Un titolo...gasatissimo...verso i max storici

Sol: utili 2005 a 17,3 mil., dividendo 0,067 euro

Finanzaonline.com - 29/03/2006 14:51 - Il Consiglio di Amministrazione della SOL S.p.A. ha approvato il progetto di bilancio consolidato per l’esercizio 2005 del Gruppo Sol.
Fatturato consolidato per 346 milioni di Euro (+7,5% rispetto ai 321,8 milioni del 2004), EBITDA pari a 76,4 milioni di Euro (pari al 22,1% del fatturato), in crescita rispetto ai 75,5 milioni del 2004), risultato operativo (EBIT) pari a 36,2 milioni di Euro (pari al 10,5% del fatturato, sugli stessi livelli del 2004), Utile netto consolidato per 17,3 milioni di Euro, sostanzialmente uguale a quello del 2004. Cash flow operativo pari a 56,3 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 54,2 milioni del 2004.
Questi, in sintesi, i principali risultati consolidati approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione di SOL S.p.A., società quotata alla Borsa Italiana e holding di un Gruppo multinazionale con 1.512 dipendenti attivo nei settori dei gas tecnici e dell’assistenza medicale a domicilio.
Il Consiglio di Amministrazione, inoltre, proporrà all’Assemblea - convocata a Monza per il prossimo 28 aprile 2006 - la distribuzione di un dividendo di 0,067 Euro (invariato rispetto all'anno precedente) per azione ordinaria, in pagamento dal 18 maggio 2006.
Nonostante una difficile situazione congiunturale, particolarmente critica in Italia, il fatturato consolidato è aumentato significativamente grazie all’andamento positivo delle attività sia in Italia che all’estero, ove la crescita continua ad essere molto sostenuta grazie agli investimenti realizzati.
Nell'area dei Gas Tecnici (fatturato pari a 252,8 milioni di Euro) l’incremento delle vendite (+5,1%) è da ricondursi principalmente all’aumento dei volumi dei gas liquidi e compressi ed allo sviluppo dell’area dei servizi.
Nell’Assistenza Medicale a Domicilio (fatturato pari a 102,3 milioni di Euro), area nella quale il Gruppo opera attraverso Vivisol, è continuato il forte trend di crescita (+15,1%) registrato negli ultimi anni.
In un contesto caratterizzato dal continuo aumento dei costi di produzione e distribuzione, legati al forte rincaro del petrolio e dell’energia, è positiva la crescita del margine operativo lordo consolidato (EBITDA) pari a 76,4 milioni di Euro contro i 75,5 milioni del 2004.
L’utile netto di 17,3 milioni di Euro è gravato da un carico fiscale del 43,1% (43,6% nel 2004), dovuto essenzialmente alla elevata imposizione fiscale esistente in Italia.
Dal punto di vista finanziario, il cash flow operativo consolidato è stato pari a 56,3 milioni di Euro rispetto ai 54,2 milioni di Euro del 2004 e l’indebitamento finanziario netto, pari a 90,7 milioni di Euro, è aumentato di 15,5 milioni di Euro rispetto a fine 2004, pur avendo effettuato investimenti per 63,3 milioni di Euro (con un Capex pari al 18,3%), particolarmente importanti per quanto riguarda lo sviluppo della struttura produttiva del Gruppo, che nel corso dell’anno ha visto completarsi la costruzione di due nuovi impianti di frazionamento aria, a Jesenice (Slovenia) ed a Kavadarci (Macedonia), ed il raddoppio della capacità produttiva degli stabilimenti di Feluy (Belgio) e di Bitola (Macedonia), quest’ultimo destinato alla produzione di anidride carbonica.
Il rapporto Indebitamento netto / Patrimonio netto è pari al 36,5% e si mantiene su ottimi livelli di solidità.
La capogruppo SOL S.p.A. ha registrato un fatturato pari a 193,8 milioni di Euro, in crescita del 6,8% rispetto al 2004 ed un utile netto pari a 7,1 milioni di euro.
“I risultati 2005 – ha affermato Marco Annoni, VicePresidente di SOL S.p.A. – confermano l’andamento molto positivo del nostro Gruppo. Prosegue il consolidamento della nostra presenza nei mercati non-domestici, che rappresentano ormai oltre il 32% delle vendite del Gruppo e dove continua una crescita notevole in entrambi i settori di attività.”
"Per quanto riguarda l’esercizio in corso - ha concluso Aldo Fumagalli Romario, Presidente di SOL S.p.A.- ci auguriamo che nel 2006 vi sia un miglioramento della difficile fase congiunturale che ha caratterizzato il 2005, anche se prevediamo un ulteriore aumento del costo dell’energia elettrica. Il nostro obiettivo è comunque quello di un’ulteriore crescita del fatturato e di mantenere la redditività del Gruppo”.
 
Ultima modifica:
Dati buoni niente di nuovo confermano la crescita del titolino..
i volumi son discreti con buoni acquisti..anche ieri per quello si erano
visti ma con 2 lire poi la buttano giu!

saluti
 
Salute a te e a tutti i solisti

ciao
 
el zazzaro ha scritto:
Sol: utili 2005 a 17,3 mil., dividendo 0,067 euro

Finanzaonline.com - 29/03/2006 14:51 - Il Consiglio di Amministrazione della SOL S.p.A. ha approvato il progetto di bilancio consolidato per l’esercizio 2005 del Gruppo Sol.
Fatturato consolidato per 346 milioni di Euro (+7,5% rispetto ai 321,8 milioni del 2004), EBITDA pari a 76,4 milioni di Euro (pari al 22,1% del fatturato), in crescita rispetto ai 75,5 milioni del 2004), risultato operativo (EBIT) pari a 36,2 milioni di Euro (pari al 10,5% del fatturato, sugli stessi livelli del 2004), Utile netto consolidato per 17,3 milioni di Euro, sostanzialmente uguale a quello del 2004. Cash flow operativo pari a 56,3 milioni di Euro, in crescita rispetto ai 54,2 milioni del 2004.
Questi, in sintesi, i principali risultati consolidati approvati oggi dal Consiglio di Amministrazione di SOL S.p.A., società quotata alla Borsa Italiana e holding di un Gruppo multinazionale con 1.512 dipendenti attivo nei settori dei gas tecnici e dell’assistenza medicale a domicilio.
Il Consiglio di Amministrazione, inoltre, proporrà all’Assemblea - convocata a Monza per il prossimo 28 aprile 2006 - la distribuzione di un dividendo di 0,067 Euro (invariato rispetto all'anno precedente) per azione ordinaria, in pagamento dal 18 maggio 2006.
Nonostante una difficile situazione congiunturale, particolarmente critica in Italia, il fatturato consolidato è aumentato significativamente grazie all’andamento positivo delle attività sia in Italia che all’estero, ove la crescita continua ad essere molto sostenuta grazie agli investimenti realizzati.
Nell'area dei Gas Tecnici (fatturato pari a 252,8 milioni di Euro) l’incremento delle vendite (+5,1%) è da ricondursi principalmente all’aumento dei volumi dei gas liquidi e compressi ed allo sviluppo dell’area dei servizi.
Nell’Assistenza Medicale a Domicilio (fatturato pari a 102,3 milioni di Euro), area nella quale il Gruppo opera attraverso Vivisol, è continuato il forte trend di crescita (+15,1%) registrato negli ultimi anni.
In un contesto caratterizzato dal continuo aumento dei costi di produzione e distribuzione, legati al forte rincaro del petrolio e dell’energia, è positiva la crescita del margine operativo lordo consolidato (EBITDA) pari a 76,4 milioni di Euro contro i 75,5 milioni del 2004.
L’utile netto di 17,3 milioni di Euro è gravato da un carico fiscale del 43,1% (43,6% nel 2004), dovuto essenzialmente alla elevata imposizione fiscale esistente in Italia.
Dal punto di vista finanziario, il cash flow operativo consolidato è stato pari a 56,3 milioni di Euro rispetto ai 54,2 milioni di Euro del 2004 e l’indebitamento finanziario netto, pari a 90,7 milioni di Euro, è aumentato di 15,5 milioni di Euro rispetto a fine 2004, pur avendo effettuato investimenti per 63,3 milioni di Euro (con un Capex pari al 18,3%), particolarmente importanti per quanto riguarda lo sviluppo della struttura produttiva del Gruppo, che nel corso dell’anno ha visto completarsi la costruzione di due nuovi impianti di frazionamento aria, a Jesenice (Slovenia) ed a Kavadarci (Macedonia), ed il raddoppio della capacità produttiva degli stabilimenti di Feluy (Belgio) e di Bitola (Macedonia), quest’ultimo destinato alla produzione di anidride carbonica.
Il rapporto Indebitamento netto / Patrimonio netto è pari al 36,5% e si mantiene su ottimi livelli di solidità.
La capogruppo SOL S.p.A. ha registrato un fatturato pari a 193,8 milioni di Euro, in crescita del 6,8% rispetto al 2004 ed un utile netto pari a 7,1 milioni di euro.
“I risultati 2005 – ha affermato Marco Annoni, VicePresidente di SOL S.p.A. – confermano l’andamento molto positivo del nostro Gruppo. Prosegue il consolidamento della nostra presenza nei mercati non-domestici, che rappresentano ormai oltre il 32% delle vendite del Gruppo e dove continua una crescita notevole in entrambi i settori di attività.”
"Per quanto riguarda l’esercizio in corso - ha concluso Aldo Fumagalli Romario, Presidente di SOL S.p.A.- ci auguriamo che nel 2006 vi sia un miglioramento della difficile fase congiunturale che ha caratterizzato il 2005, anche se prevediamo un ulteriore aumento del costo dell’energia elettrica. Il nostro obiettivo è comunque quello di un’ulteriore crescita del fatturato e di mantenere la redditività del Gruppo”.

Sottolineo che pur avendo aumentato gli investimenti di circa 10 mil di euro, hanno aumentato l'utile netto (da 16.9 a 17.3)

saluti
 
Mah...a me non sono molto piaciuti.
Il titolo è solido e non si discute..certo che ho visto parecchi bilanci molto interessanti con crescite a 2 cifre..mentre quì... nulla di nuovo.
Anzi...mi pare di capire che non si prevedono fuochi d'artificio nemmeno per il 2006.
Mi aspettavo come al solito delle novità che non sono arrivate...
Infine dividendo invariato..già era misero prima...mentre il 90% del listino lo aumenta.
 
nemo17 ha scritto:
Mah...a me non sono molto piaciuti.
Il titolo è solido e non si discute..certo che ho visto parecchi bilanci molto interessanti con crescite a 2 cifre..mentre quì... nulla di nuovo.
Anzi...mi pare di capire che non si prevedono fuochi d'artificio nemmeno per il 2006.
Mi aspettavo come al solito delle novità che non sono arrivate...
Infine dividendo invariato..già era misero prima...mentre il 90% del listino lo aumenta.

sono d'accordo con te,
bisogna solo valutare gli altri titoli quanto perderanno di valore da qui alla fine dell'anno, mentre sol dovrebbe almeno restare stabile.
 
mst1 ha scritto:
sono d'accordo con te,
bisogna solo valutare gli altri titoli quanto perderanno di valore da qui alla fine dell'anno, mentre sol dovrebbe almeno restare stabile.

Certo..Sol è un titolo difensivo e dovrebbe rimanere stabile.
Però ha un p/e di 24 ed un ev/ebit 14,22.
Non sono propriamente dati difensivi...
Comunque anche secondo me è un titolo da sonni tranquilli.. forse troppo.
 
preapertura non male direi ;)
sul sole manco un trafiletto smarzo :angry:
che riporta i dati di ieri....carta da camino come
diceva il marinaio :yes:

se veden
 
Riporto da altro 3d questa notizia postata dal Lucio che ringrazio:

MF

Sol, con i numeri in netta crescita Fumagalli cerca l'espansione in tutta Europa

Spagna, Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Romania e gli altri paesi dell'Europa dell'Est nei quali ancora la società non è presente.

L'obiettivo espansione del gruppo Sol prevede lo sbarco, nel breve periodo, in questi nuovi mercati. ´Una crescita a rete', la definisce il presidente Aldo Fumagalli che ha basi solide in tutto il resto del Vecchio continente (Francia, Belgio, Olanda, Austria e Germania) oltre ai paesi della ex Jugoslavia, Bulgaria e Grecia.

Una strategia internazionale possibile grazie ai conti in netta crescita anche nel 2005. Il gruppo attivo nel settore dei gas tecnici industriali medici (70% del fatturato) e dell'assistenza medicale a domicilio ha chiuso l'esercizio con un fatturato consolidato di 346 milioni di euro (+7,5% rispetto al 2004), un mol di 76,4 milioni e un utile netto di 17,3 milioni. Mentre, il cash flow è salito (+4%) a 56,3 milioni. Con questi dati e con la solidità del gruppo, ´dal 1998, anno di quotazione, a oggi, abbiamo raddoppiato il giro d'affari', specifica il numero uno di Sol, è stato proposto un dividendo di 0,067 euro.

´Per fare il salto geografico, non è da escludere che se troveremo occasioni di acquisizioni o di partnership strategiche le prenderemo in considerazione', ribadisce Fumagalli. Del resto, il mercato italiano rappresenta ancora il 68% del fatturato di Sol che ´cerca una spinta di crescita all'estero'.

..ma il resto dei solisti doc dov'è...usciti tutti quando ha toccato i 5€ ;)...va be dai ho capito son l'unico che non cià un capzo da fa :D :p :p


..volumi scarsi rispetto ai giorni scorsi intanto si sale,
per adesso "nessuno" vende...speriamo non arrivi la classica mazzeta :rolleyes:
ciao
 
Ultima modifica:
io non sono uscito a 5...... :wall:
un po' me ne pento però aspetto fiducioso :yes:
ciao
 
Sempre dentro, anche se ho incrementato praticamente sui max alla rottura dei 4,8. ;) ;) ;)
 
Tamburi è entrato in SOL..con il 0,99 %.
Ottima notizia !

COMUNICATO STAMPA
Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio civilistico e consolidato 2005
Utile netto più che raddoppiato a 4,3 milioni di euro (+125%)
Proposto un dividendo di euro 0,025 per azione
Utile netto consolidato a 4,2 milioni di euro (+67%)
Investimenti in partecipazioni - dati IFRS - a 64 milioni di euro (+88%)
Posizione finanziaria netta consolidata positiva per oltre 119 milioni di euro (43 mil nel 2004)
Patrimonio Netto Consolidato pari a 185 milioni di euro (82 mil nel 2004)
Costituita Secontip S.p.A. con una dotazione finanziaria di circa 140 milioni di euro
Richiesta a Borsa Italiana l’ammissione alla trattazione continua delle azioni
Il Consiglio di Amministrazione di Tamburi Investment Partners S.p.A. (“TIP”), investment / merchant bank
indipendente quotata sul mercato Expandi dal novembre 2005, riunitosi oggi 30 marzo 2006 a Milano ha
approvato la proposta di bilancio civilistico per l’esercizio 2005 che verrà sottoposto all’Assemblea degli azionisti
convocata per il prossimo 30 aprile 2006 in prima e per l’11 maggio in seconda convocazione, nonché il bilancio
consolidato al 31 dicembre 2005 redatto secondo i principi contabili internazionali IFRS.
Risultati al 31 dicembre 2005
L’utile netto di TIP S.p.A. è stato pari ad euro 4,33 milioni in crescita del 125% sul 2004. Questo risultato è al
netto di oltre 750 mila euro di ammortamenti di costi per il progetto di quotazione e di circa 784 mila euro di
svalutazioni di partecipazioni.
Proposta all’Assemblea la distribuzione di un dividendo di euro 0,025 per azione in pagamento il prossimo 31
maggio 2006 con data stacco 26 maggio 2006.
L’utile netto consolidato 2005 è stato di euro 4,13 milioni, in crescita del 67% rispetto ai 2,47 milioni
dell’esercizio 2004.
La controllata Tamburi & Associati S.p.A. ha registrato nel 2005 un valore della produzione di circa 5,79 milioni
di euro (+26% sul 2004), con un utile netto di 1,18 milioni (dopo tasse per oltre 900.000 euro) in crescita del
32%.
2
Investimenti in partecipazioni
Al 31 dicembre 2005, gli investimenti in partecipazioni a livello consolidato ammontavano a circa 64 milioni di
euro, in crescita dell’87% rispetto ai 34 milioni del 2004.
Al 31.12.2005 la posizione finanziaria netta consolidata è positiva per circa 119 milioni di euro in crescita rispetto
ai 43 milioni del 31.12.2004. La variazione è stata sostanzialmente determinata dal saldo tra l’aumento di capitale
connesso alla quotazione di borsa - che ha fatto affluire alla società circa 90 milioni di euro al lordo dei costi di
quotazione - e le operazioni di investimento e disinvestimento effettuate nell’esercizio.
Sommando tali disponibilità a quelle raccolte da Secontip S.p.A., attualmente TIP è in grado di
mobilitare direttamente risorse per circa 220 milioni di euro, più notevoli disponibilità in coinvestimento
tramite Club Deal e quanto riveniente da eventuali disinvestimenti.
Il Patrimonio Netto consolidato al 31.12.2005 è pari a circa 185 milioni di euro, in crescita del 126,7% sul 2004.
Il valore di carico delle partecipazioni in società quotate di TIP S.p.A. al 31.12.2005 è pari a 39,7 milioni di euro,
a fronte di un valore di mercato superiore ai 60 milioni di euro, con una plusvalenza implicita di oltre 20 milioni
di euro, oltre il 50% dei prezzi di costo.
A conferma della capacità di TIP di individuare società con buone prospettive, nell’arco del 2005 le
quotate partecipate da TIP a dicembre 2004 hanno incrementato le loro quotazioni mediamente del
37,6%, contro un incremento del Midex del 5,7% e del Mibtel del 13,4%.
Nel 2005 TIP S.p.A. ha effettuato investimenti in partecipazioni per complessivi euro 18,5 milioni e
disinvestimenti per 6,2 milioni di euro; le plusvalenze sui disinvestimenti sono state di circa il 63% dei valori di
carico.
Il Patrimonio netto contabile di TIP S.p.A. a fine 2005 ammonta a circa 169 milioni di euro, in crescita del 124%
sul 2004.
Fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell’esercizio 2005
− Ulteriore investimento in Datalogic SpA per un importo complessivo di circa 14 milioni di euro.
Tale investimento è stato effettuato all’inizio del 2006 - con la formula del Club Deal a seguito di un
impegno di TIP e co-investitori per oltre 80 milioni di euro - in connessione all’attuazione dell’aumento di
capitale deliberato dalla società per finanziare l’acquisizione dell’americana PSC Inc. Attualmente TIP detiene
il 5,64% del capitale, ad un valore di carico medio per azione di euro 19,7.
− Costituzione di Secontip
Si è conclusa con successo, con la costituzione della società, la sottoscrizione del capitale di Secontip S.p.A.
prima società di investimento italiana indipendente con focalizzazione esclusiva sul mercato secondario del
Private Equity a cui TIP partecipa come socio di riferimento con una quota del 39,4% unitamente a
numerosi investitori, privati ed istituzionali.
Secontip ha una dotazione finanziaria di circa 140 milioni di euro tra impegni alla sottoscrizione del capitale
e di obbligazioni cum warrant.
Secontip è specializzata nell’acquisto di portafogli di partecipazioni detenute da operatori di Private Equity e
di quote di fondi o società che operano nel Private Equity.
3
− Investimento in SOL S.p.A. Con gli acquisti dei primi mesi del 2006, TIP ha raggiunto lo 0,99% del capitale.
− Investimento in azioni I.Net S.p.A. Nel mese di marzo 2006 TIP ha acquisito il 2,5% circa del capitale.
− Investimento in Arkimedica S.p.A. Nel mese di febbraio 2006, TIP ha acquistato il 40% di ICOS Impianti
S.p.A., partecipazione successivamente conferita ad Arkimedica S.p.A., società che ha già fatto richiesta di
quotazione sul mercato Expandi, ottenendo in concambio il 6,7% del capitale.
Evoluzione della gestione nel 2006
Lo forzo attualmente in atto è prevalentemente indirizzato verso società non quotate interessate – tramite
l’investimento e/o il supporto consulenziale di TIP – ad accelerare i propri processi di sviluppo.
Trattazione in continua delle azioni TIP e nomina dell’Operatore Specialista
In funzione del crescente interesse di operatori professionali, tenuto conto del flottante effettivo della società e
dei volumi medi giornalieri trattati, TIP ha richiesto a Borsa Italiana SpA l’ammissione alla negoziazione delle
azioni alla classe 1 del Mercato Expandi, allo scopo di ottenere la trattazione in continua dei titoli. In data 21
Marzo 2006 Euromobiliare Sim SpA è stata nominata Operatore Specialista.
Nel corso della riunione, il CdA ha anche esaminato ed approvato la Relazione annuale sul Sistema di Corporate
Governance della società.
Allegati: sintesi di Stato Patrimoniale e Conto Economico consolidati e prospetti di Conto Economico e Stato
Patrimoniale di TIP S.p.A.
Tamburi Investment Partners S.p.A. – TIP - è una investment / merchant bank indipendente che effettua investimenti in
medie aziende in grado di esprimere delle “eccellenze” sul piano industriale ed imprenditoriale. Le partecipazioni di TIP
comprendono (in ordine alfabetico): Bioera (0,9%); Danieli rnc (1,23% del capitale totale); Datalogic (5,64%); Greenvision
Ambiente (2,34%); I.Net (2,50%); Interpump (3,65%); Linificio (1,10%); Monrif (7,82%); Monti Ascensori (5,01%); NH
Hoteles (0,48%); Reply (2,10%); Sol (0,99%). TIP controlla l’80% di Tamburi & Associati S.p.A. , uno dei principali
operatori italiani nell’advisory in operazioni di finanza straordinaria.
Contatto: Alessandra Gritti
 
sbaglierò ma non la vedo tanto bien..a meno che non succeda qualcosa mi sa che ci si vede dopo il dividendo per rivederla
un po più pimpante

saluti
 
el zazzaro ha scritto:
sbaglierò ma non la vedo tanto bien..a meno che non succeda qualcosa mi sa che ci si vede dopo il dividendo per rivederla
un po più pimpante

saluti
:eek: :no:
... per adesso sto toppando però non mi dispiace affatto:D :p :cool:
 
Strano movimento quello di ieri. Secondo mè è pronta per partire...
 
presente...

omars;)
 
Omars ha scritto:
presente...

omars;)
saluti al grande omars :bow:
stamattina ne ho mollate un pò
non mi meraviglierei che domani .... :D
 
articolo da finanza e mercati di sabato con intervista a fumagallus
 

Allegati

  • 3sol.jpg
    3sol.jpg
    110,4 KB · Visite: 113
ciao gila.

certo che qualcuno ne sta comprando parecchie...

omars
 
Indietro