nuovo Utente
Registrato
23/12/00
Messaggi
14.610
Punti reazioni
672
Ucraina-Russia, Orsini: "Grazie Berlusconi, fa politica"


01 novembre 2022 | 23.00
LETTURA: 1 minuti "La Russia minaccia l'uso dell'arma nucleare ma è come se il Cremlino dicesse agli europei 'vi prego, cercate di capire"

orsini_fi_1810.jpg


"Ringrazio Berlusconi, è uno dei pochi che cerca di fare politica sull'Ucraina". Noi italiani pensiamo di dover inviare armi all’infinito senza porci nessuna domanda". Sono le parole di Alessandro Orsini a Cartabianca. "Ringrazio di cuore Berlusconi che prova a fare politica. La sua però è una soluzione semplicistica, la guerra non si ferma solo promettendo soldi. Ci sono implicazioni legate all'odio politico, al risentimento. E ci sono interessi geopolitici legati alla sicurezza", dice il professore di sociologia del terrorismo internazionale commentando le parole di Silvio Berlusconi: il leader di Forza Italia ritiene più utile stanziare fondi per la ricostruzione dell'Ucraina rispetto all'invio di armi.


"La minaccia" relativa all’uso di armi nucleari da parte della Russia "viene rinnovata nel tentativo di allontanarla. La ragione per cui il Cremlino continua a dire che è disposto a usare l'arma nucleare in una condizione disperata è che non vuole utilizzarla. E' come se il Cremlino dicesse agli europei 'vi prego, cercate di capire: siamo disposti ad usare l'arma nucleare, evitiamo di arrivare a questo punto'. La Russia è gravemente minacciata dalla Nato, se venisse a trovarsi in una condizione disperata userebbe l'arma nucleare tattica: su questo non ho mai avuto dubbi. Cosa significa 'condizione disperata'? Significa ritirarsi dai territori che ha occupato: Kherson, Zaporizhzhia, probabilmente anche il Donbass".
 

FogOnLine

sigà sigà
Registrato
26/2/14
Messaggi
14.686
Punti reazioni
1.893
Dopo gli avvisi ai naviganti nel Mar di Barents e nel Mar Bianco segnalati qui:

https://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=2001367&p=58034274&viewfull=1#post58034274

sono stati emessi due NOTAMs (immagine allegata) relativi al Mar di Barents e all'area di Kura probabilmente correlati vista la coincidenza di date/ore.

https://mobile.twitter.com/PararamTadam/status/1587358479055888384

Le zone interdette a navigazione e aviazione sono probabilmente correlate al lancio di un SLBM da parte del sottomarino SSBN Generalissimo Suvorov, classe Borei-A, che sta completando i test in mare prima della messa in esercizio.

È stato emesso un NOTAM anche per il Mar Bianco, nell'area di Nenoska, correlato alla presenza dell'aereo di comando e controllo IL-80 RF-93645 (nome in codice NATO: Maxdome).

Potrebbe avere il compito di comandare "dall'alto" il lancio.

https://mobile.twitter.com/PararamTadam/status/1586019257837502464

Come giustamente notava @kimo qui:

https://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=2001367&p=58034496&viewfull=1#post58034496

un lancio intorno al 4 Novembre potrebbe avere un valore "simbolico".

Legenda:
NOTAM - NOtice To AirMen
SLBM - Sub-Launched Ballistic Missile
 

Allegati

  • IMG_20221102_082015.jpg
    IMG_20221102_082015.jpg
    308,8 KB · Visite: 6
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.