Yoyo group 05 Maggio 2006

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

sue

IMHO
Registrato
4/6/05
Messaggi
20.240
Punti reazioni
781
buondì a tutti
 
Buongiorno a tutti!!!
 
Presente

sue ha scritto:
buondì a tutti

Presente buongiorno a tutti


segue YOYO metodo




Il testo che segue è tutto lavoro di Yoyo ... io l'ho solo copia incollato
PREMESSA
Di seguito vengono fornite delle indicazioni di massima, utili per poter capire e condividere il metodo che viene usato su questo thread, logicamente stante la complessità delle situazioni che di volta in volta si possono presentare, queste indicazioni devono essere integrate, dalla lettura, anche saltuaria, in real time del 3d stesso.

IL METODO - Motivazioni ed obbiettivi
Il metodo può essere definito uno strumento semplice ed alla portata di tutti, per agevolare l'esercizio del trading on line, nella temporalità intraday, in questo 3d, viene usato solo per il titolo STM, ma può essere utilizzato anche per altri titoli con caratteristiche similari.
Esso ha come obiettivo il conseguire guadagni regolari, cercando di cogliere i segnali che arrivano dai grafici, correndo il minor rischio possibile.
COSA OCCORRE
*Una piattaforma di TOL veloce ed affidabile, che consenta l'operatività sia al rialzo (long), che al ribasso (short), che disponga di grafici in tecnologia push, strumenti base di analisi tecnica, che permetta l'inserimento degli stop loss, che sia economica (max 8 euro per eseguito) e che disponga l'utilizzo della leva (marginazione)
*Una linea telefonica ADSL
*Tempo
*Un capitale che consenta (anche con la leva) l'acquisto di almeno 1000/1500 titoli
*Velocità ad usare il PC, ed a prendere decisioni
IL SETTAGGIO
Per applicare il metodo occorre che il grafico (che deve essere a candele) abbia un time frame a 3 o a 5 minuti, sul quale compaiano due medie mobili (semplici o esponenziali) con due diverse rilevazioni.
Le MM sono un segnale fornito dai prezzi, e quindi sono post evento, il diverso modo di rilevarle, fa sì che l'incrocio delle stesse fornisca un segnale di possibile cambio di direzionalità dei prezzi.
A secondo che il time frame sia a 3 o 5 minuti devono venire settate come segue:
Time frame a 3 minuti - MM a 5 e 14 rilevazioni
Time frame a 5 minuti - MM a 3 e 9 rilevazioni
Occorre altresì avere sovrapposto al grafico il book a 5 livelli, il listino esteso con gli eseguiti e le relative quantità, i principali indici (Dax-SPMib-Footsie-Nasdaq-S&P) ed il cambio Euro/USD oltre ad un grafico coi volumi scambiati
Ad integrazione, ognuno può utilizzare altri indicatori a piacere, rammentando che più si complica la postazione, più tempo sarà necessario per filtrarne e valutarne le diverse indicazioni ricevute.
I SEGNALI
Ad integrazione dei segnali forniti dalle MM, si osservano quelli forniti dalla candele giapponesi, con particolare attenzione alla formazione delle punte che escono dal corpo delle candele stesse, chiamate spikes, oltre ai classici segnali forniti dall' AT di base, quali doppi o tripli, minimi e massimi, i triangoli o i testa e spalle.
I LIVELLI
L'osservazione del comportamento dei prezzi nelle sedute precedenti, permette l'individuazione di livelli di prezzo, che a seconda del loro posizionamento al di sotto o al di sopra dei prezzi del momento, assumono la valenza di supporto o di resistenza, una resistenza una volta superata dai prezzi diventa supporto e viceversa. I livelli più significativi vengono quotidianamente segnalati all'inizio di seduta, ed integrati durante l'operatività da altri più precisi e ristretti.
METODO DI BASE
La base di tutto è la posizione delle MM rispetto ai prezzi, tale posizione e direzionalità determina il trend, avremo quindi un trend long (rialzista) quando i prezzi sono al di sopra delle MM, ed un trend short (ribassista) quando i prezzi sono al di sotto delle MM.
Inoltre occorre osservare l'inclinazione delle MM, più le MM sono inclinate più il movimento è forte, ma è anche più facile che si interrompa bruscamente.
Lo sfruttamento dei cambi di trend, permette di aprire posizioni al momento giusto riducendo quindi al minimo il rischio, tale combinazione si ha quando la MM5 incrocia (taglio) da basso verso l'alto o viceversa la MM14, segnalando in anticipo la possibilità di un cambio di trend, una volta verificatasi tale evento, i prezzi spesso cambiamo valore nella nuova direzione, permettendo di lucrare la differenza tra il momento di ingresso ed il momento di uscita, quasi sempre il momento di uscita viene segnalato dal comparire di spike o doppi spike o dalla tenuta dei livelli segnalati in precedenza oppure dall'avvicendarsi delle candele (ad esempio ad una candela verde segue una candela rossa che parte dalla stessa altezza).
Esiste anche il caso in cui da una fase incerta detta lateralizzazione, le MM pian piano o improvvisamente, a causa del variare dei prezzi del titolo, incomincino ad inclinarsi, manifestando quindi un trend che prima non esisteva.
La velocità a percepire questi segnali ed ad inserirsi con la propria operatività, ne determinano il successo, inserirsi immeditamente in un trend al momento del suo verificarsi permette, infatti, di sfruttare appieno il movimento successivo, limitandone nel contempo il rischio.
Esistono altresì falsi segnali, che solo l'esperienza, permette talvolta di evitare.
IL CONTROTREND
Un' altro modo di lucrare sulla differenza dei prezzi è quella di sfruttare il controtrend, ovvero di prendere posizione al contrario dell'andamento del mercato, tale sistema è però molto più rischioso, perché prevede di anticipare un cambio di trend che non si è ancora verificato, ed è quindi riservato a coloro che hanno oramai acquisito una notevole pratica ed esperienza, ciò nonostante lavorare in controtrend il più delle volte si rivela perdente.
LO STOP LOSS
Il sistema migliore per proteggersi dalle improvvise variazione del mercato è l'applicazione sistematica di una protezione detta stop loss (taglio alle perdite), esso avviene tramite l'immissione di un'ordine opposto a quello primario ad attivazione automatica, ed ha lo scopo di proteggere il capitale da onerose perdite difficilmente rimediabili, lo stop loss và inserito ad personam, e deve corrispondere alla perdita massima sopportabile per ogni operazione.
Lo stop loss una volta inserito non và mai spostato, perché aggraverebbe la perdita prevista, di fatto quando scatta uno stop loss, stabilisce che è stato fatto un'errore di valutazione o che a fronte di una valutazione esatta, un fattore imprevisto ha fatto cambiare improvvisamente direzione al mercato. Lo stop loss, in ogni caso, non fornisce una protezione assoluta, infatti, in momenti particolarmente coincitati può anche venir saltato dalle quotazioni, determinando in tale evenienza una perdita maggiore di quella preventivata.
IL TRAILING STOP
Quando un'operazione si dimostra esatta, ed incomincia a produrre un guadagno virtuale, occorre proteggere lo stesso, facendolo divenire un guadagno reale, il metodo migliore per fare ciò è usare il cosiddetto Trailing Stop, ovvero l'inserimento di uno stop oltre il prezzo di carico dell'azione, e l'adeguamento in maniera dinamica di tale stop, mediante l'innalzamento o l'abbassamento dello stesso a seguire la crescita o la di munizione dei prezzi.
LE REGOLE
Esistono regole implicite nell'operatività di trading, ne elenco alcune
. Ragionare sempre con la propria testa, senza farsi mai condizionare da altri soggetti
. Non lasciare mai andare in perdita un'operazione in utile
. Usare sempre lo stop loss
. Non spostare mai lo stop loss
. Evitare di operare se non si è in situazioni ottimali e se non si dispone del tempo necessario
. Controllare le proprie emozioni
. Valutare attentamente le entrate e le uscite dal mercato, evitando operazioni senza senso o ad alto rischio
. Valutare e monitorare i propri risultati, non esitando a smettere se si accorge di non essere portati per questa attività
. Durante le prime esperienze limitarsi alle operazioni più semplici, dedicando particolare cura alla protezione del proprio capitale
. Non essere schiavi del denaro, ma cercare di trarre la maggior soddisfazione dal corretto utilizzo della metodologia adottata.
. Rammentare sempre che solo chi è metodico e disciplinato, avrà successo in quest'attività
LE REGOLE DEL 3D
Partecipare ad una comunità virtuale, inevitabilmente, vuol dire accettarne e condividerne i momenti e le aspettative, all'interno del 3d, non ci sono regole particolari ma solo norme di buon senso, ne elenco alcune:
. Uguaglianza - non ci sono capi o gerarchie, esistono solo persone più esperte
. Rispetto - ogni opinione deve essere posta nel rispetto degli altri partecipanti rifuggendo da inutili polemiche e provocazioni, ed evitando di gioire in maniera smodata per i propri guadagni o rallegrarsi per le perdite altrui, è altresì consigliato un liguaggio educato
. Mutualità - ogni partecipante è tenuto ad aiutare gli altri, nei limiti delle proprie capacità
CONCLUSIONE
Questo lavoro verrà periodicamente pubblicato sul 3d, ed è suscettibile di modifica a fronte di suggerimenti che chiunque potrà suggerire.

agg 12/11/2004 regola nn scritta n, 221 - la reazione sui doppi spikes è tra 5 e 8 tick ...
Considerazioni su movimento del 16/11 su Stm di Yoyo :
1) quando viene rotto un livello che ha retto a più urti, questo difficilmente viene recuperato
2) c'è cmq sempre un tentativo di recupero, ma non prima di aver avvicinato il livello successivo
3) la rottura ed il mancato recupero accelera il movimento portando le quotazioni a cercare un livello più resistente.
4) da tutto ciò possiamo tranquillamente affermare che "non tutti i livelli hanno medesima valenza"

Introduciamo adesso un nuovo elemento operativo, quello che mancava "l'obiettivo" Minimo da 0 tick allo 0,5%
Normale da + dello 0,5% all' 1%
Ottimo da + 1% a pari range oscillazione
Top oltre range di oscillazione.

Traduco in tick sul momento attuale
Minimo da 0 a 8 tick
Normale da 9 a 16 tick
Ottimo da 17 al range di oscillazione
Top oltre il range di oscillazione
Con n° max di operazioni 8 (pari a 16 eseguiti)

buon proseguimento


ricordo i livelli yoyo
11,01-10-18-29-38-50-60-68-78-89
12,01-14-29-39-52-64-80-89
13,02-12-24-32-43-52-62-70-80-93
14,09-18-32-42-52-70-82-91
15,03-11-21-36-51-62-79-90
16,01-11-23-37-49-62-82-92
17,01-13-26-38-49-67
 
poco tempo in questi giorni.......

STM mi sembra ingabbiata tra 14.65 e 14.50 dove è stata venduta-comprata( molto)
l'uscita dovrebbe generare un bel trend
sempre max attenzione alle finte ....
 
ho giusto un'attimo di tempo...

i dati di oggi:
 
passo per un saluto....Stm sempre li ingabbiata in 15-20 tic.... :o :rolleyes:
buon trading, ci sentiamo nel pomeriggio.
 
buon giorno a tutti
provo a seguire fino alle 10
sono lo da ieri sera da ,57
 
buongiorno e buon trading a tutti....
tempo 0 in questi giorni....
ripasso per salutare...ciao
 
oibò
book vuoto
grassoni ancora a letto....
 
buon giorno... un saluto veloce spero di farcela a seguire il pomeriggio.. buon trading OK!
 
Stocastico a terra
debole
segnale sh
sl a ,51
e revers sh a ,49
 
sh 56 mm in allargamento, spazio stretto.
 
..ciao a tutti ..aperto sh 56 in trend..tp 48 ..sl 63
 
scivola
chiuso e reversato sh da ,54
-3 tick
 
manuel666 ha scritto:
..ciao a tutti ..aperto sh 56 in trend..tp 48 ..sl 63
ciao
è difficile vedere un trend con 150k di pezzi scambiati :rolleyes:
 
Indietro