vENI, vidi, vici ! Alla pugna col cane a sei zampe

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

Ho amici che lavorano in fabbrichette dove il lavoro è ormai un miraggio per quanto riguarda commesse dagli stati con cui lavorano..a gennaio sarà macelleria sociale...spero a questo punto in un miracolo..le mie azioni importanti ma al confronto di questi poveri c.risti...vadano dove vogliono prima o poi risaliranno..forse.....ma mi fa senso in questo momento sentir parlare sui forum era ora il tracollo...sangue etc..è tutto collegato gente tutto..e non sarei molto tranquillo neppure per tutti quelli che possono permettersi di stare a casa con il stipendio assicurato..naturalmente sarannop gli ultimi..ma se non lavorano i primi.....

Dipende in che settore sei, c'è anche chi col covid ha raddoppiato il fatturato, per esempio le società che installano pannelli fotovoltaici o si occupano di efficientamento energetico delle strutture edilizie. Oppure ancora le società di assistenza informatica.

:bye:
 
Mmm puzza di long questo messaggio...
Vado a fare un po' di edilizia,poi vi aggiorno sulle mie previsioni.
Ho bisogno di ispirazione.

Può essere che ti puzzi ma è la verità...poi se sei uno che si augura che scorri ancora sangue o vedere eni a 2 buon per te..ma ribadisco è tutto collegato..tanto più che io ora sono nella condizione di poter mediare fortemente eni (visto che con bpm sono uscito con una scorta a doppia cifra)..ma non per questo mi auguro che tutto tracolli..perchè vorrebbe dire ..disoccupazione losck a più non posso etc..poi puzzeerò pure di long....ma se puzzo sono contentissimo di puzzare....Buona giornata a todos
 
Dipende in che settore sei, c'è anche chi col covid ha raddoppiato il fatturato, per esempio le società che installano pannelli fotovoltaici o si occupano di efficientamento energetico delle strutture edilizie. Oppure ancora le società di assistenza informatica.

:bye:

Lavoro nell'edilizia amigos..so di cosa parlo..hanno aperto ad esempio 5000 nuove ditte sul miraggio del bonus 110 % le persone sono convinte di fare le ristrutturazioni gratis...aspetta aspetta...poi mi auguro che riparti tutto sono il primo ad augurarmelo....
 
Sbagli in modo grossolano. La posizione finanziaria netta di ENI è di circa -20 miliardi. Lo vedi qui in prima pagina:

https://www.eni.com/assets/document...istratore-delegato-eni-commenta-risultati.pdf

ENI ha un book value di 39 miliardi con asset svalutati a seguito della rettifica dei flussi di cassa attesi visto lo scenario di prezzo del Brent che per il 2020 è stimato a 40$ medi.

Resta il fatto che il titolo quota a sconto del 45% dal book value ovvero sconta perdite nette future di circa 17 miliardi. E' assurdo ma è così.

:bye:

Scusa ma il debito sarebbe di 38 miliardi? Perche il -20 miliardi sarebbe il debito che include la cassa oppure no?
 
Visto che per il 2020 il pil sarà peggiore del previsto, paradossalmente è più probabile avere un risultato IN TERMINI PERCENTUALI più alto nel prossimo anno.

:bye:

per metà del prossimo anno saremo fermi... con un po' di fortuna, dall'estate si tornerà alla normalità a livello sanitario, altrimenti al più tardi in autunno.

ma saremo tutti più poveri. quindi la ripresa sarà lenta
 
Può essere che ti puzzi ma è la verità...poi se sei uno che si augura che scorri ancora sangue o vedere eni a 2 buon per te..ma ribadisco è tutto collegato..tanto più che io ora sono nella condizione di poter mediare fortemente eni (visto che con bpm sono uscito con una scorta a doppia cifra)..ma non per questo mi auguro che tutto tracolli..perchè vorrebbe dire ..disoccupazione losck a più non posso etc..poi puzzeerò pure di long....ma se puzzo sono contentissimo di puzzare....Buona giornata a todos

Per chi vuole guadagnare in borsa le crisi sono il momento per acquistare, e il panico aiuta a comprare ancora meglio.
Il discorso del mondo reale è tutt'altra cosa, è ovvio che la situazione sarà drammatica ma è anche ovvio che le banche centrali stanno stampando a non finire e potenzialmente l'apporto di liquidità è illimitato, specialmente in questa condizione in cui TUTTO il mondo è in forte crisi e non è solo un Paese a stampare, altrimenti ci sarebbero effetti sul cambio impressionanti, cosa che non si sta verificando.

:bye:
 
Per chi vuole guadagnare in borsa le crisi sono il momento per acquistare, e il panico aiuta a comprare ancora meglio.
Il discorso del mondo reale è tutt'altra cosa, è ovvio che la situazione sarà drammatica ma è anche ovvio che le banche centrali stanno stampando a non finire e potenzialmente l'apporto di liquidità è illimitato, specialmente in questa condizione in cui TUTTO il mondo è in forte crisi e non è solo un Paese a stampare, altrimenti ci sarebbero effetti sul cambio impressionanti, cosa che non si sta verificando.

:bye:

Il mio era un discorso..globale ma lasciate stare come non avessi scritto nulla...il mio era solo uno sfogo verso chi si augura il tracollo...poi per carità mi rendo conto che siamo in un ambiente dove si deve guadagnare e basta (o almeno tentare)..ma quelli bravi ..guadagnano anche quando l'economia (meglio anche per quelli che prendono 1.200 € al mese) va bene e non c'è il covid....di sicuro quei miei amici che a gennaio resteranno a casa manco sanno dove sta la b.orsa...
 
mi rendo conto di quanto sia complicato riuscire a trovare la quadra sul thread di un titolo tra chi fa trading di breve e chi invece ragiona un ottica di cassetto.

a volte leggere le strategie di breve è una risorsa anche per chi opera in ottica cassetto (e viceversa), altre volte invece le due cose non sono compatibili, e portano a commettere errori.
 
Se saipem con quei risultati e’ positiva a + 2.......
 
Scusa ma il debito sarebbe di 38 miliardi? Perche il -20 miliardi sarebbe il debito che include la cassa oppure no?

Lascia stare debito e cassa che fai confusione... quello che conta sono disponibilità liquide (17,7 miliardi al 30/06/2020) e posizione finanziaria netta (-20 miliardi al 30/06/2020). La prima è il "cuscinetto" per i periodi duri, la seconda è quanto capitale di terzi la società ha preso in prestito dando in garanzia i propri assets.

Pagina 4 dei risultati Q2 2020:

"
Indebitamento finanziario netto: €19,97 miliardi (€14,33 miliardi ante lease liability - IFRS 16) in
aumento di €2,85 miliardi rispetto al 31 dicembre 2019.
"

Pagina 19 dei risultati Q2 2020:

"
Indebitamento finanziario netto
L’indebitamento finanziario netto è calcolato come debito finanziario al netto delle disponibilità liquide ed equivalenti, dei titoli held for
trading, nonché dei crediti finanziari a breve termine non strumentali all’attività operativa. Assumono la qualificazione di strumentali
all’attività operativa le attività finanziarie funzionali allo svolgimento delle operations.
"

Pagina 5 dei risultati Q2 2020:

"
Liquidità: Eni ben posizionata per superare l’attuale downturn del mercato grazie alla resilienza del
portafoglio di asset oil&gas a contenuto break-even ed alla solida situazione patrimoniale. Al
30 giugno 2020, la Società dispone di una riserva di liquidità di circa €17,7 miliardi di cui €6,5 miliardi
di attivi di tesoreria, €6 miliardi investiti in attività liquide, €0,5 miliardi di crediti finanziari a breve e
€4,7 miliardi di linee di credito committed.
"

Con la scorsa trimestrale ENI prevedeva Brent a 40$ medi nel 2020, 48$ medi nel 2021, 55$ medi nel 2022 e 60$ medi nel 2023 e sulla base di questi valori ha svalutato gli assets ricalcolando i flussi di cassa attesi attualizzati.

https://www.eni.com/assets/document...istratore-delegato-eni-commenta-risultati.pdf

:bye:
 
Ultima modifica:
vedendo l'andamento di saipem che dopo la trimestrale sta salendo, alla fine ho mediato a 5,90 con un piccolo cippo , anche se l'operazione è molto rischiosa
in un contesto macro pandemico, con indici che rompono la mm 200 periodi come il dax, è abbastanza azzardata come cosa
bisogna sperare che la vecchia domani dica qualche buona parola
 
per metà del prossimo anno saremo fermi... con un po' di fortuna, dall'estate si tornerà alla normalità a livello sanitario, altrimenti al più tardi in autunno.

ma saremo tutti più poveri. quindi la ripresa sarà lenta

Se quest'anno facciamo -14% di pil e l'anno prossimo +7% saremo ancora a -8% di pil rispetto al 2019... Questo intendo.

:bye:
 
Sta per arrivare Mario Draghi

palazzo Chigi, o Quirinale

(ha rinunciato alla presidenza di Goldman Sachs)


solo questo nome ci farà fare +25% di indice in una settimana


ma saranno lacrime e sangue
 
Prima che vengano pubblicati i dati, secondo voi quale sarebbe una trimestrale positiva e quale una trimestrale negativa?
Parlate prime perché dopo sono tutti bravi a fare i sapientoni.

Utile a 0 (quindi non negativo) è positivo o negativo?



anche con trimestale meno peggio delle attese, poi ti tiran fuori l'outlook per i prossimi 3 mesi che già immagini = fin quando non hann fatto vendere buona parte del parco buoi in perdita monstre, non la fanno risalire



per metà del prossimo anno saremo fermi... con un po' di fortuna, dall'estate si tornerà alla normalità a livello sanitario, altrimenti al più tardi in autunno.

ma saremo tutti più poveri. quindi la ripresa sarà lenta


quali + poveri?

nemmeno un 5 milioni di italiani ( bar, palestre, ristorazione, turismo, cinema, spettacoli/discoteche)

tutto il resto degli italiani è in pensione ...o in CIG o in Smat Working = prendono il mensile lo stesso e stanno anche accumulando belle cifre sul C/C
 
ok

quindi auguriamoci una guerra e morti a centinaia di migliaia

cosi certi settori raddoppieranno o triplicheranno il fatturato :D :yes:

e potremmo comprare eni a 1 euro :D

cin cin allora :D
 
anche con trimestale meno peggio delle attese, poi ti tiran fuori l'outlook per i prossimi 3 mesi che già immagini = fin quando non hann fatto vendere buona parte del parco buoi in perdita monstre, non la fanno risalire






quali + poveri?

nemmeno un 5 milioni di italiani ( bar, palestre, ristorazione, turismo, cinema, spettacoli/discoteche)

tutto il resto degli italiani è in pensione ...o in CIG o in Smat Working = prendono il mensile lo stesso e stanno anche accumulando belle cifre sul C/C


temo che in un futuro prossimo avranno brutte sorprese.

lo stato da, lo stato toglie con gli interessi
 
ok

quindi auguriamoci una guerra e morti a centinaia di migliaia

cosi certi settori raddoppieranno o triplicheranno il fatturato :D :yes:

e potremmo comprare eni a 1 euro :D

cin cin allora :D

:wall:

Il fatturato lo triplichi anche tu con lo short, non fare il santerello :D
 
Indietro