Venezuela e PDVSA (Vol.166)

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Dart-Fener

Nuovo Utente
Registrato
19/6/17
Messaggi
12.584
Punti reazioni
896
Non è che mi andrebbe bene…ne beneficerebbero i miei eredi più che altro. Il problema è che vendere in perdita ha senso se si ritiene una azienda fallita o se si è sotto di un 20%ma non se si tratta di uno Stato sovrano e le quotazioni sono sotto de 50%. Poi ognuno decide coi propri soldi, purché non infastidisca chi ha deciso in modo diverso.
Ma citare Graham impropriamente a sostegno di fantasiose teorie finanziarie NON è un servizio a chi legge :cool:

Nel 1929, dopo il crollo della Borsa di Wall Street, la Graham-Newman Partnership perse la grande parte delle proprie azioni, ma riuscì a rimanere a galla negli anni della Grande Depressione e a recuperare i propri asset; da allora fino al 1956 la società non subì più alcuna perdita, godendo anzi di un rendimento medio annuo del 17%[2]. Naturalmente tale esperienza mise in difficoltà Graham, ma con il senno di poi si rivelò fondamentale, dal momento che gli avrebbe fornito l'ispirazione necessaria per scrivere il suo primo libro. Nel 1930, infatti, insieme a David Dodd, all'epoca anch'egli docente alla Columbia University, iniziò a lavorare alla stesura di quello che sarebbe diventato il trattato esemplare sull'approccio prudente all'investimento, vale a dire Security Analysis, uscito quattro anni dopo, nel 1934[4]. Si trattava del primo libro in assoluto ad affrontare sistematicamente lo studio degli investimenti, tant'è che sul New York Times Louis Rich definì il saggio come "il frutto pieno, maturo, scrupoloso e assolutamente meritorio di analisi scientifica e sagacia empirica"[5].
 

lovebond

la vita è sogno
Registrato
21/2/16
Messaggi
4.386
Punti reazioni
953
Un furomers ha messo in vendita i suoi TDS ... alla fine ha venduto a illiqidx per ZERO proposta di acquisto a prezzi di saldo ....
Perchè non hai comparato a 10 ?? visto che ritieni un affare avere mediato a 20 :cool:
Non tirare fuori la scusa del mercato regolamentato che più volte si è discusso di come la transazione è a carico della banca come una normale negoziazione OTC.
Ho chiesto a banca sella e mi hanno confermato che la procedura è possibile
Ma quali scuse? Perché dovrei continuare ad aumentare la mia esposizione? Sono ben diversificato tra TDS venezuelani, ETF su indici ed Oro…
 

lovebond

la vita è sogno
Registrato
21/2/16
Messaggi
4.386
Punti reazioni
953
Io non faccio teorie…cito cose reali. Se sei pentito di aver venduto non è colpa mia. Te capì 😂
 

Dart-Fener

Nuovo Utente
Registrato
19/6/17
Messaggi
12.584
Punti reazioni
896
Io non faccio teorie…cito cose reali. Se sei pentito di aver venduto non è colpa mia. Te capì 😂
Sei tu il teorico del pmc basso ... quindi mediare a 10 è un ottimo affare visto che hai detto che hai fatto bene a mediare a 20 ( tua citazione)
Guarda che Graham dice cose lontane mille anni luce dalle "cose reali" :cool:... si è salvato/arricchito facendo investing value e non investing default
 

Gioxx

CedoLazio Club
Registrato
25/8/14
Messaggi
9.691
Punti reazioni
1.244
CUBA non ha ristrutturato mio caro.
Si sapeva che sarebbe stato difficile ristrutturare il debito del VNZ ....lo abbiamo letto nelle decine di post che riportavano le notizie sul VNZ.
E così è stato. E poi non è vero che il VNZ non può avere rapporti commerciali se non ristruttura. HA rapporti con Turchia, Qatar, eccc....eccc...
Se hai notato premetto sempre "se il Venezuela vuole tornare alla normalità", e sembra che lo voglia, sottolineo sembra. Chiaro che se Maduro continuerà con i sotterfugi non si arriverà a niente e continuerà a fare affari sottobanco.
La mia visuale è che arrivino a delle elezioni con una parvenza di regolarità, quindi dovranno ristrutturare , taglieranno, allungheranno, qualcosa dovranno fare. Tu invece dai per scontato che non si arriverà a nulla, opinione rispettabile visto con chi abbiamo a che fare, ma non puoi affermare che già tutto è stato deciso, dal recovery value ai termini di ristrutturazione
 
Ultima modifica:

Dart-Fener

Nuovo Utente
Registrato
19/6/17
Messaggi
12.584
Punti reazioni
896
Se hai notato premetto sempre "se il Venezuela vuole tornare alla normalità", e sembra che lo voglia, sottolineo sembra. Chiaro che se Maduro continuerà con i sotterfugi non si arriverà a niente e continuerà a fare affari sottobanco.
La mia visuale è che arrivino a delle elezioni con una parvenza di regolarità, quindi dovranno ristrutturare , taglieranno, allungheranno, qualcosa dovranno fare. Tu invece dai per scontato che non si arriverà a nulla, opinione rispettabile visto con chi abbiamo a che fare, ma non può affermare che già tutto è stato deciso, dal recovery valute ai termini di ristrutturazione
Maduro mi sembra il classico disoccupato che vive di reddito di cittadinanza e che se non gli danno un posto su una sedia sotto casa non molla :ROFLMAO:
 

Luisd

La conoscenza rende liberi
Registrato
15/3/12
Messaggi
2.797
Punti reazioni
281
Se hai notato premetto sempre "se il Venezuela vuole tornare alla normalità", e sembra che lo voglia, sottolineo sembra. Chiaro che se Maduro continuerà con i sotterfugi non si arriverà a niente e continuerà a fare affari sottobanco.
La mia visuale è che arrivino a delle elezioni con una parvenza di regolarità, quindi dovranno ristrutturare , taglieranno, allungheranno, qualcosa dovranno fare. Tu invece dai per scontato che non si arriverà a nulla, opinione rispettabile visto con chi abbiamo a che fare.
Tu non hai capito niente.
Per la prima volta si è capito come funzionano i default.
Se uno Stato è in difficoltà ha una grande opportunità che deriva da una risoluzione ONU del 1986: quella di tagliare i debiti. Perchè Maduro non dovrebbe sfruttare questa opportunità?. I paesi corrotti fanno i debiti e poi alla fine a pagare il conto sono i creditori. Così fanno i ladrones . Altro che giudice di New York
 

Amoibonds

Nuovo Utente
Registrato
30/11/22
Messaggi
25
Punti reazioni
20
Se i prezzi sono così bassi è perché ci sono ancora troppe incognite.
Veramente Maduro vuole avvicinarsi all'occidente o sta bleffando per ottenere dei miliardi congelati?
Troveranno un escamotage per non pagare i creditori con delle prescrizioni?
La strada imboccata sembra quella giusta, ma è ancora lunga da percorrere.
 

Gioxx

CedoLazio Club
Registrato
25/8/14
Messaggi
9.691
Punti reazioni
1.244
Tu non hai capito niente.
Per la prima volta si è capito come funzionano i default.
Se uno Stato è in difficoltà ha una grande opportunità che deriva da una risoluzione ONU del 1986: quella di tagliare i debiti. Perchè Maduro non dovrebbe sfruttare questa opportunità?. I paesi corrotti fanno i debiti e poi alla fine a pagare il conto sono i creditori. Così fanno i ladrones . Altro che giudice di New York
Ok dai è inutile continuare a discutere, hai capito tutto tu. È chiaro che taglieranno, tutti tagliano ma a zero non ci arriva. e poi visto che la risoluzione ONU è del 1986 come mai nessuno ha mai approfittato di questa occasione per non riconoscere nulla ai creditori? L'unico sarà Maduro...
 
Ultima modifica:

Luisd

La conoscenza rende liberi
Registrato
15/3/12
Messaggi
2.797
Punti reazioni
281
Ok dai è inutile continuare a discutere, hai capito tutto tu. È chiaro che taglieranno, tutti tagliano ma a zero non ci arriva. e poi visto che la risoluzione ONU è del 1986 come mai nessuno ha mai approfittato di questa occasione per non riconoscere nulla ai creditori? L'unico sarà Maduro...
Non è che taglia a zero. Devi andare tu a chiedere il recovery di 20 - 24. Mica te lo pagano in automatico
 

Dart-Fener

Nuovo Utente
Registrato
19/6/17
Messaggi
12.584
Punti reazioni
896
In Venezuela’s agreement, democracy should be first — not oil profits

In Venezuela’s agreement, democracy should be first — not oil profits​


Il dittatore del Venezuela, Nicolas Maduro, sta festeggiando come mai prima d'ora. Improvvisamente e tristemente la comunità internazionale sembrava aver dimenticato i suoi crimini contro l'umanità , i loschi accordi con la Russia e l'Iran , nonché un lungo elenco di violazioni dei diritti umani.


Il regime venezuelano e la Piattaforma unitaria dell'opposizione hanno ripreso il dialogo dopo una pausa di oltre un anno. Dopo le conversazioni del 26 novembre, alcune sanzioni sono state allentate, 3 miliardi di dollari sono stati sbloccati e il via libera per le operazioni petrolifere con Chevron sta andando avanti. L'accordo sarà gestito dalle Nazioni Unite. In cambio di tutto questo, il regime ha promesso di continuare il dialogo, niente di più

di Arturo McFields Yescas, opinionista ... accipicchia che mano pesante
Vabbè ... aspettiamo la fine della tequila
 

Carib

rerum cognoscere causas
Registrato
1/12/04
Messaggi
18.611
Punti reazioni
1.369
Ok dai è inutile continuare a discutere, hai capito tutto tu. È chiaro che taglieranno, tutti tagliano ma a zero non ci arriva. e poi visto che la risoluzione ONU è del 1986 come mai nessuno ha mai approfittato di questa occasione per non riconoscere nulla ai creditori? L'unico sarà Maduro...
L'onu non ha competenze in materia di obbligazioni, e le risoluzioni dell'assemblea generale o delle agenzie specializzate non sono vincolanti. Sono unicamente vincolanti le leggi e la giurisprudenza americana, in particolare dello stato di New York.
Dopodiche', se il creditore sovrano non paga, e opta per l'isolamento dall'occidente.. i creditori non riscuotono.
 

Gioxx

CedoLazio Club
Registrato
25/8/14
Messaggi
9.691
Punti reazioni
1.244
L'onu non ha competenze in materia di obbligazioni, e le risoluzioni dell'assemblea generale o delle agenzie specializzate non sono vincolanti. Sono unicamente vincolanti le leggi e la giurisprudenza americana, in particolare dello stato di New York.
Dopodiche', se il creditore sovrano non paga, e opta per l'isolamento dall'occidente.. i creditori non riscuotono.
È esattamente quello che continuo a dire, evidentemente c'è qualcuno che vive in un mondo parallelo
 

lovebond

la vita è sogno
Registrato
21/2/16
Messaggi
4.386
Punti reazioni
953
Sei tu il teorico del pmc basso ... quindi mediare a 10 è un ottimo affare visto che hai detto che hai fatto bene a mediare a 20 ( tua citazione)
Guarda che Graham dice cose lontane mille anni luce dalle "cose reali" :cool:... si è salvato/arricchito facendo investing value e non investing default
C'è anche chi si è arricchito con i default...ma chi vende per panic selling come te non può certo capirlo. Ma non ti vergogni di creare disturbo da 5 anni perchè non riesci a dimenticare una perdita? Questo è il forum degli investitori del Venezuela...spostati sull'altro dei panic sellers su investireoggi :ROFLMAO:
 

Luisd

La conoscenza rende liberi
Registrato
15/3/12
Messaggi
2.797
Punti reazioni
281
È esattamente quello che continuo a dire, evidentemente c'è qualcuno che vive in un mondo parallelo
Il giudice di New York, come i giudici italiani, francesi e di tutto il mondo devono attenersi alle norme del diritto internazionale in primis e poi al contratto dei bonos. Se c'è una risoluzione ONU questa prevale sulla legge dello stato di New York. Cioè se l'ONU ha detto che il VNZ ti deve pagare 20, il giudice di New York non può che confermarti il rimborso a 20. Morale della favola: il diritto internazionale prevale sul diritto dei creditori.
 

Dart-Fener

Nuovo Utente
Registrato
19/6/17
Messaggi
12.584
Punti reazioni
896

C'è anche chi si è arricchito con i default...ma chi vende per panic selling come te non può certo capirlo. Ma non ti vergogni di creare disturbo da 5 anni perchè non riesci a dimenticare una perdita? Questo è il forum degli investitori del Venezuela...spostati sull'altro dei panic sellers su investireoggi :ROFLMAO:

Certo che si fanno buoni affari ma sapere qual è il prezzo di entrata resta un mistero , mentre tu continua a proporre la solita minestra allungata da cinque anni di attesa che il TUO pmc ti farà guadagnare chissà quanto , chissà quando ...
Se poi lo dice graham ... il padre del investing - default siamo certi del successo

Vedo che l'incubo del verbo vendere non ti ha lasciato dormire ...
 

Allegati

  • vene.png
    vene.png
    12,7 KB · Visite: 23

ingsilvio

Nuovo Utente
Registrato
15/9/08
Messaggi
8.967
Punti reazioni
481
Il giudice di New York, come i giudici italiani, francesi e di tutto il mondo devono attenersi alle norme del diritto internazionale in primis e poi al contratto dei bonos. Se c'è una risoluzione ONU questa prevale sulla legge dello stato di New York. Cioè se l'ONU ha detto che il VNZ ti deve pagare 20, il giudice di New York non può che confermarti il rimborso a 20. Morale della favola: il diritto internazionale prevale sul diritto dei creditori.
Scusa ma esiste un documento che dice questo? Dove si può reperire?
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.