Whois di domini web a nome di privati..

ataru33

Nuovo Utente
Registrato
3/7/02
Messaggi
176
Punti reazioni
4
Ciao a tutti,
qualcuno mi sa' dire s'e' legale il fatto che andando su un qualsiasi sito che fa' un WHOIS del nome di dominio, viene evidenziato nome cognome e tutto il resto della persona intestataria del dominio, in modo che CHINQUE possa accedere ai suoi dati. E' legale cio'!??

:) grazie in anticipo!
 
certo

Il whois, che permette di identificare a chi corrisponda un dominio o comunque un ip statico è legittimo. Il garante della privacy ha proprio incentivato (2001) l' aggiornamento dei database. Chi si fa un sito, lo fa per essere visto: che mistero c' è a sapere chi detiene il dominio!. Peraltro la compentenza del garante vale solo per il .it, quindi finanzaonline....:D :D :D :p
 
Re: certo

Scritto da redon
Il whois, che permette di identificare a chi corrisponda un dominio o comunque un ip statico è legittimo. Il garante della privacy ha proprio incentivato (2001) l' aggiornamento dei database. Chi si fa un sito, lo fa per essere visto: che mistero c' è a sapere chi detiene il dominio!. Peraltro la compentenza del garante vale solo per il .it, quindi finanzaonline....:D :D :D :p

e tu come fai a sapere 'ste cose?????:D :D :D :D :D :D ;)
 
come disse ezra pound

Nessuno sa abbastanza e abbastanza presto...il forum accorcia i tempi:) :) :D :D :D
 
Re: certo

Scritto da redon
Il whois, che permette di identificare a chi corrisponda un dominio o comunque un ip statico è legittimo. Il garante della privacy ha proprio incentivato (2001) l' aggiornamento dei database. Chi si fa un sito, lo fa per essere visto: che mistero c' è a sapere chi detiene il dominio!. Peraltro la compentenza del garante vale solo per il .it, quindi finanzaonline....:D :D :D :p


si ma il mio dominio non e' .it, e quello a cui mi riferisco io e' che chiunque, anche un ragazzino o qualsiasi persona, puo' vedere il mio nome, cognome numero telefonico e tutto il resto. Secondo me sarebbe piu' giusto che chi voglia avere informazioni sull'whois debba almeno chiedere info al naming dei domini e che la visualizzazione non sia cosi' automatica (cosa che non serve a nulla! solo a violare la privacy!) io la vedo cosi' :)
 
discorso logico

Posso appoggiare la tua tesi. In realtà vi sono due interessi in campo e due gradi di tutela; 1) le persone fisiche-utenti che legittimamente e lecitamente affermano e propugnano la tua tesi; 2) le società commerciali a cui non frega niente essere riconosciute e che grazie alla riconoscibilità del dominio possono essere in grado di reperire una mole di dati personali gratis. Per ora la stanno spuntando le seconde e gli utenti si attrezzano registrando domini fornendo dati poco veritieri, specie quando la registrazione avviene solo compilando un modulo via web. Non è il caso italiano nè prassi seguita da utenti italiani, sottolineo:)
 
Indietro