Voglia di dolcezze

Tika

Tendre Poison
Registrato
5/3/00
Messaggi
5.516
Punti reazioni
396
Ormai digeriti i panettoni, pandori, madorlati, frutta secca e vari........ è ora di pensare ai dolci di Carnevale : :o
 
I crostoli

Origine storico culturale

Questi dolci, di antichissima origine, arrivano alla montagna dalla Repubblica Serenissima ed accompagnano i momenti felici più salienti delle comunità montanare, tanto che ancora oggi si ripropongono con le stesse cadenze, specie in Carnevale.
 
tika,ma tu li sai solo mangiare o li sai anche fare i dolci?

io punterei tutto sulla prima.
 
Scritto da watson
tika,ma tu li sai solo mangiare o li sai anche fare i dolci?

io punterei tutto sulla prima.

Direi che l'unica "cosa" che faccio coi fornelli e il forno, sono i dolci ! :p

Detto ciò, mangio anche quelli che non sono di mia produzione :o :D :D :D
 
Le ricette tradizionali di Carnevale

...un itinerario goloso da nord a sud per gli adulti e più piccoli nella festa più pazza e scherzosa dell'anno: in ogni città ci sono tradizioni e specialità per la grande festa prima delle Ceneri.

. In Piemonte a Torino si mangia la caramella Gianduia al sapore di frutta o nelle diverse parti della regione, i frìciò, frittelle di pastella ripiene di uvetta e pezzettini di mela, i tìra, oltre alle solite bugiè.
. Nel Veneto si preparano e si gustano le fritole frittelle con pinoli, uvetta, pezzettini di arancia, grappa;
. in Emilia tortelli di spinaci dolci, tortellacci ripieni di marmellata, castagnole, frittelle con alchermes.
. In Umbria si trovano gli struffoli, frittelle ricoperte di miele o cicerchiata, ciambella di gnocchetti fritti legati con miele.
. In Puglia oltre ai delicati confetti di marzapane si fa il migliaccio, dolce a base di semola fritta.
. In Sicilia oltre ai classici cannoli ripieni di ricotta in certe zone si fa la pignolata, piccola piramide di gnocchetti fritti coperti per metà di fondente al limone l' altra al cioccolato.
. In Sardegna la tradizionale zippulas o zeppole, frittelle profumate all' arancia e grappa. E le orulette, strisce di pasta dolce fritte, con miele.
 
Le castagnole

.
 
Zeppole

zeppole.jpg
 
I crostoli

Scritto da ti.ka
Origine storico culturale

Questi dolci, di antichissima origine, arrivano alla montagna dalla Repubblica Serenissima ed accompagnano i momenti felici più salienti delle comunità montanare, tanto che ancora oggi si ripropongono con le stesse cadenze, specie in Carnevale.

Chiacchiere in Lombardia, Cenci in Toscana, Frappe in Emilia, Bugie a Genova, Crostoli a Venezia........Sono una vera delizia. :)
 
Ultima modifica:
Re: I crostoli

Scritto da Azzurra02
Chiacchiere in Lombardia, Cenci in Toscana, Frappe in Emilia, Bugie a Genova, Crostoli a Venezia........Sono una vera delizia. :)

Grazie ;)

Comprati oggi e già finiti :( :D
 
Come - approssimativamente - diceva la Laurito, "a me quello che mi conzola song 'e zzit ca pummarola"
 
Scritto da nickilista
Come - approssimativamente - diceva la Laurito, "a me quello che mi conzola song 'e zzit ca pummarola"

Dunque avrei capito : a me quello che mi consola sono le ??????? con il pomodoro. (???)
 
Ecco io ho equivocato, come del resto fa intravedere il titolo del thread;), comunque, visto che ci sono, quei dolci hanno l'aspetto di essere molto buoni, conosco e apprezzo i cenci.
Ciao ti.ka:)
 
Scritto da FR
Ecco io ho equivocato, come del resto fa intravedere il titolo del thread;), comunque, visto che ci sono, quei dolci hanno l'aspetto di essere molto buoni, conosco e apprezzo i cenci.
Ciao ti.ka:)

Ciao FR :)
 
Zita tagliata - 118

Le Zite tagliate sono originarie dell'Italia meridionale e fanno parte delle paste secche a taglio dritto, lisce. Hanno un diametro di circa 8,3 mm, la lunghezza media di 48 mm. con uno spessore fra 1,10 e 1,20 mm.
I condimenti consigliati per le Zite tagliate sono i ragù di carne e verdure o i sughi vegetali preparati con salsa di pomodoro e peperoni, melanzane, zucchine, olive e capperi.


.
 

Allegati

  • 121189.jpg
    121189.jpg
    3,5 KB · Visite: 95
Dunque non poteva mancare.... il dolce francese

che si mangia a Carnevale, oltre alle frittelle :

Les crepes :

crepes.jpg
 
La ricetta :

Ingredienti :

500 g di farina
250 g di zucchero
100 g di burro
10 cl di acqua
5 uova
un pizzico di sale
1 lt di latte


Preparazione della pasta :

1.Fate sciogliere il burro.
2.In una grande ciotola, versare la farina e fare un pozzo in mezzo ; aggiungere le uova, lo zucchero e il sale.
3.mescolare incorporando la farina poco a poco per evitare la formazione di grumi.
4.Versare il burro fuso e il latte e mescolare - La pasta deve essere quasi liquida. Lasciare riposare un’ora o due..

Cottura di ogni crêpe :

La prima è raramente buona.
Versare nella padella mezzo mescolo di pasta e aspettare che sia abbastanza consistente per girarla e lasciate cuocere l’altra parte qualche secondo.

Può essere mangiata cosparsa di zucchero o ripiena di nutella, marmellata e quant'altro.

Io la prediligo solo con un po' di zucchero ;)

Una delizia ! :)
 
:D a me piacciono le arancine di riso! :p
 
A me i dolci di carnevale non fanno impazzire, troppa roba fritta con strutto e similari. Comunque, se voglio farmi male, vado di tortelli ripieni di crema.
Visto che parli di crepes, citerei anche la gallette bretonne, col grano saraceno.
 
Indietro