Vado a versare alle poste sul mio conto e mi chiedono c. fiscale e documento!

Droppe

Nuovo Utente
Registrato
31/12/07
Messaggi
8.641
Punti reazioni
476
Ciao,

QUalche ora fa sono stato alle poste per fare un versamento in contanti (e di certo non di notevole entità) e la cassiera mi dice che il sistema le chiedeva il mio codice fiscale e poi le ha anche chiesto un documento d'identità (e ho visto che ha guardato la data di scadenza).

Io le ho chiesto spiegazioni e lei non me ne ha sapute dare, ha detto che sono nuove disposizioni etc etc...



Secondo me può essere che stiano facendo un aggiornamento delle anagrafiche dei clienti (certo però che chiedere il codice fiscale..) e quindi che questi dati non mi vengano più richiesti la prossima volta. Se però la prossima volta mi richiedono questi dati per versare sul MIO conto allora mi possono già considerare come ex cliente.

Avete avuto la stessa esperienza? che ne pensate?
 
A mew in banca han chiesto la C.I e sono cliente da una vita e l'ho gia' fotocopiata e data da poco

Boh !!
 
Ciao,

QUalche ora fa sono stato alle poste per fare un versamento in contanti (e di certo non di notevole entità) e la cassiera mi dice che il sistema le chiedeva il mio codice fiscale e poi le ha anche chiesto un documento d'identità (e ho visto che ha guardato la data di scadenza).

Io le ho chiesto spiegazioni e lei non me ne ha sapute dare, ha detto che sono nuove disposizioni etc etc...



Secondo me può essere che stiano facendo un aggiornamento delle anagrafiche dei clienti (certo però che chiedere il codice fiscale..) e quindi che questi dati non mi vengano più richiesti la prossima volta. Se però la prossima volta mi richiedono questi dati per versare sul MIO conto allora mi possono già considerare come ex cliente.

Avete avuto la stessa esperienza? che ne pensate?

non vedo dove sia il problema, sui conti correnti possono fare versamenti in contanti solo i titolari del conto, e la cassiera ha controllato che tu fossi titolare del conto
 
Ciao,

QUalche ora fa sono stato alle poste per fare un versamento in contanti (e di certo non di notevole entità) e la cassiera mi dice che il sistema le chiedeva il mio codice fiscale e poi le ha anche chiesto un documento d'identità (e ho visto che ha guardato la data di scadenza).

Io le ho chiesto spiegazioni e lei non me ne ha sapute dare, ha detto che sono nuove disposizioni etc etc...



Secondo me può essere che stiano facendo un aggiornamento delle anagrafiche dei clienti (certo però che chiedere il codice fiscale..) e quindi che questi dati non mi vengano più richiesti la prossima volta. Se però la prossima volta mi richiedono questi dati per versare sul MIO conto allora mi possono già considerare come ex cliente.

Avete avuto la stessa esperienza? che ne pensate?

vogliono e devono essere sicuri che SIA REALMENTE il tuo conto e non quello di un altro, a cui staresti passando soldi in modo anonimo
 
vogliono e devono essere sicuri che SIA REALMENTE il tuo conto e non quello di un altro, a cui staresti passando soldi in modo anonimo

sottoscrivo OK! (poi la ricarica della carta prepagata pero la puo fare chiunque:confused:9
 
Ciao,

QUalche ora fa sono stato alle poste per fare un versamento in contanti (e di certo non di notevole entità) e la cassiera mi dice che il sistema le chiedeva il mio codice fiscale e poi le ha anche chiesto un documento d'identità (e ho visto che ha guardato la data di scadenza).

Io le ho chiesto spiegazioni e lei non me ne ha sapute dare, ha detto che sono nuove disposizioni etc etc...



Secondo me può essere che stiano facendo un aggiornamento delle anagrafiche dei clienti (certo però che chiedere il codice fiscale..) e quindi che questi dati non mi vengano più richiesti la prossima volta. Se però la prossima volta mi richiedono questi dati per versare sul MIO conto allora mi possono già considerare come ex cliente.

Avete avuto la stessa esperienza? che ne pensate?
Il documento di riconoscimento si, la tessera sanitaria col il cf. solo in sede di apertura. Le poste sono un po' piu' pignole.
 
Allora in primis io ho chiesto: c'è qualcun altro alle poste che ha avuto la medesima esperienza? Volevo capire se hanno introdotto da poco un nuovo paletto burocratico in pianta stabile.


Sul vogliono e devono controllare etc etc..... Certamente cosi è sempre stato, sul mio conto posso operare solo io ed eventuali delegati e se sono un estraneo per versare i soldi in un conto non mio faccio un bonifico, questo è OK
Però in merito a questo esistono una molteplicità di comportamenti diversi da parte degli istuti che vanno da un atteggiamento normale-soft ad una vera è propria scansione alla matrix per versare qualche carta da 100 sul proprio conto personale.
In un altra banca presso cui ho il conto manco devo firmare il modulo per il versamento, il mio n. di conto se lo ricorda la cassiera e le firmo la ricevuta di versamento e basta senza compilare nessuna distinta. Ci capiamo che si passa da une stremo a un altro?

In posta devo compilare il modulo di versamento dove dichiaro e sottoscrivo che io sto versando sul mio conto, e ora devo pure dichiarare il mio codice fiscale e mostrare il mio documento di identità ogni volta sempre per versare i soldi.... nelle mie tasche! Questo non è controllare, questa è vessazione burocratica, se la prossima volta che vado a versare accade la stessa cosa bye bye poste :)

Ritorno comunque a chiedere, c'è qualcun altro che ha avuto la stessa esperienza?
 
Allora in primis io ho chiesto: c'è qualcun altro alle poste che ha avuto la medesima esperienza? Volevo capire se hanno introdotto da poco un nuovo paletto burocratico in pianta stabile.


Sul vogliono e devono controllare etc etc..... Certamente cosi è sempre stato, sul mio conto posso operare solo io ed eventuali delegati e se sono un estraneo per versare i soldi in un conto non mio faccio un bonifico, questo è OK
Però in merito a questo esistono una molteplicità di comportamenti diversi da parte degli istuti che vanno da un atteggiamento normale-soft ad una vera è propria scansione alla matrix per versare qualche carta da 100 sul proprio conto personale.
In un altra banca presso cui ho il conto manco devo firmare il modulo per il versamento, il mio n. di conto se lo ricorda la cassiera e le firmo la ricevuta di versamento e basta senza compilare nessuna distinta. Ci capiamo che si passa da une stremo a un altro?

In posta devo compilare il modulo di versamento dove dichiaro e sottoscrivo che io sto versando sul mio conto, e ora devo pure dichiarare il mio codice fiscale e mostrare il mio documento di identità ogni volta sempre per versare i soldi.... nelle mie tasche! Questo non è controllare, questa è vessazione burocratica, se la prossima volta che vado a versare accade la stessa cosa bye bye poste :)

Ritorno comunque a chiedere, c'è qualcun altro che ha avuto la stessa esperienza?

quindi tu chiudi il conto perché l'impiegato ha fatto il proprio dovere?

spero che non ti capiti mai che la cassiera di fiducia sbagli il numero del conto che sa a memoria
 
..è per evitare quello che è successo a certi politici...magari ti intestano una casa e non sai chi è stato!! :D:D
 
quindi tu chiudi il conto perché l'impiegato ha fatto il proprio dovere?

spero che non ti capiti mai che la cassiera di fiducia sbagli il numero del conto che sa a memoria

Scusami ma perchè stai facendo polemica?

Secondo me le richieste che mi sono state fatte sono assolutamente rindondanti e al limite della vessazione. Se a te sta bene essre ''scansionato'' ogni volta e ti fa sentire sicuro io non discuto sulla tua preferenza, permetterai che io però ne abbia una diversa dalla tua.

Ho fatto poi notare che c'è la possibilità anche di effettuare certi controlli senza risultare oppressivi.

La cassiera sbaglia il mio n. che sono mario rossi e mi vede ogni 2*3? Sei serio? :) E secondo te io non controllo la ricevuta ogni volta e poi controllo il saldo a casa? E ancora se l'intestazione della ricevuta è Archimede Pitagorico e io firmo Mario rossi forse non c'è qualcosa di tangibilmente errato? E secondo te l'operazione non si può stornare? Suvvia!!!!

E comunque ho fatto l'esempio per sottolineare come di fronte a questo ''dovere'' ci siano comportamenti ampiamente differenti e non capisco chi assume controlli stile matrix :)
 
..è per evitare quello che è successo a certi politici...magari ti intestano una casa e non sai chi è stato!! :D:D

bhè a parte che in questo caso si parlerebbe del notaio :D

Ma direi che ne potremmo comunque discutere su transazione rilevanti, ma qui mi sono venuti a contare i peli per pochi spiccioli (e sottolineo tre volte pochi spiccioli!!!!!)
 
si chiedono documenti sia uqnado prelevi che quando versi.....

cio che nella mia banca nn succede....

ma vabbe...
 
Finora sul mio BPclick ho sempre versato ssenza che io venga identificat! KO!
 
Scusami ma perchè stai facendo polemica?

Secondo me le richieste che mi sono state fatte sono assolutamente rindondanti e al limite della vessazione. Se a te sta bene essre ''scansionato'' ogni volta e ti fa sentire sicuro io non discuto sulla tua preferenza, permetterai che io però ne abbia una diversa dalla tua.

Ho fatto poi notare che c'è la possibilità anche di effettuare certi controlli senza risultare oppressivi.

La cassiera sbaglia il mio n. che sono mario rossi e mi vede ogni 2*3? Sei serio? :) E secondo te io non controllo la ricevuta ogni volta e poi controllo il saldo a casa? E ancora se l'intestazione della ricevuta è Archimede Pitagorico e io firmo Mario rossi forse non c'è qualcosa di tangibilmente errato? E secondo te l'operazione non si può stornare? Suvvia!!!!

E comunque ho fatto l'esempio per sottolineare come di fronte a questo ''dovere'' ci siano comportamenti ampiamente differenti e non capisco chi assume controlli stile matrix :)

Ma secondo te sto facendo polemica?
Ammettiamo che domani vengo assunto nell'ufficio postale dove sei andato e nel regolamento c'è scritto: accertare l'identità del cliente prima di fare un versamento (e ci mancherebbe pure che non fosse cosi)

arrivi tu con 500 euro in mano e il numero del conto dicendomi: devo versarle sul mio conto numero 1234567890

io dovrei crederti sulla parola e fare il versamento?
e chi me lo garantisce che non hai un fratello che anche se non siete gemelli siete molto simili?

poniamo il caso che tu hai una impresa edile, vado all'ufficio e riesco a fare il versamento senza l'identificazione, poi tra qualche mese l'agenzia delle entrate ti chiede delucidazioni su quel movimento sospetto, tu che fai? non vai all'ufficio postale lamentandoti che non hanno identificato l'autore del versamento?

Poi tutta sta storia per carta d'identità e codice fiscale, neanche ti avessero chiesto l'estratto di nascita con bollo sopra.
 
Ma secondo te sto facendo polemica?
Ammettiamo che domani vengo assunto nell'ufficio postale dove sei andato e nel regolamento c'è scritto: accertare l'identità del cliente prima di fare un versamento (e ci mancherebbe pure che non fosse cosi)


Si secondo me stai facendo polemica. Poi chiamala come vuoi.

L'impiegato che viene assunto alle poste non ci può fare nulla, nel mio caso la signora aveva davanti al video la maschera che le chiedeva forzatamente di inserire quei dati, lei non centra nulla la mia critica va alla scelte dell'istituto non di certo all'ultima ruota del carro che deve eseguire gli ordini e basta.

arrivi tu con 500 euro in mano e il numero del conto dicendomi: devo versarle sul mio conto numero 1234567890

io dovrei crederti sulla parola e fare il versamento?
e chi me lo garantisce che non hai un fratello che anche se non siete gemelli siete molto simili?



poniamo il caso che tu hai una impresa edile, vado all'ufficio e riesco a fare il versamento senza l'identificazione, poi tra qualche mese l'agenzia delle entrate ti chiede delucidazioni su quel movimento sospetto, tu che fai? non vai all'ufficio postale lamentandoti che non hanno identificato l'autore del versamento?

Imho ti stai arrampicando sugli specchi, lavori alle poste e ti senti chiamato in causa??? bhò non so!

Hai fatto degli esempi che non stanno in piedi, ma non ho proprio voglia di commentare nel dettaglio perchè ci sto due ore a scrivere.

Poi tutta sta storia per carta d'identità e codice fiscale, neanche ti avessero chiesto l'estratto di nascita con bollo sopra.

guarda se va bene a te essere tracciato con una procedura rindondante e oppressiva ogni volta che versi in banca io non discuto.... posso però permettermi di avere un opinione e una sensibilità diversa dalla tua? :)
 
Poi tutta sta storia per carta d'identità e codice fiscale, neanche ti avessero chiesto l'estratto di nascita con bollo sopra.
.. :D "Che cosa vogliono tutti gli uomini di potere? Maggior potere" :D mi sembra che ai nostri cosiddetti istituti finanziari, ormai sia permesso tutto.. o quasi.. non mi meraviglierei che presto richiedano davvero l'estratto di nascita, o ottengano anche l'abolizione del contante.. :D si, certo, sempre con qualche scusa di passaggio, chiamala legge anti ricilcaggio, o qualunquamente superca77ola prematurata, il solito paliativo per farti bere il lassativo.. :D beh, io il lassativo non lo bevo piu'.. se rivogliono i miei soldi, devono abbassare la crestolina e imparare di nuovo la buona educazione! :D
 
confermo che chiedono il cf anche per i versamenti....
mi hanno detto che sono nuove disposizioni...però non ha voluto il tesserino..è bastato dettarglielo a voce...alla fine quindi se uno volesse potrebbe cmq sempre versare sul conto di un altro.... ;)
 
Imho ti stai arrampicando sugli specchi, lavori alle poste e ti senti chiamato in causa??? bhò non so!

Magari fossi un dipendente delle poste :D

comunque io i versamenti li faccio all'ATM, mica perdo tempo a fare la fila :o

e poi tracciato per cosa? per aver richiesto la carta d'identità?
il conto è il tuo, i soldi sono tuoi e l'operazione sarà collegata a te, quale tracciamento ulteriore possono registrare? che ti porti la carta d'identità nel portafoglio?
 
confermo che chiedono il cf anche per i versamenti....
mi hanno detto che sono nuove disposizioni...però non ha voluto il tesserino..è bastato dettarglielo a voce...alla fine quindi se uno volesse potrebbe cmq sempre versare sul conto di un altro.... ;)

scusate non è che il tutto dipende dal controllo integrale dei cc da parte dell'AdE?
 
Indietro