zucchi

  • Trading Day 19 aprile Torino - Corso Gratuito sull'investimento

    Migliora la tua strategia di trading con le preziose intuizioni dei nostri esperti su oro, materie prime, analisi tecnica, criptovalute e molto altro ancora. Iscriviti subito per partecipare gratuitamente allo Swissquote Trading Day.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

bilo

Nuovo Utente
Registrato
12/8/03
Messaggi
411
Punti reazioni
16
Qualcuno ha notizie di questo titolo che ha deciso improvvisamente di calare?


grazie
 
Scritto da bilo
Qualcuno ha notizie di questo titolo che ha deciso improvvisamente di calare?


grazie

Anch'io posseggo azioni Zucchi che ultimamente sono scese eppure l'ultima relazione trimestrale mostrava un utile netto in forte miglioramento ho notato che nel book di oggi c'rano molte azioni in vendita forse qualcuno deve uscire da questo titolo e di conseguenza scende, non credo ci siano notizie negative, speriamo nell'ultima seduta della settimana in un recupero delle quotazioni.

Cmq se qualcuno ha notizie si faccia avanti.;)

saluti
 
le ultime notizie sono un po' datate......... :D



Zucchi: il Cda approva la relazione trimestrale 30 settembre 2003
.. ..
Il Consiglio di Amministrazione della Vincenzo Zucchi S.p.A., società quotata presso l’MTA di Borsa Italiana, leader europeo nella produzione e distribuzione di biancheria per la casa, ha oggi approvato la relazione sull’andamento della gestione al 30.9.2003.
Il fatturato di tale periodo è stato di 260,6 milioni di Euro, (-4,2% rispetto a quello dello stesso periodo del precedente esercizio).
L’utile operativo è risultato di 5,2 milioni di Euro, contro 8,4 milioni di Euro dei primi nove mesi 2002.
Il risultato al netto delle imposte e della quota di pertinenza di terzi è stato negativo per 4,6 milioni di Euro contro 4,2 milioni di Euro del corrispondente periodo 2002.
L’indebitamento finanziario netto è passato da 85,4 milioni di Euro al 31.12.2002 a 109,6 milioni di Euro al 30.9.2003. L’incidenza degli interessi passivi netti sul giro d’affari è stata dello 0,8%, come nell’analogo periodo dell’esercizio precedente.
I nuovi investimenti in immobilizzazioni sono ammontati a 15,7 milioni di Euro (17,8 milioni di Euro nei primi nove mesi 2002).
“La crescente importanza delle vendite di fine anno e la maggior presenza di punti di vendita diretti – ha dichiarato Giordano Zucchi, Presidente della Capogruppo – accentuano l’andamento stagionale del fatturato, tradizionalmente più elevato nel quarto trimestredell’anno, e rendono difficile, in un riflessivo clima di propensione al consumo, la previsione del risultato annuale, che si ritiene peraltro possa risultare non lontano da quello dell’esercizio precedente.”
 
Dalle parole di Giordano Zucchi sembra di capire che il bilancio di Zucchi del 2003 possa essere un po' inferiore a quello del 2002;

molte aspettative sono riservate alle vendite natalizie;


non sono capace di prevedere come sono andati gli acquisti sotto le feste anche perchè tra prodotto e prodotto può esserci una discreta differenza;

i due fattori che mi hanno portato in passato a seguire il titolo erano la possibile conversione delle risparmio in ordinarie, a questo punto con le quotazioni di oggi già assorbito, e il dividendo che per entrambe le tipologie di titoli è interessante.

rimane quest'ultima speranza anche se con un calo degli utili va visto quanto sarà il pay-out;

a questo punto invece delle risparmio torno ad osservare le ordinarie che sotto i 4 € potrebbero diventare un investimento interessante per chi non ha fretta, sperando nel dividendo, che se dovesse essere confermato quello dello scorso anno, per la cronaca 0,25€ (0,28 per le risparmio) avrebbe un rendimento del 6% circa.


Saluti!!! ;)
 
Scritto da calypso
Dalle parole di Giordano Zucchi sembra di capire che il bilancio di Zucchi del 2003 possa essere un po' inferiore a quello del 2002;

molte aspettative sono riservate alle vendite natalizie;


non sono capace di prevedere come sono andati gli acquisti sotto le feste anche perchè tra prodotto e prodotto può esserci una discreta differenza;

i due fattori che mi hanno portato in passato a seguire il titolo erano la possibile conversione delle risparmio in ordinarie, a questo punto con le quotazioni di oggi già assorbito, e il dividendo che per entrambe le tipologie di titoli è interessante.

rimane quest'ultima speranza anche se con un calo degli utili va visto quanto sarà il pay-out;

a questo punto invece delle risparmio torno ad osservare le ordinarie che sotto i 4 € potrebbero diventare un investimento interessante per chi non ha fretta, sperando nel dividendo, che se dovesse essere confermato quello dello scorso anno, per la cronaca 0,25€ (0,28 per le risparmio) avrebbe un rendimento del 6% circa.


Saluti!!! ;)
Grazie Calypso;)
 
Scritto da calypso

rimane quest'ultima speranza anche se con un calo degli utili va visto quanto sarà il pay-out;

a questo punto invece delle risparmio torno ad osservare le ordinarie che sotto i 4 € potrebbero diventare un investimento interessante per chi non ha fretta, sperando nel dividendo, che se dovesse essere confermato quello dello scorso anno, per la cronaca 0,25€ (0,28 per le risparmio) avrebbe un rendimento del 6% circa.


Saluti!!! ;)

Direi che hai azzeccato il problema in modo esemplare.
Evidenzierei anche il fatto che i volumi sono VERAMENTE bassi. Non mi ricordo quanto azioni sono in circolazione, ma qui siamo a livelli di delisting :-)

saluti

P.S. quando e' previsto il CDA per il bilancio 2003 (e quindi per stabilire il dividendo)?

Bilo
 
ZUCCHI

Oggi ci sono differenze nel book (RNC)

abbiamo un 10000 in acquisto a 4 euro (che e' una qta strana per l'azione in oggetto). E c'e' sempre quello in acquisto a 3,95 per 4500 pezzi. Sempre e comunque, che piova o ci sia il sole:-)


mah?!?!?


Bilo
 
Perchè non ritornare a seguirle un po'?


In giro ci sono poco più di 2.900.000 azioni ordinarie pari a circa il 12% del capitale.

Pochino direi quindi, come abbiamo già detto in altre occasioni, questo titolo può catturare l'interesse oltre che per l'aspetto dei conti anche per l'eventuale delistiling.

Questo è l'ultimo comunicato ufficiale della società:

Fatturato consolidato 2003 in leggera flessione
Crescita del fatturato in Italia del 5,9%
Presentato con successo alla Fiera di Francoforte un tessuto innovativo
Mercato USA ancora penalizzato dall’andamento debole del dollaro




Le vendite in Italia sono aumentate del 5,9% passando dai 190,7 milioni di Euro del 2002 ai 202 milioni di Euro del 2003, mentre si è ridotto il fatturato all’estero, penalizzato per le vendite sul mercato U.S.A. dalla variazione del rapporto di cambio Dollaro/Euro e per quelle sul mercato francese dall’aumentata penetrazione di prodotti dai Paesi a bassi salari. Questo fa sì che il fatturato consolidato del Gruppo chiuda il 2003 con 390 milioni di Euro, in flessione del 3,8% rispetto all’anno precedente.
Il fatturato della Capogruppo è stato di 102,6 milioni di Euro (+14,6% rispetto all’anno precedente). È continuata l’espansione della rete di negozi monomarca e di outlets, di proprietà o in franchising, che aumentano la visibilità dei marchi Bassetti, Zucchi, marchi sostenuti da importanti campagne di comunicazione.
“Siamo reduci – ha dichiarato il Presidente Giordano Zucchi – dalla Fiera di Francoforte (la più importante rassegna mondiale del tessile-casa) dove abbiamo riscosso grande interesse (e buone vendite) per un gradevolissimo tessuto ottenuto grazie ad un innovativo processo di tintura e stampa in filo.
Continua quindi l’impegno del Gruppo nella ricerca di nuovi prodotti, per mettere a disposizione delle donne tessuti sempre più pratici e gradevoli, che consentano loro di rendere calde e accoglienti – con una spesa ragionevole – le loro abitazioni".



I due punti salienti che emergono da questo comunicato sono l'impatto dell?euro che penalizza le vendite negli Usa e in Francia la concorrenza di quei paesi a bassi salari.
Per il resto il gruppo sembra godere di una discreta salute.

Mancano notizie sul dividendo; dobbiamo aspettare il 24 marzo quando il Cda discuterà dell'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2003 e lì ne sapremo un po' di più.

Ai prezzi di venerdì il rendimento fra azioni ordinarie e risparmio, si è livellato, sempre che anche quest'anno venga distribuito uguale all'anno scorso, pari a circa il 5,6% per le ordinarie e il 6% per le risparmio.

Io le ricomincio a seguire....chissà che non ci possa scappare un'acquisto.....

;)
 
Scritto da calypso
Perchè non ritornare a seguirle un po'?


In giro ci sono poco più di 2.900.000 azioni ordinarie pari a circa il 12% del capitale.

Pochino direi quindi, come abbiamo già detto in altre occasioni, questo titolo può catturare l'interesse oltre che per l'aspetto dei conti anche per l'eventuale delistiling.




Il ragionamento fila, il problema e' che si rischia di rimanere "bloccati" su un titolo con cosi' scarsi movimenti per chissa' quanto tempo :-(

Ciao
Bilo
 
Scritto da bilo
Il ragionamento fila, il problema e' che si rischia di rimanere "bloccati" su un titolo con cosi' scarsi movimenti per chissa' quanto tempo :-(

Ciao
Bilo


E' vero bilo, non è un titolo molto liquido però ti ripeto, a 3,8 un pensierino comincio a farlo davvero.


Temo solo la forza del dollaro che potrebbe ridurre gli utili della società perchè per il resto per me a questi prezzi può valere un investimento.

Da seguire l'eventuale dividendo: nel caso di una conferma di 0,25€ per azione avremmo un rendimento pari al 5,7%, niente male.

Per chi entra su questo titolo, a meno di clamorose fiammate da non mettere comunque in preventivo, ci vuole grande, grande pazienza.

Confermo l'interesse.........guardiamo se si trasforma in qualcos'altro......

;)
 
Scritto da calypso

Per chi entra su questo titolo, a meno di clamorose fiammate da non mettere comunque in preventivo, ci vuole grande, grande pazienza.

Confermo l'interesse.........guardiamo se si trasforma in qualcos'altro......

;)

Direi che sia il caso di dare una occhiata agli anni scorsi in quanto tempo ha recuperato dopo lo stacco del dividendo


Ciao
Bilo
 
Credo che soffra il dollaro debole, questa è una mia personale e poco fondata, ammetto, constatazione.

Il 24 marzo ne sapremo di più
 
Sfiorato l'acquisto.......:angry: :angry: :angry:



Domani ci riprovo......io un prezzo in testa ce l'ho e ci provo.......



Ripeto che una delle cause, secondo me, del calo delle quotazioni è da attribuire al dollaro debole; siccome la moneta verde è in recupero, aiutato forse da una politica monetaria non più così "generosa", la società potrebbe trarne un po' di beneficio....

Compro e tengo aspettando il 24 marzo e poi........se son rose fioriranno......


;)
 
Oggi sono entrato sul titolo ordinario; modica quantità da tenere lì in attesa prima del 24 marzo e poi, eventualmente del dividendo.


Comprare un titolo che ha un book value di 6,26, quindi con un prezzo/bv pari a circa 0,6 non è male.

Gli ultimi dividendi sono sempre stati "generosi" e la possibilità che gli utili a fine anno possano essere simili a quelli dell'anno scorso esiste.


Mi rendo conto che si tratta di una discreta scommessa ma mi sono sentita di farla; vero è che il titolo potrebbe, di fronte ad una relazione del bilancio 2003 deludente soffrire ma secondo me è minore questa possibilità, già in parte compresa nel prezzo che oggi esprime la società, rispetto ad un blencio "migliore" di quello preventivato che darebbe sprint al titolo.

Anche qui, come su altri titoli, non ho fretta. I marchi Zucchi, Bassetti in Italia, o le licenze di vendita su Ferrari, Armani tanto per citarne alcuni sono, in prospettiva di una ripresa dei consumi auspicata dalla Bce, validi riferimenti del settore.

A tutto ciò si aggiunge il dollaro: un ridimensionamento dell'euro a favore del biglietto verde porterebbe salute ai conti della società.

Stiamo lì a vedere, senza eccessiva enfasi, l'evolvrsi della situazione.


Chi di voi è sul titolo o lo segue oltre a bilo?


Saluti!!! ;)
 
Mi lasciate solo?....
 
Scritto da calypso
Mi lasciate solo?....

:-)

No :-)

il problema e' che non ho molte cose da dire.

Il titolo non riesco piu' a capirlo, sinceramente ... e non mi fido molto.

ma devo ristudiarlo ...

Ciao

Bilo
 
Scritto da calypso



Chi di voi è sul titolo o lo segue oltre a bilo?


Saluti!!! ;)



Ho delle rnc in portafoglio da anni proprio x il dividendo poi se saliranno meglio.
OK!
 
Non è un titolo facile......

Qui bisogna avere molta ma molta pazienza.....

E' un titolo molto legato ai consumi e se la ripresa langue soffre; inoltre soffre, come è stato precisato nel comunicato della società, la forza del'euro.

E' vero, i segnali sono scarsi;

tre scenari possono giustificare l'interesse sul titolo:

- delistiling;
- buon dividendo, sia per le ordinarie che per le risparmio;
- calo dell'euro;

e una quarta legata allo scenario macroeconomico:

- ripresa dei consumi

Saluti a tutti gli amici che seguono Zucchi!!!!
;)
 
Un saluto ai pochi intimi di Zucchi ;)


Oggi, fra un pensiero ed un altro, mi è venuto a mente una cosa: e se la differenza fra ordinarie e risparmio fosse dovuta al fatto che quest'anno il dividendo verrà distribuito solo a quest'ultime?

:mmmm:


Se facciamo due conti vediamo che lo spread fra le due tipologie di titoli è circa lo stacco del dividendo, 0,28€ l'anno scorso; una volta staccato il dividendo possibile conversione delle risparmio in ordinarie, visto lo scarso flottante e le quotazioni allineate.


Qualcuno ha una sua idea in proposito?
 
In passato l'ho seguita in prossimità dei dividendi e ne ho sempre beneficiato, come sono messi con i numeri 2003? Quando saranno comunicati? Per le risparmio si può ipotizzare un dividendo in linea con lo scorso anno?

Ciao
 
Indietro