Uranio: Pronto ad esplodere

Mine98

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
242
Punti reazioni
8
Quello che dobbiamo tenere a mente è che MUSK ha ora un patrimonio che vale 8 volte l'intero settore del mercato azionario dell'uranio, e Tesla 32 volte. - nessun analista azionario ha fatto i conti, quanta energia nucleare è necessaria per soddisfare gli obiettivi di vendita di auto di Tesla?

Se le previsioni di Wall Street sono per corrette su Tesla, il nostro pianeta è in un colossale deficit di uranio.
 

rispi

matite colorate, NO grazie!
Registrato
8/10/19
Messaggi
2.588
Punti reazioni
80
minatori di uranio ... una forza della natura.
gli ex-piccoli non mi hanno dato l'occasione di rientrare,
resto solido, per i prossimi due anni, con la posizione in Denison a 0,5$ da dicembre 2020.
 

Mine98

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
242
Punti reazioni
8
Perché siamo solo all'inizio del mercato rialzista dell'uranio.

- Centro comune di ricerca europeo (EU JRC) : Il #nucleare è sicuro, pulito e 'sostenibile'

- Crescita del nucleare del 46% in Cina entro il 2025

- Piano climatico di #Biden

- Minatori di #uranio che invece di produrre comprano sul mercato spot

- Diverse miniere ferme e 2 definitivamente chiuse

- Decarbonizzazione nucleare globale

- Rivoluzione SMR

- Imminenti acquisti di Uranium Participation Corp sul mercato spot.

Gli istituzionali (non è una mania da retail) si stanno posizionando.

Ho diverse azioni in profitto tra il 300% ed il 500%.

Ma il bello deve ancora venire...

Update: La Cina prevede di costruire almeno ulteriori 150 reattori nucleari.

Diversi segnali ci indicano che l'uranio diventerà mainstream.

Riguardo a tutti i messaggi che sto ricevendo in privato (non rispondo mai perché sono un enormità): no, non ho ancora venduto una singola posizione.
 
Ultima modifica:

afrikano71

Nuovo Utente
Registrato
9/4/11
Messaggi
3.289
Punti reazioni
100
L'acquisizione di Uranium One Americas da parte di Uranium Energy mostra che il settore dell'uranio negli Stati Uniti è sopravvalutato
Novembre 13, 2021 2: 34 AM ETUranium Energy Corp. (UEC)UUUU
Sommario
Uranium Energy sta acquistando la miniera di Willow Creek in naftalina e molti altri piccoli progetti di uranio di Uranium One negli Stati Uniti.
L'accordo aumenta significativamente le risorse e la capacità di elaborazione dell'azienda, ma pone un punto interrogativo sulle elevate valutazioni dei minatori di uranio statunitensi.
I giacimenti di uranio degli Stati Uniti hanno qualità basse e costi elevati, e ritengo improbabile che qualcuno di loro entri in produzione.
L'intero settore dell'uranio è distaccato dai fondamentali a causa del significativo interesse degli investitori e di pochi nomi in cui investire.
La vendita allo scoperto qui sembra rischiosa, ma una posizione in LEAPS potrebbe essere una strategia praticabile.
Segno radioattivo nero su sfondo giallo
BreakingTheWalls/iStock via Getty Images

Tesi di investimento
Il 9 novembre, Uranium Energy(UEC)ha annunciato che sta acquistando il braccio americano della russa Uranium One per $ 112 milioni in contanti e la sostituzione di $ 19 milioni in obbligazioni di bonifica. Sostiene che questo accordo la posiziona come la più grande compagnia mineraria americana di uranio, il che trovo strano considerando che non produrrà una sola libbra di uranio quest'anno.

Per me, questo accordo mostra quanto il mercato dell'uranio si sia staccato dai fondamentali. Pensateci: 131 milioni di dollari vi comprano un impianto con una capacità di lavorazione di 2,5 milioni di libbre di uranio all'anno e poco meno di 42 milioni di libbre di risorse di uranio di bassa qualità che difficilmente entreranno mai in produzione. Dovrebbe farti chiedere perché le società statunitensi di uranio come Uranium Energy and Energy Fuels(UUUU)che hanno giacimenti di uranio di bassa qualità non produttori hanno capitalizzazioni di mercato di $ 1,35 miliardi e $ 1,62 miliardi al momento della scrittura, rispettivamente.

Panoramica dell'affare
Uranium One è di proprietà della russa Rosatom dal 2010 ed è il quarto più grande minatore di uranio al mondo. Nel 2020, la sua produzione attribuibile è stata di 11,1 milioni di sterline. Tuttavia, non una sola libbra di uranio proveniva dagli Stati Uniti. La sua miniera di Willow Creek è stata chiusa da luglio 2018 e la ragione di ciò è che i depositi di uranio degli Stati Uniti sono solo ora fattibili al prezzo attuale dell'uranio.

Uranium One sta vendendo i suoi sette progetti di uranio nel bacino del fiume Powder nel Wyoming e cinque nel bacino del Great Divide a Uranium Energy. L'accordo include il progetto Willow Creek e il suo impianto di lavorazione centrale Irigaray ISR, nonché diversi altri progetti, tra cui Christensen Ranch.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Uranium Energy ha sottolineato nel suo comunicato stampa che Irigaray ha una capacità autorizzata di 2,5 milioni di libbre di uranio all'anno. Tuttavia, l'attuale capacità installata è di soli 1,3 milioni di libbre di uranio all'anno. Come si può vedere dalla tabella sottostante, i gradi di Willow Creek sono piuttosto bassi, il che è tipico per i progetti di uranio degli Stati Uniti.



(Fonte: Uranium One)

Inoltre, Willow Creek ha storicamente operato ben al di sotto della sua capacità installata. Nel 2017, la miniera ha prodotto solo 0,1 milioni di libbre di uranio e ha registrato perdite per 10,1 milioni di dollari.



(Fonte: Uranium One)

Nel complesso, l'anno migliore per Willow Creek in termini di produzione è stato il 2013, quando ha sfornato 0,94 milioni di libbre di uranio. La ragione di ciò è che le nuove attività di installazione e costruzione di pozzi sono state sospese alla fine del secondo trimestre 2013 a causa dei continui bassi prezzi dell'uranio. I prezzi dell'uranio allora erano intorno al livello di oggi e la miniera finì quell'anno con un fatturato di $ 68 milioni e un profitto lordo di $ 0,8 milioni.



(Fonte: Trading Economics)

Nel complesso, vedo Willow Creek come un progetto di uranio ad alto costo che ha una storia piuttosto negativa da un punto di vista finanziario. La sua storia è condivisa praticamente da tutti i progetti negli Stati Uniti, che non potevano competere con i concorrenti kazaki e canadesi poiché i prezzi dell'uranio sono diminuiti negli ultimi dieci anni. Oggi, il settore dell'uranio negli Stati Uniti è praticamente morto. Nel Q3 2021, la produzione locale si è attestata a soli 5.297 libbre di uranio.



(Fonte: VIA)

La ragione per cui Uranium Energy ha acquistato Willow Creek sembra essere sinergie in quanto il suo reno Creek ISR Project si trova a soli 45 miglia di distanza da Irigaray. Tuttavia, non vedo come questo migliorerà il progetto in modo significativo considerando che i gradi a Reno Creek sono inferiori a Willow Creek.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Oltre a Willow Creek, Uranium Energy sta acquistando cinque proprietà nel Great Divide Basin. C'è una stima delle risorse solo per uno di loro - deposito JAB. È più o meno lo stesso: gradi bassi e non molti chili di uranio.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Nel complesso, questo acquisto aumenta le risorse misurate e indicate di Uranium Energy da 58,5 milioni di sterline a 96,1 milioni di sterline e la sua capacità autorizzata da 2 milioni di sterline a 6,5 milioni di sterline. È tra le rare transazioni M&A che vediamo nello spazio dell'uranio e viene a mostrarti quanto sia sopravvalutata questa società considerando che sta quasi raddoppiando la sua base patrimoniale per $ 131 milioni. I rialzisti dell'uranio faranno notare che il mercato dell'uranio è in deficit strutturale e che i prezzi spot dell'uranio si stanno riprendendo dopo un mercato ribassista decennale. Tuttavia, lo spazio dell'uranio è piccolo e ha un consumo annuo di soli 190 milioni di sterline. C'è spazio solo per alcune nuove miniere e guardando ai dati finanziari, quelle che hanno maggiori probabilità di entrare in produzione nel prossimo decennio includono Arrow e McArthur River in Canada, Dasa in Niger e Salamanca in Spagna. Per non parlare del fatto che Kazatomprom ha funzionato all'80% della capacità nel tentativo di aumentare i prezzi dell'uranio.

A mio avviso, la futura produzione di uranio sarà probabilmente concentrata in una manciata di minatori, senza che nessuno di loro si concentri sugli Stati Uniti. È un settore piccolo ma attira molto l'interesse degli investitori e questo potrebbe spiegare perché anche le valutazioni di mercato delle aziende che difficilmente riuscirà mai a raggiungere la produzione sono aumentate vertiginosamente nell'ultimo anno.



(Fonte: Seeking Alpha)

Takeaway per gli investitori
Uranium Energy sta aumentando significativamente la sua base di risorse e la capacità di elaborazione attraverso l'acquisto di 131 milioni di dollari delle attività statunitensi di Uranium One. Tuttavia, Willow Creek ha una storia finanziaria piuttosto negativa e non vedo come i progetti di uranio degli Stati Uniti possano competere con progetti del calibro di Arrow, McArthur River e Dasa. Questo accordo è un buon promemoria del fatto che la valutazione di mercato di Uranium Energy e di altri minatori di uranio focalizzati sugli Stati Uniti si è staccata dai fondamentali. È comprensibile perché questo stia accadendo poiché i prezzi dell'uranio sono aumentati e non ci sono molte aziende in cui i nuovi investitori possono mettere i loro soldi.

Sono ribassista su questo, ma penso che la vendita allo scoperto sia molto rischiosa considerando che è impossibile prevedere quando finirà questa euforia delle scorte di uranio. Un percorso praticabile per gli investitori potrebbe essere una piccola posizione in titoli di anticipazione azionaria a lungo termine (LEAPS).



(Fonte: Seeking Alpha)

Questo articolo è stato scritto da

Immagine del profilo Gold Panda
Panda d'oro
4.67K Seguaci
Ho investito in azioni per 13 anni, la maggior parte del tempo nella mia nativa Bulgaria. Ho uno scapolo...
Orizzonte a lungo termine, valore, azioni lunghe/corte

Collaboratore dal 2015

Ho investito in azioni per 13 anni, la maggior parte del tempo nella mia nativa Bulgaria. Ho una laurea in Finanza e un Master in International Business e mi piace leggere Pratchett e Michael Lewis. Per quanto riguarda le opportunità che copro, tieni conto del fatto che sono un ammiratore del leggendario gestore di fondi Peter Lynch, quindi tendo a seguire gran parte della sua filosofia di investimento.

- Divulgazione: non sono un consulente finanziario. Tutti gli articoli sono la mia opinione - non sono suggerimenti per acquistare o vendere titoli. Esegui la tua due diligence e consulta un professionista finanziario prima di fare trading.

Divulgazione: Io / noi non abbiamo azioni, opzioni o posizioni derivate simili in nessuna delle società menzionate, e non abbiamo intenzione di avviare tali posizioni entro le prossime 72 ore. Ho scritto questo articolo da solo, ed esprime le mie opinioni. Non ricevo alcun compenso per questo (se non da Seeking Alpha). Non ho alcun rapporto commerciale con alcuna società le cui azioni sono menzionate in questo articolo.

Divulgazione aggiuntiva: Non sono un consulente finanziario. Tutti gli articoli sono la mia opinione - non sono suggerimenti per acquistare o vendere titoli. Esegui la tua due diligence e consulta un professionista finanziario prima di fare tradin
 

Mine98

Nuovo Utente
Registrato
15/11/16
Messaggi
242
Punti reazioni
8
L'acquisizione di Uranium One Americas da parte di Uranium Energy mostra che il settore dell'uranio negli Stati Uniti è sopravvalutato
Novembre 13, 2021 2: 34 AM ETUranium Energy Corp. (UEC)UUUU
Sommario
Uranium Energy sta acquistando la miniera di Willow Creek in naftalina e molti altri piccoli progetti di uranio di Uranium One negli Stati Uniti.
L'accordo aumenta significativamente le risorse e la capacità di elaborazione dell'azienda, ma pone un punto interrogativo sulle elevate valutazioni dei minatori di uranio statunitensi.
I giacimenti di uranio degli Stati Uniti hanno qualità basse e costi elevati, e ritengo improbabile che qualcuno di loro entri in produzione.
L'intero settore dell'uranio è distaccato dai fondamentali a causa del significativo interesse degli investitori e di pochi nomi in cui investire.
La vendita allo scoperto qui sembra rischiosa, ma una posizione in LEAPS potrebbe essere una strategia praticabile.
Segno radioattivo nero su sfondo giallo
BreakingTheWalls/iStock via Getty Images

Tesi di investimento
Il 9 novembre, Uranium Energy(UEC)ha annunciato che sta acquistando il braccio americano della russa Uranium One per $ 112 milioni in contanti e la sostituzione di $ 19 milioni in obbligazioni di bonifica. Sostiene che questo accordo la posiziona come la più grande compagnia mineraria americana di uranio, il che trovo strano considerando che non produrrà una sola libbra di uranio quest'anno.

Per me, questo accordo mostra quanto il mercato dell'uranio si sia staccato dai fondamentali. Pensateci: 131 milioni di dollari vi comprano un impianto con una capacità di lavorazione di 2,5 milioni di libbre di uranio all'anno e poco meno di 42 milioni di libbre di risorse di uranio di bassa qualità che difficilmente entreranno mai in produzione. Dovrebbe farti chiedere perché le società statunitensi di uranio come Uranium Energy and Energy Fuels(UUUU)che hanno giacimenti di uranio di bassa qualità non produttori hanno capitalizzazioni di mercato di $ 1,35 miliardi e $ 1,62 miliardi al momento della scrittura, rispettivamente.

Panoramica dell'affare
Uranium One è di proprietà della russa Rosatom dal 2010 ed è il quarto più grande minatore di uranio al mondo. Nel 2020, la sua produzione attribuibile è stata di 11,1 milioni di sterline. Tuttavia, non una sola libbra di uranio proveniva dagli Stati Uniti. La sua miniera di Willow Creek è stata chiusa da luglio 2018 e la ragione di ciò è che i depositi di uranio degli Stati Uniti sono solo ora fattibili al prezzo attuale dell'uranio.

Uranium One sta vendendo i suoi sette progetti di uranio nel bacino del fiume Powder nel Wyoming e cinque nel bacino del Great Divide a Uranium Energy. L'accordo include il progetto Willow Creek e il suo impianto di lavorazione centrale Irigaray ISR, nonché diversi altri progetti, tra cui Christensen Ranch.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Uranium Energy ha sottolineato nel suo comunicato stampa che Irigaray ha una capacità autorizzata di 2,5 milioni di libbre di uranio all'anno. Tuttavia, l'attuale capacità installata è di soli 1,3 milioni di libbre di uranio all'anno. Come si può vedere dalla tabella sottostante, i gradi di Willow Creek sono piuttosto bassi, il che è tipico per i progetti di uranio degli Stati Uniti.



(Fonte: Uranium One)

Inoltre, Willow Creek ha storicamente operato ben al di sotto della sua capacità installata. Nel 2017, la miniera ha prodotto solo 0,1 milioni di libbre di uranio e ha registrato perdite per 10,1 milioni di dollari.



(Fonte: Uranium One)

Nel complesso, l'anno migliore per Willow Creek in termini di produzione è stato il 2013, quando ha sfornato 0,94 milioni di libbre di uranio. La ragione di ciò è che le nuove attività di installazione e costruzione di pozzi sono state sospese alla fine del secondo trimestre 2013 a causa dei continui bassi prezzi dell'uranio. I prezzi dell'uranio allora erano intorno al livello di oggi e la miniera finì quell'anno con un fatturato di $ 68 milioni e un profitto lordo di $ 0,8 milioni.



(Fonte: Trading Economics)

Nel complesso, vedo Willow Creek come un progetto di uranio ad alto costo che ha una storia piuttosto negativa da un punto di vista finanziario. La sua storia è condivisa praticamente da tutti i progetti negli Stati Uniti, che non potevano competere con i concorrenti kazaki e canadesi poiché i prezzi dell'uranio sono diminuiti negli ultimi dieci anni. Oggi, il settore dell'uranio negli Stati Uniti è praticamente morto. Nel Q3 2021, la produzione locale si è attestata a soli 5.297 libbre di uranio.



(Fonte: VIA)

La ragione per cui Uranium Energy ha acquistato Willow Creek sembra essere sinergie in quanto il suo reno Creek ISR Project si trova a soli 45 miglia di distanza da Irigaray. Tuttavia, non vedo come questo migliorerà il progetto in modo significativo considerando che i gradi a Reno Creek sono inferiori a Willow Creek.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Oltre a Willow Creek, Uranium Energy sta acquistando cinque proprietà nel Great Divide Basin. C'è una stima delle risorse solo per uno di loro - deposito JAB. È più o meno lo stesso: gradi bassi e non molti chili di uranio.



(Fonte: Energia dell'uranio)

Nel complesso, questo acquisto aumenta le risorse misurate e indicate di Uranium Energy da 58,5 milioni di sterline a 96,1 milioni di sterline e la sua capacità autorizzata da 2 milioni di sterline a 6,5 milioni di sterline. È tra le rare transazioni M&A che vediamo nello spazio dell'uranio e viene a mostrarti quanto sia sopravvalutata questa società considerando che sta quasi raddoppiando la sua base patrimoniale per $ 131 milioni. I rialzisti dell'uranio faranno notare che il mercato dell'uranio è in deficit strutturale e che i prezzi spot dell'uranio si stanno riprendendo dopo un mercato ribassista decennale. Tuttavia, lo spazio dell'uranio è piccolo e ha un consumo annuo di soli 190 milioni di sterline. C'è spazio solo per alcune nuove miniere e guardando ai dati finanziari, quelle che hanno maggiori probabilità di entrare in produzione nel prossimo decennio includono Arrow e McArthur River in Canada, Dasa in Niger e Salamanca in Spagna. Per non parlare del fatto che Kazatomprom ha funzionato all'80% della capacità nel tentativo di aumentare i prezzi dell'uranio.

A mio avviso, la futura produzione di uranio sarà probabilmente concentrata in una manciata di minatori, senza che nessuno di loro si concentri sugli Stati Uniti. È un settore piccolo ma attira molto l'interesse degli investitori e questo potrebbe spiegare perché anche le valutazioni di mercato delle aziende che difficilmente riuscirà mai a raggiungere la produzione sono aumentate vertiginosamente nell'ultimo anno.



(Fonte: Seeking Alpha)

Takeaway per gli investitori
Uranium Energy sta aumentando significativamente la sua base di risorse e la capacità di elaborazione attraverso l'acquisto di 131 milioni di dollari delle attività statunitensi di Uranium One. Tuttavia, Willow Creek ha una storia finanziaria piuttosto negativa e non vedo come i progetti di uranio degli Stati Uniti possano competere con progetti del calibro di Arrow, McArthur River e Dasa. Questo accordo è un buon promemoria del fatto che la valutazione di mercato di Uranium Energy e di altri minatori di uranio focalizzati sugli Stati Uniti si è staccata dai fondamentali. È comprensibile perché questo stia accadendo poiché i prezzi dell'uranio sono aumentati e non ci sono molte aziende in cui i nuovi investitori possono mettere i loro soldi.

Sono ribassista su questo, ma penso che la vendita allo scoperto sia molto rischiosa considerando che è impossibile prevedere quando finirà questa euforia delle scorte di uranio. Un percorso praticabile per gli investitori potrebbe essere una piccola posizione in titoli di anticipazione azionaria a lungo termine (LEAPS).



(Fonte: Seeking Alpha)

Questo articolo è stato scritto da

Immagine del profilo Gold Panda
Panda d'oro
4.67K Seguaci
Ho investito in azioni per 13 anni, la maggior parte del tempo nella mia nativa Bulgaria. Ho uno scapolo...
Orizzonte a lungo termine, valore, azioni lunghe/corte

Collaboratore dal 2015

Ho investito in azioni per 13 anni, la maggior parte del tempo nella mia nativa Bulgaria. Ho una laurea in Finanza e un Master in International Business e mi piace leggere Pratchett e Michael Lewis. Per quanto riguarda le opportunità che copro, tieni conto del fatto che sono un ammiratore del leggendario gestore di fondi Peter Lynch, quindi tendo a seguire gran parte della sua filosofia di investimento.

- Divulgazione: non sono un consulente finanziario. Tutti gli articoli sono la mia opinione - non sono suggerimenti per acquistare o vendere titoli. Esegui la tua due diligence e consulta un professionista finanziario prima di fare trading.

Divulgazione: Io / noi non abbiamo azioni, opzioni o posizioni derivate simili in nessuna delle società menzionate, e non abbiamo intenzione di avviare tali posizioni entro le prossime 72 ore. Ho scritto questo articolo da solo, ed esprime le mie opinioni. Non ricevo alcun compenso per questo (se non da Seeking Alpha). Non ho alcun rapporto commerciale con alcuna società le cui azioni sono menzionate in questo articolo.

Divulgazione aggiuntiva: Non sono un consulente finanziario. Tutti gli articoli sono la mia opinione - non sono suggerimenti per acquistare o vendere titoli. Esegui la tua due diligence e consulta un professionista finanziario prima di fare tradin

Premesso che mi sono fermato a leggere alla quinta riga.

1) Le azioni ad alta crescita sono sempre sopravvalutate, negli ultimi 20 anni amazon è sempre stata considerata sopravvalutata.

2) ovviamente entrare adesso sui minatori di uranio è rischioso, ma giocare con i soldi del mercato, per chi come me è entrato nel 2019, è diverso.

Cerco sempre opportunità asimmetriche sul mercato, l'uranio era una di quelle fino al 2022.

Ora non lo è più, l'unico strumento con un buon rischio rendimento è Sprott physical uranium trust.

Questo ovviamente non significa che io venda le mie posizioni in uranio in media in crescita del 500%, dato che penso l'uranio sarà più in alto di dove è ora nei prossimi 2/5 anni.
 

orsomatoro

mind the gap
Registrato
24/2/12
Messaggi
3.628
Punti reazioni
63
Premesso che mi sono fermato a leggere alla quinta riga.

1) Le azioni ad alta crescita sono sempre sopravvalutate, negli ultimi 20 anni amazon è sempre stata considerata sopravvalutata.

2) ovviamente entrare adesso sui minatori di uranio è rischioso, ma giocare con i soldi del mercato, per chi come me è entrato nel 2019, è diverso.

Cerco sempre opportunità asimmetriche sul mercato, l'uranio era una di quelle fino al 2022.

Ora non lo è più, l'unico strumento con un buon rischio rendimento è Sprott physical uranium trust.

Questo ovviamente non significa che io venda le mie posizioni in uranio in media in crescita del 500%, dato che penso l'uranio sarà più in alto di dove è ora nei prossimi 2/5 anni.




sono sostenitore del nucleare da lunga data, concordo su sprott phys ur trust peccato solo quel mega gap a quota 5$ circa di metà luglio :confused:
 
Ultima modifica:

rispi

matite colorate, NO grazie!
Registrato
8/10/19
Messaggi
2.588
Punti reazioni
80
🚨
NAK in caduta libera causa eventi geopolitici.
Come diceva il saggio? Bloods in the street…
Personalmente lascio posizionare il contingente di “stabilizzazione” russo e poi prendo la mia quota del primo e quasi unico produttore di uranio al mondo.

Kazakistan, la situazione resta tesa: forze CSTO nel paese, ad Almaty liberata la piazza centrale - 06.01.2022, Sputnik Italia



Qualche chicca per chi volesse approfondire?
WWI e BOE entrambi su Sidney. Occhio che queste possono letteralmente esplodere in mano, soprattutto la prima, creando invalidità permanente.
Saluti
 
Ultima modifica:

E_nr

Nuovo Utente
Registrato
27/1/22
Messaggi
29
Punti reazioni
0
Ciao Rispi, mi potresti dire il nome del più grande produttore di uranio del mondo?
 

E_nr

Nuovo Utente
Registrato
27/1/22
Messaggi
29
Punti reazioni
0
🚨
NAK in caduta libera causa eventi geopolitici.
Come diceva il saggio? Bloods in the street…
Personalmente lascio posizionare il contingente di “stabilizzazione” russo e poi prendo la mia quota del primo e quasi unico produttore di uranio al mondo.

Kazakistan, la situazione resta tesa: forze CSTO nel paese, ad Almaty liberata la piazza centrale - 06.01.2022, Sputnik Italia



Qualche chicca per chi volesse approfondire?
WWI e BOE entrambi su Sidney. Occhio che queste possono letteralmente esplodere in mano, soprattutto la prima, creando invalidità permanente.
Saluti

Ciao Rispi, mi potresti dire il nome del più grande produttore di uranio del mondo?
 

Santantonio

Nuovo Utente
Registrato
30/12/21
Messaggi
2
Punti reazioni
0
Skyharbour Resources

Datele un occhio se di interesse
 

robinbreak

Long finedelmondo a leva 2
Registrato
12/1/09
Messaggi
2.623
Punti reazioni
513
Ciao Rispi, mi potresti dire il nome del più grande produttore di uranio del mondo?

Il piu' grande al mondo (che e' anche l'azienda con piu' basso costo di produzione) e' Kazatamprom, azienda del Kazakistan quotata a Londra ma non a New York.
Azienda profittevole con dividendo del 4%, con contratti a lungo termine, ottime riserve minerarie, ed operativita' da manuale.
Insomma se qualcuno vuole puntare sull'uranio e' la prima azienda da avere in portafoglio.

La seconda azienda per market cap e' Cameco (CCJ a New York), ma su Cameco gia' si vedono problemi operativi: infatti aveva fermato diverse miniere perche' non profittevole con l'uranio sotto i $30 che era fino a qualche anno fa, e comprava uranio sul mercato spot per soddisfare i contratti in essere.
Ora sta lentamente riprendendo la produzione, ma e' ancora molto lontana dal 100%.

Isomma nel settore dell'uranio bisogna stare attenti a cosa si compra.
Persino Denison Mines (DNN), e' un bellissimo deposito in una ottima giurisdizione (Canada), ma la miniera e' completamente da sviluppare e quindi anche se i lavori partissero oggi servirebbero probabilmente 24-36 mesi prima di iniziare ad estrarre uranio, e 48+ mesi per arrivare alla profittabilita'.
 

rispi

matite colorate, NO grazie!
Registrato
8/10/19
Messaggi
2.588
Punti reazioni
80
Il piu' grande al mondo (che e' anche l'azienda con piu' basso costo di produzione) e' Kazatamprom, azienda del Kazakistan quotata a Londra ma non a New York.
Azienda profittevole con dividendo del 4%, con contratti a lungo termine, ottime riserve minerarie, ed operativita' da manuale.
Insomma se qualcuno vuole puntare sull'uranio e' la prima azienda da avere in portafoglio.

La seconda azienda per market cap e' Cameco (CCJ a New York), ma su Cameco gia' si vedono problemi operativi: infatti aveva fermato diverse miniere perche' non profittevole con l'uranio sotto i $30 che era fino a qualche anno fa, e comprava uranio sul mercato spot per soddisfare i contratti in essere.
Ora sta lentamente riprendendo la produzione, ma e' ancora molto lontana dal 100%.

Isomma nel settore dell'uranio bisogna stare attenti a cosa si compra.
Persino Denison Mines (DNN), e' un bellissimo deposito in una ottima giurisdizione (Canada), ma la miniera e' completamente da sviluppare e quindi anche se i lavori partissero oggi servirebbero probabilmente 24-36 mesi prima di iniziare ad estrarre uranio, e 48+ mesi per arrivare alla profittabilita'.

ottimo riassunto del panorama.
secondo me il "pianeta uranio" soffre, più di altre realtà, le condizioni geopolitiche.

KAPq, secondo me, è la candidata ideale a diventare supplier ESCLUSIVO della cordata Russia-Cina-India-Pakistan.
un annuncio del genere ne azzererebbe il valore su Londra (in ottica delisting per privatizzazione totale o quotazione esclusiva in mercati esotici) e farebbe fare un 10x alle varie Cameco, Denison e chissà...

sempre che non parta qualche razzetto con in testa uranio ..
 

rispi

matite colorate, NO grazie!
Registrato
8/10/19
Messaggi
2.588
Punti reazioni
80
Sandra Maischberger: "For the climate issue, are nuclear power plants the better choice for the time being?"
Greta Thunberg: "If we have [nuclear plants] already running, I feel that it's a mistake to close them down in order to focus on coal."


ma come, sono anni e anni che ci fracassi i cosiddetti e adesso...????
impagabile, per il resto c'è Mastercard


nel frattepo CCJ fa AUCAP da 650 mill $ a 21,95 per acquistare mezza Westinghouse Electric.
 

The G

Nuovo Utente
Registrato
7/11/19
Messaggi
457
Punti reazioni
9
non è un estrattore di uranio ma ho visto che fine 2020 hanno quotato NuScale Power (SMR). Unica azienda certificata per la produzione commerciale degli SMR small modular reactor.
Reattori che potrebbero essere il futuro dei reattori nucleari in quanto di piccola taglia, più semplici e di facile gestione rispetto ad un reattore nucleare di taglia normale.