variazione percentuale

FutureMan

Nuovo Utente
Registrato
16/7/05
Messaggi
1.423
Punti reazioni
45
Ciao

voi che siete bravi in matematica, come si calcola la percentuale di variazione tra il valore attuale e quello della chiusura di ieri ?

io ho fatto cosi, però forse sbaglio

$variaz_perc=chiusura_ieri-$valore*2/100;
 
supponiamo che il valore attuale sia 37500, chiusura ieri 37000
la variaz è 500
la variaz sulla chiusura è 500/37000= 0,0135 = 1,35%
 
TwinPeacks ha scritto:
supponiamo che il valore attuale sia 37500, chiusura ieri 37000
la variaz è 500
la variaz sulla chiusura è 500/37000= 0,0135 = 1,35%


grazie mille :bow: :) :)

Ciao
 
FutureMan ha scritto:
Ciao

voi che siete bravi in matematica, come si calcola la percentuale di variazione tra il valore attuale e quello della chiusura di ieri ?

io ho fatto cosi, però forse sbaglio

$variaz_perc=chiusura_ieri-$valore*2/100;


acc . . . state proprio messi bene qui sul forum ! :eek:
adesso capisco molte cose . . . :rolleyes:
 
una volta in questa sezione venivano tanti "ingoranti" (come me)

a porre dei quesiti che per i professionisti di turno erano banali

ma mai nessuno si era mai permesso di prendeli/mi in giro



questo la dice lunga su che fine stia facendo questa sezione

anzi che ha fatto gia' da tempo
 
ragazzi è incredibile...ho usato una formula sbagliata per anni......non so da dove mi uscii quella formula anni fa
 
Ultima modifica:
MattiaF ha scritto:
una volta in questa sezione venivano tanti "ingoranti" (come me)

a porre dei quesiti che per i professionisti di turno erano banali

ma mai nessuno si era mai permesso di prendeli/mi in giro



questo la dice lunga su che fine stia facendo questa sezione

anzi che ha fatto gia' da tempo


Mi pare che mettere la foto di Einstein come avatar e poi non saper fare un conto da quinta elementare sia abbastanza singolare e meriti una battuta , quindi x favore cerchiamo di non esagerare, polemizzare e strumentalizzare ad arte . . . :no:
Inoltre – imo – “ignorante” non è chi non essendo ferrato su certi argomenti pone umilmente domande, lo è invece e fastidiosamente chi non sapendo si comporta con presunzione e arroganza come se sapesse. :rolleyes:
e qui di questi soggetti ce ne sono molti, a cominciare da quelli che sostengono presentuosamente che i prezzi debbano arrivare là dove si congiungono gli scarabocchi che essi tracciano con presunta abilità sui grafici morti, come fossero verità assolute . . . :eek:
Sarà forse la loro ( fasulla ) verità ma se la tengano x sè senza strombazzarla e tentare di imporla agli altri . . . :no:
 
MattiaF ha scritto:
una volta in questa sezione venivano tanti "ingoranti" (come me)

a porre dei quesiti che per i professionisti di turno erano banali

ma mai nessuno si era mai permesso di prendeli/mi in giro



questo la dice lunga su che fine stia facendo questa sezione

anzi che ha fatto gia' da tempo

Vedi caro Mattia, le motivazione che portano a frequentare un forum di finanza sono molteplici.
Molti lo fanno per cercare la "dritta" e tanti per dare le "dritte".
Quest'ultimi non sempre lo fanno per motivi poco trasparenti, (per "gonfiare" un titolino, per accaparrarsi qualche pollo da spennare....vedi gestione abusiva, o magari per farsi pubblicità per il loro sito dove magari si vendono segnali a pagamento), ma spesso, per semplice e stupida vanagloria.

Sono veramente pochi quelli che scrivono per cercare un sano confronto e ancora meno quelli che offrono le loro esperienze per generosità, semplicemente perchè sono stati a loro volta aiutati quando loro stessi erano alle prime armi.
Personalmente nel FOL sono grato a molti buoni Nick con cui ho avuto il piacere di interagire e da cui ho anche appreso molto.
Ne voglio citare due (Queom e Filibuster),verso i quali nutro sempre una grande stima non solo per la qualità dei loro post ma soprattutto per la grande disponibilità e signorilità che sempre traspariva nei loro interventi.
Ma molti di questi, purtroppo non scrivono più e più passa il tempo e più mi rendo conto che tutto sommato fanno bene :( .

Ciao Mattia, ti auguro una buona Domenica, ma voglio lasciare una piccola poesia di Trilussa che forse qualche frequentatore di questo forum farebbe bene a memorizzare.


La Lumachella de la Vanagloria,
ch'era strisciata sopra un obbelisco,
guardò la bava e disse:

"Già capisco, che lascerò un'impronta.......ne la Storia".




Ciao :)
 
Ultima modifica:
Giardiniere ha scritto:
Vedi caro Mattia, le motivazione che portano a frequentare un forum di finanza sono molteplici.
Molti lo fanno per cercare la "dritta" e tanti per dare le "dritte".
Quest'ultimi non sempre lo fanno per motivi poco trasparenti, (per "gonfiare" un titolino, per accaparrarsi qualche pollo da spennare....vedi gestione abusiva, o magari per farsi pubblicità per il loro sito dove magari si vendono segnali a pagamento), ma spesso, per semplice e stupida vanagloria.

Sono veramente pochi quelli che scrivono per cercare un sano confronto e ancora meno quelli che offrono le loro esperienze per generosità, semplicemente perchè sono stati a loro volta aiutati quando loro stessi erano alle prime armi.
Personalmente nel FOL sono grato a molti buoni Nick con cui ho avuto il piacere di interagire e da cui ho anche appreso molto.
Ne voglio citare due (Queom e Filibuster),verso i quali nutro sempre una grande stima non solo per la qualità dei loro post ma soprattutto per la grande disponibilità e signorilità che sempre traspariva nei loro interventi.
Ma molti di questi, purtroppo non scrivono più e più passa il tempo e più mi rendo conto che tutto sommato fanno bene :( .

Ciao Mattia, ti auguro una buona Domenica, ma voglio lasciare una piccola poesia di Trilussa che forse qualche frequentatore di questo forum farebbe bene a memorizzare.


La Lumachella de la Vanagloria,
ch'era strisciata sopra un obbelisco,
guardò la bava e disse:

"Già capisco, che lascerò un'impronta.......ne la Storia".




Ciao :)

volevo aggiungere un mio commento

ma faccio mio il tuo pensiero

e ringraziandoti dell'intervento ricambio ed auguro anche a te una buona domenica

ciao :)
 
P.A.T. ha scritto:
Una curiosità: come mai ti è venuta l'idea di mettere come avatar quel signore che compare nella foto ?

ma chi è quel signore che compare nella foto?????? :D :D


buon TDW a tutti :yes:
 
Ciao ragazzi l'importante è che sono riuscito a fare quello che volevo che non è certo cosa da tutti, ringrazio chi mi ha aiutato.
per quanto riguarda gli utenti burloni state bene qui a straparlare sul forum. Segaioli !! neanche perdo tempo a leggervi in quanto è evidente che sarebbe tempo perso.
magari non sono bravo in matematica paradossalmente però conosco 5 linguaggi di programmazione ed ho appena creato un software che ho pubblicato e messo a disposizione di tutti.

Ciao
 
Ultima modifica:
P.A.T. ha scritto:
Una curiosità: come mai ti è venuta l'idea di mettere come avatar quel signore che compare nella foto ?

Per darti la possibilità di fare un post mondezza in piu.


Ciao
 
Al momento consiste in una lista di titoli, con un click si accede alla scheda del titolo stesso, vengono fatti vari calcoli, oltre che le quotazioni in realt time, comprensive di massimo, minimo, apertura ecc .. vengono forniti i pivot , la variazione percentuale del giorno, della settimana del mese e dell'anno, inoltre viene calcolato il range price su diverse scale temporali , il prezzo medio di oggi e di ieri, contestualmente si visualizzano le relative ultime notizie e informazioni sul trend in atto, infine c'è il TS che fornisce il segnale . si tratta ancora di una versione base su cui lavorare.

Ciao
 
Ultima modifica:
Grazie per i suggerimenti molto apprezzati

Sarebbe belle avere una vostra opinione su eventuali calcoli utili da poter inserire, operazioni che altrimenti si dovrebbero fare a mano.

Ciao e grazie
 
P.A.T. ha scritto:
Spero non costituisca una sorpresa se affermo che tra tutti gli strumenti operativi sul lungo periodo questo particolare segmento di mercato italiano è considerato in assoluto il più penalizzante dal punto di vista del valore atteso della scommessa.
Recentemente parlavo in privato con un altro Nick celebre che parlava anch'egi di rendimenti attesi. Ma se una cosa è "attesa" è futura e se è futura come la quantifico? Sulla base del passato?

P.A.T. ha scritto:
Scusami dei toni emotivi, ma in passato uno dei miei più stretti amici personali che si è avvicinato alle Isoalpha senza le necessarie spalle grosse in soli sei mesi di operatività ha bruciato tutti i risparmi di una vita, è caduto in grosse disgrazie famigliari ed è stato costretto, da pensionato, ad alzarsi nuovamente alle 6 del mattino a lavorare, per ripagare gli enormi debiti contratti con le Isoalpha.
Poffarbacco..... Anche io ho sentito di queste storie e facevo fatica a crederci ma ormai gli esempi sono diversi.
Tuttavia voglio sperare che si tratti di casi limite.
Io credo invece che ci siano molte più persone che si avvicinano a questo mondo perdono qualcosa senza per questo rovinarsi, ma quando capiscono che non c'è trippa per gatti (se non in casi fortunati) lasciano e si dedicano ad altro e lasciano il posto ai nuovi che pensano di potersi arricchire per poi rendersi conto anche loro che non è così e il giro ricomincia...
Alla fine sono solo le banche a guadagnare le commission-.
 
P.A.T. ha scritto:
dal punto di vista del valore atteso della scommessa.

per chi non avesse dimestichezza con questo linguaggio :
in parole semplici il VALORE ATTESO di una variabile aleatoria è un concetto molto vicino a quello di media che tutti conosciamo.
Il valore medio Mn converge al valore atteso µ per n che tende ad infinito . La ragione di questo risultato è la legge dei grandi numeri, uno dei più importanti teoremi della probabilità
 
kermitt ha scritto:
per chi non avesse dimestichezza con questo linguaggio :
in parole semplici il VALORE ATTESO di una variabile aleatoria è un concetto molto vicino a quello di media che tutti conosciamo.
Il valore medio Mn converge al valore atteso µ per n che tende ad infinito . La ragione di questo risultato è la legge dei grandi numeri, uno dei più importanti teoremi della probabilità
Senti, io a te non ti capisco e inizio ad essere stufo.
Hai fatto dello sputare sull'analisi tecnica lo scopo della tua vita.
E fin qui posso essere d'accordo.
Ma poi affermi la superiorità dell'analisi statistica senza spiegare dove starebbe la differenza tra le due. Entrambe individuano dei movimenti di prezzo che dovrebbero preludere a movimenti successivi che diventano così prevedibili (pattern). Allora una analisi seria dovrebbe essere quella di individuare i pattern veri e quelli falsi.
Ma invece lì ti fermi. Ridi degli stop loss però dici che i tuoi metodi meravigliosi individuano anche dei "punti di uscita" che a casa mia si chiamano appunto stop loss.
Grandi procalmi di principio ma nessuna dimostrazione pratica. Un po' come i filosofi greci che cercavano l'essenza intima delle delle cose ma poi non erano in grado di spiegare nessun fenomeno naturale, anche banale.
Naturalmente tu hai tutto il dirtto di tenere per te il frutto delle tue "scoperte". Ma allora non venire a rompere i cosiddetti parlando di verità che non vuoi o non sai dimostrare.

A ciò si aggiunge che quando si entra nel dettaglio di un problema specifico intervieni con spiegazioni che non spiegano un fico secco, come in questo caso. Sono problemi troppo complessi per essere esauriti in un post? Bene, allora indicaci un sito o una pubblicazione. Ma intervenire con mu (che non so neppure scrivere sulla tastiera) ed n che tende ad infinito senza spiegare il fenomeno nel dettaglio fa solo *********.

Quindi se vuoi dare un contributo degno di questo nome, sei il benvenuto altrimenti puoi dedicarti a tante altre attività che fortunatamente possono riempire la vita e non sporcano il forum.
 
Ultima modifica:
P.A.T. ha scritto:
Riconosco con la massima stima che era certamente tra i piu' preparati in assoluto nella valutazione e nell'interpretazione delle notizie fondamentali sulle aziende
Già. Penso che alla fine l'analisi fondamentale-macroeconomica sia la cosa migliore. Un altro nick di questi forum mi diceva che lui per un certo periodo lui ha lavorato su Eni e ha guadagnato abbastanza. Ma se si fosse limitato a comporare e tenere in cassetto Eni nello stesso periodo avrebbe guadagnato di più.
Tu pensi che esiste un "sistema" pur<mente matematico staistico che consente di guadagnare con continuità prescindendo dall'analisi fondamentale?
 
sardi75 ha scritto:
Senti, io a te non ti capisco e inizio ad essere stufo.
Hai fatto dello sputare sull'analisi tecnica lo scopo della tua vita.
Ridi degli stop loss però dici che i tuoi metodi meravigliosi individuano anche dei "punti di uscita" che a casa mia si chiamano appunto stop loss.


Come ti permetti di apostrofare gli altri in questo modo ? con quale diritto ? il nasconderti dietro un nick ti dà questa confidenza ? se non ti piace quello che altri scrivono puoi semplicemente ignorarlo come faccio io e tutte le persone educate. La prossima volta mi rivolgerò ai moderatori .
Non è colpa mia se non riesci a capire cosa significa n che tende ad infinito, cioè in lingua italiana a valori molto alti.
E anche se ho indicato più volte qual è – imo – la strada corretta da seguire, non sono pazzo e quindi non ho mai detto di avere “metodi meravigliosi” , ma se li avessi non li esporrei certo in un luogo dove ormai l’ insulto, l’ attacco a chi la pensa diversamente, a chi non è scientificamente analfabeta è diventata ormai la regola .
Quanto allo “sputare sull’ analisi tecnica” non mi appartiene, non lo faccio su niente, ed anzi leggere quello che scrivono i “credenti” spesso mi diverte e – come ho già detto altre volte – mi auguro una sempre maggiore diffusione di questa utile disciplina e pure gli stop – loss mi piacciono, come piacciono anche di + agli operatori delle SIM . . . :rolleyes:
 
Indietro