Vivere di rendita, posso (Vol. XXVII)?

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
in realta in questa discussione ci sono da sempre 2/3 utenti che utilizzano conti depositi ma loro non sono aspiranti....ma veri rentier

chi aspira ad esserlo deve utilizzare altra strategia

Visti gli attuali tassi di interesse diciamo anche che chi vive di rendita con conti deposito ...delle due l'una :

-ha un patrimonio composto da parecchi milioni di lire

-ha un tenore di vita piuttosto basso

Inoltre ne dovrebbe aprire un certo numero su diverse banche, senza superare mai il limite dei 100k per ciascuno, per rimanere dentro i limiti del fondo tutela interbancario.
O forse, se io ho 1 milione di euro e apro 10 conti vincolati da 100k ciascuno tutti sulla stessa banca, verrò comunque rimborsato dal FITD anche se quei 10 conti sono tutti intestati a me ??

Inoltre dovrebbe cercare CD svincolabili per entrare in possesso di liquidità qualora dovesse sorgere una esigenza improvvisa.
 
Ma come, solo qualche giorno fa a criticare gli aspiranti rentier che si affidano ai cd con interessi da fame anzichè arricchirsi nell'arena del trading azionario e adesso tutti qui a suggerire i cd migliori?

Sempre detto che io non sono fatto per il trading. E' un mio limite... e di conseguenza adatto il mio stile di vita. Da anni in famiglia (con figlia minorenne) abbiamo abbracciato la filosofia del downshifting (da non confondere con la nemorizzazione;)), cambiato lavoro in una attività meno remunerativa ma più a nostra misura. Gestiamo comunque degli immobili in locazione e avendo genitori anziani, ci prendiamo pure cura di loro.
 
ciao a tutti,

Vi seguo da un po’ di tempo e ho deciso di condividere la mia esperienza.
Ho 42 anni e vivo senza reddito da lavoro da circa 1 anno,ho abbandonato il mio posto perche’ ero stanco di fare la solita vita da impiegato senza soddisfazione.
Al momento il mio patrimonio è cosi’ suddiviso:

casa di proprieta’ +box (valore circa 300k)
Immobile in affitto(ci ricavo 8k)
2 box in affitto (3 k all’anno totale)
500 k portafoglio dividend income con consulente A a volatilita’ piuttosto alta,rendita 3-3,5%(ho dentro una buona fetta di obbl emergenti ed hy)
500 k gestiti da consulente B con obiettivo moderato aumento capitale (portafoglio gran parte costituito da obbligazioni “tranquille”)

Con 25 k all’anno vivo benissimo,ho circa 10k di spese che non posso diminuire,il resto ho in progetto di spenderli quasi totalmente in viaggi
Ovviamente prevedo una grossa decurtazione di incasso dividendi per il 2020,compensata ampiamente dal fatto che ho speso 0 euro in viaggi

questa allocazione del patrimonio non è ottimale e sto ancora pensando come modificarla pero’ alcune scelte sono state obbligate(il patrimonio è stato costruito in piu’ fasi e la prima parte è stata affidata al consulente B quando ancora capivo zero di finanza e lavoravo,pertanto non avevo bisogno di dividendi)

E’ un grande piacere partecipare al forum,a presto!
 
Visti gli attuali tassi di interesse diciamo anche che chi vive di rendita con conti deposito ...delle due l'una :

-ha un patrimonio composto da parecchi milioni di lire

-ha un tenore di vita piuttosto basso

Inoltre ne dovrebbe aprire un certo numero su diverse banche, senza superare mai il limite dei 100k per ciascuno, per rimanere dentro i limiti del fondo tutela interbancario.
O forse, se io ho 1 milione di euro e apro 10 conti vincolati da 100k tutti sulla stessa banca, verrò comunque rimborsato dal FITD anche se quei 10 conti sono tutti intestati a me ??

Inoltre dovrebbe cercare c/c svincolabili per entrare in possesso di liquidità qualora dovesse sorgere una esigenza improvvisa.

Si hai riassunto molto bene la situazione di chi ricorre ai cd per preservare il capitale.
Posso precisare che anche aprendo più conti vincolati presso la stessa banca il fitd ti rimborsa solo per 100k totali quindi occorre appoggiarsi a diverse banche se si vuole tutelare tutto il malloppo.
Si ricorre spesso invece alla cointestazione (moglie, figlio, fratello) che permette di elevare il limite del fitd a 200k.
 
Visti gli attuali tassi di interesse diciamo anche che chi vive di rendita con conti deposito ...delle due l'una :

-ha un patrimonio composto da parecchi milioni di lire

-ha un tenore di vita piuttosto basso

Inoltre ne dovrebbe aprire un certo numero su diverse banche, senza superare mai il limite dei 100k per ciascuno, per rimanere dentro i limiti del fondo tutela interbancario.
O forse, se io ho 1 milione di euro e apro 10 conti vincolati da 100k ciascuno tutti sulla stessa banca, verrò comunque rimborsato dal FITD anche se quei 10 conti sono tutti intestati a me ??

Inoltre dovrebbe cercare CD svincolabili per entrare in possesso di liquidità qualora dovesse sorgere una esigenza improvvisa.

Per il punto in neretto.. non credo proprio, sarebbe troppo facile.
Per quanto riguarda l'ultima affermazione, sulla svincolabilità, io ho CD, BTP e BFP a scadenze a scaletta o ladder che dir si voglia.
 
ciao a tutti,

Vi seguo da un po’ di tempo e ho deciso di condividere la mia esperienza.
Ho 42 anni e vivo senza reddito da lavoro da circa 1 anno

finalmente.....un altro panda si aggiunge alla riserva naturale

Panda-696x480.jpg
 
ciao a tutti,

Vi seguo da un po’ di tempo e ho deciso di condividere la mia esperienza.
Ho 42 anni e vivo senza reddito da lavoro da circa 1 anno,ho abbandonato il mio posto perche’ ero stanco di fare la solita vita da impiegato senza soddisfazione.
Al momento il mio patrimonio è cosi’ suddiviso:

casa di proprieta’ +box (valore circa 300k)
Immobile in affitto(ci ricavo 8k)
2 box in affitto (3 k all’anno totale)
500 k portafoglio dividend income con consulente A a volatilita’ piuttosto alta,rendita 3-3,5%(ho dentro una buona fetta di obbl emergenti ed hy)
500 k gestiti da consulente B con obiettivo moderato aumento capitale (portafoglio gran parte costituito da obbligazioni “tranquille”)

Con 25 k all’anno vivo benissimo,ho circa 10k di spese che non posso diminuire,il resto ho in progetto di spenderli quasi totalmente in viaggi
Ovviamente prevedo una grossa decurtazione di incasso dividendi per il 2020,compensata ampiamente dal fatto che ho speso 0 euro in viaggi

questa allocazione del patrimonio non è ottimale e sto ancora pensando come modificarla pero’ alcune scelte sono state obbligate(il patrimonio è stato costruito in piu’ fasi e la prima parte è stata affidata al consulente B quando ancora capivo zero di finanza e lavoravo,pertanto non avevo bisogno di dividendi)

E’ un grande piacere partecipare al forum,a presto!

Guarda ti anticipo subito la domanda che seguirà a stretto giro.
<< Ma a 42 anni come è possibile aver accumulato un tale patrimonio? >>

E ti anticipo anche il principale commento che seguirà la domanda.
<< Avrà ereditato tutto dai genitori che si sono fatti il mazzo e lui sta godendo dei frutti del loro sudore >>
 
Visti gli attuali tassi di interesse diciamo anche che chi vive di rendita con conti deposito ...delle due l'una :

-ha un patrimonio composto da parecchi milioni di lire

:eek:

chieso scusa....che Dio ce la scampi !!!
Volevo dire diversi milioni di euro

Per un attimo mentre scrivevo il post sono stato posseduto dallo spirito di Borghi
 
Visti gli attuali tassi di interesse diciamo anche che chi vive di rendita con conti deposito ...delle due l'una :

-ha un patrimonio composto da parecchi milioni di lire

-ha un tenore di vita piuttosto basso

Inoltre ne dovrebbe aprire un certo numero su diverse banche, senza superare mai il limite dei 100k per ciascuno, per rimanere dentro i limiti del fondo tutela interbancario.
O forse, se io ho 1 milione di euro e apro 10 conti vincolati da 100k ciascuno tutti sulla stessa banca, verrò comunque rimborsato dal FITD anche se quei 10 conti sono tutti intestati a me ??

Inoltre dovrebbe cercare CD svincolabili per entrare in possesso di liquidità qualora dovesse sorgere una esigenza improvvisa.

Ah Ah anche tu sotto sotto sei un nostalgico :D:D:D:D:D:D

no il limite fitd NON è cumulabile sullo stesso istituto bancario, ma solo su istituti diversi, poi cerchiamo di essere obiettivi ci sono CD dove si può tranquillamente superare il limite (Banca Ifis prima di arrivare al Rendi, ha azioni, sub e senior da toccare) e comunque secondo quel ragionamento non si dovrebbe neanche investire in bond senior.

sul fatto che bisogna avere parecchi milioni non è vero, ne è vero che il tenore di vita deve essere basso (dipende poi sempre cosa si intende per basso, quello dell'impiegato medio per me non è definibile basso), aggiungo semmai eventuale previsione di erosione del capitale, ma credo che un 20K netti annui di media possano essere un buon tenore di vita, io manco ci arrivo a spenderli in un anno...

sullo svincolabili per esigenze improvvise, basta tenere una piccola quota di liquidità, averne poi scaglionati per scadenze e qualcuno svincolabile, ma continuo a chiedere quando mai vi è successo di avere una VERA spesa imprevedibile e non rateizzabile di più di 30/40K? Personalmente non mi è mai successo di dover spendere all'improvviso neanche 5K di botto e dall'oggi al domani.
 
Ultima modifica:
Guarda ti anticipo subito la domanda che seguirà a stretto giro.
<< Ma a 42 anni come è possibile aver accumulato un tale patrimonio? >>

E ti anticipo anche il principale commento che seguirà la domanda.
<< Avrà ereditato tutto dai genitori che si sono fatti il mazzo e lui sta godendo dei frutti del loro sudore >>

anticipo la risposta:non ho nessun merito nella costruzione del patrimonio,giusto una decina di migliaia di euro di tfr :))))
 
:eek:

chieso scusa....che Dio ce la scampi !!!
Volevo dire diversi milioni di euro

Per un attimo mentre scrivevo il post sono stato posseduto dallo spirito di Borghi

:sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk::sbonk:
 
Guarda ti anticipo subito la domanda che seguirà a stretto giro.
<< Ma a 42 anni come è possibile aver accumulato un tale patrimonio? >>

E ti anticipo anche il principale commento che seguirà la domanda.
<< Avrà ereditato tutto dai genitori che si sono fatti il mazzo e lui sta godendo dei frutti del loro sudore >>

:clap::clap::clap::clap::clap:
 
ciao a tutti,

Vi seguo da un po’ di tempo e ho deciso di condividere la mia esperienza.
Ho 42 anni e vivo senza reddito da lavoro da circa 1 anno,ho abbandonato il mio posto perche’ ero stanco di fare la solita vita da impiegato senza soddisfazione.
Al momento il mio patrimonio è cosi’ suddiviso:

casa di proprieta’ +box (valore circa 300k)
Immobile in affitto(ci ricavo 8k)
2 box in affitto (3 k all’anno totale)
500 k portafoglio dividend income con consulente A a volatilita’ piuttosto alta,rendita 3-3,5%(ho dentro una buona fetta di obbl emergenti ed hy)
500 k gestiti da consulente B con obiettivo moderato aumento capitale (portafoglio gran parte costituito da obbligazioni “tranquille”)

Con 25 k all’anno vivo benissimo,ho circa 10k di spese che non posso diminuire,il resto ho in progetto di spenderli quasi totalmente in viaggi
Ovviamente prevedo una grossa decurtazione di incasso dividendi per il 2020,compensata ampiamente dal fatto che ho speso 0 euro in viaggi

questa allocazione del patrimonio non è ottimale e sto ancora pensando come modificarla pero’ alcune scelte sono state obbligate(il patrimonio è stato costruito in piu’ fasi e la prima parte è stata affidata al consulente B quando ancora capivo zero di finanza e lavoravo,pertanto non avevo bisogno di dividendi)

E’ un grande piacere partecipare al forum,a presto!

Con "soli" 1'000 k di capitale ( supponendo rendimento 2% ed inflazione 2% ) non hai nessun problema ( in base ai fogli in prima pagina con 25k di spese annue a 77 anni hai ancora 250k di capitale ).. E non ho conteggiato comunque gli immobili.. Qualcosa di contributi avrai comunque versato..
 
Ultima modifica:
anticipo la risposta:non ho nessun merito nella costruzione del patrimonio,giusto una decina di migliaia di euro di tfr :))))

Grazie, ti sei evitato l'assalto a fort apache.

Secondo me con il capitale e il tenore di vita che hai potresti tranquillamente rinunciare al portafoglio di 500k ad elevata volatilità, un punto e mezzo di interesse in più non ti cambiano nulla ma in compenso i pensieri sarebbero veramente azzerati.
 
ciao a tutti,

Vi seguo da un po’ di tempo e ho deciso di condividere la mia esperienza.
Ho 42 anni e vivo senza reddito da lavoro da circa 1 anno,ho abbandonato il mio posto perche’ ero stanco di fare la solita vita da impiegato senza soddisfazione.
Al momento il mio patrimonio è cosi’ suddiviso:

casa di proprieta’ +box (valore circa 300k)
Immobile in affitto(ci ricavo 8k)
2 box in affitto (3 k all’anno totale)
500 k portafoglio dividend income con consulente A a volatilita’ piuttosto alta,rendita 3-3,5%(ho dentro una buona fetta di obbl emergenti ed hy)
500 k gestiti da consulente B con obiettivo moderato aumento capitale (portafoglio gran parte costituito da obbligazioni “tranquille”)

Con 25 k all’anno vivo benissimo,ho circa 10k di spese che non posso diminuire,il resto ho in progetto di spenderli quasi totalmente in viaggi
Ovviamente prevedo una grossa decurtazione di incasso dividendi per il 2020,compensata ampiamente dal fatto che ho speso 0 euro in viaggi

questa allocazione del patrimonio non è ottimale e sto ancora pensando come modificarla pero’ alcune scelte sono state obbligate(il patrimonio è stato costruito in piu’ fasi e la prima parte è stata affidata al consulente B quando ancora capivo zero di finanza e lavoravo,pertanto non avevo bisogno di dividendi)

E’ un grande piacere partecipare al forum,a presto!

benvenuto, sicuramente ci stai dentro alla grande (oltretutto avrai qualche anno di contributi), 2 cose che mi tornano poco, se ho capito il post, se incassi 25K totali e ne prendi 11K dagli immobili, vuol dire che ne ricavi 14K dal patrimonio mobiliare, se metà rende 3-3,5%, l'altra metà rende 0-0,5%? se sì ti basta migliorare il secondo per tirarci fuori altri 5-8K in più all'anno e senza prendere rischi ;)

non spendere proprio tutto tutto il guadagno, almeno fino a non aver superato i 50-55 anni, testa la situazione per un paio di lustri e poi semmai scialacqua ;)
 
Ultima modifica:
Con "soli" 1'000 k di capitale ( supponendo rendimento 2% ed inflazione 2% ) non hai nessun problema ( in base ai fogli in prima pagina con 25k di spese annue a 77 anni hai ancora 985k di capitale ).. E non ho conteggiato comunque gli immobili.. Qualcosa di contributi avrai comunque versato..

a parte che se ho capiti 25K è quello che gli entra, lui spende dai 10K in su, ma mi sa che hai sbagliato a inserire o leggere i dati, perchè con quei parametri tra 35 avrà meno di 300K di capitale ;)
 
Grazie, ti sei evitato l'assalto a fort apache.

Secondo me con il capitale e il tenore di vita che hai potresti tranquillamente rinunciare al portafoglio di 500k ad elevata volatilità, un punto e mezzo di interesse in più non ti cambiano nulla ma in compenso i pensieri sarebbero veramente azzerati.

anche perchè se ho letto bene i numeri, la media tra i 2 portafogli è comunque quella di un unico portafoglio a medio-basso rischio...
 
a parte che se ho capiti 25K è quello che gli entra, lui spende dai 10K in su, ma mi sa che hai sbagliato a inserire o leggere i dati, perchè con quei parametri tra 35 avrà meno di 300K di capitale ;)

Hai ragione, avevo preso la colonna del mese come fosse quella dell'anno, infatti mi sembrava fin troppo ottimistico come numero.. Stavo facendo altro ;)
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro