Un parere per lo sviluppo o l'abbandono di un TS...

bandit

Let's go Brandon
Registrato
23/8/00
Messaggi
7.260
Punti reazioni
333
Vedo che ci sono dei veri esperti di TS in questo forum ed ho deciso di approfittarne.:)

Ho cercato di buttare giù l'ennesima bozza di TS (ho finito di contarli), risponde in pratica a quello che è il mio pensiero sui mercati e sullo strumento al quale verra applicato, ve lo espongo perche non funziona e non so perchè, a meno di dire che le premesse sono sbagliate, tuttavia mi sembrano plausibili.

Vi espongo la logica,lo sviluppo, se vi può servire vi fornirò anche il tanto famigerato "system report".

Dunque l'ipotesi di base è di "mercati perfettamente manovrati" si tratta dunque di capire da che parte stanno le mani forti.
Lo strumento è il mini nasdaq future, so gia che dite "è un future" è corrotto dalle infinite possibilità di arbitraggio, si è vero però è anche la sintesi di posizioni ben più grandi sull'azionario, si deve quindi muovere in maniera "coerente e vincolata".

Passiamo quindi alla logica di base... uso barre da 250V (ogni barra rappresenta quindi 250 contratti e non è legata in alcun modo al tempo) questa cifra non è totalmente arbitraria...
Ogni barra rappresenta in media un escursione di prezzo di 0.73$ il tick è 0.50 è peraltro noto a chi osserva questo derivato che 250 è un volume spesso imferiore a quello che si trova sommando i primi due livelli di lettera o di denaro.

In verità il mio Ts guarda al grafico ma sta leggendo il book e il T&S.:)

Elencando le barre generate da questo frame abbiamo:
52% barre da 1 tick (escursione di 0.5)
43% barre da 2 tick (escursione da 1.0)

L'esigua quantità residua rappresenta escursioni di 3 e 4 tick, è questa che focalizza la ns attenzione.

Mi interessa in definitiva a differenza di quanto si fa di solito, invece che grandi escursioni con grandi volumi, grandi escursioni istantanee con volumi ridottissimi, secondo me nascondono la volontà di "incastrare" operatori che hanno aperto posizioni nel verso contrario a questo movimento.

E' mia convinzione che queste escursioni si vengano attuate da operatori "forti", allora innanzitutto una domanda (strumentale al discorso anche perche io la risposta già me la sono già data):
- perche in un book che nei primi 2 livelli presenta facilmente 400/500 contratti, avvengono a volte escursioni di 4 tick che trovano poi riscontro nello scambio di appena 250 contratti?

giusto per capire su di un campione di 3800 barre abbiamo:
#barre escursione
1970 - 0.5
1619 - 1.0
167 - 1.5
23 - 2.0

L'escursione si verifica con così pochi contratti perche la mano forte si cancella dalla lettera e si mangia quei pochi contratti foresti e a quel punto ha incastrato (suppongo) un bel pò di operatori, la mossa successiva logica e scontata (da parte sua) sarebbe quella di mettere un ordine cancelletto a difesa del denaro e di aspettare cosa fanno i privati.

Entrare quindi in direzione di un movimento di tre/quattro tick avvenuto con minimo dispendio di scambi dovrebbe dare un vantaggio statistico, dato dal cancelletto che si sarebbe dovuto creare alle proprie spalle...

ragionamento evidentemente sbagliato perche ciò non accade, almeno non vi è evidenza nei Backtesting ma non capisco dove sia l'errore, apposta ve lo chiedo...

Sperando di essere stato chiaro e non prolisso, vi chiedo un parere, anche fortemente critico, anzi possibilmente, purche motivato dalla logica e non da preconcetti.

Ciao a tutti.:)
 
Il TS non corrisponde alle attese perchè la cosiderazione:

>>>>>....grandi escursioni istantanee con volumi ridottissimi....

che è alla sua base penso non colga aspetti significativi :no:
dei grandi " Mezzi e Metodi "che ritengo messi in pratica
per arrivare a:

>>>>>...."mercati perfettamente manovrati"


Forse su titoli "sottili " funziona.:confused:


;)
 
Ti ringrazio della risposta...:)

Tuttavia avevo chiesto delle repliche "motivate dalla logica".

La contestazione della premessa di base porta alla ribalta la domanda del primo post che recita:

Perche in un book che nei primi 2 livelli presenta facilmente 400/500 contratti (ed aggiungo che sono solo quelli VISIBILI), avvengono a volte escursioni di 4 tick che trovano poi riscontro nello scambio di appena 250 contratti?

Giusto per farti capire un frame a 500V porta ad un escursione media di 1.04 punti...

500V => 1.04
1000V => 1.5
2000V => 2.1
3000V => 2.5

Il che significa che in media per scalare un tick il mini ha bisogno di scambiare circa 500 contratti, la domanda che pongo è:

Come si spiega che avvengono su di un derivato (interamente governato da computer) una escursione di prezzo anomala di 250 contratti quando in media per la stessa escursione sarebbero necessari 2000? (8 volte di più)

Non è significativo tutto questo? E se si di cosa? Possiamo attribuire al caso anomalie nel pricing, quando lo stesso è governato da MM computerizzati guidati palesemente da algoritmi matematici?

Mi rendo conto che sto forse chiedendo la luna o comunque cose che a chi è abituato a guardare frame da 10 min, fanno solo ridere...

E poi se non sono significative 23 anomalie su 3800 cosa lo è?

Ciao.:)
 
Premetto che io tratto solo futures e che in certe cose sono del tutto incompetente , ma ti butto là due ipotesi ,che probabilmente hai già considerato.
1)E' una tecnica nota specie in momenti di accumulo o distribuzione di mettere delle PDN sul book che poi vengono fatte sparire all'ultimo momento. E' un gioco per grossi operatori.
Ciò vale anche qualora si voglia favorire un movimento.

2)Vedo speso passare contratti che sul book non sono comparsi come PDN specie quelli di grossa taglia . Ipotizzo che siano acquisti diretti dagli emittenti . In Italia questo si fa correntemente con la CC&G .

Sicuramente quanto sopra sconvolge la logica che hai esposto.
 
Ultima modifica:
Immaginavo:

>>>>>>>Tuttavia avevo chiesto delle repliche "motivate dalla logica".

Ecco la risposta alla pertinente contestazione di genericità:

1) Non sono in grado di rispondere in modo puntuale al tuo dettagliato quesito:

>>>>>>>> ....Perche in un book che nei primi 2 livelli presenta facilmente 400/500.....

Se lo fossi stato probabilmente non ti avrei risposto perchè penso che altrimenti avrei rivelato
conoscenze preziose per posizionarsi correttamente nell'intraday.
Ho cmq apprezzato il tentativo di Evx.

2) Ho allora cercato, da subito, di focalizzare il problema nell'ottica di una possibile risposta alternativa:
problema complesso > risposta complessa se quella /e semplici non sono all'altezza.
Il risultato finale positivo penso si possa fondare anche su singoli
aspetti del metodo che, pur ponderati, rimangono nell'ombra.
Spero, con la parte finale e propositiva della risposta , di essere più chiaro.

3)Evitare, per quanto possibile, di avere eventuali risposte
( non certo da parte tua ) ironiche tipo :
" Se la Spectre...." che non apprezzo ma che avrei dovuto o dovrò leggere.

Dopo le premesse cerco di risponderti in modo più articolato di prima.

Per ora mi accontento, come mi sembra si faccia con l' A T, dei risultati non esaurienti per
ribadire che probabilmente catturi aspetti non significativi visto che scriviamo
di uno strumento finanziario:

>>>>>>>>....(interamente governato da computer).....
>>>>>>>>... governato da MM computerizzati guidati palesemente da algoritmi matematici.....


Come è molto difficile realizzare un T S con l' A T,che è certamente auspicabile sia semplice
e buono per ogni mercato,cosi ritengo sia estremamente complesso tracciare
" Grandi investitori " che, celandosi dietro scambi computerizzati e la " Benigna negligenza "
di Banche centrali e Organi di controllo, guidano i mercati.


Quindi, supponendo che sia difficile avere risposte puntuali a un quesito relativo ad un aspetto
di un problema molto complesso, cosa fare? (Cercando di essere breve)

Privilegiare la ricerca del risultato e quindi
passare a time frame un pò più grandi perchè un pò riassuntivi ,
e quindi forse più significativi , e figure ( pattern ) un pò più complesse
ma viste con gli occhi disincantati che ritengo propri di chi pensa a
>>>>>>>...."mercati perfettamente manovrati"......


Con queste, purtroppo poche, idee diventa più difficile realizzare un T S
e, ovviamente, più ostico controllare la validità delle relative regole.



:angry:
 
Scritto da Evx
Premetto che io tratto solo futures e che in certe cose sono del tutto incompetente , ma ti butto là due ipotesi ,che probabilmente hai già considerato.
1)E' una tecnica nota specie in momenti di accumulo o distribuzione di mettere delle PDN sul book che poi vengono fatte sparire all'ultimo momento. E' un gioco per grossi operatori.
Ciò vale anche qualora si voglia favorire un movimento.

2)Vedo speso passare contratti che sul book non sono comparsi come PDN specie quelli di grossa taglia . Ipotizzo che siano acquisti diretti dagli emittenti . In Italia questo si fa correntemente con la CC&G .

Sicuramente quanto sopra sconvolge la logica che hai esposto.

Ciao Evx, scusami ma non riesco a capire come quanto da te esposto sconvolga il mio ragionamento.
Al punto 1) mi confermi che è una tecnica per favorire un movimento (al quale io tenderei ad accodarmi) e che è attuata in maniera cosciente e volontariamente dallo smart money.
Avallando quindi la tesi di un movimento anomalo NON CASUALE e finalizzato, come sostengo io...

Al punto 2) Io l'italia e il Fib non lo seguo più (sono uscito dal tunnel) i contratti che passano sul nqh4 li ho sempre visti nel T&S, e non so se sul CME passano i contratti fuori porta...

Ma in verità qui stiamo discutendo non di grosse transazioni che non si vedono nei book perche le quantita che si cancellano nei book c'erano!
Stiamo discutendo di quantità che si cancellano tutte di colpo, io credo che sia uno dei pochi momenti in cui lo smart money si fa vedere, come la loro è un attività responsiva, anch'io voglio essere RESPONSIVO nei loro confronti aspettando il momento in cui si manifestano, e credo che solo i "grossi" possono cancellarsi tutti di un colpo da quatto livelli, i privati non sono così "sincronizzati".

Ciao.:)
 
Se lo fossi stato probabilmente non ti avrei risposto perchè penso che altrimenti avrei rivelato conoscenze preziose per posizionarsi correttamente nell'intraday.

Ciao Upset1, forse non mi sono spiegato...
Io non sto qui ad esporvi un metodo vincente, io vi ho già detto che fatti i dovuti test risulta PERDENTE...
Non vi è dunque alcun segreto di mago Merlino da rilevare, vi è solo da capire perche risulta perdente, quando il ragionamento sembra (almeno a me) giusto, questo non vuol dire "svelare chissa che cosa e renderlo vincente" semplicemente capire perche perde, o preferibilmente dove sbaglia.

Poneva anche l'accento su di una possibile lettura (scrematura più che altro) simultanea del book e T&S attraverso un grafico con frames volumetrici, credevo fosse un argomento stimolante se non interessante...

2) Ho allora cercato, da subito, di focalizzare il problema nell'ottica di una possibile risposta alternativa:
problema complesso > risposta complessa se quella /e semplici non sono all'altezza.
Il risultato finale positivo penso si possa fondare anche su singoli
aspetti del metodo che, pur ponderati, rimangono nell'ombra.
Spero, con la parte finale e propositiva della risposta , di essere più chiaro.


Apprezzo molto la tua volonta di chiarezza, ma purtroppo la mia mente semplice mi impedisce di capire qualcosa da questa frase, mi fai solo capire che il problema è troppo complesso o troppo "scabroso" per essere affrontato sul forum.

3)Evitare, per quanto possibile, di avere eventuali risposte
( non certo da parte tua ) ironiche tipo :
" Se la Spectre...." che non apprezzo ma che avrei dovuto o dovrò leggere.


Per quelle c'è un solo rimedio... "ignore list" e passa tutto.;)
Anch'io in passato mi sono autolimitato nel modo di esprimermi per lo stesso tuo timore, ora come puoi vedere ho superato completamente questa fobia.:D

Privilegiare la ricerca del risultato e quindi
passare a time frame un pò più grandi perchè un pò riassuntivi ,
e quindi forse più significativi , e figure ( pattern ) un pò più complesse
ma viste con gli occhi disincantati che ritengo propri di chi pensa a
>>>>>>>...."mercati perfettamente manovrati"......

Con queste, purtroppo poche, idee diventa più difficile realizzare un T S
e, ovviamente, più ostico controllare la validità delle relative regole.


Ti ringrazio molto di quest'ultimo commento che mi ha fatto pensare, o comunque ha fatto scattare qualcosa nella mia testa, (ancora non sò cosa) ma leggendo le tue parole sono rimasto un po interdetto, spero si risolva in un progresso nella mia ricerca.

Ciao.:)
 
Ciao Bandit

non saprei che altro dire ( la mia ignoranza è grande)

Ma ti allego alcuni interventi da me fatti tempo fa sul forum che non hanno avuto alcun esito,

Non c'entrano ,quasi per nulla con la tua domanda, ma esprimono un pensiero sull'elaborazione dei volumi che potrebbe funzionare.

Se non ti desta nessun interesse ,lascia perdere e fai conto che non l'abbia scritto.


===============================================
Ho la sensazione che i prezzi andrebbero validati ( qualcuno lo ha già fatto) con un peso in correlazione con i volumi . Peso che non è detto che sia fisso nè lineare.

Sappiamo tutti infatti che variazioni di prezzo dovute a bassi volumi sono molto labili e meno signifi-cative di quelle dovute a forti volumi ,allora perchè devono avere lo stesso peso previsionale ?
Naturalmente parametrizzare i prezzi può creare delle complicazioni ma in effetti a noi interessa sa-pere in ogni momento solo la probabilità che salga o scenda indipendentemente dalla quotazione del momento e questo dipende dai volumi in acquisto o vendita , che a loro volta possono essere in-fluenzati dai volumi pregressi a determinati livelli di prezzo.
Insomma secondo me i volumi c'entrano sempre anche se in pratica non sono quasi mai stati consi-derati.

===========================================


Sarebbe molto utile sapere con sicurezza ed in real time

a)se si sta attuando una distribuzione o un accumulo

b)se in una particolare fase di borsa sono in atto manovre di grossi operatori o meno che stanno spingendo un titolo in una certa direzione.

Mi sembra che non ci sia nulla che possa dare queste risposte con sicurezza in tempo dilazionato , figuriamoci in tempo reale.

Eppure penso che elaborando i dati del book in tempo reale si dovrebbe poter avere delle indicazioni valide .


Se io voglio rappresentare dei volumi certamente devo acquisire tutti i contratti nel momento che avvengono o perlomeno in successione cioè in tempo reale .
Acquisire tutti i contratti singolarmente e tutte le pdn immagino che non dia difficoltà per chi ha esperienza in merito.
Differenziare tutte le pdn secondo che siano in denaro o lettera non dovrebbe dare difficoltà come pure validarle solo al momento dell'esecuzione.




Immagino che in linea di massima i grossi non operino (?) con proposte di pochi contratti ( anche se non è difficile pensare ad un software che lo faccia) per cui si dovrebbe poter dire che se una propo-sta è grossa è di un grosso operatore.

Tanto per far mente locale riferiamoci al future DAX

Si potrebbero classificare le proposte eseguite a seconda denaro-lettera e della loro grandezza per esempio per il Dax :
1-5
6-20
21-50
51-100
101-250
>251

raoppresentarle in forma di istogrammi con base temporale da definire, correlati con i volumi totali e con il tracciato dei prezzi.

Se in un certo intervallo le proposte in vendita di grossa taglia sono molte e quelle in acquisto sono concentrate su piccoli tagli dovrebbe voler dire che uno o più grossi stanno sicuramente distribuendo . Viceversa per l'accumulo.

Se le proposte in vendita superano la pressione di quelle di acquisto il prezzo scende naturalmente .

Ciò dovrebbe dare delle indicazioni utilissime in certe fasi.
 
non saprei che altro dire ( la mia ignoranza è grande)

Odio la falsa modestia.:D

Ho la sensazione che i prezzi andrebbero validati ( qualcuno lo ha già fatto) con un peso in correlazione con i volumi . Peso che non è detto che sia fisso nè lineare.
Sappiamo tutti infatti che variazioni di prezzo dovute a bassi volumi sono molto labili e meno signifi-cative di quelle dovute a forti volumi ,allora perchè devono avere lo stesso peso previsionale ?...Insomma secondo me i volumi c'entrano sempre anche se in pratica non sono quasi mai stati consi-derati.


Quando ho cominciato ad interessarmi di oscillatori (attualmente credo che non servano a niente) mi sono posto subito il problema, per avere un minimo di credibilità gli oscillatori devono essere equivolume altrimenti perdono senso... a meno di non avere un altra funzione per pesarli separatamente.
Il peso "fisso" o lineare dipende dal "discorso"che si fa... secondo me prima ci deve essere un discorso, un ragionamento, poi la sua traduzione quindi l'eventuale ottimizzazione o negazione.
Tutto questo non può prescindere dai capitali utilizzati, dal tempo di permanenza nel mercato, ecc... molte volte vi sono incomprensioni proprio perche qualcuno sta parlando di pochi minuti e chi risponde opera con frame di 1/2 ora...

Sarebbe molto utile sapere con sicurezza ed in real time
a)se si sta attuando una distribuzione o un accumulo
b)se in una particolare fase di borsa sono in atto manovre di grossi operatori o meno che stanno spingendo un titolo in una certa direzione.
Mi sembra che non ci sia nulla che possa dare queste risposte con sicurezza in tempo dilazionato , figuriamoci in tempo reale.
Eppure penso che elaborando i dati del book in tempo reale si dovrebbe poter avere delle indicazioni valide.


E' quello che cercano tutti, io l'unica cosa che ho trovato, è quest'attimo in cui lo "smart money" non può fare a meno di dichiararsi (teoricamente) se è long o short.
Secondo me tu sovrastimi i frame dei grossi, che per me invece sono molto ridotti...
Inoltre tieni presente che i "futures" sono arbitraggiabili con tanti altri strumenti, dovresti innanzitutto costruirti un "book ideale" dove vengono confluite (pesate ovviamente) le proposte del contratto principale, del mini, del sottostante e volendo esagerare del comparto "opzioni".
Ma questo è se vuoi anticipare il movimento... io non pretendo di anticipare nulla io tendo semplicemente ad aspettare la "dichiarazione" ed accodarmi fidandomi dell'evidenza logica che tenderebbe a supporre da parte loro una difesa della posizione.

Se io voglio rappresentare dei volumi certamente devo acquisire tutti i contratti nel momento che avvengono o perlomeno in successione cioè in tempo reale .
Acquisire tutti i contratti singolarmente e tutte le pdn immagino che non dia difficoltà per chi ha esperienza in merito.
Differenziare tutte le pdn secondo che siano in denaro o lettera non dovrebbe dare difficoltà come pure validarle solo al momento dell'esecuzione.

Immagino che in linea di massima i grossi non operino (?) con proposte di pochi contratti ( anche se non è difficile pensare ad un software che lo faccia) per cui si dovrebbe poter dire che se una propo-sta è grossa è di un grosso operatore.

Tanto per far mente locale riferiamoci al future DAX
Si potrebbero classificare le proposte eseguite a seconda denaro-lettera e della loro grandezza per esempio per il Dax :
1-5
6-20
21-50
51-100
101-250
>251
raoppresentarle in forma di istogrammi con base temporale da definire, correlati con i volumi totali e con il tracciato dei prezzi.
Se in un certo intervallo le proposte in vendita di grossa taglia sono molte e quelle in acquisto sono concentrate su piccoli tagli dovrebbe voler dire che uno o più grossi stanno sicuramente distribuendo . Viceversa per l'accumulo.
Se le proposte in vendita superano la pressione di quelle di acquisto il prezzo scende naturalmente .
Ciò dovrebbe dare delle indicazioni utilissime in certe fasi.


Questa strada io non la posso percorrere, non ho così tante capacità di programmazione...
Fare la distinzione tra il battuto in lettera e quello in denaro credo sia già un primo passo, tuttavia se vuoi seguire questa strada (money flow) ti consiglio di concentrarsi sul denaro dei piccoli, i grandi possono fingersi piccoli, non può accadere invece il contrario...
Come dire: se non riesci a capire i movimenti dei grandi tanto vale analizzare quello dei piccoli ed agire al contrario, dando una valenza temporale alla partitura e sopratutto essendo consapevoli della "responsività" del sistema.

Ciao.:)
 
>>>>>>>Ciao Upset1, forse non mi sono spiegato....

No, ti sei spiegato molto bene.
Il fatto che non funzioni non significa però che tutti i presupposti siano errati.
Quindi spiegare il perchè il tuo criterio abbia aspetti non significativi, da parte di conosce
bene ciò di cui si parla, potrebbe significare spiegare come si manovra uno
strumento finanziario importante.
Ipotesi più irreale di quella dei mercati manovrati.

>>>>>>Apprezzo molto la tua volonta di chiarezza,....

Se non riesco a capire o trovare risposta completa perchè il TS non funziona,
(che sarebbe molto importante) valuto su un piano più generale le
mosse successive.
Forse non tutto è da gettare anche se non ho un quadro chiaro e preciso (come invece mi sembra
vorresti tu)

>>>>>>>>>Per quelle c'è un solo rimedio... "ignore list" .....
O K

>>>>>>Ti ringrazio molto di quest'ultimo commento .....

Dato che sul piano generale penso che l'idea sia valida
cerco la soluzione un pò più complessa, se alla mia portata,
pur non disponendo di tutte le risposte che, con scrupolo, ho cercato.

:)
 
FOK

Ci sono ordini chiamati FOK


fill or kill ..in pratica se non trovano la totale controparte vengono cancellati completamente

Per questo trovi delle discrepanza tra gli ordini inseriti nel book e quelli passati nel tiker
 
Secondo me, una delle cose fondamentali per un TS sarebbe anche l' Open Interest, anche ad ogni barra ad 1 minuto.....

ho postato alcuni 3d tempo fa...ma a quanto pare sono l'unico che la pensa così....

saluti
Giacomo
 
x Bandit

Grazie dell'attenzione e della risposta.
Ci sarebbe molto da fare : ma tra volere e potere ci corre.

EVX
 
Indietro