Un occhio al futuro: sarà fondamentale avere una casa con box auto per ricaricare l'a

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Vedi quanti soldi gli danno le amministrazioni comunali, comunque era per dire che la proprietà esclusiva di un auto è out dal punto di vista della considerazione sociale dei giovani, antieconomica e inquinante.

Uber+tesla+autopilota, altro che garage privato

Ah un dettaglio. Il Car sharing paga il comune, mica viceversa.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
No, c'è altro oltre all'auto elettrica. Tutto l'industriale non può star dietro l'elettrico. Per quello ci saranno i combustibili sintetici. Tutto l'esistente può usare senza grosse modifiche i combustibili sintetici. L'Italia può giocare un ruolo in questo settore.

Mentre l'elettrico darà belle legnate ai car makers e indotto, gli e-fuels rimarranno ancora belli lontani.

Ma avete idea dei passaggi necessari e delle conseguenti perdite? Ci vorranno 20 anni per avere e-fuels a prezzi accettabili, e finiranno nell'avio.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Tempo al tempo?
Sono 10 anni buoni che l'elettrico ha iniziato a circolare...
Fino a quando sarà alimentato con le batterie al litio non si andrà molto lontano, se ci pensate la tecnologia è la stessa degli smartphone, le batterie litio esistono da 20 anni e a parte un piccolo miglioramento non si è mai verificata la tanto decantata rivoluzione che da anni annunciano.
Certo è possibile raggiungere autonomie elevate, con l'utilizzo di pacchi batteria molto ingombranti e pesanti (200 kwh) e costosi...
L'unica possibilità che ha l'elettrico è di passare alle celle a combustibile (metano) e di conseguenza tornare ad essere un'auto alimentata ad idrocarburi.

Quindi l'idea sarebbe di prendere il metano e utilizzarlo in reazione elettrochimica per produrre elettricità?
COsì a occhio non mi pare un'idea tanto rivoluzionaria.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
certamente...i vari gretini & Co. stanno facendo gli interessi della Cina che è il primo produttore di batterie e il più grande detentore di miniere di litio

Oltre al produrre il grosso della componentistica. Non ci vuole certo una scienza per fare i frullini elettrici. Finirà come l'elettronica di consumo.
 

sandalio

Part-time trader
Registrato
22/2/07
Messaggi
7.141
Punti reazioni
238
Mentre l'elettrico darà belle legnate ai car makers e indotto, gli e-fuels rimarranno ancora belli lontani.

Ma avete idea dei passaggi necessari e delle conseguenti perdite? Ci vorranno 20 anni per avere e-fuels a prezzi accettabili, e finiranno nell'avio.

Dipende dagli incentivi. 6000 euro per un'auto elettrica oggi come oggi sono 6000 euro per una bassa riduzione di CO2. Un kWh di una macchina elettrica produce ora poca meno CO2 di un kWh di una termica, mettiamo il 70%. Se consideriamo un costo ipotetico di 5 euro al litro, con 6000 euro possiamo comprare 12mila litri, pari a oltre 133 mila kWh di riduzione effettiva di CO2. E sono più ricariche di quelle che farete sulla macchina elettrica. Gli incentivi potrebbero essere spalmanti un po' di qua e un po' di la
 

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.461
Punti reazioni
103
Ah, e in che aziende innovative hai investito in questi anni?

Amazon (ho giusto 10 azioni prese a 1400 € un po' di tempo fa e che ora valgono il doppio; se segui il topic dedicato lo sto scrivendo da tempo), aplhabet e microsoft per il settore tech.
Le utilities che operano nel settore regolato, che per ora garantiscono sempre ottimi dividendi e valore stabile nel tempo...
Allianz e Axa del settore assicurativo!
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
La svolta c'e' gia' stata, sono sul rettilineo e stanno accelerando.

Non esageriamo.
L'auto elettrica è sostenuta POLITICAMENTE, proprio come è avvenuto per le rinnovabili e pare avverrà per l'idrogeno.

Badilate di miliardi per sostenerla, così è facile. Nella consultazione del MATTM di quest'anno si proponeva un'incentivazione alle BEV fino a 18k euro! Il minimo incentivo era di 9k.
L'importo varia in base all'ISEE, al fatto che sia BEV o PHEV e alla rottamazione di un veicolo.

Finanziare le ambizioni PNIEC (4 mln BEV + 2 mln PHEV) significa piazzare decine di mld di euro da qui al 2030 per raggiungere un 20% scarso del parco circolante.

Io sono conscio del fatto che l'elettrica sia il futuro, quello che contesto è che sia il futuro così prossimo.
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.581
Punti reazioni
62
Non esageriamo.
L'auto elettrica è sostenuta POLITICAMENTE, proprio come è avvenuto per le rinnovabili e pare avverrà per l'idrogeno.

Badilate di miliardi per sostenerla, così è facile. Nella consultazione del MATTM di quest'anno si proponeva un'incentivazione alle BEV fino a 18k euro! Il minimo incentivo era di 9k.
L'importo varia in base all'ISEE, al fatto che sia BEV o PHEV e alla rottamazione di un veicolo.

Finanziare le ambizioni PNIEC (4 mln BEV + 2 mln PHEV) significa piazzare decine di mld di euro da qui al 2030 per raggiungere un 20% scarso del parco circolante.

Io sono conscio del fatto che l'elettrica sia il futuro, quello che contesto è che sia il futuro così prossimo.

Sicuramente dipende da incentivi/disincentivi ma basta guardare la Norvegia e vedi come il futuro sia gia' arrivato.
E guarda, fosse per me girerei ancora col 50ino 2t.
 

rickiconte

Promosso dallo Staff
Registrato
30/10/12
Messaggi
25.678
Punti reazioni
919
Tant'e' vero che col 110% ti puoi fare la colonnina gratis.

Ma le colonnine nei garage dove verranno installate? Sono di dimensioni inferiori?

Lo chiedo perchè un normale garage monovettura non è che abbia chissà che spazi in larghezza e profondità.
 

Trendfriend

Capito ? Io no.
Registrato
28/7/09
Messaggi
13.050
Punti reazioni
613
Ma le colonnine nei garage dove verranno installate? Sono di dimensioni inferiori?

Lo chiedo perchè un normale garage monovettura non è che abbia chissà che spazi in larghezza e profondità.

Le metteranno appese tipo condizionatore.
 

rickiconte

Promosso dallo Staff
Registrato
30/10/12
Messaggi
25.678
Punti reazioni
919
Amazon (ho giusto 10 azioni prese a 1400 € un po' di tempo fa e che ora valgono il doppio; se segui il topic dedicato lo sto scrivendo da tempo), aplhabet e microsoft per il settore tech.
Le utilities che operano nel settore regolato, che per ora garantiscono sempre ottimi dividendi e valore stabile nel tempo...
Allianz e Axa del settore assicurativo!
Eh ma mica semplice il discorso, a inzio 2020 quotavano 2100 dollari ed erano ai massimi, ad inizio covid erano scese a 1700 euro e ci avevo fatto di nuovo un pensierino, poi c'è stata una ripresa da formula 1 e già a ritornare a 2K era un rischio prenderle perchè erano ritornate quasi ai massimi di sempre, capirai bene che ad uno viene da pensare che prima o poi tornano giù e che puoi rimanere impelagato. Che sarebbero arrivati agli attuali 3400 dollari chi mai se lo sarebbe immaginato.

Tu le hai prese in un momento dove l'azione era calata di parecchio ed hai fatto bene, in quel periodo (dicembre 2018) non l'ho fatto perchè temevo si sarebbero deprezzate ulteriormente. Tu hai osato di più e sei stato premiato.

Purtroppo col senno del poi è sempre tutto facile, in questo ambito è facile guadagnare ma anche rimanere bruciati ed ora come ora non comprerei Amazon neppure se mi pagassero.:D
 
Ultima modifica:

Napoli1986

Nuovo Utente
Registrato
5/7/19
Messaggi
2.461
Punti reazioni
103
Eh ma mica semplice il discorso, a inzio 2020 quotavano 2100 dollari ed erano ai massimi, ad inizio covid erano scese a 1700 euro e ci avevo fatto di nuovo un pensierino, poi c'è stata una ripresa da formula 1 e già a ritornare a 2K era un rischio prenderle perchè erano ritornate quasi ai massimi di sempre, capirai bene che ad uno viene da pensare che prima o poi tornano giù e che puoi rimanere impelagato. Che sarebbero arrivati agli attuali 3400 dollari chi mai se lo sarebbe immaginato.

Tu le hai prese in un momento dove l'azione era calata di parecchio ed hai fatto bene, in quel periodo (dicembre 2018) non l'ho fatto perchè temevo si sarebbero deprezzate ulteriormente. Tu hai osato di più e sei stato premiato.

Purtroppo col senno del poi è sempre tutto facile, in questo ambito è facile guadagnare ma anche rimanere bruciati ed ora come ora non comprerei Amazon neppure se mi pagassero.:D

Si chiaro...
Ma se oggi ti regalo 100k e puoi scegliere di comprare azioni o Amazon o Tesla, cosa compreresti?
Io amazon tutta la vita... Visto che a differenza di Tesla è un'azienda che genera valore.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Magari in futuro si ma un futuro abbastanza lontano secondo me. Allo stato attuale l'elettrico è ancora abbastanza limitato ed è quasi impossibile ricaricare con la corrente domestica.
Poi per carità il garage è utilissimo sempre è nelle grandi città o cmq in tutti i posti densamente popolati i prezzi sono gia altissimi (uno dei pochi segmenti che non conosce crisi nell'immobiliare ) ma prenderlo solo in quella prospettiva mi sembra un azzardo

Hai centrato il punto.
Nelle aree affollate il garage è già un lusso. La gente parcheggia in strada ed il ricovero privato è per pochi.

Nelle aree meno dense invece gli spazi costano relativamente poco e mi aspetto condomini con postazioni di ricarica.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Dipende dagli incentivi. 6000 euro per un'auto elettrica oggi come oggi sono 6000 euro per una bassa riduzione di CO2. Un kWh di una macchina elettrica produce ora poca meno CO2 di un kWh di una termica, mettiamo il 70%. Se consideriamo un costo ipotetico di 5 euro al litro, con 6000 euro possiamo comprare 12mila litri, pari a oltre 133 mila kWh di riduzione effettiva di CO2. E sono più ricariche di quelle che farete sulla macchina elettrica. Gli incentivi potrebbero essere spalmanti un po' di qua e un po' di la

Credo di non aver capito il tuo discorso.
Che conti sono?
 

sandalio

Part-time trader
Registrato
22/2/07
Messaggi
7.141
Punti reazioni
238
Credo di non aver capito il tuo discorso.
Che conti sono?

Se il fine ultimo è la riduzione della CO2, ora stiamo dando 6000 euro di incentivo per una macchina che si ricarica usando energia prodotta principalmente in modo termico. Siamo sotto il 30% di rinnovabile. Inoltre bisogna tener conto dell' energia persa.
Se lo stesso incentivo venisse dato per combustibile sintetico che RIDUCE la CO2 si potrebbero comprare un numero di litri di combustibile che comportano una riduzione della CO2 molto maggiore di quello dato dalle ricariche fino a fine vita della macchina elettrica.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Sicuramente dipende da incentivi/disincentivi ma basta guardare la Norvegia e vedi come il futuro sia gia' arrivato.
E guarda, fosse per me girerei ancora col 50ino 2t.

Ma la finiamo con sta Norvegia?
L'esempio sarebbe una nazione che mette in campo uno spavento di risorse su RES e mobilità elettrica grazie alle sue risorse petrolifere?
In Italia dove li troviamo i soldi per finanziare pesantemente la conversione di un parco di quasi 40 mln di veicoli e l'incentivo della relativa infrastruttura tutta da creare?

Inoltre le auto costano circa uguale nel mondo, il norvegese medio si può permettere la macchina elettrica con una certa serenità. Se poi gliela rendi più economica della ICE allora è piuttosto semplice.

L'italiano invece compra la Panda da 10k euro. Per rendere competitiva l'elettrica occorre incentivare l'acquisto, incentivare l'uso (bollo, parcheggi e area C gratis, ecc) e incentivare la rete di ricarica.
Proprio come le rinnovabili occorre un fiume di soldi pubblici per poi trovarsi a dipendere ancora dal gas.
 

Mike_74

Nuovo Utente
Registrato
16/6/14
Messaggi
2.581
Punti reazioni
62
Si chiaro...
Ma se oggi ti regalo 100k e puoi scegliere di comprare azioni o Amazon o Tesla, cosa compreresti?
Io amazon tutta la vita... Visto che a differenza di Tesla è un'azienda che genera valore.

Che auto ha piu' attrattiva oggi, una tesla o un'audi diesel? Tra 10 anni quale delle due potrai ancora usare?
Detto questo non comprerei ne' una tesla ne' le azioni ma la strada e' segnata. E 'ha segnata elone altrimenti eravamo ancora con panda e le batterie al piombo.
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4/1/18
Messaggi
11.550
Punti reazioni
544
Se il fine ultimo è la riduzione della CO2, ora stiamo dando 6000 euro di incentivo per una macchina che si ricarica usando energia prodotta principalmente in modo termico. Siamo sotto il 30% di rinnovabile. Inoltre bisogna tener conto dell' energia persa.
Se lo stesso incentivo venisse dato per combustibile sintetico che RIDUCE la CO2 si potrebbero comprare un numero di litri di combustibile che comportano una riduzione della CO2 molto maggiore di quello dato dalle ricariche fino a fine vita della macchina elettrica.

Concordo sulla prima, non sulla seconda parte.

Gli e-fuels sono prodotti da idrogeno + Co2 catturata. Pertanto l'e-fuel non riduce la CO2, ma ne minimizza l'emissione in atmosfera.

I processi di cui parli sono però enormemente energivori ed economicamente non stanno in piedi, con 6000 euro di incentivo non compreresti nemmeno un anno di autonomia a momenti.
Gli e-fuels saranno competitivi solamente quando l'energia elettrica sarà in pratica gratis.