Una negoziante chiude il suo negozio ben avviato per troppa burocrazia e tasse

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
Spende 250 euro al mese per il commercialista che fa poche cose ma non ne puo' fare a meno perche' le norme cambiano continuamente e lei non ha il tempo per seguirle.

Aggiunto che le tasse son tante, i costi di rifornimento sono aumentati parecchio e se lei li scarica sui prezzi di vendita, finisce che i clienti comprano meno

le bollette sono aumentate troppo;

Insomma a inizio anno tira giu' la serranda ed il piccolo rione che si serviva da lei per pane, frutta, verdure, alimenti vari, pizze cotte da lei con amore, dolci, prodotti di drogheria, ecc..

dovranno incamminarsi verso il supermercato lontano e la rimpiangeranno perche' lei era un' amica per tutti, li conosceva da anni e aveva un sorriso anche per i piu' stizzosi e seri
 

Julius67

methos
Registrato
24/9/07
Messaggi
37.700
Punti reazioni
1.797
Bene, i sx saranno contenti, Un evasore in meno.
 

Gutturnio

Nuovo Utente
Registrato
18/11/09
Messaggi
1.680
Punti reazioni
74
Questo è il mondo del commercio.
Se non riesci a stare sul mercato chiudi.
Dov'è la notizia? Che la signora è una brava persona?
 

Triplet

I love Greyhound
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.064
Punti reazioni
1.095
credo che abbia chiuso per le bollette insostenibili non per il commercialista da pagare che aveva anche prima...

e tutto sto casino perchè zelensky non vuole cedere il "donbass" che è circa il 10% dell'ucraina...

ringraziate zelensky quando passate davanti ala sua villa a forte dei marmi...
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
Questo è il mondo del commercio.
Se non riesci a stare sul mercato chiudi.
Dov'è la notizia? Che la signora è una brava persona?



La notizia é che la signora ha chiuso per tasse e burocrazia, non perché non riusciva a stare sul mercato, di mio aggiungo che forse era anche stanca.

Ci sono persone che hanno una propria dignità, per un po' sopportano poi mandano a fa in gulo, i prepotenti di stato, che burocratizzando e tassando gli rendono la vita impossibile, rinunciano al lavoro e al guadagno, perdono denaro per vivere in modo decente la loro vita.

Io ho fatto lo stesso con la mia impresina, anche per proteggere i figli che non meritano di finire schiavi come me per ingrassare i padroni di stato, guadagnavo bene, ero ben considerato sul mercato, i miei clienti sono stati tutti dispiaciuti, ma non sono la pezza da piedi dei padroni socialisti della repubblica italiana, mi sottraggo alla loro tortura. Naturalmente come da loro uso mi porteranno via circa la metà di quello che realizzo, ma saranno gli ultimi, tanti ma ultimi.

Ci si strozzino e crepino!
 
Ultima modifica:

Julius67

methos
Registrato
24/9/07
Messaggi
37.700
Punti reazioni
1.797
La notizia é che la signora ha chiuso per tasse e burocrazia, non perché non riusciva a stare sul mercato, di mio aggiungo che forse era anche stanca.

Ci sono persone che hanno una propria dignità, per un po' sopportano poi mandano a fa in gulo, i prepotenti di stato, che burocratizzando e tassando gli rendono la vita impossibile, rinunciano al lavoro e al guadagno, perdono denaro per vivere in modo decente la loro vita.

Io ho fatto lo stesso con la mia impresina, guadagnavo bene, ero ben considerato sul mercato, i miei clienti sono stati tutti dispiaciuti, ma non sono la pezza da piedi dei padroni socialisti della repubblica italiana, mi sottraggo alla loro tortura. Naturalmente come da loro uso mi porteranno via circa la metà di quello che realizzo, ma saranno gli ultimi, tanti ma ultimi. Ci si strozzino e crepino!
io ho fatto lo stesso. basta produrre ricchezza che poi va in mano ad altri. il 100% dell'irpef va in welfare ma a me non arriva niente.
 

zazen

Nuovo Utente
Registrato
17/7/07
Messaggi
28.392
Punti reazioni
1.014
era ora
gli im prenditori devono schiattare tutti
in italia devono rimanere solo
statali
pensionati
parcheggiatori abusivi
lavoratori in nero
spacciatori
migranti, mediatori culturali
fannulloni percettori di rdc
politici , sindacalisti
forestali
notai, avvocati
bancari
 

potamo

Nuovo Utente
Registrato
18/3/20
Messaggi
1.949
Punti reazioni
123
era ora
gli im prenditori devono schiattare tutti
in italia devono rimanere solo
statali
pensionati
parcheggiatori abusivi
lavoratori in nero
spacciatori
migranti, mediatori culturali
fannulloni percettori di rdc
politici , sindacalisti
forestali
notai, avvocati
bancari
I navigator, hai dimenticato la categoria più importante che farà risorgere dalle ceneri questo paese
 

Gutturnio

Nuovo Utente
Registrato
18/11/09
Messaggi
1.680
Punti reazioni
74
La notizia é che la signora ha chiuso per tasse e burocrazia, non perché non riusciva a stare sul mercato, di mio aggiungo che forse era anche stanca.
Tasse e burocrazia ci sono anche per quelli che continuano a produrre.
 

fdg86

eugenio forever
Registrato
8/5/10
Messaggi
23.496
Punti reazioni
568
Anche qui da me stanno chiudendo vari negozi 'storici', non penso gli manchino i soldi, penso siano stufi...
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
Tasse e burocrazia ci sono anche per quelli che continuano a produrre.



Certamente per un po' sopporti, io l'ho fatto per 60 anni, dovendo passare la ditta i figli ho preferito chiudere per proteggerli, non devono diventare come me, non schiavi del lavoro e dello stato.

Il sistema ti intossica poco per volta, é insostenibile ma finché hai forze sopporti, pensi che forse cambieranno, ma peggiorano sempre, l'avidità e la prepotenza dello stato con gli onesti é intollerabile, se riesci ad evadere ti salvi e sopravvivi altrimenti ti mangiano il fegato e ti fanno uscire di testa.
 

potamo

Nuovo Utente
Registrato
18/3/20
Messaggi
1.949
Punti reazioni
123
Tasse e burocrazia ci sono anche per quelli che continuano a produrre.
Vero, ma qui nel profondo Veneto il sentimento comune è che del lavoro, la parte di lavorare è quella meno faticosa, è tutto il contorno che genera malumore e stress. E non parlo solo di tasse, ma soprattutto la pachidermica burocrazia e l'esercito di burocrati che pare si divertano a mettere i bastoni fra le ruote al posto di consigliare come uscire dal ginepraio di carte e leggi su cui la burocrazia si regge. Io credo che questo dovrebbe far riflettere sul fatto che evidentemente c'è qualcosa che non va nel sistema "lavoro".
 

Julius67

methos
Registrato
24/9/07
Messaggi
37.700
Punti reazioni
1.797
Certamente per un po' sopporti, io l'ho fatto per 60 anni, dovendo passare la ditta i figli ho preferito chiudere per proteggerli, non devono diventare come me, non schiavi del lavoro e dello stato.

Il sistema ti intossica poco per volta, é insostenibile ma finché hai forze sopporti, pensi che forse cambieranno, ma peggiorano sempre, l'avidità e la prepotenza dello stato con gli onesti é intollerabile, se riesci ad evadere ti salvi e sopravvivi altrimenti ti mangiano il fegato e ti fanno uscire di testa.
E' così. ti riempiono di adempimenti, balzelli, burocrazia... ogni cosa è complicato. In più tutto il mondo che ti gira intorno commercialisti, notai, avvocati, artigiani (x assitenza varie) ti spolpa.
 

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
Questo è il mondo del commercio.
Se non riesci a stare sul mercato chiudi.
Dov'è la notizia? Che la signora è una brava persona?
Lei pratica prezzi simili a quelli del supermercato a differenza di altri negozietti, il suo negozio ha parecchi clienti affezionati e abituali, ma non regge piu' lo stress ed il costo della burocrazia, vero cancro dell' economia italiana, piu' delle tasse!
 

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
credo che abbia chiuso per le bollette insostenibili non per il commercialista da pagare che aveva anche prima...

e tutto sto casino perchè zelensky non vuole cedere il "donbass" che è circa il 10% dell'ucraina...

ringraziate zelensky quando passate davanti ala sua villa a forte dei marmi...
E' un complesso di motivi:tasse, bollette, materie prime aumentate, ma il maggiore e' la burocrazia ed il suo costo.
Deve continuamente raccogliere carte e portarle al commercialista che ha aumentato la sua parcella.

Passa le ore libere a sistemare queste scartoffie che aumentano sempre di piu'
 

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
962
Vero, ma qui nel profondo Veneto il sentimento comune è che del lavoro, la parte di lavorare è quella meno faticosa, è tutto il contorno che genera malumore e stress. E non parlo solo di tasse, ma soprattutto la pachidermica burocrazia e l'esercito di burocrati che pare si divertano a mettere i bastoni fra le ruote al posto di consigliare come uscire dal ginepraio di carte e leggi su cui la burocrazia si regge. Io credo che questo dovrebbe far riflettere sul fatto che evidentemente c'è qualcosa che non va nel sistema "lavoro".
Siamo un paese da rivoltare, anni fa avevano istituito un ministero della semplificazione burocratica che prob.ha prodotto altre norme per complicare di piu'
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.641
Punti reazioni
605
Certamente per un po' sopporti, io l'ho fatto per 60 anni, dovendo passare la ditta i figli ho preferito chiudere per proteggerli, non devono diventare come me, non schiavi del lavoro e dello stato.

Il sistema ti intossica poco per volta, é insostenibile ma finché hai forze sopporti, pensi che forse cambieranno, ma peggiorano sempre, l'avidità e la prepotenza dello stato con gli onesti é intollerabile, se riesci ad evadere ti salvi e sopravvivi altrimenti ti mangiano il fegato e ti fanno uscire di testa.

Io non farei troppo la vittima su.

Alla fine hai vissuto negli anni d'oro, dove si faceva finta di pagare le tasse, avrai fatto pacchi di milioni i quali i tuoi figli oggi vivono bene.
Oggi tutto questo non è piu' possibile.
Avessi potuto vivere quel periodo lì oggi sarei ricco anche io.

Poi dai io alla tua età non starei a disperarmi per i soldi, penserei a godermi la vita il possibile.

Comunque è vero, chi fa piccole attività in italia oggi al 90% dovrebbe chiudere ma non solo per le tasse, soprattutto perché non è competitivo con il mercato.
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
Io non farei troppo la vittima su.

Alla fine hai vissuto negli anni d'oro, dove si faceva finta di pagare le tasse, avrai fatto pacchi di milioni i quali i tuoi figli oggi vivono bene.
Oggi tutto questo non è piu' possibile.
Avessi potuto vivere quel periodo lì oggi sarei ricco anche io.

Poi dai io alla tua età non starei a disperarmi per i soldi, penserei a godermi la vita il possibile.

Comunque è vero, chi fa piccole attività in italia oggi al 90% dovrebbe chiudere ma non solo per le tasse, soprattutto perché non è competitivo con il mercato.


Far finta di pagare le tasse lo farai tu io non l'ho mai fatto, l'avrei fatto più che volentieri se avessi potuto, se non sai come funziona il sistema dei sub fornitori industriali taci e evita di insultare, bolla e fattura da sempre, pressione fiscale e contributiva al 66,5%, con il resto devi mantenere la famiglia e finanziare l'azienda, avanzavano le briciole prontamente svalutate dalla repubblica italiana che così si mangiava anche quello, non diventi ricco e i soldi non te li regala nessuno.

60 anni di lavoro per ingrassare i tassatori italiani, a me sono rimaste le briciole, la schiena a pezzi, l'udito perso, stress nervoso invalidante, non mi lamento dei soldi, ho da vivere l'unico vantaggio delle tasse e contributi pagati è una buona pensione.

Porta rispetto agli anziani e evita di dare del ladro a chi non conosci, migliorerai te stesso.