Zopa.it in Live Meeting su FOL

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Registrato
23/3/00
Messaggi
500
Punti reazioni
82
Mercoledì 13 maggio, dalle ore 14 alle ore 17, abbiamo il piacere di ospitare Maurizio Sella, AD di Zopa Italia, e il suo team che risponderanno alle domande e curiosità degli utenti del forum sul social lending.

Sarà possibile inoltrare le domande già dalle ore 9.00 dello stesso giorno su questo forum. Ricordiamo che il Live Meeting sarà visibile a tutti, mentre per inviare la domanda bisognerà essere registrati su Finanzaonline.

Per chi ancora non ne avesse sentito parlare, ecco qualche informazione di background: Zopa.it è la prima community di social lending presente in Italia che consente alle persone di prestarsi denaro direttamente online, tagliando fuori gli intermediari tradizionali, ottenendo condizioni più vantaggiose e restituendo un volto umano alla finanza personale.
La community di Zopa (Zona di Possibile Accordo) è fatta da Richiedenti (chi chiede un prestito, da 1.500 a 15.000 €) e da Prestatori (chi investe prestando ad altri, da 100 a 50.000 €) che interagendo direttamente tra loro determinano i tassi. Negli ultimi 12 mesi il rendimento medio lordo per i Prestatori è stato del 7,9%, mentre i Richiedenti hanno goduto di un Taeg medio del 9,6%.

Zopa.it ha il ruolo di facilitatore: crea il mercato e ne fissa le regole (ad es. la ripartizione del rischio su 50 diversi Richiedenti), valuta il merito creditizio dei Richiedenti (A+, A, B, C) e la documentazione fornita, gestisce i flussi di pagamento tra le parti e il recupero credito. Ad aprile ’09, in 15 mesi di attività, la community di Zopa.it conta 40mila iscritti e sulla piattaforma si sono conclusi oltre 1.000 prestiti per un importo di oltre 6 milioni di euro. Zopa è nata nel marzo 2005 in UK, dove conta più di 220mila iscritti e più di 35 milioni di sterline scambiate.

<p><a href="http://www.zopa.it/r/UYKRWMLVYYA" target="_blank"><img src="http://immagini.finanza.com/immagini/pubblicita/zopa/zopa-logo.gif" alt="" width="139" height="98" border="0"></a></p>


UPDATE ORE 17.01 del 13 MAGGIO 2009 - ZOPA PROMO DEDICATA AGLI UTENTI DI FINANZAONLINE

Se siete interessati a provare Zopa come prestatori, vi offriamo la possibilità di un extra rendimento eliminando la commissione dell' 1% a Zopa per tutto il 2009. Basta registrarsi entro il 31 maggio seguendo questo link http://www.zopa.it/r/nofees2009
(regolamento in http://www.zopa.it/ZopaWeb/public/help/help-legale/various/promo_nofees2009.htm).
 

Oracolo di Pioltello

Nuovo Utente
Registrato
23/10/08
Messaggi
1.953
Punti reazioni
91
si possono già inserire le domande?

La prima: il prestatore conosce il richiedente?
Fiscalmente l'interesse percepito dal prestatore viene tassato direttamente da Zopa o deve metterlo lui nella dichiarazione dei redditi?
 

Wild Weasel

Nuovo Utente
Registrato
30/9/99
Messaggi
21.018
Punti reazioni
993
E' possibile inserire le domande sin da ora.

Dalle ore 14, il team di Zopa risponderà alle vostre domande

Vi ricordo che il forum è moderato, quindi le domande che inserirete non saranno subito visibili.
 

lagorai

Nuovo Utente
Registrato
4/4/01
Messaggi
35
Punti reazioni
1
Social Lending: Zopa e Kiva

Buongiorno,
si parla molto del fenomeno del social lending, e sicuramente Zopa è un buono strumento per eliminare l'intermediario bancario così costoso e forse anche restrittivo.

Per me vi posizionate a metà tra una banca ed un prestito sociale, ma analizzando questo fenomeno rivolto al sociale da un punto di vista etico, come vedete la soluzione adottata da Kiva.org?
grazie
 

ghizzo

Nuovo Utente
Registrato
11/9/08
Messaggi
214
Punti reazioni
9
Salve!

Volevo sapere se in un futuro prossimo Zopa sarà in grado di effettuare direttamente le trattenute di legge sugli interessi maturati, senza che debba farlo personalmente il prestatore nella dichiarazione dei redditti.

Grazie.
 

Fantori

Nuovo Utente
Registrato
12/6/02
Messaggi
6
Punti reazioni
1
Buongiorno: devo ammettere che non vi conoscevo.

Ho letto rapidamente una vostra presentazione e devo dire che l'idea è sicuramente interessante.

Ci sono realtà simili alle vostre in Italia o all'estero?

Quali sono i numeri ed il trend di crescita della vostra iniziativa?
 

w l'inter!!

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
1/12/08
Messaggi
804
Punti reazioni
33
Francamente non sapevo nemmeno che esistesse una simile realtà.
Un dato mi ha incuriosito.
Quello dei tassi medi lordi.
Mi piacerebbe sapere quali sono i tassi netti per il prestatore, cioè che costi deve sopportare?
E poi, mi sembrano molto alti. Immaginavo dei tassi minori che quelli delle banche.
Oggi quali sono i tassi in vigore?
E variano al variare del richiedente del prestito? Cioè c'è un rating anche per i richiedenti?
E come fate a stabilirlo se non ci conoscete?
Grazie
Saluti
 

aaaa47

Nuovo Utente
Registrato
28/8/08
Messaggi
13.457
Punti reazioni
654
che differenze avete notato, a livello di insolvenze, tra UK e italia?
visto che si dice sempre che gli italiani sono un popolo di furbi e truffatori, presumo che le insolvenze siano nettamente superiori.
grazie
 

lagorai

Nuovo Utente
Registrato
4/4/01
Messaggi
35
Punti reazioni
1
Una domanda molto semplice.

Cinque buoni motivi per scegliere di dedicare parte del mio budget di investimento su Zopa.
E se ci sono dei rischi o aspetti negativi o deboli facendo questa scelta.
 

vwpower

Nuovo Utente
Registrato
13/5/09
Messaggi
30
Punti reazioni
1
buongiorno,
come riuscite a coprire la differenza tra i tassi dei prestatori e quelli dei debitori?
 

veneto

Nuovo Utente
Registrato
13/5/09
Messaggi
1
Punti reazioni
1
Investimento

Buongiorno e complimenti per l'iniziativa. Vedendola dal punto di vista di chi presta denaro, avrei un paio di domande:

1) ogni investimento ha un rendimento previsto e un rischio. Riguardo il redimento abbiamo visto sul sito quale sia stato il tasso medio nel recente passato. Secondo la vostra esperienza vorrei sapere quali sono i rischi di questo investimento e come posso quantificarli

2) Quanta parte del proprio patrimonio potrebbe essere impiegata in questo tipo di investimento?

grazie mille

veneto
 
  • Like
Reazioni: Sal

Sdm

BIBO, ...ergo sum!
Registrato
28/8/03
Messaggi
600
Punti reazioni
36
Cosa succede in caso di insolvenza del Richiedente?
In tale eventualità come è tutelato il Prestatore?
 

0rigami

Nuovo Utente
Registrato
10/2/09
Messaggi
1.565
Punti reazioni
148
oltre a un serio commento sui sistemi di valutazione di solvibilità dei clienti, e sulle procedure in caso di insolvenza, è importante sapere come vengono gestiti i capitali "in attesa". UNa lamentela sentita fin troppo spesso è la lentezza nell'assegnare i capitali ai prestiti..... il che significa che se uno affida sull'account una cifra consistente (20k? 50k?) rischia di vederne un'enorme parte improduttiva per lungo tempo mentre se piazza cifre irrisorie (dai 1000 in giu) lo sforzo e il lavoro necessario, per quanto piccoli, non valgono i risultati. Anche perchè, per quanto i cc siano pari o sotto l'1% ci sono ancora conti di deposito al 4% quindi il tasso medio vantato su zopa, 7.9% credo (a cui va tolto l'1% di commissione, per di più) non sembra un ritorno sufficientemente alto per ignorare i rischi di insolvenza E il rischio di avere parte del capitale totalmente improduttivo
 

9999

Nuovo Utente
Registrato
16/7/06
Messaggi
20.692
Punti reazioni
42
Inizio io, allora.
Volevo chiedere se ci sono garanzie per i prestatori, e quali sono le spese di mediazione.
Iniziativa interessante, grazie mille.
 

deck80

Nuovo Utente
Registrato
23/4/09
Messaggi
353
Punti reazioni
7
Salve, passo subito alla domanda.
Nonostante l'idea alla base di Zopa sia meritevole di supporto ( soprattutto in un periodo in cui si è molto critici nei confronti dei canali "tradizionali" ) mi sembra che tutto sommato i numeri - i volumi di affari - siano abbastanza limitati.
Secondo voi qual è il principale freno all'affermazione di questo modello di "social lending"?

Grazie e buon lavoro.
 

Fantori

Nuovo Utente
Registrato
12/6/02
Messaggi
6
Punti reazioni
1
Chi garantisce il buon fine dell'operazione di prestito.



In altre parole, chi si accolla il rischio di credito?
 

porchetto

la casa non fallisce
Registrato
20/10/05
Messaggi
14.349
Punti reazioni
653
come è possibile che i prestatori hanno un rendimento medio del 7,9% e i richiedenti del 9,6%
quasi il 18% va in commissioni e tasse?
 

Maurizio Sella

Nuovo Utente
Registrato
5/5/09
Messaggi
18
Punti reazioni
0
Buongiorno a tutti e grazie di partecipare a questo Live Meeting. Ci fa molto piacere dialogare con una platea così competente ed appassionata ed in grado di recepire una novità nel mondo della finanza quale il Social Lending di Zopa.

Sono uno dei fondatori di Zopa in Italia, iniziativa alla quale mi sono appassionato dal 2006, dopo aver lavorato nel mondo della finanza tradizionale per oltre 20 anni (asset management), principalmente con Citibank a Londra ed anche con il gruppo Julius Baer. Ho iniziato presto... ho infatti 45 anni.

Partecipano con me anche Carlo, Mauro e Pavel del mio valido team ed insieme cercheremo di dare soddisfazione a tutte le vostre curiosità.

Spero che al termine di questo incontro potremmo annoverare molti di voi nella schiera appassionata di zopiani... siamo pronti dunque per le vostre domande!

Maurizio Sella
 
Registrato
23/3/00
Messaggi
500
Punti reazioni
82
Buongiorno a tutti,

vi segnalo che il dott. Maurizio Sella, AD di Zopa Italia, e il suo team (Carlo, Pavel, Mauro) sono arrivati presso i nostri uffici.

A breve partirà la sessione Live Meeting e inizieremo a pubblicare le risposte alle domande già pervenute.

Grazie a tutti
 

guercio

Nuovo Utente
Registrato
12/5/09
Messaggi
1
Punti reazioni
0
grazie!!!!

Ciao, sono da inizio anno prestatore in zopa e, frequentatore del blog zopa all'interno del quale devo dire è sempre molto attivo uno scambio di informazioni tra noi prestaori, richiedenti e lo Zopa-Team. Sono molto soddisfatto dell'operazione grazie alla quale riesco ad ottenere rendimenti molto più alti di quelli delle banche e la speranza di farli avere più bassi a chi li prende in prestito. Visto che il sistema lo conosco quello che invece mi chiedo è, come va la società Zopa? riesce con le poche commissioni che prende e gli altri vari introiti a raggiungere un utile e se non, quando è previsto lo raggiungerà? sinceramente l'unica cosa che mi frena dall'apportare maggior capitale è l'inceretezza di come vadano le cose. So benissimo che in ogni caso i rapporti sono tra noi privati e quindi non perderei nulla da un eventuale chiusura (per scaramanzia non usiamo altre parole) di Zopa ma sarebbe alquanto problematic andarli a riprendere i 10-20-30 euro sparsi per l'Italia...
Cordiali saluti e buon lavoro
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.