Vendita villa: dubbi e timori (1^ puntata)

bettacam

Nuovo Utente
Registrato
30/5/06
Messaggi
509
Punti reazioni
36
Ciao! Dopo molto tempo e molta fatica siamo riusciti a trovare un compratore per la villa di famiglia, molto bella e grande ma anche molto bisognosa di riparazioni e spese (se siete curiosi potete vederla qui Sito Casa Sasso).
Lunedì 29 andiamo al compromesso (primo versamento concordato 50.000) e l'acquirente vorrebbe pagare in assegni di conto corrente e avrebbe inoltre chiesto di aspettare qualche giorno prima di incassarli perché in contemporanea sta a sua volta vendendo.
Possiamo fidarci secondo voi? o ci potrebbe essere sotto qualche fregatura?
 

broken brick

Nuovo Utente
Registrato
18/11/10
Messaggi
27.832
Punti reazioni
843
Premesso che le fregature ci possono sempre essere, più frequenti per chi acquista, ma a volte anche per chi vende.....
è abbastanza normale usare assegni bancari al compromesso e circolari al rogito.
Infatti se non riesci ad incassare gli assegni non gliela vendi...
Attenta invece in quei casi, rischiosissimi, in cui si dà il possesso prima! :no:
La regola è "tu saldi e io ti do le chiavi"
Detta anche "tu dai soldi io do cammello":D
 

PFinanza

Nuovo Utente
Registrato
17/6/11
Messaggi
100
Punti reazioni
0
Concordo.

"Mostrare moneta: vedere cammello !"
 

amadeiboero

Nuovo Utente
Registrato
17/12/13
Messaggi
6.144
Punti reazioni
127
Premesso che le fregature ci possono sempre essere, più frequenti per chi acquista, ma a volte anche per chi vende.....
è abbastanza normale usare assegni bancari al compromesso e circolari al rogito.
Infatti se non riesci ad incassare gli assegni non gliela vendi...
Attenta invece in quei casi, rischiosissimi, in cui si dà il possesso prima! :no:
La regola è "tu saldi e io ti do le chiavi"
Detta anche "tu dai soldi io do cammello":D



concordo
 

axoduss

Nuovo Utente
Registrato
6/1/16
Messaggi
723
Punti reazioni
10
Ciao! Dopo molto tempo e molta fatica siamo riusciti a trovare un compratore per la villa di famiglia, molto bella e grande ma anche molto bisognosa di riparazioni e spese (se siete curiosi potete vederla qui Sito Casa Sasso).
Lunedì 29 andiamo al compromesso (primo versamento concordato 50.000) e l'acquirente vorrebbe pagare in assegni di conto corrente e avrebbe inoltre chiesto di aspettare qualche giorno prima di incassarli perché in contemporanea sta a sua volta vendendo.
Possiamo fidarci secondo voi? o ci potrebbe essere sotto qualche fregatura?

fai il compromesso dal notaio e chiedi il deposito prezzo della caparra al notaio. Solo se va a buon fine il compromesso è valido. Niente accesso fino al rogito