Vivere di rendita, posso (Vol. LIV)?

  • Rolex GMT “Batman” e tanti altri premi in palio nel Trading Game gratuito di Societe Generale

    “SG Trading Masters 2023”, inizia la seconda fase del concorso a premi promosso da Societe Generale per farti vivere un’esperienza di trading e mettere alla prova le tue abilità con un capitale virtuale. Numerosi i premi in palio e il vincitore della graduatoria individuale potrà vincere un orologio Rolex GMT acciaio “Batman”. Montepremi pari a 58.101,86€
    Per continuare a leggere visita il link

  • ANNUNCIO: LIVE STREAMING CON SMART BANK E IL SUO CEO, ANTONIO DE NEGRI, 9 GIUGNO ORE 11

    Nuovo appuntamento con i Live Streaming di FinanzaOnline: venerdì 9 giugno alle ore 11 tornano protagonisti Smart Bank e il suo CEO, Antonio De Negri. Dopo il successo del conto deposito callable a 5 anni Smart Bank 5x5, è attiva ora la fase di raccolta per due nuovi conti deposito strutturati vincolati a 5 e 10 anni a tasso misto, che prevedono rispettivamente per i primi 2 anni e per i primi 4 anni rendimenti fissi al 5%. Per saperne di più e conoscere tutte le altre novità di Smart Bank in arrivo.
    Invia le tue domande oggi stesso e segui la diretta da questa pagina!

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
affitta in nero così risolvi il problema :P

hai contributi pre '95 o non hai nemmeno i 5 anni?

comunque per il caso che esponi, intanto devi sapere che non potrai mai chiedere il riscatto anticipato
Il riscatto del Pip e del Fondo pensione aperto ad adesione individuale.
per quanto concerne l'erogazione da pensione (e credo anche per la Rita), probabilmente l'età sarebbe quella di erogazione dell'assegno sociale (qua mette in parallelo le due cose Si può aderire a un fondo pensione se non si lavora?) oppure se ti fanno storie, versi 309,84€*5 anni al fondo casalinghe e a 65 anni diventi ufficialmente un pensionato inps, a quel punto il fondo dovrebbe adeguarsi.

comunque al momento non mi sono posto il problema, alla peggio rimane in eredità alla mia compagna, tanto l'unica funzione che ha per me è non farmi versare ogni anno il 25% di irpef sugli affitti, per il resto non mi serve per viverci.
Tu hai intuito quale è il mio dubbio, anzi mi sembra che abbiamo fatto il ragionamento simile.

Percepisci affitti Irpef e vuoi abbattere imponibile. È ok.
Ma secondo me è altrettanto utile capire quando potrò riscattare anche sotto forma di rendita, il montante che ho accumulato negli anni.

Ho letto che se ti licenziano dopo tot tempo puoi chiedere il riscatto. Oppure se sei disoccupato da 48 mesi.



Per la mia situazione quando avro' 60 anni trovero' un lavoretto come giardiniere, dopo tot mesi mi licenziano perché sono troppo lento cosi dopo 4 anni di non occupazione potro' riscattare.


Oppure mi faccio assumere da una ditta aderisco al loro fondo pensione di categoria e quindi ci trasferisco il mio montante del fpa...
e poi quando mi scade il contratto riscatto il fondo di categoria :D
 
Per la RITA basta aspettare 10 anni prima della pensione ed essere inoccupato da almeno 24 mesi. Quindi se proprio va male aspettare i 60 anni. Per le deduzioni invece "conviene" solo se l'aliquota IRPEF e' alta per via della tassazione del 15% sui FP ( ovviamente solo sui versamenti dedotti, non su tutta la posizione ) e comunque dei costi di gestione dello stesso. L'alternativa sarebbe avere un reddito davvero basso ( sotto gli 8k annui ) per ricadere nella no tax area e non pagare tasse, ma e' un davvero difficile ritrovarsi in un caso del genere.
l'utente sopra (e pure io per esempio) NON ce l'ha la data di pensione, il punto è tutto lì, quindi sono 10 anni da una data inesistente.

sulla convenienza, conviene sempre, primo perchè l'aliquota minima in dichiarazione è comunque il 25% (23+add. com e reg.) e poi perchè così di fatto investi il capitale lordo, in più non paghi l'imposta di bollo.
 
anche se quando l'hai aperto già non lavoravi e quindi non c'è di fatto un'interruzione di lavoro durante la vita del FP? perchè per esempio per i riscatti immediati, questo è un ostacolo
Non vorrei ricordare male ne abbiamo parlato credo ci sia bisogno comunque di aver lavorato nella vita ( una posizione aperta presso una qualche gestione ). Inoltre la RITA non si puo' chiedere prima di 10 anni dalla pensione pubblica, verosimilmente per i "giovani" attorno ai 60 anni.
 
Bruciatelo 'sto caxxo di capitale!

se dalla carne mia già corrosa
dove il mio cuore ha battuto un tempo
dovesse nascere un giorno una rosa
la dò alla donna che mi offrì il suo pianto
per ogni palpito del suo cuore
le rendo un petalo rosso d'amore
per ogni palpito del suo cuore
le rendo un petalo rosso d'amore

Ace, ora mi sto chiedendo se ti piace molto De Andrè o se @Rosapina ti ha messo robe nel succo.
 
Tu hai intuito quale è il mio dubbio, anzi mi sembra che abbiamo fatto il ragionamento simile.

Percepisci affitti Irpef e vuoi abbattere imponibile. È ok.
Ma secondo me è altrettanto utile capire quando potrò riscattare anche sotto forma di rendita, il montante che ho accumulato negli anni.

Ho letto che se ti licenziano dopo tot tempo puoi chiedere il riscatto. Oppure se sei disoccupato da 48 mesi.



Per la mia situazione quando avro' 60 anni trovero' un lavoretto come giardiniere, dopo tot mesi mi licenziano perché sono troppo lento cosi dopo 4 anni di non occupazione potro' riscattare.


Oppure mi faccio assumere come colf da qualcuno :D
esatto, come ho detto, io sto già facendo quello che ipotizzi, ma basandomi sul fatto che per me i soldi versati sono una entrata extra di cui potrei dimenticarmi, quindi se a 70 rimbambito mi dovessero dire "sig. mgzr, non le possiamo erogare la pensione perchè lei non ha pensione pubblica", pace se lo godrà la mia compagna come eredità (in caso di morte il fondo deve essere obbligatoriamente liquidato al beneficiario indicato), quindi mi pongo poco quel problema.

Comunque come ti ho scritto, ci possono essere varie scappatoie, come farsi assumere e licenziare, aprirsi per poco una p.iva, oppure collegare il proprio andare in pensione a forme pensionistiche pubbliche non da lavoro (sociale o casalinghe)....diciamo che non ho timore che Generali scappi col malloppo, qualcuno quei soldi li rivedrà :D
 
Non vorrei ricordare male ne abbiamo parlato credo ci sia bisogno comunque di aver lavorato nella vita ( una posizione aperta presso una qualche gestione ). Inoltre la RITA non si puo' chiedere prima di 10 anni dalla pensione pubblica, verosimilmente per i "giovani" attorno ai 60 anni.
infatti, quindi in questo caso limite anche la Rita è preclusa...se volete tra un 15ina d'anni vi farò sapere se come posizione aperta va bene anche il fondo casalinghe :D
 
l'utente sopra (e pure io per esempio) NON ce l'ha la data di pensione, il punto è tutto lì, quindi sono 10 anni da una data inesistente.

sulla convenienza, conviene sempre, primo perchè l'aliquota minima in dichiarazione è comunque il 25% (23+add. com e reg.) e poi perchè così di fatto investi il capitale lordo, in più non paghi l'imposta di bollo.
Ok in questo caso devi fare riferimento all'assegno sociale, ma attenzione anche qui vedo dei limiti. Sul contributivo puro come dicevo prima non ho certezza che l'assegno sociale spetti, ma su questa cosa meglio sentire chi e' piu' informato.

Pensione per chi non ha mai lavorato: cosa spetta? - Orizzonte Scuola Notizie
 
Ace, ora mi sto chiedendo se ti piace molto De Andrè o se @Rosapina ti ha messo robe nel succo.
Mi piace tantissimo. Ricordo ancora il giorno in cui l'ho "conosciuto" acquistando un lp in un negozietto della mia città.
? ah ok! :asd:
 
Ultima modifica:
esatto, come ho detto, io sto già facendo quello che ipotizzi, ma basandomi sul fatto che per me i soldi versati sono una entrata extra di cui potrei dimenticarmi, quindi se a 70 rimbambito mi dovessero dire "sig. mgzr, non le possiamo erogare la pensione perchè lei non ha pensione pubblica", pace se lo godrà la mia compagna come eredità (in caso di morte il fondo deve essere obbligatoriamente liquidato al beneficiario indicato), quindi mi pongo poco quel problema.

Comunque come ti ho scritto, ci possono essere varie scappatoie, come farsi assumere e licenziare, aprirsi per poco una p.iva, oppure collegare il proprio andare in pensione a forme pensionistiche pubbliche non da lavoro (sociale o casalinghe)....diciamo che non ho timore che Generali scappi col malloppo, qualcuno quei soldi li rivedrà :D

La tua scelta ha una logica. Sembra quasi un assicurazione sulla vita alla fine. Ma siete sposati? Oppure hai comunicato alle generali di inserire la tua compagnia come erede in caso di morte?(altrimenti andrebbe agli eredi legittimi tipo parenti prossimi)
 
Ok in questo caso devi fare riferimento all'assegno sociale, ma attenzione anche qui vedo dei limiti. Sul contributivo puro come dicevo prima non ho certezza che l'assegno sociale spetti, ma su questa cosa meglio sentire chi e' piu' informato.

Pensione per chi non ha mai lavorato: cosa spetta? - Orizzonte Scuola Notizie
l'assegno sociale è indipendente da retributivo/contributivo, semmai dipende se esisterà ancora quando uno dovesse averne i requisiti.

ritengo anch'io che in caso di assenza di un'età pensionistica possibile, il riferimento ultimo è quello per la sociale (che ritengo esisterà sempre, al massimo non la adegui e la rendi insignificante, un po' come il rdc che non essendo indicizzato, quest'anno pesa già un 10% in meno di prima, 10 anni di inflazione media e il rdc non servirà neanche abolirlo)

un'alternativa che ritengo credibile è ottenere i requisiti per la pensione casalinghe (versare almeno circa 1.500€ divisi in 5 anni) e così a 65 anni (o quel che sarà in futuro) si diventa pensionati inps (l'importo dell'assegno non è un discriminante per il fp) e quindi potrebbe essere prova sufficiente per ottenere i benefici del fp.

ma ripeto me ne preoccuperò tra 10-15 anni...magari per allora sarò già morto e non mi servirà preoccuparmene :D
 
Ultima modifica:
P.S.
Oltre al BFPO65 esistono anche i BTP€i, non sono la stessa cosa, ma quanto piu' gli si avvicina, prendi tipo il 2051 ( qui ovviamente dipende dalla tua eta' ), magari sfruttando le discese dei mercati e cassetti. Ovviamente i BTP sono quotati ma se cassetti ti interessa relativamente.

Anche questa idea non sarebbe male.

A posteriori il bfpo65 era perfetto per me. Ci buttavo 100k o giù di li e avrei avuto, tra 65 e 80anni una pensione di 700/800 euro rivalutata al costo della vita futuro.

In alternativa potrei aspettare un nuovo storno del btp€i 2051 (era andato sotto 60!)
Acquistare una bella quantità e lasciarlo lì fino a scadenza. Dopo potrei chiedere a Fineco il credit lombard e mettere a pegno questo titolo che so di cassettare :D
 
La tua scelta ha una logica. Sembra quasi un assicurazione sulla vita alla fine. Ma siete sposati? Oppure hai comunicato alle generali di inserire la tua compagnia come erede in caso di morte?(altrimenti andrebbe agli eredi legittimi tipo parenti prossimi)
no, non siamo sposati. come tutte le polizze assicurative anche per i fondi pensionistici puoi indicare il beneficiario caso morte, a cui andrò l'intero montante maturato dalla posizione stessa (in collazione andrà solo il totale degli importi versati).

ah e gli eredi legittimi sono solo i parenti ascendenti e discendenti + il coniuge, non i collaterali ;)
 
un'alternativa che ritengo credibile è ottenere i requisiti per la pensione casalinghe (versare almeno circa 1.500€ divisi in 5 anni) e così a 65 anni (o quel che sarà in futuro) si diventa pensionati inps (l'importo dell'assegno non è un discriminante per il fp) e quindi potrebbe essere prova sufficiente per ottenere i benefici del fp.
Certo, ricordandosi che il FP casalinghe non prevede reversibilita'. Credo che per i single sia una valida alternativa ai FP privati, in primis per le tabelle di conversione del montante che sono molto migliori rispetto ai FP ( senza dimenticare che non c'e' limite di deduzione ). Per chi ha versato gia' dei contributi e comunque e' vicino ai 20 anni conviene nel caso versare i contributi volontari nella normale gestione INPS.

P.S.
Il FP casalinghe credo come il montante INPS viene rivalutato in base al PIL nominale e quindi tiene conto dell'inflazione, una cosa che nessun FP/assicurazione ti da.
 
Anche questa idea non sarebbe male.

A posteriori il bfpo65 era perfetto per me. Ci buttavo 100k o giù di li e avrei avuto, tra 65 e 80anni una pensione di 700/800 euro rivalutata al costo della vita futuro.

In alternativa potrei aspettare un nuovo storno del btp€i 2051 (era andato sotto 60!)
Acquistare una bella quantità e lasciarlo lì fino a scadenza. Dopo potrei chiedere a Fineco il credit lombard e mettere a pegno questo titolo che so di cassettare :D
ma se il tuo scopo è ottenere una "pensione" esistono sempre le polizze a rendita immediata o differita, se la politica monetaria dovesse normalizzarsi un po' nei prossimi anni, potrebbero tornare ad avere richieste di cifre più umane di una volta....se uno ha soldi, le soluzioni su come gestirle sono miriadi, risolto il primo problema gli altri si aggiustano da soli :D
 
Certo, ricordandosi che il FP casalinghe non prevede reversibilita'. Credo che per i single sia una valida alternativa ai FP privati, in primis per le tabelle di conversione del montante che sono molto migliori rispetto ai FP ( senza dimenticare che non c'e' limite di deduzione ). Per chi ha versato gia' dei contributi e comunque e' vicino ai 20 anni conviene nel caso versare i contributi volontari nella normale gestione INPS.

P.S.
Il FP casalinghe credo come il montante INPS viene rivalutato in base al PIL nominale e quindi tiene conto dell'inflazione, una cosa che nessun FP/assicurazione ti da.
hai fatto bene a precisarlo, non l'ho scritto perchè di possibili utilizzatori che abbiano coniuge e figli non ce ne sono...il discriminate è se campi almeno 15 anni (65-80), se non arrivi a 80 ha vinto l'inps, se superi gli 80 hai vinto tu.

sì la rivalutazione è identica al montante pensionistico da lavoro, e come per i contributi inps non c'è limite di deduzione annua
 
Anche questa idea non sarebbe male.

A posteriori il bfpo65 era perfetto per me. Ci buttavo 100k o giù di li e avrei avuto, tra 65 e 80anni una pensione di 700/800 euro rivalutata al costo della vita futuro.

In alternativa potrei aspettare un nuovo storno del btp€i 2051 (era andato sotto 60!)
Acquistare una bella quantità e lasciarlo lì fino a scadenza. Dopo potrei chiedere a Fineco il credit lombard e mettere a pegno questo titolo che so di cassettare :D
Io sono stato fortunato l'ho preso proprio al minimo, 56,4. Ricordati pero' che qui paghi anche tutta l'inflazione accumulata, non sono pochi soldi :D
Ripeto l'ho preso in alternativa al FP ( visto che quest'anno dedurrei poco o nulla ) purtroppo il BFPO65 non esiste piu' e si facevano dei bei PAC. L'importante su questi strumenti lunghi ( specie poi questo che scambia davvero poco ) e non farsi prendere dalla frenesia quando salgono o scendono parecchio. Cassettare e ricordarsene sono quando ci sono belle discese. :D
 
e se dopo 120 mesi il cd non offre più il 3% (stante che ad ora, l'unico che arriva al 3% netto tondo è banca sistema a 10 anni), e se l'inquilino diventa moroso oppure l'immobile necessita di spese, e se l'inflazione sopra il 2% ti dura più del previsto?!

poi va beh se siamo nel campo delle ipotesi dove gli immobili da affittare compaiono alla bisogna, allora vale tutto...per le variabili età e spese ti hanno già risposto

beh dopo 120 mesi ho comunque 500.000 euro disponibili e un appartamento...
 
hai fatto bene a precisarlo, non l'ho scritto perchè di possibili utilizzatori che abbiano coniuge e figli non ce ne sono...il discriminate è se campi almeno 15 anni (65-80), se non arrivi a 80 ha vinto l'inps, se superi gli 80 hai vinto tu.

sì la rivalutazione è identica al montante pensionistico da lavoro, e come per i contributi inps non c'è limite di deduzione annua
Va beh, ma se anche muori prima sti caxxi se sei single ;)
 
Dipende dalle tue prospettive e tenore di vita. Io ho una situazione simile a quella che descrivi, che non ribadisco perché l'ho già fatto 10 volte. Qui tutti calcolano bene ogni dettaglio, io sono uno sciagurato, quindi forse sarebbe meglio non dare consigli. Adesso ho iniziato a calcolare un po' e ti dico una cosa, che se non avessi la prospettiva di a) ereditare una discreta somma o b) morire serenamente prima dei miei e fine dei conti, credo che non sarei serenissimo della mia scelta di staccare (che poi non è nemmeno esattamente una scelta libera e comporta anche altre non-serenità blabla pure qua evito di ripetermi).
Ho un tenore di vita basso.
Gli immobili di famiglia preferisco vengano venduti (tranne quelli ad uso abitativo ovviamente) piuttosto che infognarmi nel mondo degli affitti.

Certo, con 1500 al mese ci campa mezza Italia. Quindi perché no. Il problema è l'erosione da inflazione che va combinato col decumulo. In pratica ad ora considero l'inflazione come un decumulo forzoso. E non so cosa ne sarà, negli anni. Per questo ti dico che senza la prospettiva di un più 350/400 per avvicinare il famoso 1kk sentirei un mezzo sapore di scommessa, perché non sono giovane, ma neppure anziano.
Per esempio, tu quanti anni hai?

44
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro