Vivere di rendita, posso (Vol. XXVII)?

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
36.527
Punti reazioni
4.483
Ultima modifica:
Ora metto a posto gli allegati ;)
 
Giusto per curiosità: anche nella città natale o comunque limitrofa dello YouTuber con la e moscia ci sono case sopra i 10k a mq ovviamente sono rare eccezioni
 
@mgzr160

Le scuse del giovane bauscia milanese – Libero Quotidiano

faccio bene io a girare con un vecchio scooter di 20 anni così non desto sospetti comunque quello ha dato una risposta perfetta, e comunque quei controlli sono stati una vera pagliacciata di un governo che voleva dare in pasto al popolo un po' di invidia sociale (faccio i controlli a Cortina e nelle via di Milano in favore di telecamere), risultato Zero e la stessa cosa l'avrebbe potuta fare un impiegato della motorizzazione e dell'Ade in video-conferenza, ma vuoi mettere il popolano di turno che gode nel vedere il ragazzotto in Porsche fermato dai vigili.

"Quello" e' un nostro amico rentier del thread, abbi un po' di rispetto :D
 
Dopo mille ripensamenti e dubbi, ho deciso (anzi, abbiamo in famiglia) di sospendere l'attività di BnB mediante Airbnb e passare a contratti annuali con lavoratori.

Suonerà pazzia a molti ma il foglio excel non mente: i rendimenti sarebbero sostanzialmente gli stessi con meno sbatti da parte del sottoscritto se il prezzo proposto (500 euro) verrà pagato mensilmente. L'ideale sarebbe avere un lavoratore per 6 mesi e tenermi libero per i turisti di primavera ed estate ma con i tempi, ora come ora, farei molta fatica.

Ovvio che da conto devo metterci un rischio morosità non indifferente ma tra lavoro da impiegato, attività online e appartamento studenti mi sono reso conto di essere fin troppo pieno.

Metterci anche il bnb sarebbe troppo al momento e non ho margini per avere un collaboratore.

Abbiamo messo l'annuncio ieri ed oggi abbiamo avuto la prima visita da una ragazza del personale sanitario che vorrebbe bloccarlo a partire da settembre.

Vediamo se questa selezione dei conduttori annuali sarà una scelta vincente o fallimentare.

Mi mancherà parlare le lingue straniere e conoscere gente da tutto il mondo ma, al momento, o faccio l'impiegato o il locatore di case vacanze.

Se la cosa dovesse andar bene rimane in piedi il piano originario: ristrutturare l'appartamento dove viviamo e raddoppiare l'offerta e noi trasferisci altrove.

Faccio sempre in tempo a tornare indietro: il profilo su Airbnb rimane intatto e con centinaia di recensioni.

Si sta muovendo qualcosa a livello lavorativo anche in Svizzera ma se ne parla a fine anno; se così dovesse essere avrei da affrontare cambiamenti e sfide personali (ed economiche non indifferenti).

Certo che lo stipendio svizzero farebbe parecchia gola e aiuterebbe non poco, soprattutto venendo da anni di stage sottopagati o non pagati proprio.
 
Dopo mille ripensamenti e dubbi, ho deciso (anzi, abbiamo in famiglia) di sospendere l'attività di BnB mediante Airbnb e passare a contratti annuali con lavoratori.

Suonerà pazzia a molti ma il foglio excel non mente: i rendimenti sarebbero sostanzialmente gli stessi con meno sbatti da parte del sottoscritto se il prezzo proposto (500 euro) verrà pagato mensilmente. L'ideale sarebbe avere un lavoratore per 6 mesi e tenermi libero per i turisti di primavera ed estate ma con i tempi, ora come ora, farei molta fatica.

Ovvio che da conto devo metterci un rischio morosità non indifferente ma tra lavoro da impiegato, attività online e appartamento studenti mi sono reso conto di essere fin troppo pieno.

Metterci anche il bnb sarebbe troppo al momento e non ho margini per avere un collaboratore.

Abbiamo messo l'annuncio ieri ed oggi abbiamo avuto la prima visita da una ragazza del personale sanitario che vorrebbe bloccarlo a partire da settembre.

Vediamo se questa selezione dei conduttori annuali sarà una scelta vincente o fallimentare.

Mi mancherà parlare le lingue straniere e conoscere gente da tutto il mondo ma, al momento, o faccio l'impiegato o il locatore di case vacanze.

Se la cosa dovesse andar bene rimane in piedi il piano originario: ristrutturare l'appartamento dove viviamo e raddoppiare l'offerta e noi trasferisci altrove.

Faccio sempre in tempo a tornare indietro: il profilo su Airbnb rimane intatto e con centinaia di recensioni.

Si sta muovendo qualcosa a livello lavorativo anche in Svizzera ma se ne parla a fine anno; se così dovesse essere avrei da affrontare cambiamenti e sfide personali (ed economiche non indifferenti).

Certo che lo stipendio svizzero farebbe parecchia gola e aiuterebbe non poco, soprattutto venendo da anni di stage sottopagati o non pagati proprio.

Questo è un post interessante.
Come mai, al netto della crisi sanitaria che io continuo a pensare sia solo "passeggera" e dunque finirà, in un momento in cui aprono B&B a più non posso voi prendete una decisione controcorrente?
Airbnb sembrava la soluzione alla portata di mano di chiunque volesse non solo arrotondare, ma diventare quasi un professionista della locazione turistica. Un mio amico ha sfrattato gli inquilini per aprire un b&b a Roma e ne ha aperto un altro a Ostia...
Non funziona più?
A parte adesso, che il turismo è ai minimi.
Anche se ho letto che intorno a Roma gli alberghi soffrano, ma le case private no, proprio per la paura del contagio covid in albergo...
 
Certo che lo stipendio svizzero farebbe parecchia gola e aiuterebbe non poco, soprattutto venendo da anni di stage sottopagati o non pagati proprio.
Attento che la vita in svizzera è mediamente molto più cara che da noi. Se vuoi vivere decentemente, con un appartamento in zona semicentrale, pranzare/cenare fuori qualche volta la settimana...ti trovi in condizioni simili al nord italia. Poi paghi pure le tasse per il bunker antiatomico lì :D
Un amico medico era andato a Lugano, stipendi più alti rispetto all'italia. Però di fatto, il potere di acquisto era inferiore.
Solo di appartamento con garage (non in centro) pagava l'equivalente di 1500€ al mese, una cena veloce in un posto normale meno di 50€ non spendi...
L'assicurazione sanitaria è a parte e costa molto. I trasporti pubblici costeranno il quintuplo di qui...
 
Attento che la vita in svizzera è mediamente molto più cara che da noi. Se vuoi vivere decentemente, con un appartamento in zona semicentrale, pranzare/cenare fuori qualche volta la settimana...ti trovi in condizioni simili al nord italia. Poi paghi pure le tasse per il bunker antiatomico lì :D
Un amico medico era andato a Lugano, stipendi più alti rispetto all'italia. Però di fatto, il potere di acquisto era inferiore.
Solo di appartamento con garage (non in centro) pagava l'equivalente di 1500€ al mese, una cena veloce in un posto normale meno di 50€ non spendi...
L'assicurazione sanitaria è a parte e costa molto. I trasporti pubblici costeranno il quintuplo di qui...

la Svizzera è piccola, e il bollino autostradale costa solo 40€/anno, si fa il frontaliero al più in Francia o Germania se sono più vicini dell'Italia...andare a vivere e lavorare in Svizzera o si è molto ricchi oppure come dici giustamente non permette chissà quale risparmio rispetto a stare in Italia.
 
Attento che la vita in svizzera è mediamente molto più cara che da noi. Se vuoi vivere decentemente, con un appartamento in zona semicentrale, pranzare/cenare fuori qualche volta la settimana...ti trovi in condizioni simili al nord italia. Poi paghi pure le tasse per il bunker antiatomico lì :D
Un amico medico era andato a Lugano, stipendi più alti rispetto all'italia. Però di fatto, il potere di acquisto era inferiore.
Solo di appartamento con garage (non in centro) pagava l'equivalente di 1500€ al mese, una cena veloce in un posto normale meno di 50€ non spendi...
L'assicurazione sanitaria è a parte e costa molto. I trasporti pubblici costeranno il quintuplo di qui...

Che il costo della vita in Svizzera sia alto e' una mezza bufala, rapportato ai salari la Svizzera e' uno dei paesi piu' economici del mondo. Zurigo ha un puchasing power index piu' che doppio rispetto a Milano:
Local Purchasing Power Index Index 2020
Countries Compared by Cost of living > Local purchasing power. International Statistics at NationMaster.com

Mi ero informato per Zurigo. Il costo della vita e' circa il doppio di milano, con stipendi quadrupli. Infatti il potere d'acquisto e' appunto piu' del doppio. Un laureato che lavori a Zurigo puo' risparmiare 4-5k mensili senza problemi.
 
Ultima modifica:
la Svizzera è piccola, e il bollino autostradale costa solo 40€/anno, si fa il frontaliero al più in Francia o Germania se sono più vicini dell'Italia...andare a vivere e lavorare in Svizzera o si è molto ricchi oppure come dici giustamente non permette chissà quale risparmio rispetto a stare in Italia.
scrivevo dei trasporti pubblici. se non sbaglio, anche se la svizzera è piccola, gli abbonamenti costano molto!
 
Questo è un post interessante.
Come mai, al netto della crisi sanitaria che io continuo a pensare sia solo "passeggera" e dunque finirà, in un momento in cui aprono B&B a più non posso voi prendete una decisione controcorrente?
Airbnb sembrava la soluzione alla portata di mano di chiunque volesse non solo arrotondare, ma diventare quasi un professionista della locazione turistica. Un mio amico ha sfrattato gli inquilini per aprire un b&b a Roma e ne ha aperto un altro a Ostia...
Non funziona più?
A parte adesso, che il turismo è ai minimi.
Anche se ho letto che intorno a Roma gli alberghi soffrano, ma le case private no, proprio per la paura del contagio covid in albergo...

Gestire BnB, case studenti, affitti a camera è un mezzo lavoro. Io i miei inquilini ( contratti 4+4 residenziale o 6+6 per il commerciale ) li sento poche volte l'anno. Non a caso ho sempre il pallino in testa di prendere un altro immobile se lo trovo a sconto come il primo ( al momento offerte simili non ne trovo ).. un po' di sbattimento all'inizio, poi tutto fila liscio e non ci devi stare dietro.. puoi replicare quindi l'operazione parecchie volte, come fece il tuo zio ( se non erro) con 80 appartamenti a Roma..
 
Che il costo della vita in Svizzera sia alto e' una mezza bufala, rapportato ai salari la Svizzera e' uno dei paesi piu' economici del mondo. Zurigo ha un puchasing power index piu' che doppio rispetto a Milano:
Local Purchasing Power Index Index 2020
Countries Compared by Cost of living > Local purchasing power. International Statistics at NationMaster.com

Mi ero informato per Zurigo. Il costo della vita e' circa il doppio di milano, con stipendi quadrupli. Infatti il potere d'acquisto e' appunto piu' del doppio. Un laureato che lavori a Zurigo puo' risparmiare 4-5k mensili senza problemi.

secondo quella tabella allora per risparmiare è meglio lavorare a Palermo (o Catania) piuttosto che a Milano e non di poco...mah sono statistiche che vanno sempre prese con le pinze.

Per esempio un errore che noto in quelle statistiche è che il prezzo delle sigarette (stessa marca e pacchetto) cambia tra città italiane, che io sappia (magari sbaglio) il prezzo sui tabacchi è imposto dal ministero e uguale in tutta Italia, non mi pare regioni/comuni possano applicare accise proprie? se non combacia un prezzo imposto chissà quanto sono affidabili le altre voci.
 
Ultima modifica:
Dopo mille ripensamenti e dubbi, ho deciso (anzi, abbiamo in famiglia) di sospendere l'attività di BnB mediante Airbnb e passare a contratti annuali con lavoratori.

Suonerà pazzia a molti ma il foglio excel non mente: i rendimenti sarebbero sostanzialmente gli stessi con meno sbatti da parte del sottoscritto se il prezzo proposto (500 euro) verrà pagato mensilmente. L'ideale sarebbe avere un lavoratore per 6 mesi e tenermi libero per i turisti di primavera ed estate ma con i tempi, ora come ora, farei molta fatica.

Ovvio che da conto devo metterci un rischio morosità non indifferente ma tra lavoro da impiegato, attività online e appartamento studenti mi sono reso conto di essere fin troppo pieno.

Metterci anche il bnb sarebbe troppo al momento e non ho margini per avere un collaboratore.

Abbiamo messo l'annuncio ieri ed oggi abbiamo avuto la prima visita da una ragazza del personale sanitario che vorrebbe bloccarlo a partire da settembre.

Vediamo se questa selezione dei conduttori annuali sarà una scelta vincente o fallimentare.

Mi mancherà parlare le lingue straniere e conoscere gente da tutto il mondo ma, al momento, o faccio l'impiegato o il locatore di case vacanze.

Se la cosa dovesse andar bene rimane in piedi il piano originario: ristrutturare l'appartamento dove viviamo e raddoppiare l'offerta e noi trasferisci altrove.

Faccio sempre in tempo a tornare indietro: il profilo su Airbnb rimane intatto e con centinaia di recensioni.

Si sta muovendo qualcosa a livello lavorativo anche in Svizzera ma se ne parla a fine anno; se così dovesse essere avrei da affrontare cambiamenti e sfide personali (ed economiche non indifferenti).

Certo che lo stipendio svizzero farebbe parecchia gola e aiuterebbe non poco, soprattutto venendo da anni di stage sottopagati o non pagati proprio.

Ciao Andrluke, secondo il "brutale" excel quanto avresti guadagnato netto in più al mese con Airbnb rispetto al tradizionale?
 
Presente nel nuovo treddo...stavo ancora leggendo il vecchio...
 
Attento che la vita in svizzera è mediamente molto più cara che da noi. Se vuoi vivere decentemente, con un appartamento in zona semicentrale, pranzare/cenare fuori qualche volta la settimana...ti trovi in condizioni simili al nord italia. Poi paghi pure le tasse per il bunker antiatomico lì :D
Un amico medico era andato a Lugano, stipendi più alti rispetto all'italia. Però di fatto, il potere di acquisto era inferiore.
Solo di appartamento con garage (non in centro) pagava l'equivalente di 1500€ al mese, una cena veloce in un posto normale meno di 50€ non spendi...
L'assicurazione sanitaria è a parte e costa molto. I trasporti pubblici costeranno il quintuplo di qui...

La Svizzera va più che bene per un potenziale rentier che fa una vita monastica.. ti fai 10 anni così ed il resto della vita da rentier in Italia, come ha fatto il nostro amico @MrRIP
 
Gestire BnB, case studenti, affitti a camera è un mezzo lavoro. Io i miei inquilini ( contratti 4+4 residenziale o 6+6 per il commerciale ) li sento poche volte l'anno. Non a caso ho sempre il pallino in testa di prendere un altro immobile se lo trovo a sconto come il primo ( al momento offerte simili non ne trovo ).. un po' di sbattimento all'inizio, poi tutto fila liscio e non ci devi stare dietro.. puoi replicare quindi l'operazione parecchie volte, come fece il tuo zio ( se non erro) con 80 appartamenti a Roma..

Esattamente. Nemor ha risposto egregiamente al posto mio.

Si tratta di una scelta dettata dai tempi totalmente assenti e da due genitori ormai anziani che non hanno voglia, giustamente, di arrotondare la pensione.

Lavoro dalle 8.30 alle 16.30 e nel mentre telefono mando messaggi per gestire già l'appartamento per studenti (indubbiamente più autonomo rispetto al BnB). Due episodi mi hanno fatto capire che ormai dovevo prendere una scelta; sono infatti scoppiate due semi emergenze ma ero bloccato in ufficio e non potevo contare su nessuno.

Ho fatto due calcoli e sostanzialmente si conferma quanto già avevo intuito in passato: i guadagni si fanno d'estate e primavera mentre c'è parecchia magra il resto dell'anno; oltretutto non sono in piazze forti come Roma o Firenze ma in una cittadina.

La scelta ottimale a livello economico è, come dicevo prima, un lavoratore sei mesi e poi turisti nei mesi più caldi ma rimane il problema di fondo: 7 ore in ufficio.

Fai 2+2 e vedi che effettivamente, con tutti i rischi del caso, un contratto annuale a lavoratori e porti a casa lo stesso risultato economico. Con meno fatica.

Si tratta quindi di evitare di investire tempo ed energie in qualcosa che quando ero più giovane mi ha dato molto a livello personale ma ora, è una mera questione economica.

Se posso ottenere lo stesso guadagno o quasi essendo molto meno vincolato al tempo, perchè no?


In futuro, semmai dovessi espormi sull'immobiliare, ridurrei tutto a studenti perchè mi sembra un ottimo equilibrio tra rendimento e sbattimento. Vorrei anche provare a fare una piccola operazione in leva per vedere effettivamente come funziona ma se ne parla fra parecchi anni.
 
Si tratta quindi di evitare di investire tempo ed energie in qualcosa che quando ero più giovane mi ha dato molto a livello personale ma ora, è una mera questione economica.

dì la verità, è che adesso non gira più tutta la gnocc@ di un tempo?! :p:p:p:p:p
 
secondo quella tabella allora per risparmiare è meglio lavorare a Palermo (o Catania) piuttosto che a Milano e non di poco...mah sono statistiche che vanno sempre prese con le pinze.

Per esempio un errore che noto in quelle statistiche è che il prezzo delle sigarette (stessa marca e pacchetto) cambia tra città italiane, che io sappia (magari sbaglio) il prezzo sui tabacchi è imposto dal ministero e uguale in tutta Italia, non mi pare regioni/comuni possano applicare accise proprie? se non combacia un prezzo imposto chissà quanto sono affidabili le altre voci.

I dati del primo link sono crowdfoundef, quindi sicuramente non molto affidabili.

Il secondo link che fa un confronto a livello di paesi è sicuramente più indicativo.

Bisogna poi farsi i conti sulla propria professionalità. Laureati STEM a 30 anni sono già oltre i 100k franchi annui, contro i 30-35k euro di Milano. Non c'è proprio paragone.

Considerando poi che le tasse, sia sul lavoro che sugli investimenti, sono poco più che la metà che in Italia...
 
Ultima modifica:
dì la verità, è che adesso non gira più tutta la gnocc@ di un tempo?! :p:p:p:p:p

Anche:p

Diciamo che se a 25-26 anni convivere con studentessedi 19/20 è molto piacevole a 30 inizia ad essere un pelo ridicolo. E infatti sto puntando alle sfere alte della banca per scalare le gerarchie; non sia mai trovi qualche 50enne che vuole "provare" il nuovo assunto;)
 
Esattamente. Nemor ha risposto egregiamente al posto mio.

Si tratta di una scelta dettata dai tempi totalmente assenti e da due genitori ormai anziani che non hanno voglia, giustamente, di arrotondare la pensione.

Lavoro dalle 8.30 alle 16.30 e nel mentre telefono mando messaggi per gestire già l'appartamento per studenti (indubbiamente più autonomo rispetto al BnB). Due episodi mi hanno fatto capire che ormai dovevo prendere una scelta; sono infatti scoppiate due semi emergenze ma ero bloccato in ufficio e non potevo contare su nessuno.

Ho fatto due calcoli e sostanzialmente si conferma quanto già avevo intuito in passato: i guadagni si fanno d'estate e primavera mentre c'è parecchia magra il resto dell'anno; oltretutto non sono in piazze forti come Roma o Firenze ma in una cittadina.

La scelta ottimale a livello economico è, come dicevo prima, un lavoratore sei mesi e poi turisti nei mesi più caldi ma rimane il problema di fondo: 7 ore in ufficio.

Fai 2+2 e vedi che effettivamente, con tutti i rischi del caso, un contratto annuale a lavoratori e porti a casa lo stesso risultato economico. Con meno fatica.

Si tratta quindi di evitare di investire tempo ed energie in qualcosa che quando ero più giovane mi ha dato molto a livello personale ma ora, è una mera questione economica.

Se posso ottenere lo stesso guadagno o quasi essendo molto meno vincolato al tempo, perchè no?


In futuro, semmai dovessi espormi sull'immobiliare, ridurrei tutto a studenti perchè mi sembra un ottimo equilibrio tra rendimento e sbattimento. Vorrei anche provare a fare una piccola operazione in leva per vedere effettivamente come funziona ma se ne parla fra parecchi anni.

Il segreto è proprio quello, farne una rendita il più possibile passiva, in modo da replicare l'operazione n volte..
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro