• Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

N

Messaggi del profilo Ultime Attività Messaggi e Discussioni Info

  • I francesco volevano uscire da da molti anni specie per le assurde gestioni delle assicurazioni. Ora dipendera' da chi sarà' la banca aggregante . Se vicina ai francesi bene altrimenti loro cederanno il pacchetto cosa che stanno già' sondando da mesi . Mi creda.
    Sulla chiusura conto ci stavo già pensando. Chi me lo fa fare di rischiare anche la semplice chiusura di un'agenzia comoda ma sicuramente a rischio in caso di future ristrutturazioni?
    Riguardo alla politica, siamo del tutto d'accordo. A mio modesto parere la commistione politica di stampo "cattocomunista", che si pensava, a genova, fosse uno dei motivi della forza presunta di CARIGE è stata uno dei principali fattori di disfacimento della banca.
    Grazie della cortese attenzione
    La sua ammissione vale come emendamento .
    Legga sotto


    Le sintetizzoin breve.
    La Fondazione potrebbe far saltare il banco minacciando di non votar l'aumento . Bankit ha riservatamente oggi detto alla Banca che se salta l'aumento commissaria
    La Banc e le compagnie assicurative che NON verranno vendite ad Apollo che Ivass ha bloccato e anche Apollo specula ovviamente sul valore dell'asset adesso. Si prevede un calo ulteriore di circa il 20% per far raggiunger al titolo un valore con cui una altra Banca , potrebbe essere Ubi prenderebbe la quota della Fondaziome che non ha i soldi e diventerebbe azionista di maggioranza. Ubi ha anche le assicuraIoni con Ageas che era la prima pretendente un anno fa alle assicurazini Carige. Questa in estrema sintesi . La Banca sta messa molto male patrimonialmente siamo al quasi default se non si interviene presto. Vedra' le notizie che si rinlcrreranno fra speculaIone false notizie e fatti veri. Ci sono gia' molti correntisti che chiudono i conti. Siamo al panico . Un caso totale accentuato adesso vedra' dalla POlitia che si metterà' in pista incasinando ancora di più' le cose. A presto.
    quando vuoi 'bollinare' qualche messaggio, devi premere l'icona a forma di bilancia - quella centrale delle tre icone in basso nell'area dei dati del nick, quella chiamata 'Vota l'utente' nel momento in cui passi sopra col mouse - quindi scegliere 'Approvo' per il bollo verde o 'Disapprovo' per quello rosso, ed eventualmente - è obbligatorio in caso di disapprovazione - indicare il tuo commento al messaggio
  • Sto caricando...
  • Sto caricando...
  • Sto caricando...
Indietro