Un altro delinquente ottantenne che non andrà in galera

Ciro Esposito

Nuovo Utente
Registrato
5/5/13
Messaggi
1.507
Punti reazioni
0
ROMA – Roma, ladri entrano in una villa e legano la proprietaria: il marito, di 81 anni, spara quattro colpi e ne uccide uno. E’ successo nella notte tra sabato e domenica in via Nomentana, all’altezza di Casal Boccone, periferia nord-est della capitale.. “Ho sparato solo per intimidirlo”, dirà dopo l’uomo.
Quando l’anziano ha esploso i quattro colpi di pistola, sua moglie era già stata legata e imbavagliata. Il ladro ucciso era un romeno di 36 anni con precedenti. Gli altri rapinatori sono riusciti a scappare senza portare via il bottino.
“Ho sorpreso il bandito e altri due complici nella villa dopo aver sentito dei rumori – racconta l’uomo – Ho sparato soltanto a scopo intimidatorio, i tre erano armati. Io e mia moglie ci trovavamo su due diversi piani. Ho sentito dei rumori ma non sapevo che era stata legata con del nastro adesivo. Mi sono affacciato alla finestra e ho sorpreso uno dei rapinatori in giardino, per questo ho sparato quattro colpi di pistola in aria”.

Roma: ladri in villa, legano la moglie. Marito, 81 anni, spara e ne uccide uno | Blitz quotidiano
 

coffeman

Nuovo Utente
Registrato
14/6/04
Messaggi
28.905
Punti reazioni
1.028
spero che il titolo sia ironico :confused:
 

rolarossi

credendo vides
Registrato
18/5/08
Messaggi
19.744
Punti reazioni
403
Questi sono i risultati quando non c'è governo che governa, siamo allo stato brado, delinquenti stranieri pregiudicati che vagano nel paese come cavallette, questo era un classico caso da espulsione e prigione se rientrava clandestinamente.
Ieri tanto per fare qualcosa un po' di risorse hanno dato a fuoco alla pineta di Ostia.
 

lupettoblu

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
18/2/12
Messaggi
82.196
Punti reazioni
1.706
Questi sono i risultati quando non c'è governo che governa, siamo allo stato brado, delinquenti stranieri pregiudicati che vagano nel paese come cavallette, questo era un classico caso da espulsione e prigione se rientrava clandestinamente.
Ieri tanto per fare qualcosa un po' di risorse hanno dato a fuoco alla pineta di Ostia.

beh questo è stato espulso :D
 

i.p.i.s

dspptnz img mrts
Registrato
7/3/11
Messaggi
23.873
Punti reazioni
656
Questi sono i risultati quando non c'è governo che governa, siamo allo stato brado, delinquenti stranieri pregiudicati che vagano nel paese come cavallette, questo era un classico caso da espulsione e prigione se rientrava clandestinamente.
Ieri tanto per fare qualcosa un po' di risorse hanno dato a fuoco alla pineta di Ostia.

adesso arriva una signora di sinistra che ti spiega che i delinquenti sono comunque tropo pochi
 

zazen

Nuovo Utente
Registrato
17/7/07
Messaggi
28.406
Punti reazioni
1.019
è giusto che quando le risorse tentano di integrarsi in casa tua non si prendano dei proiettili


c'è pure il ministero dell'integrazione
 

Allegati

  • ermesmattielli.jpg
    ermesmattielli.jpg
    77 KB · Visite: 643

Alice88

Bunny
Registrato
25/6/02
Messaggi
37.261
Punti reazioni
1.041
è giusto che quando le risorse tentano di integrarsi in casa tua non si prendano dei proiettili


c'è pure il ministero dell'integrazione

:censored::censored:

P.s. : però quel "ferì" non si può leggere e ccche cccaspita. Prendi una risorsa e scrive/parla meglio... :censored::censored:
 

Mojito F.C.

► facce di bronzo ◄
Registrato
15/9/07
Messaggi
97.376
Punti reazioni
1.394
Questi sono i risultati quando non c'è governo che governa, siamo allo stato brado

queste.... sono cose che succedono in tutte le città del mondo

e succederanno - inevitabilmente - sempre più quanto più la povertà ed il mancato inserimento sociale dilagherano
 

Mojito F.C.

► facce di bronzo ◄
Registrato
15/9/07
Messaggi
97.376
Punti reazioni
1.394
è giusto che quando le risorse tentano di integrarsi in casa tua non si prendano dei proiettili


c'è pure il ministero dell'integrazione

Era la sera del 13 giugno 2006, le 22.50 circa. Era scattato l’allarme a casa, e Mattielli si era precipitato nel suo deposito di ferri vecchi per capire cosa stesse accadendo. Alla vista dei due sconosciuti che avevano già ammucchiato dei cavi in rame e che stavano brandendo delle spranghe intimandogli «Vattene di qui, o è peggio per te», ha impugnato la sua pistola e non ha smesso di sparare fino a quando non sono finiti i proiettili. Quindici i colpi che sono andati a segno.

Sparò ai ladri che lo stavano derubando Imprenditore condannato a risarcirli - Corriere del Veneto
 

andrea65trader

4 INTERCONTINENTALI
Registrato
27/1/00
Messaggi
12.830
Punti reazioni
751
L'unica cosa certa di questa vicenda è che il rapèinatore recidivo non commetterà più altri reati.


Andrea
 

lupettoblu

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
18/2/12
Messaggi
82.196
Punti reazioni
1.706
Era la sera del 13 giugno 2006, le 22.50 circa. Era scattato l’allarme a casa, e Mattielli si era precipitato nel suo deposito di ferri vecchi per capire cosa stesse accadendo. Alla vista dei due sconosciuti che avevano già ammucchiato dei cavi in rame e che stavano brandendo delle spranghe intimandogli «Vattene di qui, o è peggio per te», ha impugnato la sua pistola e non ha smesso di sparare fino a quando non sono finiti i proiettili. Quindici i colpi che sono andati a segno.

Sparò ai ladri che lo stavano derubando Imprenditore condannato a risarcirli - Corriere del Veneto

se mirava meglio si risparmiava 120k euro
 

Alice88

Bunny
Registrato
25/6/02
Messaggi
37.261
Punti reazioni
1.041
No ma, ragazzi, non c'è da ridere.
Negli USA puoi sparare per strada a uno che sta tentando di rubarti la macchina e qui non puoi difenderti (in alcuni Stati).

Ma non era passata una legge meno restrittiva per chi si difende almeno in casa propria ?

Ma qual è l'articolo di legge che prevede un risarcimento a chi ruba e minaccia di ammazzarti ?

Nooooo, non è possibile.

Anche oggi mi prendo una pausa.

Ciao, ciao
 

Mojito F.C.

► facce di bronzo ◄
Registrato
15/9/07
Messaggi
97.376
Punti reazioni
1.394
No ma, ragazzi, non c'è da ridere.
Negli USA puoi sparare per strada a uno che sta tentando di rubarti la macchina e qui non puoi difenderti (in alcuni Stati).

Ma non era passata una legge meno restrittiva per chi si difende almeno in casa propria ?

Ma qual è l'articolo di legge che prevede un risarcimento a chi ruba e minaccia di ammazzarti ?

Nooooo, non è possibile.

Anche oggi mi prendo una pausa.

Ciao, ciao


occhio che però negli stessi Stati finisci pure sulla sedia elettrica o sparato per strada e/o a scuola come se niente fosse :cool:
 

torre1

Un passo alla volta
Registrato
15/5/08
Messaggi
44.991
Punti reazioni
2.698
è giusto che quando le risorse tentano di integrarsi in casa tua non si prendano dei proiettili


c'è pure il ministero dell'integrazione

guarda un po' gli scherzi della trasversalità di valori .....

su certe cose sono (o penso di essere) di sinistra ......

ma su altre mi scopro ad essere non di destra .... di estrema destra ..... :cool:

Comunque, dovrebbe esistere una legge per cui chi si ritrova un danno per una situazione da se stesso provocata dovrebbe perdere ogni diritto a una qualsiasi forma di risarcimento

Questo è invece sempre più un paese in cui ci si vanta di dare la massima tutela al malavitoso e la minima alle vittime. E non mi si venga a dire che i due albanesi erano le vittime ......
 
Ultima modifica:

rolarossi

credendo vides
Registrato
18/5/08
Messaggi
19.744
Punti reazioni
403
queste.... sono cose che succedono in tutte le città del mondo

e succederanno - inevitabilmente - sempre più quanto più la povertà ed il mancato inserimento sociale dilagherano

Anche queste sono colpe dei governi che sgovernano.
 

olly67

per aspera ad astra
Registrato
30/9/08
Messaggi
48.391
Punti reazioni
977
bulgaro .. capzo espelli?

o meglio .. ora pare siano divenuti espellibili
l'italia infatti ha fatto pressioni affinché fosse formalizzato che anche un UE rompicog.lioni possa essere sbattuto fuori

diciamo doveva stare in carcere
il problema è che chi ruba o ci sta poco o non ci sta per niente
pur se recidivo
 

alexpivi

mai pd mai islam
Registrato
25/11/09
Messaggi
18.256
Punti reazioni
678
Era la sera del 13 giugno 2006, le 22.50 circa. Era scattato l’allarme a casa, e Mattielli si era precipitato nel suo deposito di ferri vecchi per capire cosa stesse accadendo. Alla vista dei due sconosciuti che avevano già ammucchiato dei cavi in rame e che stavano brandendo delle spranghe intimandogli «Vattene di qui, o è peggio per te», ha impugnato la sua pistola e non ha smesso di sparare fino a quando non sono finiti i proiettili. Quindici i colpi che sono andati a segno.

Sparò ai ladri che lo stavano derubando Imprenditore condannato a risarcirli - Corriere del Veneto
il giudice avrebbe dovuto risarcirlo del costo dei proiettili sparati ....... altro che pa@@e ..........