Vivere 10 anni prima della pensione con 400k

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.395
Punti reazioni
164
Ok, ora ho capito, grazie. Ma per vendere sul mercato secondario devi rivolgerti alla banca o comunque un intermediario finanziario, non puoi farlo on line direttamente, oppure è cambiato qualcosa?

Certamente, dal tuo homebanking ,sezione Investimenti/trading, se si è abilitati alla negoziazione individuale, si puo' fare la compravendita di quegli ISIN.
 

AngelicaX

Nuovo Utente
Registrato
15/6/22
Messaggi
36
Punti reazioni
3
Certamente, dal tuo homebanking ,sezione Investimenti/trading, se si è abilitati alla negoziazione individuale, si puo' fare la compravendita di quegli ISIN.
Anche sul mercato secondario? Io dal sito della mia banca non posso farlo, mi pare.
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.395
Punti reazioni
164
Anche sul mercato secondario? Io dal sito della mia banca non posso farlo, mi pare.
Probabilmente non si è abilitati. COn banche online solitamente si ha ampia facoltà di operazione relativamente al proprio profilo MIFID . Dovresti verificare la possibilità di comprarli online, in caso contrario rivolgerti presso l'ufficio della banca fisica mostrando interesse per l'investimento nel debito sovrano , e disporre l'operazione di acquisto dell'ISIN di riferimento.:yes:L'operazione puo'gravare di commissioni di negoziazione come da contrattto sia in acquisto che in vendita.
 

AngelicaX

Nuovo Utente
Registrato
15/6/22
Messaggi
36
Punti reazioni
3
Probabilmente non si è abilitati. COn banche online solitamente si ha ampia facoltà di operazione relativamente al proprio profilo MIFID . Dovresti verificare la possibilità di comprarli online, in caso contrario rivolgerti presso l'ufficio della banca fisica mostrando interesse per l'investimento nel debito sovrano , e disporre l'operazione di acquisto dell'ISIN di riferimento.:yes:L'operazione puo'gravare di commissioni di negoziazione come da contrattto sia in acquisto che in vendita.
Approfitto della tua cortesia.......dici che quindi potrebbe dipendere dal profilo MIFID? Io però pensavo che l'acquisto TDS, anche se su mercato secondario, fosse un'operazione semplice e alla portata di qualsiasi investitore, anche non esperto. Ok, proverò a verificare come mi hai detto, grazie!OK!
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.395
Punti reazioni
164
Approfitto della tua cortesia.......dici che quindi potrebbe dipendere dal profilo MIFID? Io però pensavo che l'acquisto TDS, anche se su mercato secondario, fosse un'operazione semplice e alla portata di qualsiasi investitore, anche non esperto. Ok, proverò a verificare come mi hai detto, grazie!OK!
Non sono sicuro che dipenda dal profilo MIFID ma piuttosto da una restrizione della tua banca .
La conoscenza dei rischi delle obbligazioni governative (TDS) infatti è di facile apprendimento .
 

AngelicaX

Nuovo Utente
Registrato
15/6/22
Messaggi
36
Punti reazioni
3
Ritorno su quanto avevo scritto prima : se si vendono anticipatamente i TDS si può perdere parte del capitale, come sarebbe il caso adesso per alcuni BPT. Sbaglio?
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.395
Punti reazioni
164
Ritorno su quanto avevo scritto prima : se si vendono anticipatamente i TDS si può perdere parte del capitale, come sarebbe il caso adesso per alcuni BPT. Sbaglio?

Se aumentasse il tasso di rendimento Logicamente il btp perderebbe valore di mercato in funzione del tasso corrente e della duration. per una questione di allineamento dei tassi delle emissioni in corso . Approfondimenti sulla duration spiegati qui: Duration, cos’è e come si calcola
OK!
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
Ritorno su quanto avevo scritto prima : se si vendono anticipatamente i TDS si può perdere parte del capitale, come sarebbe il caso adesso per alcuni BPT. Sbaglio?
parlando in generale ed esagerando cifre e ragionamenti, per sommi capi credo si possa spiegare così:
supponiamo che tu compri un titolo che "rende" il 5% e che tu lo paghi (per semplicità) "100".
se l'anno successivo i tassi aumentano e vengono messi in commercio titoli che rendono il 10%, è evidente che chi comprasse da te il tuo titolo, che stacca un rendimento di 5 punti, lo vorrà pagare meno di 100 per allineare il suo rendimento ai 10 punti "attuali" e dunque sarà disposto a pagarlo 50 (invece di 100), perché i 5 punti del suo rendimento rappresentano il 10% proprio di 50.
Se quindi salgono i tassi di rendimento, il valore nominale del tuo titolo scenderà. Viceversa se i tassi diminuissero il valore del tuo titolo aumenterà.
Se infatti i rendimenti scendessero all'1% il tuo titolo che rende sempre 5 punti, aumenterebbe il suo valore fino a 500, perché 5 è l'1% di 500.
Questo significa che se acquisti un BTP e poi i tassi salgono, se sei costretto a venderlo perché ti servono i soldi, perderai qualcosa in conto capitale. Se invece i tassi scendono, guadagnerai se lo vendi.
Ma nel tuo caso questa diventa secondo me una questione speculativa che non deve interessare, visto che i titoli dovresti portarli tutti a scadenza anno per anno... a meno che non ti accorgi che rivendendo non guadagni un sacco e allora in quel caso sarebbe logico modificare la strategia.
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
comunque non mi è chiara una cosa: perché dici che ti mancano 10 anni alla pensione? Perché hai 57 anni e pensi di dover arrivare a 67? Quanti anni di contributi hai già versato?
 

gioviale56

Nuovo Utente
Registrato
10/1/06
Messaggi
16.882
Punti reazioni
388
Dire che mancano 10 anni alla pensione vuol dire che si conosce il futuro...Nessuno è in grado di prevedere che leggi ci saranno tra 1 anno , figuriamoci tra 10. Tutti gli anni cambiano gli scenari.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.740
Punti reazioni
1.143
Dire che mancano 10 anni alla pensione vuol dire che si conosce il futuro...Nessuno è in grado di prevedere che leggi ci saranno tra 1 anno , figuriamoci tra 10. Tutti gli anni cambiano gli scenari.
Si 10 anni non sono cosi' vicini ma gia' a 5 verosimilmente si puo' essere abbastanza sicuri.
 

gioviale56

Nuovo Utente
Registrato
10/1/06
Messaggi
16.882
Punti reazioni
388
Si 10 anni non sono cosi' vicini ma gia' a 5 verosimilmente si puo' essere abbastanza sicuri.

Il nuovo governo ha promesso l'ennesima riforma nel 2023 , nel 2011 la fornero ha fatto piangere tanta gente. Del doman non v’è certezza
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.740
Punti reazioni
1.143
Il nuovo governo ha promesso l'ennesima riforma nel 2023 , nel 2011 la fornero ha fatto piangere tanta gente. Del doman non v’è certezza
Ovviamente, ma in caso di scenario avverso contro l'Italia potrebbero anche tagliare le pensioni in essere dall'oggi al domani, che ne dici ? Del doman non v’è certezza :D
Restiamo piu' con i piedi per terra, una riforma di molto penalizzante significherebbe che il paese e' in grossa difficolta'. Credo comunque che il nostro amico ( aspettiamo conferme ) non faccia riferimento alle varie quote 102/103 ecc, ma all'impianto stabile che e' la Fornero. Se poi si aprono migliori possibilita' ben vengano.
 

gioviale56

Nuovo Utente
Registrato
10/1/06
Messaggi
16.882
Punti reazioni
388
Ovviamente, ma in caso di scenario avverso contro l'Italia potrebbero anche tagliare le pensioni in essere dall'oggi al domani, che ne dici ? Del doman non v’è certezza :D
Restiamo piu' con i piedi per terra, una riforma di molto penalizzante significherebbe che il paese e' in grossa difficolta'. Credo comunque che il nostro amico ( aspettiamo conferme ) non faccia riferimento alle varie quote 102/103 ecc, ma all'impianto stabile che e' la Fornero. Se poi si aprono migliori possibilita' ben vengano.

Per le pensioni di stabile non c'è nulla. Nel 2011 ero straconvinto che fossero sufficenti 40 anni di lavoro ...Non è andata cosi.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.740
Punti reazioni
1.143
Per le pensioni di stabile non c'è nulla. Nel 2011 ero straconvinto che fossero sufficenti 40 anni di lavoro ...Non è andata cosi.
Ma nel 2011 l'Italia era in balia dei mercati ( e Berlusconi si era messo contro l'Euro Berlusconi: "Euro non ha convinto nessuno"Poi si corregge. L'opposizione: "Irresponsabile" ), appunto quello che dicevo prima, scenario avverso contro il paese. Finche' facciamo quello che dice l'Europa ( e la Meloni abbiamo capito che fara' tutto quello che l'Europa ci chiede, nonostante quando fosse in opposizione diceva il contrario ) non toccheranno le pensioni. Lo spread e' qui a ricordarcelo.
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
anche io penso che abbia 57/58 anni e sia a 10 anni dai 67/68 che rappresentano il limite per età.
Sarebbe importante sapere quanti contributi ha oggi.
mettiamo il caso che ne avesse 35 anni.
a quel punto, anziché dilapidare 400 Mila euro in 10 anni, potrebbe:
1) sfruttare la naspi per guadagnare (oltre che Circa 20000 euro) 2 anni di contributi.
2) al termine della naspi farsi assumere o aprire una p.iva versando il minimo di contributi, che è circa 3500 euro all'anno, per 5/6 anni ulteriori e raggiungere i 42/43 anni di versamenti necessari per la pensione anticipata.
Arriverebbe in pensione almeno tre anni prima e "risparmierebbe" 3 anni da 40mila euro all'anno da succhiare al capitale...
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.740
Punti reazioni
1.143
anche io penso che abbia 57/58 anni e sia a 10 anni dai 67/68 che rappresentano il limite per età.
Sarebbe importante sapere quanti contributi ha oggi.
mettiamo il caso che ne avesse 35 anni.
a quel punto, anziché dilapidare 400 Mila euro in 10 anni, potrebbe:
1) sfruttare la naspi per guadagnare (oltre che Circa 20000 euro) 2 anni di contributi.
2) al termine della naspi farsi assumere o aprire una p.iva versando il minimo di contributi, che è circa 3500 euro all'anno, per 5/6 anni ulteriori e raggiungere i 42/43 anni di versamenti necessari per la pensione anticipata.
Arriverebbe in pensione almeno tre anni prima e "risparmierebbe" 3 anni da 40mila euro all'anno da succhiare al capitale...
Magari ( punto 1 ) gia' non lavora piu' o comunque ha gia' usufruito della NASPI. Per la P.IVA non credo siano solo quelli i costi annui, comunque se in passato e' stato dipendente puo' nel caso anche versare i contributi volontari. Poi come dici bisogna vedere allo stato attuale quanti contributi ha, quanta anzianita' contributiva ha ed altro.
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
i contributi volontari calcolati sull'ultimo stipendio saranno sicuramente una cifra folle: tra i 10 e i 15000 euro l'anno. conviene "iniziare" un nuovo lavoro al minimo dei contributi e proseguire come semplicemente se avessi cambiato lavoro. Il minimo per le partite iva dovrebbe essere 3500 euro... poi non è necessario, ovviamente, che lavori sul serio, visto che serve solo a continuare a versare i contributi
 

Due.Zero

Sonpreso dallo Staff
Registrato
18/8/12
Messaggi
39.988
Punti reazioni
1.402
Senza voler fare i conti in tasca a nessuno ma è solo una curiosità eh perà non capisco una cosa:
se ogni mese da qui alla pensione conta di spendere 3100 euro (se ho capito bene erodendo anche 400K) vorrebbe dire che poi prenderà 3100 di pensione (addirittura fermandosi 10 anni prima)?
Come è possibile? Mi sfugge qualcosa?
 

bigmad

juvenes dum sumus
Registrato
20/1/09
Messaggi
28.330
Punti reazioni
920
magari tra 10 anni avrà meno spese, tipo:
1) avrà estinto un mutuo
2) i figli saranno indipendenti

oppure avrà altre entrate ad integrare una pensione più bassa, tipo:
3) un'eredità probabile

certo è che sempre, nel passaggio da stipendio a pensione, c'è una riduzione delle entrate... magari lui vuole semplicemente mantenere il tenore di vita da "stipendiato" il più possibile.