You're the first, your the last, my everything...addio al grande Barry White

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

brent

MEMber
Registrato
9/3/00
Messaggi
740
Punti reazioni
29
You're the first, you're the last, my everything...addio al grande Barry White

se ne va un grande della storia della musica...
LET THE MUSIC PLAY.................
 
Ultima modifica:
morto barry white?
 
WASHINGTON - E' morto Barry White. Se n'è andato a soli 58 anni un pezzo di storia della musica pop, una "leggenda vivente" della musica leggera americana dal soul alla disco. Da mesi era ricoverato all'ospedale Cedar Sinai di Los Angeles per una grave forma di insufficienza renale. Aspettava un trapianto di reni. Si è spento alle 18,30, ora italiana. E il mondo musicale americano si è "fermato" per esprimere il suo cordoglio. Grande, possente, texano di nascita si era trasferito a Los Angeles dove il consiglio comunale decise tempo fa di intitolargli un nuovo centro ricreativo. Sorgerà a South Park, proprio dove il cantante era cresciuto.

La sua è una carriera iniziata prestissimo. Solista, fonderà poi una delle più importanti orchestre della musica leggera. Nel 1974 pubblica per la Twenty Century l'album "Can't get enough" con due singoli: "Can't get enough of your love baby" e "You're the first, the last, my everything", destinati a diventare dei classici da discoteca.

- Pubblicità -

Aveva una voce fenomenale, con quel timbro basso che la rendeva immediatamente riconoscibile. Parallelamente all'attività da solista, produce un trio vocale, le sorelle Glodean, Linda James e Diane Taylor. Il gruppo si chiama inizialmente Love Unlimited e in seguito dà vita alla Love Unlimited Orchestra ("White gold" e "Hi steppin' it dressin' fella"). Nel 1977 torna a sfoderare successi. E lavora fino all'ultimo. Sempre attento ai problemi sociali. Fondamentale è l'incontro con Pavarotti. Con lui partecipa al "Pavarotti and Friends". Fino a quando a maggio quando un ictus non gli ha paralizzato la parte destra del corpo e compromesso la voce.
 

Allegati

  • barry.jpg
    barry.jpg
    42,4 KB · Visite: 164
pensate il caso..oggi era guest star nei simpsons...:(
 
il mio avatar è dedicato a lui............

sono veramente triste

cytal
 
Indietro