un consiglio sullo scoperto

Fede.Bi

Nuovo Utente
Registrato
10/7/00
Messaggi
36
Punti reazioni
0
mi e arrivato oggi l estratto conto della mia banca (TOSCANA)
e mi vedo una ritenuta di 468 € per commissioni
sullo scoperto .
sono andato a cercare da cosa era stato causato
e ho visto il seguente motivo :
(premetto che sono anni che faccio trading con DIRECTA e in
intraday posso fare quante operazioni voglio senza
nessun limite di valuta ,cioe appena venduto ho subito
la valuta per ricomprare).
allora visto che la BT ha il suo TOL e avendo liquidita
ho fatto varie operazioni in questi anni ,ma il 10 /5
(venerdi ) ho prima venduto (50000€)quello che avevo
e poi ho ricomprato per la solitA cifra ,poi il 13 /5 lunedi
ho rivenduto tutto.
ecco cosi secondo loro per l aquisto del 10/5
mi sono scoperto, e quindi pago quasi l 1% per qualche
giorno.
secondo voi e giusto ???
cosa devo fare, ritornare al vecchio libretto postale???
io mi sono veramente stancato di dar da mangiare a
dei ladroni !!!!

aspetto consigli da voi ,ciao a tutti!!
 
Se i titoli che ai venduto / comprato avevano pari valuta di regolamento (es. x azioni italia quotate la valuta è di 3 gg) la banca non ti deve addebitare un bel niente, non avendo generato alcun scoperto per valuta.

Diverso è se hai venduto / comprato titoli con diversa valuta di regolamento (es. titoli esteri o derivati o BOT). In tal caso puoi aver magari venduto con valuta 3 gg (es. azioni) e comprato con valuta 2 gg (es. BOT) o 1 gg (derivati).

non sapendo che titoli hai tradato è difficile pronunciarsi.....
 
ho sotto mano gli eseguiti :


10 /5 vendita 8000 enel 6,47 data contabile 13/5 valuta 15/5
10/5 aquisto 8000 enel 6,43 data contabile 13/5 valuta 15/5
13/5 vendita 8000 enel6,53 data contabile 14/5 valuta 16/5

questo e quanto .grazie per l interessamento.
 
Bè allora il 10/5, valuta 15/5, non hai generato alcuno scoperto di valuta che permetta alla banca di calcolarci sopra i numeri debitori, nè le commissioni di massimo scoperto.

Molto semplicemente succede la stessa cosa quando vai in rosso il 28 del mese e poi ti caricano lo stipendio il 2 con valuta 27. Quei giorni, dal 28 al 2, non sono scoperto di valuta e quindi la banca non calcola gli interessi debitori (almeno, non dovrebbe).

Ma questa è la regola per le operazioni di c/c (quindi di banking). Nulla toglie che il contratto che hai firmato con la banca per il trading preveda degli interessi per le posizioni scoperte, indipendentemente da quando vengono chiuse (in pari giorno valuta o successivi). Controlla quindi il contratto che hai con la banca.

Conoscendo un pò le procedure bancarie mi sembra cmq difficile che riescano a gestire queste sottigliezze.

ciao
Marco
 
Quello che dice Marcotrader è sacrosanto, anche se mi sembra un'ipotesi fantascientifica.......quella di differenziare il metodo di calcolo degli interessi a seconda della tipologia di conto.

Tra l'altro le banche, a differenza delle SIM, utilizzano il c/c ordinario per regolare l'operatività del dossie rtitoli, per cui la procedura, almeno da un pdv tecnico, non pùo essere diversa.

Prova a chiedere spiegazioni in banca, è un tuo diritto!

ciao
 
grazie per le risposte

sono andato oggi in banca e mi hanno
detto che e un mio errore (ma io non riesco a capire
come ho fatto, perche se voglio inserire un ordine
e il totale e maggiore del saldo disponibile ,l ordine mi
torna indietro),e che comunque cercheranno di venirmi
in contro (dopo la mia minaccia di chiudere tutto ).
per ora rimandato tutto a dopo le ferie ,
ma se non riavro tutto e la volta che ritorno veramente
alle poste !!!
 
Scritto da Fede.Bi
ma se non riavro tutto e la volta che ritorno veramente
alle poste !!!

Fosse vero.

Lo sento dire 10 volte al giorno, ma poi il giorno dopo sono di nuovo li allo sportello a rompere ai colleghi.

Andate alla posta.
 
Scritto da LiguriaLibera


Fosse vero.

Lo sento dire 10 volte al giorno, ma poi il giorno dopo sono di nuovo li allo sportello a rompere ai colleghi.

Andate alla posta.

Mi sa che non ti converrebbe, perchè qualche stipendio andrebbe tagliato.

E se poi fosse il tuo ?

Se le banche fossero meno "furbe" farebbero mooolti meno utili.

E quindi moooolti meno soldi da spendere.

Vedi un po' tu.
 
Scritto da aldo


Mi sa che non ti converrebbe, perchè qualche stipendio andrebbe tagliato.
E se poi fosse il tuo ?
Se le banche fossero meno "furbe" farebbero mooolti meno utili.
E quindi moooolti meno soldi da spendere.
Vedi un po' tu.

Sbagliato.

I clienti come quelli da me inviati a cag, scusa alle poste, fanno solo perdere tempo. Tempo Prezioso.
Che potrei spendere per curare la parte della clientela (fortunatamente la maggioranza che mi paga lo sipendio) per migliorare il servizio da me offerto.

Meglio perderli che trovarli certi elementi.
 
Scritto da LiguriaLibera

Sbagliato

I clienti come quelli da me inviati a cag, scusa alle poste, fanno solo perdere tempo. Tempo Prezioso.
Che potrei spendere per curare la parte della clientela (fortunatamente la maggioranza che mi paga lo sipendio) per migliorare il servizio da me offerto.

Meglio perderli che trovarli certi elementi.


Effettivamente i rompic.... si possono definire tali per molti motivi.
Uno potrebbe essere un'infanzia difficile.
Un altro magari quello di non accettare tutto quello che gli viene cercato di fare ingoiare.

Secondo me il più delle volte è la seconda ipotesi.

Faccio presente che ho rapporti con una banca da 21 anni . Perchè, a parte qualche peccato veniale non hanno cercato di fregarmi.
Altre 4 le ho mandate io a farsi bendire per tentate fregature.

Poi può darsi che pretenda troppa etica, che cmq non farebbe male.
 
Indietro