Vivere di rendita, posso (Vol. XVIII)?

dm7

Nuovo Utente
Registrato
10/5/19
Messaggi
762
Punti reazioni
47
Vivere di rendita significa non intaccare il capitale.
Lavorerei sul rendimento netto.
 

re-rosso

Nuovo Utente
Registrato
3/8/19
Messaggi
881
Punti reazioni
31
Vivere di rendita significa non intaccare il capitale.
Lavorerei sul rendimento netto.

Io preferisco la visione vivere senza essere costretti di fare un lavoro che non ti piace ed al tenore di vita massimo sostenibile e, nel caso fossi single, ovviamente intaccando il capitale. Un po' lunghetta come personale definizione :)
Sul rendimento netto reale perchè se il capitale non lo si vuol intaccare lo si deve forzatamente aumentare se non si è in deflazione.
 

re-rosso

Nuovo Utente
Registrato
3/8/19
Messaggi
881
Punti reazioni
31
Speriamo di no :D

Allora ti garbano 10k annui dai 40 ai 50 e 14k e spiccioli per i successivi 50 anni?
Potere di acquisto di quando avrai 40 anni.
Non ho considerato una cosa nei calcoli: il costo della trasformazione in rendita sia come costo sul premio che sull'erogazione (e ci sarebbe un ter sulla gs ma quello è un costo indiretto e mi è parso il minimo considerare un 1% di rendimento riconosciuto al netto di questi costi).
 

Wartburg_12

Nuovo Utente
Registrato
28/4/08
Messaggi
227
Punti reazioni
14
Vivere di rendita significa non intaccare il capitale.
Lavorerei sul rendimento netto.

?????????? mettici almeno degli if .. then ( = SE hai dei figli, SE vuoi lasciare i tuoi soldi a qualcuno ecc.ecc)
Personalmente considero il caso PERFETTO ( = difficile da raggiungere) terminare la sosta sulla terra avendo speso tutto .. ma magari è solo il mio punto di vista.
 

re-rosso

Nuovo Utente
Registrato
3/8/19
Messaggi
881
Punti reazioni
31
?????????? mettici almeno degli if .. then ( = SE hai dei figli, SE vuoi lasciare i tuoi soldi a qualcuno ecc.ecc)
Personalmente considero il caso PERFETTO ( = difficile da raggiungere) terminare la sosta sulla terra avendo speso tutto .. ma magari è solo il mio punto di vista.

Quello che ha scritto dm7 è corretto dal punto di vista semantico.
 

Wartburg_12

Nuovo Utente
Registrato
28/4/08
Messaggi
227
Punti reazioni
14
Quello che ha scritto dm7 è corretto dal punto di vista semantico.

sarà, ma così il risultato (stravolgimenti a parte) sarà che quando il portafoglio non ci servirà più sarà ancora completamente pieno ... questo è utile ? per quanto mi riguarda no. ;)
Tutto qui.
 

ghibli_70

AAAAh annamo bene...
Registrato
17/2/06
Messaggi
3.096
Punti reazioni
215
Si, sugli smartphone poi è un casino. Io ricordavo la regola dei 420x mesi o del 25x annui, forse ricordo male.

o 420 o 25....
25x annui equivale a 300x mesi: la vecchia regola americana del 4% swr (Safe Withdrawal Rate).
Ossia: la borsa rende 7, meno inflazione 3, mi resta 4. Io ritiro 4 all'anno e campo felice...

400x mesi equivale a 33,3x anni: 3% swr
420x mesi equivale a 35x anni: 2,86 swr! :D

Antoniano dice: del 4% mi ciulano il 26% e poi pure lo 0,2%!
Dunque 4*0.74-0.2=2,76
Neanche 2,86... dunque ci vorrebbe 435x mesi........
La differenza USA-Italia (partendo dalle stesse ipotesi rendimento borse ed inflazione) è di ben 135 mesi in più su 300... +45%!!! :angry: :'(
 

wolfbalck

Nuovo Utente
Registrato
9/4/19
Messaggi
14.660
Punti reazioni
896
o 420 o 25....
25x annui equivale a 300x mesi: la vecchia regola americana del 4% swr (Safe Withdrawal Rate).
Ossia: la borsa rende 7, meno inflazione 3, mi resta 4. Io ritiro 4 all'anno e campo felice...

400x mesi equivale a 33,3x anni: 3% swr
420x mesi equivale a 35x anni: 2,86 swr! :D

Antoniano dice: del 4% mi ciulano il 26% e poi pure lo 0,2%!
Dunque 4*0.74-0.2=2,76
Neanche 2,86... dunque ci vorrebbe 435x mesi........
La differenza USA-Italia (partendo dalle stesse ipotesi rendimento borse ed inflazione) è di ben 135 mesi in più su 300... +45%!!! :angry: :'(

Non ho capito in America secondo il tuo calcolo non pagano le tasse ?
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
o 420 o 25....
25x annui equivale a 300x mesi: la vecchia regola americana del 4% swr (Safe Withdrawal Rate).
Ossia: la borsa rende 7, meno inflazione 3, mi resta 4. Io ritiro 4 all'anno e campo felice...

400x mesi equivale a 33,3x anni: 3% swr
420x mesi equivale a 35x anni: 2,86 swr! :D

Antoniano dice: del 4% mi ciulano il 26% e poi pure lo 0,2%!
Dunque 4*0.74-0.2=2,76
Neanche 2,86... dunque ci vorrebbe 435x mesi........
La differenza USA-Italia (partendo dalle stesse ipotesi rendimento borse ed inflazione) è di ben 135 mesi in più su 300... +45%!!! :angry: :'(

Ok, come paese purtroppo non siamo gli USA. Quindi bisogna aumentare il "labor" necessario. Secondo me una cifra prudenziale sarebbe dai 500 in su
 

Antoniano2

Algo-trader
Registrato
7/9/16
Messaggi
21.942
Punti reazioni
470
o 420 o 25....
25x annui equivale a 300x mesi: la vecchia regola americana del 4% swr (Safe Withdrawal Rate).
Ossia: la borsa rende 7, meno inflazione 3, mi resta 4. Io ritiro 4 all'anno e campo felice...

400x mesi equivale a 33,3x anni: 3% swr
420x mesi equivale a 35x anni: 2,86 swr! :D

Antoniano dice: del 4% mi ciulano il 26% e poi pure lo 0,2%!
Dunque 4*0.74-0.2=2,76
Neanche 2,86... dunque ci vorrebbe 435x mesi........
La differenza USA-Italia (partendo dalle stesse ipotesi rendimento borse ed inflazione) è di ben 135 mesi in più su 300... +45%!!! :angry: :'(

4,05% lordo = 3,45% netto obbligazioni WL oppure 3,05% azionario e restante

sono 420, che faccio lascio?:D
 

dm7

Nuovo Utente
Registrato
10/5/19
Messaggi
762
Punti reazioni
47
?????????? mettici almeno degli if .. then ( = SE hai dei figli, SE vuoi lasciare i tuoi soldi a qualcuno ecc.ecc)
Personalmente considero il caso PERFETTO ( = difficile da raggiungere) terminare la sosta sulla terra avendo speso tutto .. ma magari è solo il mio punto di vista.

La rendita è il frutto del capitale.
Il titolo del thread dovrebbe essere "Vivere senza lavorare, posso?" o giù di lì.
Poi sono d'accordo anch'io sull'estensione della discussione.
 

mgzr160

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
15.337
Punti reazioni
1.181
Quindi per una coppia ( o un single o una famiglia di 4 persone) che spende 1500 euro al mese, 750 k sarebbero più che sufficienti per vivere di rendita( fattore moltiplicativo di 500) giusto?

Premesso che più il moltiplicativo è alto e meglio è, secondo me il numero di persone che deve vivere con quella rendita è determinate, perchè il soggetto single, può, alla bisogna, variare le proprie spese, o comunque tenerle fortemente sotto controllo, già in 2 è più difficile, figuriamoci in 4...

Poi come spesso si è detto dipende anche dall'età, perchè a parte puntualizzazioni semantiche sul concetto vivere di rendita, l'ipotesi di intaccare il capitale o in maniera sistematica o per sopraggiunto imprevisto, su un periodo molto lungo (20 o 30 anni), sopratutto andando verso l'anzianità, deve essere messo in conto...

Per dire che un moltiplicatore di 500, va valutato nell'ottica di quanti ci mangiano e, speranza di vita alla mano, per quanti anni potenzialmente...se sei single e hai almeno 40 anni, la mia risposta è Sì.
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
dire che un moltiplicatore di 500, va valutato nell'ottica di quanti ci mangiano e, speranza di vita alla mano, per quanti anni potenzialmente...se sei single e hai almeno 40 anni, la mia risposta è Sì.

833x500... :censored::censored:
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
La rendita è il frutto del capitale.
Il titolo del thread dovrebbe essere "Vivere senza lavorare, posso?" o giù di lì.
Poi sono d'accordo anch'io sull'estensione della discussione.

Hai ragione, a parte quelli che hanno capitali davvero importanti (dai 5/10 milioni in su) per la restante parte si parla molto più realisticamente di modello FIRE cercando di erodere il capitale un po' alla volta, ma il meno possibile, fino alla pensione.
 

mgzr160

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
15.337
Punti reazioni
1.181
La differenza USA-Italia (partendo dalle stesse ipotesi rendimento borse ed inflazione) è di ben 135 mesi in più su 300... +45%!!! :angry: :'(

Aggiungi poi che noi siamo Europei, e su quello dobbiamo ragionare (a meno di non prendersi il rischio cambio, che però è concettualmente contrario al rentier), e i rendimenti dell'Eurostoxx, per esempio, non sono minimamente paragonabili a quelli di uno SP500, quindi tutti quei moltiplicatori qua da noi lasciano il tempo che trovano, oltretutto sono teorie matematiche (perchè questo sono, e come tutte le teorie matematiche vanno sperimentate nella realtà e sulla propria pelle) calcolate con uno storico di rendimenti che probabilmente il futuro non riserverà più e questo potrebbe far scoprire a molti intraprendenti che quei moltiplicatori tanto sbandierati erano già superati dalla realtà anche quando hanno cominciato, figurati tra 20 o 30 anni...

Poi se uno vuole vivere di rendita per 5 o 10 anni perchè poi gli arriverà una cospicua pensione o ne parla consapevole che non lo farà mai, allora va benissimo discutere di teoriche matematiche astratte...
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.659
Punti reazioni
1.107
Aggiungi poi che noi siamo Europei, e su quello dobbiamo ragionare (a meno di non prendersi il rischio cambio, che però è concettualmente contrario al rentier), e i rendimenti dell'Eurostoxx, per esempio, non sono minimamente paragonabili a quelli di uno SP500, quindi tutti quei moltiplicatori qua da noi lasciano il tempo che trovano, oltretutto sono teorie matematiche (perchè questo sono, e come tutte le teorie matematiche vanno sperimentate nella realtà e sulla propria pelle) calcolate con uno storico di rendimenti che probabilmente il futuro non riserverà più e questo potrebbe far scoprire a molti intraprendenti che quei moltiplicatori tanto sbandierati erano già superati dalla realtà anche quando hanno cominciato, figurati tra 20 o 30 anni...

Poi se uno vuole vivere di rendita per 5 o 10 anni perchè poi gli arriverà una cospicua pensione o ne parla consapevole che non lo farà mai, allora va benissimo discutere di teoriche matematiche astratte...

Un redimento dell'1% netto però su un orizzonte temporale di 30 anni è davvero prudenziale e comunque andrebbe di pari passo all'inflazione, anzi, a parte periodi di stagflazione (imho il vero problema per il rentier), la crescita è sempre superiore o pari all'inflazione.