Un attimo di attenzione, please....

Mentevasta

www.nphitalia.org
Registrato
30/11/02
Messaggi
9.983
Punti reazioni
833
Ciao a tutti..;)

Questo titolino mi sembra prossimo a movimento interessante, chi mi aiuta?
 

Allegati

  • att.png
    att.png
    11,1 KB · Visite: 2.145
dai qualche news che ho un pacco di bond ferrè...:D
 
Confermo l'appeal speculativo (sto parlando come Milano Finanza...preoccupante): il titolo è solito balzare all'improvviso per poi tornarsene indietro. I balzi che fa, però, sono belli corposi.

Basta un rumor, come quello tipico dell'uscita di Giribaldi dal capitale, per smuoverlo: il resto lo fa il flottante scarsissimo.

Da seguire.
 
Scritto da Voltaire
Confermo l'appeal speculativo (sto parlando come Milano Finanza...preoccupante): il titolo è solito balzare all'improvviso per poi tornarsene indietro. I balzi che fa, però, sono belli corposi.

Basta un rumor, come quello tipico dell'uscita di Giribaldi dal capitale, per smuoverlo: il resto lo fa il flottante scarsissimo.

Da seguire.

Ciao Voltaire.
;)

Anche qui Giribaldi?
:eek:

Lo sento, quest'uomo mi farà guadagnare.;)

Ad ogni modo non ho ancora preso posizione... osservo solo, ed ascolto i rumors;)
 
Scritto da Mentevasta
Ciao Voltaire.
;)

Anche qui Giribaldi?
:eek:

Lo sento, quest'uomo mi farà guadagnare.;)

Ad ogni modo non ho ancora preso posizione... osservo solo, ed ascolto i rumors;)


Ciao Mente,

Giribiri......beh, allora da domani si comicia.....a studiare per bene questo titolo;)

quanto scritto da Voltaire......intriga parecchio:) ;)
 
Scritto da Ita 03
Ciao Mente,

Giribiri......beh, allora da domani si comicia.....a studiare per bene questo titolo;)

quanto scritto da Voltaire......intriga parecchio:) ;)

Appunto;)

Studiamo studiamo....

Mi dicono che è un titolo molto violento quando si muove, vediamo...;)
 
IT Holding si concentra sui marchi core
(9/29/2003 11:11:12 AM)

Tonino Perna, numero uno di It Holding, ha dichiarato che è pronto ad alleggerire il proprio portafoglio marchi, aggiungendo anche che Gentry Portofino e Romeo Gigli "non sono strategici". Perna ha dichiarato quindi che l'azienda preferisce concentrarsi sui marchi che pesano di più, come ad esempio Ferrè, Malo ed anche Extè.
 
Il 12 Novembre verranno presentati i dati relativi al terzo trimestre.
 
:eek:

Non ho mai visto niente di simile..

Come faccio a tirare delle trend?:rolleyes:
 

Allegati

  • eek.png
    eek.png
    34,3 KB · Visite: 1.980
Scritto da Mentevasta
:eek:

Non ho mai visto niente di simile..

Come faccio a tirare delle trend?:rolleyes:


magari inizia da qui giusto per avere un 'idea .... ti risparmio il pennacchio da 4,8 :D:)


un abbraccio ai mentini ;)

'notte ;)
 

Allegati

  • clipboard.png
    clipboard.png
    14 KB · Visite: 1.896
Scritto da Cave
magari inizia da qui giusto per avere un 'idea .... ti risparmio il pennacchio da 4,8 :D:)


un abbraccio ai mentini ;)

'notte ;)

si stanno risvegliando i volumi a rottura trend di lungo .... sembrerebbe .... almeno a prima vista ....

[in questi grafici non è contemplata l'ultima candela !]

EMA 200 è circa a quota 2,3 ;)
 

Allegati

  • clipboard.png
    clipboard.png
    15,4 KB · Visite: 1.741
Ciao Cave;)

Grazie.;)
In effetti come l'hai messa tu non è male..la senzazione è comunque quella di un animale indomabile e selvaggio.. mhh..
 
Scritto da Cave
si stanno risvegliando i volumi a rottura trend di lungo .... sembrerebbe .... almeno a prima vista ....

[in questi grafici non è contemplata l'ultima candela !]

EMA 200 è circa a quota 2,3 ;)

il lineare sembrerebbe confermare rottura trend !

sopra i 2,4 ... moderatamente positivo

sopra i 2,5 STRONG BUY !
 

Allegati

  • clipboard.png
    clipboard.png
    4,5 KB · Visite: 1.669
Scritto da Mentevasta
Ciao Cave;)

Grazie.;)
In effetti come l'hai messa tu non è male..la senzazione è comunque quella di un animale indomabile e selvaggio.. mhh..


sì .... molto volatile .... però a consolidato un bel trend nel breve a cui appigliarsi ;)

[io ho già altro da seguire .... non posso dedicarmi anche qui ... poi i titoli così sottili non fanno per me ... cmq ho sentito anche dei commenti entusiastici in radio sulla ripresa del settore moda .... è di quello che parliamo , vero ?! :D;)]

ora vado ... avrò 40 di febbre .... e quindi domani tutto il giorno davanti al monitor :)


'notte mente ;)
 
Scritto da Cave
sì .... molto volatile .... però a consolidato un bel trend nel breve a cui appigliarsi ;)

[io ho già altro da seguire .... non posso dedicarmi anche qui ... poi i titoli così sottili non fanno per me ... cmq ho sentito anche dei commenti entusiastici in radio sulla ripresa del settore moda .... è di quello che parliamo , vero ?! :D;)]

ora vado ... avrò 40 di febbre .... e quindi domani tutto il giorno davanti al monitor :)


'notte mente ;)


vabbè questo è proprio l'ultimo ... considera che dopo il PB ... oggi ha galleggiato nell'area lì in mezzo ;)

bye
 

Allegati

  • clipboard.png
    clipboard.png
    4,5 KB · Visite: 1.614
Scritto da Mentevasta
IT Holding si concentra sui marchi core
(9/29/2003 11:11:12 AM)

Tonino Perna, numero uno di It Holding, ha dichiarato che è pronto ad alleggerire il proprio portafoglio marchi, aggiungendo anche che Gentry Portofino e Romeo Gigli "non sono strategici". Perna ha dichiarato quindi che l'azienda preferisce concentrarsi sui marchi che pesano di più, come ad esempio Ferrè, Malo ed anche Extè.

il 29/9 ha rimbalzato sulla trend per poi testare EMA25 .... poi ha continuato qualche giorno verso la trend di supporto da cui .... il rimbalzo attuale
 
It Holding, Giribaldi si porta al 28%
(5/31/2002 8:41:27 AM)

Fra splendori e tonfi in borsa Itierre Holding si accinge a varare un aumento di capitale da quasi 110 mln di euro. Ieri il titolo ha perso l’11% a 3,66 euro per azioni dai massimi di 4,8. Tutto questo sullo sfondo del “duello” tra Luigi Giribaldi, che ha ormai porato la quota ad oltre il 28%, e l’azionista di maggioranza.
 
(Luglio/2002)

IT Holding S.p.A.

" aspetta e....spera ! "


La Trimestrale si sofferma nell'evidenziare lo sviluppo positivo dei risultati del Conto Economico consolidato nei confronti con l'analogo periodo dell'anno precedente. Come pessima (e generalizzata) consuetudine il documento non contiene neppure un dato sull'andamento della Capogruppo.
Per approfondire l'analisi sulla "realtà " della società e del Gruppo è molto utile una attenta lettura del verbale dell'assemblea del 6 maggio che, in quanto redatto per atto pubblico (Notaio Michele Conti di Isernia; registrato ad Isernia il 13.5.2002), è agevolmente consultabile.

Sollecitato dalla Consob, il Consiglio di Amministrazione ha fornito - ed il verbale riporta - le doverose (ed a suo dire esaurienti) " informazioni integrative in relazione all'operazione di acquisizione della controllante PA Investiments SA del 99,99% del capitale della società di diritto lussemburghese".
Il Consiglio ha in merito anche fornito:
"una tabella esplicativa della situazione finanziaria netta consolidata pro forma, del Gruppo IT Holding al 31 dicembre 2001, che assume il perfezionamento dell'Acquisizione a quella data e classifica il debito per il pagamento del corrispettivo totale di Euro 161.677.000 tra le esposizioni finanziarie a breve termine :


Debiti finanziari a breve termine 347.779
Debiti finanziari a medio e lungo termine 45.276
Disponibilità (47.833)
Indebitamento finanziario netto 345.222

Tale rappresentazione non tiene conto degli effetti del perfezionamento dell'Offerta di Obbligazioni emesse dalla controllata Ferrè Finance S.A., attualmente in corso.".

In merito alla posizione finanziaria, si deve aggiungere che:


- Il 6 maggio il Consiglio di Amministrazione ha deliberato un aumento di capitale per un controvalore complessivo massimo di Euro 109.785.600;
il primo luglio si è conclusa l'offerta con sottoscrizioni pari al 79,65% di cui il 64,26% da parte della controllante IT Holding ed il 2,83% dall'architetto Gian Franco Ferrè;
si dovrebbe dedurre che il finanziere Giribaldi (che aveva depositato per l'assemblea del 6 maggio oltre 41.000.000 di azioni ) abbia partecipato soltanto in parte;
prescindendo dall'esito della offerta (in corso) dei diritti inoptati, dovrebbero essere entrati nelle casse della Società c.ca 88 Euromilioni che concorrono al più che opportuno - anche se non decisivo - ridimensionamento dell'indebitamento finanziario netto.
- Il 10 maggio la Ferrè Finance S.A. ha emesso un prestito obbligazionario dell'importo di 200.000 migliaia di Euro scadenza 10 maggio 2005 e cedola a tasso fisso 7%. ;
questo prestito obbligazionario ha posizionato con scadenze diluite nel triennio le posizioni a breve. Tre anni possono però essere soltanto "ossigeno" ma non risanamento.

Per quanto attiene il verbale dell'assemblea del 6 maggio sono di particolare interesse le tesi, le argomentazioni e le conclusioni esposte dall'avv. Dario Trevisan in rappresentanza di Giribaldi. L'avvocato Trevisan ha sostenuto che l'acquisizione è avvenuta ad un prezzo eccessivo, determinato su perizie non del tutto formalmente ineccepibili; che l'acquisizione genererà risultati finali modesti per la società, ma benefici per l'azionista di maggioranza ,con l'aggiunta di un sostanziale danno per gli azionisti di minoranza. Non mancano anche rilievi sul potenziale conflitto di interessi .
L'avvocato Trevisan ha concluso precisando che il suo rappresentante non era contrario all'accordo con la Ferrè , ma ne contestava le modalità ed i termini eccessivamente onerosi.

Quello del 6 maggio - per chi vuol saperne di più - è un verbale "tutto da leggere" per l'insieme delle informazioni e delle argomentazioni che contiene.

In sostanza e per concludere, mentre la crescita dell'indebitamento è un dato di fatto, sono invece tutte da verificare le conseguenze dell'integrazione della Ferrè.
All'assemblea del 6 maggio 3 azionisti detenevano l'88,02% del Capitale: il flottante rimasto è, dunque, più che modesto.
A quanti ancora detengono azioni della IT Holding S.p.A.fra l'ottimismo del Consiglio e le riserve di Giribaldi non resta che far proprio il detto "aspetta e....spera ! ".
 
Ma per adesso il Cavaliere Tonino Perna, che detiene il 70% del pacchetto azionario, può stare tranquillo

Ittierre, scalata "impossibile"
L'industria pentra fa sempre più gola al "rapace" Giribaldi


--------------------------------------------------------------------------------
QUESTI ultimi mesi sono stati un vero concentrato di emozioni per l'economia nazionale, che ha visto passare di mano, tramite acquisizioni indolore ma anche vere e proprie Opa ostili, pacchetti strategici di società dal grande valore economico. Operazioni che in molti casi saranno di speculativo. Una di queste ha riguardato negli ultimi giorni anche la Ittierre, di proprietà del notissimo imprenditore molisano Tonino Perna. Secondo una classifica pubblicata dal quotidiano economico-finanziario di Confindustria, Il Sole 24 Ore, l'azienda tessile di Pettoranello si piazza all'ottavo posto fra i grandi gruppi mondiali che operano nel comparto della moda e dell'abbigliamento. Un risultato eccellente in quanto vede il gruppo direttivo dal cav. Perna proceduto da veri e propri colossi del settore quali Gucci, Ferragamo, Armani, Versace, Prada. Pertanto ha suscitato grande interesse il rastrellamento delle azioni Ittierre - quotata in Borsa dal 1997 - da parte dell'imprenditore piemontese Luigi Giribaldi. Il finanziere, con base operativa a Montecarlo, ha comunicato alla Consob di aver aumentato la sua partecipazione nella Holding dal 3 al 5%. Un'operazione speculativa o cos'altro? Giribaldi non é nuovo a manovre del genere; già altre volte ha tentato, per la verità, con scarso successo operazioni simili - lo scorso anno con il Torino Calcio e pochi mesi fa con la Trussardi Spa -. Ora ci prova con Ittierre. Ma al quartier generale dell'azienda molisana non fanno una piega; la reazione é di calma assoluta anche perchè sanno bene che quella di Garibaldi é un'operazione finanziaria che non ha nulla a che fare con intese o piani strategici aziendali. Per di più il controllo della società é saldamente nelle mani del patron, Tonino Perna il quale, detenendo il 70,2% del pacchetto azionario del gruppo, può dormire sonni estremamente tranquilli. Infatti poco meno del 30% é collocato in Borsa, una quantità che lo mette al sicuro da ogni possibile "scalata". Ma allora perchè tanto interesse attorno alle azioni di questa azienda? Semplice, basta guardare al suo fatturato ed alle ultime operazioni effettuate dallo stesso Perna. L'azienda molisana al 30 giugno ha reso noto un fatturato consolidato di 366 miliardi - incremento del 4,7% rispetto al primo semestre del '98 - La Holding, quindi, ha progressivamente allargato il suo raggio d'azione: ha prima acquistato - per 100 miliardi - il marchio Mac Malò dei fratelli Vanessa; ha poi rilanciato con un'operazione di 60 miliardi il gruppo Gigli, quindi ha stretto un'alleanza strategica per la produzione e la commercializzazione dei suoi prodotti con il gigante della distribuzione nipponica, Tagashimaya. Quindi, ha diversificato i suoi interessi anche in altri settori: nell'editoria con l'acquisto della Casa Editrice Fmr - Franco Maria Ricci - e nel campo finanziario con l'acquisizione della quasi totalità del pacchetto azionario di Diners, una delle più note carte di credito al mondo. Infine, ciliegina sulla torta, é di questi ultimi giorni l'ipotesi di acquisto del 5% delle azioni di Mediocredito Centrale, l'istituto bancario presieduto da Gianfranco Imperatori, amico di Perna. L'importante gruppo, che il Tesoro ha deciso di privatizzare, é al centro di grossi interessi da parte di numerosi istituti bancari ed altrettante cordate. Di una di queste, capitanata dalla Popolare Vicentina, fa parte proprio Ittierre Holding. L'eventuale partecipazione di Perna all'operazione richiederebbe un esborso di circa 180 miliardi di lire, somma che é sicuramente alla portata del potente industriale molisano. Danilo Santone


--------------------------------------------------------------------------------
 
sito consob


giribaldi 26.277
ferrè 2.831
gtp holding 64.259

flottante 6.633 % = azioni 16.308.822
 
Indietro