Vanguard lifestrategy vol VII

KozmicB

take your time, think a lot
Registrato
19/1/21
Messaggi
536
Punti reazioni
225
Grazie a tutti, mi state aiutando. Cerco di dare un po' di risposte sparse, aggiungendo un paio di considerazioni sotto.


Voglio anche io restare con la mia banca tradizionale come conto base dove ho la gestione ordinaria, anche se più costosa. Il punto è capire se è indicato affiancarci qualcosa per gli Etf e cosa (Fineco/Directa), ma sempre con regime amministrato.
. Altra domanda che mi ero posto e che può influenzare la scelta: tra 10 anni siamo sicuri che Fineco (o altro intermediario diverso dalla mia banca) esisterà ancora? Perché dover incassare tutto per iniziare altrove potrebbe essere anti-economico
Non devi incassare, c'è il trasferimento titoli: ti allego un link su Directa (ma vale anche per Fineco e tutte le altre)
Che cosa succede al mio patrimonio se Directa fallisce?

Io ho preferito investire sugli ETF fuori dalla banca a causa dell'ostruzionismo che per mesi ha messo in atto (e dei costi notevolmente più bassi: ma questo può nel tuo caso non essere rilevante come per me),
 

Ludovico Massa

Nuovo Utente
Registrato
22/8/20
Messaggi
4.631
Punti reazioni
367
Non mi dispiacerebbe una banca mista online+fisica come Fineco ma ho già un conto dove ho carta di debito e credito che voglio mantenere come conto principale. Se investire in ETF vuol dire aprire anche il conto, con Fineco pagherei 83,40 euro anno + i bolli perché non ricado nei casi dove avrei i 6,95 euro azzerabili (questo quanto capito sommariamente leggendo i costi dal sito). Quindi quasi più della mia banca (70+10 euro di costi negoziazione*4 versamenti), mi chiedo: ha senso?



Inizierò da un versamento di circa 3500 euro per poi fare un Pac con credo 4 versamenti annuali da 100/150 euro + versamenti ad hoc ogni tanto. Se la cosa funziona potrei spostarci sopra più liquidità (ma gradualmente).
In questa prospettiva secondo voi 110 Euro/anno di sole commissioni possono mettere in crisi i rendimenti? Quello che mi dispiace è avere uno strumento economico gestito da uno inutilmente costoso (la mia banca attuale), ma se servisse per fare le cose con più comodità e tranquillità forse potrebbe avere un suo senso.. C'è da dire che però la stessa mia banca mi ha evidenziato che questi costi sono "appositamente" elevati per spingere sui loro prodotti.

Io non sono un integralista delle commissioni basse, ma e' inutile regalare tutti quei soldi alla banca per un operatività' cosi' bassa.
Ad aprire Directa ci metti poco, bonifichi tutta la cifra che ti serve (tra l'altro sulla liquidita' non paghi bollo) e piano piano inizi a operare. Altroché' 110 euro l'anno, ma siamo matti :no:
 

Luigifr

FIRE... loading... 70%
Registrato
18/12/19
Messaggi
161
Punti reazioni
84
Altra domanda che mi ero posto e che può influenzare la scelta: tra 10 anni siamo sicuri che Fineco (o altro intermediario diverso dalla mia banca) esisterà ancora? Perché dover incassare tutto per iniziare altrove potrebbe essere anti-economico
La granitica certezza che la "tua banca" invece ci sia ancora tra 10 anni da cosa ti deriva? :unsure:
Le uniche 2 cose certe sono le tasse... e la morte :bye:⚰️
 

bobmallo

Nuovo Utente
Registrato
9/4/09
Messaggi
433
Punti reazioni
19
Directa non ha canone, costi bassi ad eseguito e non paghi il bollo per giacenze superiori ai 5000 euro. Però è una SIM e non una banca.
vero se fai l'apertura diretta. se invece ti appoggi ad una BCC convenzionata, che se ti va bene ti apre un conto a canone gratuito oppure (come nel mio caso) ad un canone comunque conveniente, formalmente i titoli sono presso la banca, la quale ti apre un conto tecnico la cui gestione tecnica è a carico di directa.

nel mio caso, essendo il conto gestito da una divisione di cassa centrale, posso dirti che per l'apertura sono stati richiesti più giorni rispetto all'apertura diretta (ero operativo in 3-4 giorni lavorativi) e l'operatività di per sé è un po' più farraginosa. ad esempio, ma magari è il caso della mia banca, non puoi fare bonifici istantanei e i bonifici in ingresso vengono contabilizzati nel corso della giornata. è un tema se uno fa trading e necessita di una immediata operatività, allora a quel punto meglio l'apertura diretta; ma se uno fa cassetto o un PAC mensile per il quale un giorno in più o un giorno in meno non cambia, è un'ipotesi da mettere sul tavolo.
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
Non devi incassare, c'è il trasferimento titoli: ti allego un link su Directa (ma vale anche per Fineco e tutte le altre)
Che cosa succede al mio patrimonio se Directa fallisce?

Io ho preferito investire sugli ETF fuori dalla banca a causa dell'ostruzionismo che per mesi ha messo in atto (e dei costi notevolmente più bassi: ma questo può nel tuo caso non essere rilevante come per me),

Per incassare intendo: ho 30K su Fineco/Directa, me ne servono 10 da girare sul mio CC, si può fare immagino.. Poi sì avevo visto che si può trasferire in toto i titoli ma è altra cosa

La granitica certezza che la "tua banca" invece ci sia ancora tra 10 anni da cosa ti deriva? :unsure:
Le uniche 2 cose certe sono le tasse... e la morte :bye:⚰️

Ovviamente non sono certo di nulla :) ma tra la mia banca che è una delle principali in Italia e un intermediario esterno.. (poi ho comunque letto che anche Directa esiste da moolti anni ma penso tu abbia capito cosa intendo). Poi che possa succedere di tutto ci mancherebbe, sono il primo a dirlo..
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
vero se fai l'apertura diretta. se invece ti appoggi ad una BCC convenzionata, che se ti va bene ti apre un conto a canone gratuito oppure (come nel mio caso) ad un canone comunque conveniente,
Purtroppo la mia banca non rientra tra le convenzionate (che mi sembra siano tutte banche "piccoline" tra l'altro)
 

Dedalo Invest

dedaloinvest.com
Registrato
29/5/19
Messaggi
1.845
Punti reazioni
460
Cari,
sono convinto che qualche grafico valga più di mille parole.
Tenendo questo in mente, mi sono chiesto che cosa si potrebbe rispondere ai novizi quando chiedono: Che cosa sono i portafogli bilanciati ed in generale i LifeStrategy?

Ecco il primo grafico che dovrebbe rispondere a questa domanda. Come sempre si ringrazia JustEtf per il meraviglioso sito che offre gratuitamente a tutti.

Vedi l'allegato 2863736

Che cosa vediamo? Vediamo una riga blu che rappresenta VWCE, ovvero l'all world azionario, ed un riga rossa che rappresenta VAGF, ovvero l'all world delle obbligazioni hedgiate, con in mezzo altre righe che rappresentano i 4 LS ad accumulazione. Com'era lecito attendersi, i 4 LS si trovano proprio in mezzo alle due righe blu e rossa, un poco più in alto o un poco più in basso a seconda della differente allocazione tra azionario e obbigazionario.

Che cosa notiamo poi? Notiamo che dal 10 dicembre 2020 (ormai due anni fa ... ) l'azionario non hedgiato ha fatto tutto sommato bene, mentre l'obbligazionario globale hedgiato ha invece fatto molto, ma molto male. Per inciso, per chi non lo sapesse, da gennaio 2022 l'obbligazionario globale ha fatto il peggior risultato della storia nota.

Tutto vero, ma che cosa accadrebbe se noi andassimo a riprendere lo stesso grafico dal 7 novembre 2022, ovvero dal minimo assoluto di VAGF? Ecco il grafico:

Vedi l'allegato 2863738

Vedremo un'altra storia, un altro film, con l'obbligazionario che ha fatto quasi un più 6%, mentre l'azionario un mesto 0% e con il LS 20 che in un mese ha sovraperformato di 3 punti percentuale il LS80. Wow, quindi tutti a comprare il LS20? No, non credo.

E quindi, qual è il messaggio?
Il messaggio principale è che (a mio avviso) i LS alla prova dei fatti stanno dimostrando la loro bontà nel rappresentare il mercato nella sua totalità.
Il secondo messaggio è che è tutto relativo. Un orizzonte temporale racconta una cosa. Un altro ne racconta un'altra ed un altro, un'altra ancora.
Il terzo messaggio è che molto probabilmente una volta che il mercato obbligazionario avrà raggiunto il suo minimo (chissà che non l'abbia già raggiunto ...) si assisterà nuovamente ad un altro mese d'oro per i portafogli bilanciati con una maggiore componente obbligazionaria rispetto agli altri.

Messagio finale, davvero conclusivo?
Beh, secondo me bisogna stare nel mercato per cogliere tutte le opportunità che questo ci dà. Sempre e comunque investiti. Ovviamente è necessario che l'investimento scelto vada bene con il proprio orizzonte temporale di investimento e con la propria propensione al rischio, ma questo è un altro discorso che non è l'oggetto del presente messaggio. Rimanere dentro al mercato, ok, anche perché come si sarebbe potuto cogliere il minimo dell'obbligazionario del 7 di novembre, se non si fosse stati dentro almeno fino dal 6? Tuttavia, bisogna stare dentro al mercato con la propria allocazione, senza concentrarsi sul momento attuale perché, come ogni cosa che riguarda la natura umana, il breve periodo è caotico e imperscrutabile, mentre nel lungo tutto ritorna al proprio posto ... Conoscenza, consapevolezza, pazienza e disciplina. Null'altro ...

Un saluto e, tranquilli, lunedì ritornerò a lavorare per cui non vi stresserò più con queste considerazioni ... :D
Conoscenza, consapevolezza, pazienza e disciplina.

Perfetto OK!
 

Berserk85

Sono un essere perfetto, fiero di ogni mio difetto
Registrato
12/12/19
Messaggi
4.252
Punti reazioni
317
La granitica certezza che la "tua banca" invece ci sia ancora tra 10 anni da cosa ti deriva? :unsure:
Le uniche 2 cose certe sono le tasse... e la morte :bye:⚰️
È il silenzio di Gaetano (Tano) badalamenti :cool:
 

mael

Io speriamo che me la cavo
Registrato
7/11/21
Messaggi
504
Punti reazioni
101
Ciao a tutti,
scusate la domanda ma con cosa gestite gli ETF? Banca o broker?
Io non ho un deposito titoli nella mia banca principale e i costi annuali e per operazioni che mi hanno prospettato non mi entusiasmano del tutto (anche se più bassi di altra banca dove avrei un deposito titoli ma che vorrei evitare).
D'altra parte volendo iniziare un Pac Etf, trovo che sul lungo periodo possa essere scomodo l'invio dalla mia banca a un broker esterno. Quindi cosa preferire: comodità o economicità? :/
NB: per me è importante poter avere il regime amministrato per non preoccuparmi della parte fiscale
Ciao,
in aggiunta ai consigli che hai avuto, tutti validi, ti consiglio di prendere anche in considerazione Fideuram Direct (ex IWBank): sottoscrivendo contemporaneamente IW Start e IW Trader hai in IW Start un ottimo servizio banking e in IW Trader un buon servizio trading, e puoi istantaneamente trasferire fondi da un conto all'altro.
Ad Iw Trader per ora do solo un voto buono, perché la vecchia IW era, al momento, migliore: confido che Intesa la migliori nel tempo.
Hai accesso a future ed opzioni su indici, titoli e materie prime, ed anche la parte obbligazionaria ha secondo me pochi confronti, perché telefonando al servizio clienti hai accesso a praticamente tutte le obbligazioni Europee: oltre a quelle presenti nel book (che sono tantissime), telefonando hai come detto accesso praticamente a tutte quelle quotate in Europa: l'unico neo è che devi comprare sulla lettera, non ti puoi mettere in mezzo, e questo su obbligazioni poco liquide può essere un problema per lo spread ampio
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
Ciao,
in aggiunta ai consigli che hai avuto, tutti validi, ti consiglio di prendere anche in considerazione Fideuram Direct (ex IWBank): sottoscrivendo contemporaneamente IW Start e IW Trader hai in IW Start un ottimo servizio banking e in IW Trader un buon servizio trading, e puoi istantaneamente trasferire fondi da un conto all'altro.
Ad Iw Trader per ora do solo un voto buono, perché la vecchia IW era, al momento, migliore: confido che Intesa la migliori nel tempo.
Hai accesso a future ed opzioni su indici, titoli e materie prime, ed anche la parte obbligazionaria ha secondo me pochi confronti, perché telefonando al servizio clienti hai accesso a praticamente tutte le obbligazioni Europee: oltre a quelle presenti nel book (che sono tantissime), telefonando hai come detto accesso praticamente a tutte quelle quotate in Europa: l'unico neo è che devi comprare sulla lettera, non ti puoi mettere in mezzo, e questo su obbligazioni poco liquide può essere un problema per lo spread ampio
Questa non la conoscevo, sbaglio o si potrebbe anche sottoscrivere la sola "iw conto trader" se non interessa il servizio banking? (a costo zero poi sembrerebbe.. poi da vedere se davvero così, non vedo sul sito i costi in dettaglio). Il servizio banking lo avrei in altra banca.
PS Chiedendo in banca Intesa i costi di gestione ETF non mi hanno minimamente parlato di Fideuram direct
 

mael

Io speriamo che me la cavo
Registrato
7/11/21
Messaggi
504
Punti reazioni
101
Questa non la conoscevo, sbaglio o si potrebbe anche sottoscrivere la sola "iw conto trader" se non interessa il servizio banking? (a costo zero poi sembrerebbe.. poi da vedere se davvero così, non vedo sul sito i costi in dettaglio). Il servizio banking lo avrei in altra banca.
PS Chiedendo in banca Intesa i costi di gestione ETF non mi hanno minimamente parlato di Fideuram direct
Puoi anche sottoscrivere solo IW Trader, ma fino alla fine dell'anno è in promozione anche IW Start (canone gratuito) e forse converrebbe approfittarne
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
Puoi anche sottoscrivere solo IW Trader, ma fino alla fine dell'anno è in promozione anche IW Start (canone gratuito) e forse converrebbe approfittarne
Nella mia città sembra ci sia una sede Fideuram, potrei andare intanto a sentire se riesco, fanno solo orario mattutino. Inutile vero chiedere alla persona di banca Intesa che ci segue su altro conto? E siamo sicuri che con Fideuram potrei gestire ETF senza problemi (Vanguard ma anche di altro tipo?)
 

Berserk85

Sono un essere perfetto, fiero di ogni mio difetto
Registrato
12/12/19
Messaggi
4.252
Punti reazioni
317
Nella mia città sembra ci sia una sede Fideuram, potrei andare intanto a sentire se riesco, fanno solo orario mattutino. Inutile vero chiedere alla persona di banca Intesa che ci segue su altro conto? E siamo sicuri che con Fideuram potrei gestire ETF senza problemi (Vanguard ma anche di altro tipo?)
Fideuram è una private banking e non è nel suo interesse farti gestire etf in autonomia, anzi molto probabilmente ti sconsigliano di usarli
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
Fideuram è una private banking e non è nel suo interesse farti gestire etf in autonomia, anzi molto probabilmente ti sconsigliano di usarli
Eh allora non è quello che sto cercando volendo investire proprio in Etf e prevalentemente in autonomia, potrei valutare qualche consulenza lato etf ma non mi interessano al momento fondi tramite personale interno della banca (che se volessi potrei fare con la mia banca)
 

bobmallo

Nuovo Utente
Registrato
9/4/09
Messaggi
433
Punti reazioni
19
Purtroppo la mia banca non rientra tra le convenzionate (che mi sembra siano tutte banche "piccoline" tra l'altro)
sono tutte BCC che, insieme, tra cassa centrale e ICCREA costituiscono una banca tra le più grandi del panorama nazionale. sono tutte entità autonome, ma che seguono direttive delle due capogruppo con uniformità dal punto di vista dei sistemi informativi e dei prodotti offerti (es CC si appoggia a nexi per le carte di credito mentre ICCREA ha un suo circuito di emissione) ma con autonomia nel tipo di tariffa sull'offerta.

per curiosità: posso chiedere la tua banca?
 

mael

Io speriamo che me la cavo
Registrato
7/11/21
Messaggi
504
Punti reazioni
101
Nella mia città sembra ci sia una sede Fideuram, potrei andare intanto a sentire se riesco, fanno solo orario mattutino. Inutile vero chiedere alla persona di banca Intesa che ci segue su altro conto? E siamo sicuri che con Fideuram potrei gestire ETF senza problemi (Vanguard ma anche di altro tipo?)
Se vai nella sede Fideuram cercheranno di appiopparti un loro consulente che cercherà, ovviamente, di venderti i loro prodotti.
Fideuram Direct invece è fatta apposta per operare in autonomia.
Gli ETF ci sono sicuramente, io non opero su ETF (ho visitato questa sezione del forum per curiosità) per cui mi spiace ma non posso al momento aiutarti, domani do un'occhiata e poi ti dico
 

capricorn

Nuovo Utente
Registrato
23/12/19
Messaggi
197
Punti reazioni
7
Se vai nella sede Fideuram cercheranno di appiopparti un loro consulente che cercherà, ovviamente, di venderti i loro prodotti.
Fideuram Direct invece è fatta apposta per operare in autonomia.
Gli ETF ci sono sicuramente, io non opero su ETF (ho visitato questa sezione del forum per curiosità) per cui mi spiace ma non posso al momento aiutarti, domani do un'occhiata e poi ti dico
Grazie, tieni presente che a me interessano solo gli Etf in questo momento (a partire da Vanguard ma per poi prenderne anche altri più avanti). Quindi eventualmente piuttosto che andare lì avrebbe più senso contattare il numero di Fideuram Direct (anche se poi se parte della procedura deve essere fatta in presenza può essere che cerchino comunque di dirottarti su altri prodotti).
Le alternative potrebbero essere Directa, Fineco e ieri guardavo anche Webank (stanno pubblicizzando anche loro conto a zero spese ma da approfondire nei dettagli), sempre tenendo conto che di tutte le cose accessorie come CC e carta di credito non me ne farei nulla perché usarei comunque la mia banca principale.