Una realtà che sfugge ai nostri sensi, ma che esiste.

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

FR

Entanglement
Registrato
1/4/00
Messaggi
1.900
Punti reazioni
250
Noi associamo il concetto d'immenso a ciò che colpisce direttamente i nostri sensi, come ad esempio la volta celeste, il mare, l'orizzonte. Queste realtà non hanno confini e per questo le consideriamo incommensurabili.

Noi siamo circondati anche da oggetti molto piccoli, come ad esempio un granellino di sabbia che, a malapena appare alla nostra vista.

Ebbene anche quella piccola porzione di materia contiene in se un numero molto grande di particelle: gli atomi di cui possiamo quantificare il numero che è grandissimo diciamo all'incirca, cercando un'unità di misura a noi familiare, un miliardo di miliardi di atomi.

Il concetto di atomo fu introdotto per primo, con una grandissima geniale intuizione, dal filosofo greco Democrito ( c.a 470 a.C.) che se lo immaginava piccolo, invisibile, indivisibile. E questa concezione dell'atomo è durata fino alla fine del XIX secolo, quando appunto si appurò che gli atomi non sono indivisibili.

Adesso sappiamo, grazie a nuove ed entusiasmanti scoperte, che esiste una realtà sub atomica dove vengono scoperte nuove piccole entità materiali, a loro volta formate da subunità, dando luogo a fenomeni, la cui natura è ben lungi dall'essere definita ed i confini poco definibili.

Pensare che da piccolo mi chiedevo che gusto c'era nella vita se la maggior parte delle cose erano state già scoperte.
FR
 
Ciao FR,

a me ha sempre dato un epidermico stupore pensare che pur nell'infinitamente piccolo la gran parte della materia sia costituita da vuoto, per le distanze proporzionalmente enormi tra i componenti (conosciuti) dell'atomo e le connessioni fra loro.

Stai tranquillo che c'é ancora molto, moltissimo da scoprire.
O forse siamo ancora solo agli inizi della conoscenza scientifica.


mario
 
Scritto da Enig Mistico

Uhm.

Enig Mistico


L'esserci ancora molto da scoprire si riferiva a me, solo a me. :)


Ciao Enig-uhm :)


micro
 
Scritto da microalfa
Ciao FR,

a me ha sempre dato un epidermico stupore pensare che pur nell'infinitamente piccolo la gran parte della materia sia costituita da vuoto, per le distanze proporzionalmente enormi tra i componenti (conosciuti) dell'atomo e le connessioni fra loro.

Stai tranquillo che c'é ancora molto, moltissimo da scoprire.
O forse siamo ancora solo agli inizi della conoscenza scientifica.


mario
E' vero l'atomo è per la maggior parte vuoto, quasi tutta la massa è concentrata nel nucleo.
Ciao Mario
FR
 
Re: Re: Una realtà che sfugge ai nostri sensi, ma che esiste.

Scritto da Enig Mistico

La realta', caro FR...
La realta' non esiste.

Enig Mistico


...specie quando non si consuma dall''84...


Mi fai morire :)
 
Re: Re: Una realtà che sfugge ai nostri sensi, ma che esiste.

Scritto da Enig Mistico
La realta', caro FR...
La realta' non esiste.

Enig Mistico


Nella tua fantasia forse, caro Enig. (prima discordanza)
 
La realtà.
Andiamoci cauti.

Ci sono Platone e l'apparenza, Kierkegaard e Nietzsche e la fede, la chiarezza di Descartes, le prospettive sulla natura (della realtà ?) Hegeliane e Kantiane.

E poi ancora.
Le hidden variables della scuola di Copenhagen, la quintessenza cosmologica di questa lambda maiuscola, onde o corpuscoli...

In tanti hanno già preso granchi....
Meglio andare cauti.

Enig Mistico
 
Re: Re: Una realtà che sfugge ai nostri sensi, ma che esiste.

Scritto da Enig Mistico
La realta', caro FR...
La realta' non esiste.

Enig Mistico
Ti assicuro caro Enig che il dubbio e non la certezza è sempre presente nella mia mente.
Ciao
FR
 
Scritto da Enig Mistico
La realtà.
Andiamoci cauti.

Ci sono Platone e l'apparenza, Kierkegaard e Nietzsche e la fede, la chiarezza di Descartes, le prospettive sulla natura (della realtà ?) Hegeliane e Kantiane.

E poi ancora.
Le hidden variables della scuola di Copenhagen, la quintessenza cosmologica di questa lambda maiuscola, onde o corpuscoli...

In tanti hanno già preso granchi....
Meglio andare cauti.

Enig Mistico
Certamente bisogna procedere con cautela: intanto sappiamo che un corpuscolo, l'elettrone e la luce come radiazione elettromagnetica (onde) producono fenomeni simili.

E' inevitabile che si vada avanti per approssimazioni sempre piu' precise, corregendo e perfezionando le vecchie teorie.
FR
 
Scritto da FR
Certamente bisogna procedere con cautela: intanto sappiamo che un corpuscolo, l'elettrone e la luce come radiazione elettromagnetica (onde) producono fenomeni simili.

E' inevitabile che si vada avanti per approssimazioni sempre piu' precise, corregendo e perfezionando le vecchie teorie.
FR

No.
Non facciamo confusione.
Non si tratta di approssimazioni.
E' proprio che la realtà _non_ esiste.

Enig Mistico
 
Scritto da Enig Mistico
No.
Non facciamo confusione.
Non si tratta di approssimazioni.
E' proprio che la realtà _non_ esiste.

Enig Mistico
Siccome ritengo le tue provocazioni sempre intelligenti ed argute, mi piacerebbe, se vuoi e se puoi, che tu precisassi meglio il concetto della realtà _non_ esiste, in modo che io non possa fare più confusione.
Grazie e ciao
FR
 
Scritto da FR
Siccome ritengo le tue provocazioni sempre intelligenti ed argute, mi piacerebbe, se vuoi e se puoi, che tu precisassi meglio il concetto della realtà _non_ esiste, in modo che io non possa fare più confusione.
Grazie e ciao
FR



Si, fatti identificare Enig Mistico.
Sei un solipsista, un idealista, uno strumentalista, o cos'altro?

Siamo pronti al confronto.
 
Intagliatore di ananas.
Lo san tutti.

Enig Mistico
 
Non è che sia "difficile" sapere se il gatto dentro la scatola è vivo o morto.
E' che non ha senso il concetto di ciò che _esiste_ dentro la scatola (visto come) indipendente da noi che ci guardiamo (dentro la scatola).

Se noi siamo fuori dalla scatola, e la scatola è chiusa, non esiste una realtà descrivibile (solamente) come "gatto vivo" o "gatto morto".

Non esiste.
E non ha senso parlarne.

Enig Mistico
 
Quali ananas?


Forse quelli che mangiano gli ingenui realisti come me?
 
"La coscienza è il teatro, e precisamente l'unico teatro su cui si rappresenta tutto quanto avviene nell'universo, il recipiente che contiene tutto, assolutamente tutto, e al di fuori del quale non esiste nulla." (Erwin Schrödinger, fisico)

Non so se mangiasse ananas.
 
Scritto da Enig Mistico
Non è che sia "difficile" sapere se il gatto dentro la scatola è vivo o morto.
E' che non ha senso il concetto di ciò che _esiste_ dentro la scatola (visto come) indipendente da noi che ci guardiamo (dentro la scatola).

Se noi siamo fuori dalla scatola, e la scatola è chiusa, non esiste una realtà descrivibile (solamente) come "gatto vivo" o "gatto morto".

Non esiste.
E non ha senso parlarne.

Enig Mistico


Ma questo è un esempio preso dalla meccanica quantistica, al massimo mostra l'indissolubilità del legame soggetto-oggetto, non è che la sua controintuitività ci dica nulla sulla natura della realtà.
 
Indietro